Società Sportiva Lazio 2017-2018

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Società Sportiva Lazio.

Società Sportiva Lazio
DK-Lazio (15).jpg
La formazione della Lazio scesa in campo nel ritorno degli ottavi di Europa League
Stagione 2017-2018
AllenatoreItalia Simone Inzaghi
All. in secondaItalia Massimiliano Farris
PresidenteItalia Claudio Lotito
Serie A5º posto (in Europa League)
Coppa ItaliaSemifinali
Europa LeagueQuarti di finale
Supercoppa italianaVincitore
Maggiori presenzeCampionato: Strakosha (38)
Totale: Strakosha (53)
Miglior marcatoreCampionato: Immobile (29)
Totale: Immobile (41)
StadioStadio Olimpico di Roma (70 634 posti)
Abbonati11 411[1]
Maggior numero di spettatori68 236 vs. Inter (20 maggio 2018)[1]
Minor numero di spettatori0 vs. Zulte Waregem (28 settembre 2017)[2][3]
Media spettatori27 783¹
¹ considera le partite giocate in casa in tutte le competizioni.
Dati aggiornati al 20 maggio 2018

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Società Sportiva Lazio nelle competizioni ufficiali della stagione 2017-2018.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2017-18 inizia per i biancocelesti con la vittoria della Supercoppa italiana, conseguita battendo 3-2 la Juventus in trasferta.[4] Grazie al successo, l'allenatore Simone Inzaghi diviene il primo biancoceleste ad aver vinto il trofeo sia in campo che dalla panchina.[5] La squadra romana parte bene anche in campionato - dove rimane ancorata alle posizioni di vertice[6], battendo di nuovo i bianconeri a Torino come non accadeva da 14 anni[7] - ed Europa League[8], in cui 4 vittorie consecutive garantiscono il passaggio ai sedicesimi di finale con 180' di anticipo.[9] Sul finire dell'anno, la formazione accede inoltre alle semifinali di Coppa Italia eliminando il Cittadella e la Fiorentina.[10][11] Il girone di andata viene archiviato da un pareggio senza gol contro l'Inter, che lascia i nerazzurri in terza posizione con 4 punti di margine sui biancocelesti (quinti in graduatoria, avendo anche 2 punti in meno della Roma).[12] Sarà invece l'altra milanese a sconfiggere i romani in coppa nazionale, prevalendo ai rigori dopo che le due sfide erano terminate a reti bianche; in precedenza, le Aquile avevano ottenuto la qualificazione per gli ottavi di Europa League.[13][14]

Successivamente, i biancocelesti hanno la meglio sugli ucraini della Dinamo Kiev (vincendo per 2-0 al ritorno dopo il 2-2 dell'andata[15]) Nei quarti di finale vengono invece battuti dall'austriaco Salisburgo, che ribalta in casa una sconfitta per 4-2 subìta a Roma.[16] L'ultimo obiettivo rimasto disponibile, il quarto posto che garantisce l'ingresso in Champions League, viene mancato nelle giornate finali.[17] Giunta al turno conclusivo con 3 punti di margine sull'Inter, la Lazio viene battuta dai nerazzurri e agganciata in classifica: l'esito degli scontri diretti arride ai milanesi, che ottengono così la qualificazione al massimo torneo continentale.[18] I romani devono così accontentarsi di partecipare all'Europa League, con il quinto posto finale.[18]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

La nuove maglie sono stata presentate il 20 luglio 2017 allo Spazio Novecento, noto locale romano, dove i calciatori Marco Parolo, Jordan Lukaku, Sergej Milinković-Savić, Ștefan Radu e il portiere Ivan Vargić hanno sfilato con esse indosso. Sulla maglia casalinga celeste spicca il ritorno dello stemma esagonale usato dal 1983 al 1985 che racchiude l’aquila stilizzata. Il colletto è a girocollo bianco, così come il bordo delle maniche. Sul retro, all'altezza del collo, troviamo la scritta “S.S. Lazio” in rilievo, a sovrastare i nomi e i numeri di colore bianco che mantengono il font dello scorso anno.

