Marc Wilmots

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marc Wilmots
Marc Wilmots.JPG
Nazionalità Belgio Belgio
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Belgio Belgio
Carriera
Squadre di club1
1987-1988 Sint-Truiden Sint-Truiden 30 (9)
1988-1991 Mechelen Mechelen 87 (22)
1991-1996 Standard Liegi Standard Liegi 136 (67)
1996-2000 Schalke 04 Schalke 04 104 (21)
2000-2001 Bordeaux Bordeaux 30 (8)
2001-2003 Schalke 04 Schalke 04 34 (6)
Nazionale
1986-1987
1987-1989
1990-2002
Belgio Belgio U-19
Belgio Belgio U-21
Belgio Belgio
9 (3)
9 (6)
70 (28)
Carriera da allenatore
2003 Schalke 04 Schalke 04
2004-2005 Sint-Truiden Sint-Truiden
2009-2012 Belgio Belgio Vice
2012- Belgio Belgio
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Marc Wilmots (Dongelberg, frazione di Jodoigne, 22 febbraio 1969) è un allenatore di calcio, politico ed ex calciatore belga, di ruolo centrocampista, attuale commissario tecnico della Nazionale belga.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua carriera, iniziata nel 1987, Wilmots giocò per Sint-Truidense, Malines, Standard Liegi, Schalke 04 e Bordeaux. Si ritirò nel 2003 dopo un secondo periodo allo Schalke.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Per il Belgio segnò 28 gol in 70 presenze[1], la prima delle quali nel 1990. Prese parte a quattro Mondiali, senza segnare nel 1994, ma realizzando due gol nel Mondiali 1998 e aggiungendone tre nel Mondiali 2002. Grazie a queste 5 marcature è il giocatore ad aver segnato più gol ai Mondiali con la maglia del Belgio. Wilmots inoltre giocò a Euro 2000, quando il Belgio ospitò l'evento insieme all'Olanda.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003, subito dopo il suo ritiro, divenne allenatore dello Schalke 04, ma, lo stesso anno si dimise per entrare in politica[1]. Nell'estate 2004 divenne l'allenatore del Sint-Truidense, venendo esonerato nel febbraio 2005.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 settembre 2009 è diventato allenatore in seconda della Nazionale belga. Il 15 maggio 2012 viene promosso a primo allenatore pro-tempore. Il 6 giugno 2012 firma due anni di contratto, conquistando la qualificazione alla Coppa del Mondo 2014[1] e prolungandolo l'accordo fino al 2018[2].

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi dimesso da allenatore dello Schalke, Wilmots entrò in politica e divenne membro del Senato belga, per il partito liberale dei francofoni, il Mouvement Réformateur (Movimento Riformista o MR). Nel 2005 annunciò che si sarebbe dimesso da senatore, cosa abbastanza inusuale, e criticò il movimento costituzionale. La sua carriera politica viene generalmente ritenuta una parentesi negativa[3].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Campionato belga: 1

Mechelen: 1988-1989

Coppa del Belgio: 1

Standard Liegi: 1992-1993

Coppagermania.png Coppa di Germania: 1

Schalke 04: 2001-2002

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Supercoppaeuropea2.png Supercoppa UEFA: 1

Mechelen: 1988

Coppauefa.png Coppa UEFA: 1

Schalke 04: 1996-1997

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Marc Wilmots, uefa.com, 6 gennaio 2014. URL consultato il 16 aprile 2014.
  2. ^ Belgio: Wilmots prolunga fino al 2018 in ANSA, 15 aprile 2014. URL consultato il 16 aprile 2014.
  3. ^ (EN) Footballers pursuing political careers, theguardian.com, 21 settembre 2005. URL consultato il 25 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]