Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ali Daei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ali Daei
lang=it
Nazionalità Iran Iran
Altezza 192 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Squadra Saipa
Ritirato 2007 - giocatore
Carriera
Giovanili
1983-1988non conosciuta Esteghlal Ardabil
Squadre di club1
1988-1989non conosciuta Esteghlal Ardabil? (?)
1989-1990non conosciuta Taxirani20 (14)
1990-1994600px vertical HEX-00529F White.svg Tejarat Bank F.C.? (?)
1994-1996Persepolis38 (23)
1996-1997Al-Sadd16 (10)
1997-1998Arminia Bielefeld25 (11)
1998-1999Bayern Monaco23 (6)
1999-2002Hertha Berlino59 (6)
2002-2003Al Shabab25 (11)
2003-2004Persepolis24 (16)
2004-2006Saba Battery54 (23)
2006-2007Saipa26 (10)
Nazionale
2002Iran Iran U-233 (3)
1993-2006Iran Iran149 (109)
Carriera da allenatore
2006-2008Saipa
2008-2009Iran Iran
2009-2011Persepolis
2011-2013Rah Ahan
2013-2015Persepolis
2015-2016Saba Qom
2016-2017Naft Teheran
2017-Saipa
Palmarès
Coppa Asia.svg Coppa d'Asia
Bronzo Emirati Arabi Uniti 1996
Bronzo Cina 2004
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ali Daei (pers. علی دایی; Ardabil, 21 marzo 1969) è un allenatore di calcio ed ex calciatore iraniano, di etnia azera,[1][2][3] di ruolo attaccante, tecnico del Saipa.

Eletto calciatore asiatico dell'anno nel 1999 e considerato un simbolo del calcio iraniano nonché uno dei calciatori iraniani più validi di ogni epoca[4], è il secondo giocatore con più presenze nella nazionale iraniana (149) ed è il migliore marcatore di una nazionale di calcio di tutti i tempi, con 109 reti.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Attaccante possente, dotato di dinamismo, abile sia con il piede destro che con il sinistro, era in grado di fare reparto da sé[4]. Segnava spesso di testa e in velocità, eludendo gli avversari grazie alla capacità di rientrare dal fuorigioco[4].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nato ad Ardabil, iniziò a giocare nel club del suo paese natale, l'Esteghlal Ardabil, all'età di 19 anni. Si laureò all'Università Tecnologica di Sharīf in ingegneria dei materiali. Il suo successivo club fu il Taxirani di Teheran, dove giocò per una sola stagione prima di unirsi all'altro club della città, il Bank Tejarat, in cui rimase per quattro stagioni. Non poté giocare nella J League giapponese a causa del servizio militare. Passato al Persepolis nel 1994, vi rimase per due anni in cui vinse due campionati, prima di trasferirsi ai qatarioti dell'Al-Sadd.

Nell'estate del 1997, anche sulla scorta delle ottime prestazioni fornite alla Coppa d'Asia 1996, fu ingaggiato dall'Arminia Bielefeld, nella Bundesliga tedesca, insieme al connazionale Karim Bagheri. Esordì nella massima serie tedesca il 2 agosto nella partita persa sul campo del Bochum (1-0) e tre giorni dopo segnò all'esordio casalingo, nella partita vinta per 2-1 contro lo Stoccarda, siglando la rete del pareggio al 70º minuto. Dopo una buona annata fu prelevato dal Bayern Monaco, con cui vinse da rincalzo il titolo tedesco, la Coppa di Germania e la Coppa di Lega tedesca nel 1998-1999, riuscendo anche a collezionare 5 presenze in UEFA Champions League. Nel torneo esordì il 30 settembre 1998, entrando al 63º minuto della partita del girone pareggiata per 2-2 con il Manchester Utd[4], che poi strapperà la coppa ai bavaresi nella memorabile finale del Camp Nou di Barcellona. Daei divenne il primo asiatico a disputare una partita di Champions League. Chiuso da altri attaccanti, venne impiegato di rado durante l'annata, ma riuscì comunque a marcare 6 gol[4]. Trasferitosi all'Hertha Berlino nel 1999, vi militò per tre stagioni, giocando anche la UEFA Champions League nel 1999-2000, edizione in cui segnò due gol nella vittoria per 2-1 in casa contro il Chelsea del 21 settembre 1999. Andò in rete anche contro il Milan a San Siro (1-1)[4]. Con la maglia dei berlinesi giocò 59 partite di campionato (6 gol), 7 in Coppa di Germania, 3 in Coppa di Lega tedesca, 13 in UEFA Champions League (4 gol) e 6 in Coppa UEFA (2 gol).

Nel 2002 passò a parametro zero all'Al-Shabab, negli Emirati Arabi Uniti. Nel 2003 tornò al Persepolis, con cui si laureò capocannoniere del campionato iraniano con 16 gol in 24 presenze. Un anno dopo approdò al Saba Battery, con cui vinse la Coppa dell'Iran e una Supercoppa dell'Iran e giocò la AFC Champions League. Nell'estate del 2006 passò dunque al Saipa, dove ricoprì il ruolo di giocatore-allenatore. Nel maggio 2007, dopo aver vinto il campionato iraniano, annunciò il proprio ritiro dall'attività agonistica.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Esordì con la nazionale iraniana il 6 giugno 1993 contro il Pakistan a Teheran. Fu il capocannoniere delle qualificazioni AFC al campionato del mondo 1994 con 4 gol in 5 partite e della fase finale della Coppa d'Asia 1996, con 8 gol (in questa circostanza stabilì un primato, poi superato dal qatariota Almoez Ali, autore di 9 gol nella fase finale della Coppa d'Asia 2019). Ha partecipato a due fasi finali del mondiale, Francia 1998 e, all'età di 37 anni, Germania 2006.

Daei è stato nominato miglior realizzatore in competizioni ufficiali internazionali dall'International Federation of Football History and Statistics (IFFHS), avendo segnato 20 gol in partite ufficiali per l'Iran nel 1996, inclusi i suoi famosi quattro gol contro Corea del Sud nella Coppa d'Asia 1996.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Persepolis: 1995-1996, 1996-1997
Saipa: 2006-2007
Bayern Monaco: 1998-1999
Bayern Monaco: 1998
Hertha Berlino: 2001, 2002
Saba Battery: 2004-2005
Saba Battery: 2005

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1996 (8 gol)
1998 (9 gol)
2003-2004: (16 gol)
1998 (22 goal), 2005 (39 goal)

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Saipa: 2006-2007
Persepolis: 2009-2010, 2010-2011

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Iran: 2008

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Allenatore iraniano dell'anno: 2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Али Даеи на vatan.org.ru Archiviato il 29 novembre 2010 in Internet Archive.
  2. ^ Али Даеи на новости "Яндекс", su news.yandex.ru. URL consultato il 18 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 25 marzo 2012).
  3. ^ Азербайджанец на Евро-2008 Archiviato il 3 gennaio 2014 in Internet Archive.
  4. ^ a b c d e f L’ultimo Re di Persia, Ali Daei: il più forte calciatore iraniano di tutti i tempi, calcioweb.eu, 22 settembre 2016.
  5. ^ Top 10 International Goal Scorers – 2000, IFFHS. URL consultato il 2 agosto 2006.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]