Per il ritorno in Europa League la squadra indosserà la maglia a strisce verticali biancocelesti, il cosiddetto “modello Argentina” con cui ha alzato al cielo la Supercoppa UEFA 1999. Il colletto è a polo con vela in maglieria, sul retro le righe verticali sono relegate in fondo per lasciare spazio a uno sfondo bianco su cui poggiano nomi e numeri blu.

Nel corso del ritiro pre-campionato è stata svelata anche la terza maglia, caratterizzata da un blu elettrico che sfuma nel blu navy sul fondo. Il colletto è a girocollo con una scollatura a V appena accennata al centro.

Lo sponsor ufficiale per la stagione 2017-2018 è la Sèleco, già sponsor dei biancocelesti nel finale di stagione precedente e negli anni ottanta. A partire dalla finale di Supercoppa italiana e per tutto il resto della stagione il retro maglia è stato arricchito dal marchio della neonata brand extension del gruppo Sèleco, ovvero Sèleco Easy Life, dedicata a una fascia di prodotti tecnologici di largo consumo.[19] In occasione delle gare di campionato Lazio-Fiorentina del 26 novembre e Inter-Lazio del 30 dicembre 2017 sulle casacche laziali campeggiava anche il logo della clinica Paideia, struttura sanitaria di riferimento del club romano.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta[20]
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
3ª divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Portiere Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasf. Portiere
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
3ª Portiere

La composizione delle divise è la seguente:

  • Casa: la maglia è celeste (le rifiniture sulla vita e sulle maniche sono bianche) mentre pantaloncini e calzettoni sono semplici nel loro bianco con finiture celesti.
  • Trasferta: la maglia presenta lo stile Argentina con righe orizzontali alternate dal bianco e dal celeste mentre i pantaloncini sono celesti con una spessa banda bianca sui fianchi, il medesimo schema di colore è stato scelto per le calze a corredo.
  • Terza divisa: la maglia è caratterizzata da un blu elettrico che sfuma nel blu navy sul fondo mentre pantaloncini e calzettoni sono blu navy con inserti celesti e blu elettrico.

Va ricordato che, a seconda dei colori della squadra avversaria, i pantaloncini e i calzettoni possono essere abbinati in modo differente.

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Consiglio di gestione
Consiglio di sorveglianza
  • Presidente: Corrado Caruso
  • Vicepresidente: Alberto Incollingo
  • Consiglieri: Fabio Bassan, Vincenzo Sanguigni, Monica Squintu, Silvia Venturini

Area organizzativa

  • Direttore Sportivo: Igli Tare
  • Club Manager: Angelo Peruzzi
  • Segretario Generale: Armando Antonio Calveri
  • Direzione Amm.va e Controllo di Gestione / Investor Relator: Marco Cavaliere
  • Direzione Legale e Contenziosi: Francesca Miele
  • Direzione Organizzativa Centro Sportivo di Formello, Uffici, Country Club, Stadio: Giovanni Russo
  • S.L.O. / Supporter Liaison Officer: Armando Antonio Calveri
  • D.A.O. / Disability Access Officer: Giampiero Angelici
  • Delegato Sicurezza Stadio/R.S.P.P.: Sergio Pinata
  • Responsabile Biglietteria: Angelo Cragnotti
  • Direzione Settore Giovanile: Mauro Bianchessi
  • Segretario Settore Giovanile: Giuseppe Lupo

Area marketing

  • Coordinatore Marketing, Sponsorizzazioni ed Eventi: Marco Canigiani
  • Area Marketing: Massimiliano Burali d'Arezzo, Laura Silvia Zaccheo
  • Area Licensing e Retail: Valerio D'Attilia

Area comunicazione

  • Responsabile della Comunicazione: Arturo Diaconale
  • Direttore Ufficio Stampa, Canale Tematico, Radio, Rivista e Area Digitale: Stefano De Martino

Area tecnica

  • Allenatore: Simone Inzaghi
  • Allenatore in seconda: Massimiliano Farris
  • Analista: Enrico Allavena
  • Preparatore dei portieri: Adalberto Grigioni
  • Collaboratore preparatore dei portieri: Gianluca Zappalà
  • Preparatore atletico: Fabio Ripert
  • Collaboratori preparatore atletico: Adriano Bianchini, Alessandro Fonte
  • Team Manager: Maurizio Manzini, Stefan Derkum
  • Magazzinieri: Mauro Patrizi, Walter Pela, Stefano Delle Grotti
  • Collaboratori tecnici: Mario Cecchi, Ferruccio Cerasaro

