Jordan Lukaku

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jordan Lukaku
Jordan Lukaku.jpg
Nazionalità Belgio Belgio
Altezza 177 cm
Peso 83 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Lazio
Carriera
Giovanili
2000-2003non conosciuta Wintam
2003-2004Boom
2004-2006Lierse
2006-2013Anderlecht
Squadre di club1
2011-2013Anderlecht3 (0)[1]
2013-2016Ostenda66 (2)[2]
2016-Lazio55 (1)
Nazionale
2009Belgio Belgio U-152 (0)
2010Belgio Belgio U-166 (0)
2011Belgio Belgio U-183 (0)
2011-2012Belgio Belgio U-197 (0)
2013-2015Belgio Belgio U-2112 (0)
2015-Belgio Belgio8 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 24 novembre 2019

Jordan Zacharie Lukaku Menama Mokelenge, meglio noto come Jordan Lukaku (Anversa, 25 luglio 1994), è un calciatore belga, di origini congolesi, difensore della Lazio e della nazionale belga.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Lukaku nasce ad Anversa, città nel nord del Belgio. Proviene da una famiglia di calciatori, infatti il padre Roger Lukaku fu un calciatore della nazionale dello Zaire, ma si trasferì in Belgio nel corso della sua carriera; anche suo fratello maggiore, Romelu, che milita nell'Inter e suo cugino più giovane, Boli Bolingoli-Mbombo, sono calciatori.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Gioca prevalentemente come terzino sinistro. Molto veloce sulla corsia, all'occorrenza può ricoprire anche il ruolo di esterno di centrocampo oppure di ala sinistra.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Anderlecht[modifica | modifica wikitesto]

I suoi inizi calcistici partono tra le giovanili del Wintam, Boom e del Lierse dove vi rimane per 2 anni per poi passare all'Anderlecht dove gioca nelle sue giovanili fino al 2011 quando viene promosso in prima squadra. L'esordio tra i professionisti arriva il 21 marzo 2012 in occasione della vittoria casalinga, per 2-1, contro lo Zulte Waregem dove disputa circa 35 minuti di gioco. Alla fine della sua 1ª stagione da professionista oltre ad aver totalizzato 6 presenze vince anche il suo 1º campionato belga.

Nella sua 2ª stagione da professionista non riesce ad ottenere alcuna presenza anche se siede in panchina in qualche partita. A fine stagione comunque, grazie ai suoi compagni, vince la sua 1ª Supercoppa del Belgio e il suo 2º campionato.

Il 21 luglio 2013, giocando anche gli ultimi minuti della partita, vince la sua 2ª Supercoppa del Belgio ai danni del Genk che viene battuto per 1-0.

Ostenda[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 agosto 2013 passa, a titolo temporaneo, all'Ostenda con il quale esordisce 4 giorni più tardi nella trasferta persa, per 1-0 contro il Lokeren andando a sostituire il compagno di squadra Jimmy Hempte alla fine del 1º tempo. A fine stagione totalizza 19 presenze e il club decide di riscattarlo dall'Anderlecht.

Il 1º agosto 2015, nella sua 3ª stagione con la squadra dei De Kustboys, mette a segno la sua 1ª rete in carriera in occasione della vittoria casalinga, per 2-1, contro il Westerlo andando a siglare il momentaneo 2-0. A fine stagione mette insieme un bottino di 34 presenze e 3 reti, statistiche gli permettono di essere osservato da molteplici club europei.

Lazio[modifica | modifica wikitesto]

Lukaku, nel 2018, con la maglia della Lazio.

Dopo aver disputato un'ottima stagione ed aver partecipato al Campionato europeo di calcio 2016 in Francia, il 22 luglio 2016 viene acquistato dal club italiano della Lazio che sborsa una cifra vicina ai 5 milioni di euro per assicurarsi le sue prestazioni sportive mentre il giovane difensore belga firma un contratto triennale rinnovabile per un ulteriore anno.[3] L'esordio arriva il 21 agosto successivo in occasione della trasferta vinta, per 3-4, contro l'Atalanta. Il 17 maggio 2017 perde la finale di Coppa Italia poiché la sua squadra viene superata, per 2-0, dalla Juventus.[4] La prima stagione in biancoceleste si conclude con un bottino di 20 presenze.

Il 13 agosto 2017, in occasione della partita di Supercoppa italiana 2017 contro la Juventus, entra al posto del capitano Senad Lulić andando a realizzare l'assist decisivo per la rete del 2-3 finale di Alessandro Murgia, che consegna al club biancoceleste la sua quarta supercoppa nazionale.[5] Il 14 settembre successivo disputa la sua prima partita di Europa League in occasione della trasferta vinta, per 2-3, contro gli olandesi del Vitesse. Il 23 dicembre invece arriva la prima marcatura con la maglia della Lazio, in occasione della vittoria casalinga, per 4-0, contro il Crotone. La stagione si chiude con la vittoria della Supercoppa italiana, 44 presenze e 1 rete.