Area sanitaria

  • Direttore sanitario: dott. Ivo Pulcini
  • Coordinatore staff medico e consulente ortopedico: dott. Fabio Rodia
  • Medici sociali: dott.i Antonino Maggio, Massimo Razzano, Angelo Ventura
  • Ecografista: dott. Claudio Meli
  • Struttura Sanitaria di riferimento: Paideia

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa e numerazione sono aggiornate al 28 febbraio 2018.[21]

N. Ruolo Giocatore
1 Albania P Thomas Strakosha
3 Paesi Bassi D Stefan de Vrij
4 Spagna D Patric
5 Belgio D Jordan Lukaku
6 Brasile C Lucas Leiva
7 Portogallo C Nani
8 Serbia D Dušan Basta
10 Brasile C Felipe Anderson
11 Italia C Luca Crecco
13 Brasile D Wallace
15 Angola D Bastos
16 Italia C Marco Parolo (vice capitano)
17 Italia A Ciro Immobile
18 Spagna C Luis Alberto
19 Bosnia ed Erzegovina C Senad Lulić (capitano)
20 Ecuador A Felipe Caicedo
N. Ruolo Giocatore
21 Serbia C Sergej Milinković-Savić
22 Uruguay D Martín Cáceres[22]
23 Italia P Guido Guerrieri
25 Croazia P Ivan Vargić
26 Romania D Ștefan Radu
27 Brasile D Luiz Felipe
29 Italia A Simone Palombi[23]
30 Portogallo A Pedro Neto
32 Italia C Alessio Miceli
33 Brasile D Maurício[24]
44 Croazia D Franjo Prce[23]
66 Portogallo C Bruno Jordão
77 Montenegro D Adam Marušić
88 Italia C Davide Di Gennaro
96 Italia C Alessandro Murgia

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

La Lazio ha iniziato la sessione estiva di calciomercato con l'acquisto del difensore montenegrino Adam Marušić prelevandolo dall'Ostenda per una cifra vicina ai 5 milioni di euro.[25] Il 18 luglio viene ufficializzato l'acquisto del brasiliano Lucas Leiva dal Liverpool per una cifra pari a 5 milioni di euro.[26][27] Quattro giorni più tardi il club biancoceleste tessera lo svincolato ex Cagliari Davide Di Gennaro.[28][29] Ad agosto vengono inseriti in squadra l'attaccante Felipe Caicedo, a titolo definitivo dall'Espanyol, e il centrocampista Nani, in prestito dal Valencia.[30][31] Per quanto concerne le cessioni invece a lasciare la squadra sono in tre: il capitano Lucas Biglia, che passa al Milan per 17 milioni, il difensore Wesley Hoedt, volato in Inghilterra al Southampton per 15 milioni, e l'attaccante Keita Baldé Diao al Monaco per 30 milioni.

Nel mercato invernale da registrare solo l'acquisto del difensore uruguaiano Martín Cáceres dal Verona e della cessione in prestito dell'attaccante Simone Palombi alla Salernitana. Il 28 febbraio, dopo la chiusura della finestra di mercato di gennaio, viene ceduto, a titolo temporaneo, il difensore brasiliano Maurício ai polacchi del Legia Varsavia.

Sessione estiva (dal 1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Adam Marušić Ostenda definitivo (5 milioni €)
C Davide Di Gennaro Cagliari svincolato
C Bruno Jordão Braga definitivo (7 milioni €)
C Lucas Leiva Liverpool definitivo (5 milioni €)
C Nani Valencia prestito
A Felipe Caicedo Espanyol definitivo (3 milioni €)
A Pedro Neto Braga definitivo (8 milioni €)
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
P Etrit Berisha Atalanta fine prestito
P Gabriele D'Apote Vigor Perconti prestito
P Guido Guerrieri Trapani fine prestito
P Mattia Sordini Fiorentina definitivo
D Andrea Battistelli Urbetevere prestito
D Mirco De Santis Ostiamare Lido prestito
D Josip Elez Rijeka fine prestito
D Luiz Felipe Salernitana fine prestito
D Mattia Ferlicca Vigor Perconti prestito
D Lorenzo Filippini Virtus Entella fine prestito
D Luca Germoni Ternana fine prestito
D Ameth Lo Milan svincolato
D Maurício Spartak Mosca fine prestito
D Gianluca Pollace Racing Roma fine prestito
D Franjo Prce Brescia fine prestito
D Jorge Silva Benfica definitivo
C Francesco Barba Vigor Perconti prestito
C Danilo Cataldi Genoa fine prestito
C Beli Lukaj Aarau svincolato
C Federico Marchesi Milan svincolato
C Ravel Morrison QPR fine prestito
C Chris Oikonomidis Aarhus fine prestito
C Francesco Orlando Vicenza definitivo
C Ronaldo Salernitana fine prestito
A Luca Del Signore Roma definitivo
A Ricardo Kishna Lilla fine prestito
A Simone Palombi Ternana definitivo
A Brayan Perea Lugo fine prestito
A Antonio Rozzi Lupa Roma fine prestito
A Massimo Zilli Pordenone definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Wesley Hoedt Southampton definitivo (15 milioni €)
C Lucas Biglia Milan definitivo (17 milioni €)
A Keita Baldé Monaco definitivo (30 milioni €)
A Cristiano Lombardi Benevento prestito
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
P Marius Adamonis Salernitana prestito
P Etrit Berisha Atalanta definitivo (5 milioni €)
P Luca Borelli Union Feltre prestito
D Josip Elez Rijeka definitivo
D Lorenzo Filippini Pisa prestito
D Luca Germoni Parma prestito
D Ameth Lo Naxxar Lions definitivo
D Gianluca Pollace Sicula Leonzio definitivo
C Daniel Bezziccheri Reggina prestito
C Cassio Cardoselli Carrarese definitivo
C Danilo Cataldi Benevento prestito (2 milioni €)
C Michael Folorunsho Virtus Francavilla definitivo
C Ravel Morrison Atlas prestito
C Francesco Orlando Salernitana prestito
C Manolo Portanova Juventus definitivo
C Ronaldo Novara definitivo
A Ricardo Kishna ADO Den Haag prestito
A Simone Palombi Ternana definitivo
A Alessandro Rossi Salernitana prestito

Sessione invernale (dal 3 al 31 gennaio 2018)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Martín Cáceres Verona definitivo (0,6 milioni €)
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Luca Germoni Parma fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
Altre operazioni
A Simone Palombi Salernitana prestito
R. Nome a Modalità
D Luca Germoni Perugia prestito
D Franjo Prce Istria 1961 prestito
C Chris Oikonomidis Western Sydney prestito
C Davide Paglia Ternana definitivo
A Mamadou Tounkara Flamurtari Valona prestito

Trasferimenti successivi alla sessione invernale[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Maurício Legia Varsavia prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2017-2018.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Roma
20 agosto 2017, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Lazio0 – 0
referto
SPALStadio Olimpico (25.000 spett.)
Arbitro:  Abisso (Palermo)

Verona
27 agosto 2017, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Chievo1 – 2
referto
LazioStadio Marcantonio Bentegodi (10.000 spett.)
Arbitro:  Manganiello (Pinerolo)

Roma
10 settembre 2017, ore 16:00[32] CEST
3ª giornata
Lazio4 – 1
referto
MilanStadio Olimpico (34.000 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Genova
17 settembre 2017, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Genoa2 – 3
referto
LazioStadio Luigi Ferraris (19.065 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Roma
20 settembre 2017, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Lazio1 – 4
referto
NapoliStadio Olimpico (28.000 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Verona
24 settembre 2017, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Verona0 – 3
referto
LazioStadio Marcantonio Bentegodi (16.316 spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Roma
1º ottobre 2017, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Lazio6 – 1
referto
SassuoloStadio Olimpico (25.000 spett.)
Arbitro:  Maresca (Napoli)