Il 15 maggio 2019 vince il suo secondo trofeo in maglia biancoceleste pur non scendendo in campo, in quanto la Lazio vince la sua settima Coppa Italia battendo per 2-0 l'Atalanta.

Il 27 ottobre 2019 entra a partita iniziata contro la Fiorentina dopo mesi a causa dell'infortunio che lo vedeva fuori da gennaio. Mette l'assist decisivo a Ciro Immobile che sigla la vittoria per 1-2 a Firenze.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver rappresentato il Belgio con le varie rappresentative giovanili, il 10 ottobre 2015 disputa la sua 1ª partita con la maglia della Nazionale maggiore in occasione della partita, valida per le qualificazioni al campionato europeo di calcio 2016, vinta, per 1-4, contro l'Andorra.

Il 31 maggio 2016 viene selezionato per partecipare al Campionato europeo di calcio 2016 in Francia.[6] L'esordio nel torneo arriva il 1º luglio successivo in occasione dei quarti di finale persi, per 3-1, contro il Galles dove disputa i primi 75 minuti di gioco prima di essere sostituito dal compagno di squadra Dries Mertens.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 24 novembre 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-2012 Belgio Anderlecht PL 1+5[7] 0 CB 0 0 UEL 0 0 - - - 6 0
2012-2013 PL 0 0 CB 0 0 UCL 0 0 SB 0 0 0 0
lug.- ago. 2013 PL 2 0 CB 0 0 UCL 0 0 SB 1 0 3 0
Totale Anderlecht 3+5[7] 0 - - - - 1 0 9 0
ago. 2013-2014 Belgio Ostenda PL 16 0 CB 3 0 - - - - - - 19 0
2014-2015 PL 24+5[7] 0 CB 1 0 - - - - - - 30 0
2015-2016 PL 26+8[7] 2+1[7] CB 0 0 - - - - - - 34 3
Totale Ostenda 66+13[7] 2+1[7] 4 0 - - - - 83 3
2016-2017 Italia Lazio A 16 0 CI 4 0 - - - - - - 20 0
2017-2018 A 30 1 CI 4 0 UEL 9 0 SI 1 0 44 1
2018-2019 A 7 0 CI 1 0 UEL 0 0 - - - 8 0
2019-2020 A 2 0 CI - - UEL - - SI - - 2 0
Totale Lazio 55 1 9 0 9 0 1 0 74 1
Totale carriera 142 4 13 0 9 0 2 0 166 4

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Belgio
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
10-10-2015 Andorra la Vella Andorra Andorra 1 – 4 Belgio Belgio Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 28’ 28’
29-3-2016 Leiria Portogallo Portogallo 2 – 1 Belgio Belgio Amichevole - Ingresso al 59’ 59’
28-5-2016 Ginevra Svizzera Svizzera 1 – 2 Belgio Belgio Amichevole - Ingresso al 67’ 67’
5-6-2016 Bruxelles Belgio Belgio 3 – 2 Norvegia Norvegia Amichevole - Ammonizione al 77’ 77’
1-7-2016 Lilla Galles Galles 3 – 1 Belgio Belgio Euro 2016 - Quarti di finale - Uscita al 75’ 75’
1-9-2016 Bruxelles Belgio Belgio 0 – 2 Spagna Spagna Amichevole -
7-10-2016 Bruxelles Belgio Belgio 4 – 0 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 21’ 21’
14-11-2017 Bruges Belgio Belgio 1 – 0 Giappone Giappone Amichevole - Ingresso al 84’ 84’
Totale Presenze 8 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Anderlecht: 2013

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Anderlecht: 2011-2012, 2012-2013
Anderlecht: 2012, 2013
Lazio: 2017
Lazio: 2018-2019

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 8 (0) se si comprendono anche i play-off.
  2. ^ 79 (3) se si comprendono anche i play-off.
  3. ^ Comunicato 22.07.2016, sslazio.it, 22 luglio 2016. URL consultato il 25 luglio 2016.
  4. ^ Juventus Lazio 2-0, Coppa Italia ai bianconeri, 17 maggio 2017. URL consultato il 17 maggio 2017.
  5. ^ Jacopo Gerna, Juventus-Lazio 2-3: Murgia al 94' decide la Supercoppa, Gazzetta dello Sport, 13 agosto 2017. URL consultato il 13 agosto 2017.
  6. ^ (NL) Selectie Rode Duivels, belgianfootball.be, 31 maggio 2016. URL consultato il 25 luglio 2016.
  7. ^ a b c d e f g Nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]