Torino
14 ottobre 2017, ore 18:00 CEST
8ª giornata
Juventus1 – 2
referto
LazioAllianz Stadium (39.145 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Roma
22 ottobre 2017, ore 20:45 CEST
9ª giornata
Lazio3 – 0
referto
CagliariStadio Olimpico (20.000 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Bologna
25 ottobre 2017, ore 20:45 CEST
10ª giornata
Bologna1 – 2
referto
LazioStadio Renato Dall'Ara (20.070 spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Benevento
29 ottobre 2017, ore 12:30 CET
11ª giornata
Benevento1 – 5
referto
LazioStadio Ciro Vigorito (12.413 spett.)
Arbitro:  Giacomelli (Trieste)

Roma
24 gennaio 2018, ore 18:30 CET
12ª giornata[33]
Lazio3 – 0
referto
UdineseStadio Olimpico (25.000 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Roma
18 novembre 2017, ore 18:00 CET
13ª giornata
Roma2 – 1
referto
LazioStadio Olimpico (55.775 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Roma
26 novembre 2017, ore 18:00 CET
14ª giornata
Lazio1 – 1
referto
FiorentinaStadio Olimpico (25.000 spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Genova
3 dicembre 2017, ore 20:45 CET
15ª giornata
Sampdoria1 – 2
referto
LazioStadio Luigi Ferraris (18.050 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Roma
11 dicembre 2017, ore 21:00 CET
16ª giornata
Lazio1 – 3
referto
TorinoStadio Olimpico (20.000 spett.)
Arbitro:  Giacomelli (Trieste)

Bergamo
17 dicembre 2017, ore 20:45 CET
17ª giornata
Atalanta3 – 3
referto
LazioStadio Atleti Azzurri d'Italia (16.692 spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Roma
23 dicembre 2017, ore 12:30 CET
18ª giornata
Lazio4 – 0
referto
CrotoneStadio Olimpico (40.000 spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Milano
30 dicembre 2017, ore 18:00 CET
19ª giornata
Inter0 – 0
referto
LazioStadio Giuseppe Meazza (61.852 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Ferrara
6 gennaio 2018, ore 15:00 CET
20ª giornata
SPAL2 – 5
referto
LazioStadio Paolo Mazza (12.037 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Roma
21 gennaio 2018, ore 15:00 CET
21ª giornata
Lazio5 – 1
referto
ChievoStadio Olimpico (25.000 spett.)
Arbitro:  Abisso (Palermo)

Milano
28 gennaio 2018, ore 18:00 CET
22ª giornata
Milan2 – 1
referto
LazioStadio Giuseppe Meazza (50.822 spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Roma
5 febbraio 2018, ore 20:45 CET
23ª giornata
Lazio1 – 2
referto
GenoaStadio Olimpico (30.000 spett.)
Arbitro:  Maresca (Napoli)

Napoli
10 febbraio 2018, ore 20:45 CET
24ª giornata
Napoli4 – 1
referto
LazioStadio San Paolo (32.940 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Roma
19 febbraio 2018, ore 20:45 CET
25ª giornata
Lazio2 – 0
referto
VeronaStadio Olimpico (25.000 spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Reggio nell'Emilia
25 febbraio 2018, ore 15:00 CET
26ª giornata
Sassuolo0 – 3
referto
LazioMapei Stadium-Città del Tricolore (8.582 spett.)
Arbitro:  Manganiello (Pinerolo)

Roma
3 marzo 2018, ore 18:00 CET
27ª giornata
Lazio0 – 1
referto
JuventusStadio Olimpico (43.000 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Cagliari
11 marzo 2018, ore 15:00 CET
28ª giornata
Cagliari2 – 2
referto
LazioSardegna Arena (14.241 spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Roma
18 marzo 2018, ore 20:45 CET
29ª giornata
Lazio1 – 1
referto
BolognaStadio Olimpico (20.000 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Roma
31 marzo 2018, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Lazio6 – 2
referto
BeneventoStadio Olimpico (30.000 spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Udine
8 aprile 2018, ore 18:00 CEST
31ª giornata
Udinese1 – 2
referto
LazioStadio Friuli (21.676 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Roma
15 aprile 2018, ore 20:45 CEST
32ª giornata
Lazio0 – 0
referto
RomaStadio Olimpico (55.000 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Firenze
18 aprile 2018, ore 20:45 CEST
33ª giornata
Fiorentina3 – 4
referto
LazioStadio Artemio Franchi (24.008 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Roma
22 aprile 2018, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Lazio4 – 0
referto
SampdoriaStadio Olimpico (40.000 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Torino
29 aprile 2018, ore 20:45 CEST
35ª giornata
Torino0 – 1
referto
LazioStadio Olimpico Grande Torino (17.060 spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Roma
6 maggio 2018, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Lazio1 – 1
referto
AtalantaStadio Olimpico (45.000 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Crotone
13 maggio 2018, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Crotone2 – 2
referto
LazioStadio Ezio Scida (14.983 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Roma
20 maggio 2018, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Lazio2 – 3
referto
InterStadio Olimpico (68.236 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2017-2018.

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2017-2018 (fase finale).
Roma
14 dicembre 2017, ore 21:00 CET
Ottavi di finale
Lazio4 – 1
referto
CittadellaStadio Olimpico (5.000 spett.)
Arbitro:  Pinzani (Empoli)

Roma
26 dicembre 2017, ore CET
Quarti di finale
Lazio1 – 0
referto
FiorentinaStadio Olimpico (21.000 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Milano
31 gennaio 2018, ore 20:45 CET
Semifinale - Andata
Milan0 – 0
referto
LazioStadio Giuseppe Meazza (17.724 spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Roma
28 febbraio 2018, ore 20:45 CET
Semifinale - Ritorno
Lazio0 – 0
(d.t.s.)
referto
MilanStadio Olimpico (40.000 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

UEFA Europa League[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa League 2017-2018.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa League 2017-2018 (fase a gironi).
Arnhem
14 settembre 2017, ore 21.05 CEST
1ª giornata
Vitesse2 – 3
referto
LazioGelredome (20.462 spett.)
Arbitro: Israele Liany

Roma
28 settembre 2017, ore 19:00 CEST
2ª giornata
Lazio2 – 0
referto
Zulte WaregemStadio Olimpico (0[2] spett.)
Arbitro: Austria Lechner

Nizza
19 ottobre 2017, ore 19:00 CEST
3ª giornata
Nizza1 – 3
referto
LazioAllianz Riviera (21.386 spett.)
Arbitro: Scozia Thomson

Roma
2 novembre 2017, ore 21:05 CET
4ª giornata
Lazio1 – 0
referto
NizzaStadio Olimpico (20.000 spett.)
Arbitro: Spagna Gil Manzano

Roma
23 novembre 2017, ore 19:00 CET
5ª giornata
Lazio1 – 1
referto
VitesseStadio Olimpico (8.000 spett.)
Arbitro: Turchia Palabıyık

Waregem
7 dicembre 2017, ore 21:05 CET
6ª giornata
Zulte Waregem3 – 2
referto
LazioRegenboogstadion (8.845 spett.)
Arbitro: Grecia Kalogeropoulos

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa League 2017-2018 (fase a eliminazione diretta).
Bucarest
15 febbraio 2018, ore 21:05 CET
Sedicesimi di finale - Andata
FCSB1 – 0
referto
LazioArena Națională (33.455 spett.)
Arbitro: Germania Aytekin

Roma
22 febbraio 2018, ore 19:00 CET
Sedicesimi di finale - Ritorno
Lazio5 – 1
referto
FCSBStadio Olimpico (27.597 spett.)
Arbitro: Slovenia Vinčić

Roma
8 marzo 2018, ore 21:05 CET
Ottavi di finale - Andata
Lazio2 – 2
referto
Dinamo KievStadio Olimpico (25.000 spett.)
Arbitro: Slovacchia Kružliak

Kiev
15 marzo 2018, ore 19:00 CET
Ottavi di finale - Ritorno
Dinamo Kiev0 – 2
referto
LazioStadio Olimpico (52.639 spett.)
Arbitro: Spagna Gil Manzano

Roma
5 aprile 2018, ore 21:05 CEST
Quarti di finale - Andata
Lazio4 – 2
referto
SalisburgoStadio Olimpico (42.538 spett.)
Arbitro: Romania Hategan

Salisburgo
12 aprile 2018, ore 21:05 CEST
Quarti di finale - Ritorno
Salisburgo4 – 1
referto
LazioRed Bull Arena (29.520 spett.)
Arbitro: Slovenia Skomina

Supercoppa italiana[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Supercoppa italiana 2017.
Roma
13 agosto 2017, ore 20:45 CEST
Finale
Juventus2 – 3
referto
LazioStadio Olimpico (52.000 spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 20 maggio 2018.

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 72 19 9 5 5 45 21 19 12 4 3 44 28 38 21 9 8 89 49 +40
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 3 2 1 0 5 1 1 0 1 0 0 0 4 2 2 0 5 1 +4
Coppauefa.png Europa League - 6 4 2 0 15 6 6 3 0 3 11 11 12 7 2 3 26 17 +9
Supercoppaitaliana.png Supercoppa italiana - - - - - - - 1 1 0 0 3 2 1 1 0 0 3 2 +1
Totale - 28 15 8 5 65 28 27 16 5 6 58 41 55 31 13 11 123 69 +54

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T C T C T C T C T T C T C T C T C T T C T C T C T C T C C T C T C T C T C
Risultato N V V V P V V V V V V V P N V P N V N V V P P P V V P N N V V N V V V N N P
Posizione 11 9 4 4 6 4 4 4 4 4 4 4 5 5 5 5 5 5 5 4 3 3 5 5 4 3 4 4 5 5 3 4 4 4 4 4 4 5

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia UEFA Europa League Supercoppa italiana Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Anderson, Felipe Felipe Anderson 2140041006300----31800
Alberto, Luis Luis Alberto 341150300091001000471250
Basta, D. D. Basta 1100030007020100022020
Bastos, Bastos 2144010006100----28540
Cáceres, M. M. Cáceres[22] 610020002010----10110
Caicedo, F. F. Caicedo 2231020009300----33610
Crecco, L. L. Crecco --------2000----2000
de Vrij, S. S. de Vrij 3663030007100100047730
Di Gennaro, D. D. Di Gennaro 2000----3000----5000
Felipe, Luiz Luiz Felipe 18060300010050----310110
Guerrieri, G. G. Guerrieri --------------------
Immobile, C. C. Immobile 332931420098201210474161
Jordão, B. B. Jordão --------------------
Leiva, Lucas Lucas Leiva 36290400092201010504120
Lukaku, J. J. Lukaku 3012040008020100043140
Lulić, S. S. Lulić 353814100101201010505111
Marušić, A. A. Marušić 3233110105000100039341
Maurício, Maurício[24] 1000------------1000
Miceli, A. A. Miceli --------2000----2000
Milinković-Savić, S. S. Milinković-Savić 3512804010823010004814120
Murgia, A. A. Murgia 1603110009110110027241
Nani, Nani 1832010005000----24320
Neto, P. P. Neto --------------------
Palombi, S. S. Palombi[23] 1000----2000----3000
Parolo, M. M. Parolo 3144130008220101043671
Patric, Patric 1101110009000----21011
Radu, Ș. Ș. Radu 310101302060001000410121
Strakosha, T. T. Strakosha 38-49204-11010-13001-20053-6530
Vargić, I. I. Vargić --------2-400----2-400
Wallace, Wallace 1305010002000100017050

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Statistiche Spettatori Serie A 2017-2018, su stadiapostcards.com.
  2. ^ a b Gara disputata a porte chiuse, per sanzione inflitta dall'UEFA a seguito di cori razzisti avvenuti durante l'edizione 2015-16 del torneo; cfr. Valerio Cassetta, Lazio, gara a porte chiuse con lo Zulte in Europa League, su sport.leggo.it, 27 settembre 2017.
  3. ^ L'incontro che ha avuto il minor numero effettivo di spettatori è Lazio-Cittadella del 14 dicembre 2017 (5 000 presenze); cfr. nota 2.
  4. ^ Emanuele Gamba, Qualcosa è cambiato, una Juve mai vista la festa è della Lazio, in la Repubblica, 14 agosto 2017, p. 32.
  5. ^ Marco Ercole, Supercoppa alla Lazio con Immobile e Murgia, Inzaghi è nella storia, in la Repubblica, 14 agosto 2017, p. 5.
  6. ^ Enrico Currò, Lento cantiere Milan, la Lazio capovolge il potere dei soldi, in la Repubblica, 11 settembre 2017, p. 34.
  7. ^ Emanuele Gamba, Le crepe nella Juve e gli errori di Allegri, Dybala ora è un caso, in la Repubblica, 15 ottobre 2017, p. 30.
  8. ^ Andrea Sorrentino, La Lazio da viaggio soffoca il canto della cicala Balotelli, in la Repubblica, 20 ottobre 2017, p. 55.
  9. ^ Nicola Berardino, Europa League, Lazio-Nizza 1-0: Inzaghi ai sedicesimi da primo del girone, su gazzetta.it, 2 novembre 2017.
  10. ^ Giulio Cardone, Immobile dal castigo alla doppietta, per la Lazio ora la Fiorentina a Santo Stefano, in la Repubblica, 15 dicembre 2017, p. 56.
  11. ^ Jacopo Manfredi, Lazio-Fiorentina 1-0, Lulic porta i biancocelesti in semifinale, su repubblica.it, 26 dicembre 2017.
  12. ^ Matteo Brega, Inter-Lazio 0-0, Spalletti stavolta prende un punto. Senza gol lo spareggio Champions, su gazzetta.it, 30 dicembre 2017.
  13. ^ Giulio Cardone, Lazio, il solito Immobile Anderson è ritrovato, in la Repubblica, 23 febbraio 2018, p. 55.
  14. ^ Marco Fallisi, Coppa Italia, Lazio-Milan 4-5 dopo i rigori: Gattuso vola in finale con la Juve, su gazzetta.it, 28 febbraio 2018.
  15. ^ Dinamo Kiev-Lazio 0-2, biancocelesti ai quarti di finale di Europa League., su sport.sky.it, 15 marzo 2018.
  16. ^ Mario Pagliara, Salisburgo-Lazio 4-1. Inzaghi eliminato, su gazzetta.it, 12 aprile 2018.
  17. ^ Emiliano Bernardini, Lazio-Atalanta 1-1: Caicedo risponde a Barrow, Inzaghi a +2 su Spalletti, su sport.ilmattino.it, 6 maggio 2018.
  18. ^ a b Luca Taidelli, Lazio-Inter 2-3, nerazzurri in Champions! Decide la testa di Vecino, su gazzetta.it, 20 maggio 2018.
  19. ^ Sèleco rafforza il legame con la S.S. Lazio posizionando il marchio Easy Life sul retro maglia, sslazio.it, 11 agosto 2017. URL consultato il 20 agosto 2017.
  20. ^ Utilizzata nelle partite in trasferta di campionato e nelle partite di Europa League.
  21. ^ S.S.Lazio I tesserati, su sslazio.it. URL consultato il 9 gennaio 2018.
  22. ^ a b Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  23. ^ a b c Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  24. ^ a b Ceduto all'estero successivamente alla sessione invernale di mercato.
  25. ^ Comunicato 01.07.2017, su sslazio.it, 1º luglio 2017. URL consultato il 2 luglio 2017.
  26. ^ Comunicato 18.07.17, su sslazio.it, 18 luglio 2017. URL consultato il 18 luglio 2017.
  27. ^ (EN) Sam Williams, Lucas Leiva completes transfer to SS Lazio, su liverpoolfc.com, 18 luglio 2017. URL consultato il 18 luglio 2017.
  28. ^ Benvenuto Davide, su sslazio.it, 21 luglio 2017. URL consultato il 21 luglio 2017.
  29. ^ Comunicato 21.07.17, su sslazio.it, 21 luglio 2017. URL consultato il 21 luglio 2017.
  30. ^ Comunicato 02.08.17, su sslazio.it, 2 agosto 2017. URL consultato il 2 agosto 2017.
  31. ^ (EN) Comunicato 31.08.17, su sslazio.it. URL consultato il 31 agosto 2017.
  32. ^ Lazio-Milan posticipata alle 16 per allerta meteo, legaseriea.it, 10 settembre 2017. URL consultato il 10 settembre 2017.
  33. ^ La gara, inizialmente prevista il 5 novembre 2017 alle 15:00, è stata rinviata per l'impraticabilità del campo dovuta alla pioggia; cfr. Lazio-Udinese rinviata per pioggia a data da destinarsi, su gazzetta.it, 5 novembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]