Nazionale di calcio del Tagikistan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tagikistan Tagikistan
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione TFF
Tajikistan Football Federation
Confederazione AFC
Codice FIFA TJK
Soprannome Ŝerhâi fârsi (I Leoni persiani)
Selezionatore Germania Petar Šegrt
Record presenze Fatkhullo Fatkhuloev (68)
Capocannoniere Manuchekhr Dzhalilov (18)
Ranking FIFA 116º[1] (23 dicembre 2021)
Esordio internazionale
RSS Tagika Tagikistan 2 - 2 Uzbekistan Uzbekistan
Dušanbe, Tagikistan; 17 giugno 1992
Migliore vittoria
Tagikistan Tagikistan 16 - 0 Guam Guam
Tabriz, Iran; 26 novembre 2000
Peggiore sconfitta
Giappone Giappone 8 - 0 Tagikistan Tagikistan
Osaka, Giappone; 11 ottobre 2011

La nazionale di calcio del Tagikistan (in tagico: тими миллии Тоҷикисто?) è la squadra calcistica nazionale del Tagikistan, posta sotto l'egida della Federazione calcistica del Tagikistan ed affiliata all'AFC.

Prima del 1992 non esisteva, dato che i giocatori tagiki potevano essere selezionati solo dall'Unione Sovietica. La squadra vanta un solo successo internazionale, l'edizione 2006 dell'AFC Challenge Cup, in ogni caso una competizione minore.

Nella classifica mondiale della FIFA, istituita nell'agosto 1993, la posizione più alta occupata dal Tagikistan è il 106º posto del luglio 2013, mentre la più bassa è il 180º posto del luglio e dell'ottobre 2003. Occupa il 116º posto della graduatoria.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica, il Tagikistan esordì a Dušanbe contro l'Uzbekistan il 17 giugno 1992, pareggiando per 2-2 una partita valida per la Coppa dell'Asia centrale. La federcalcio tagika fu ammessa alla FIFA nel 1994.

La nazionale tagika disputò la prima partita ufficiale l'11 aprile 1994 a Tashkent nell'ambito di un torneo regionale, perdendo per 0-1 con il Kazakistan. La prima competizione ufficiale alla quale parteciparono le squadre furono le qualificazioni alla Coppa d'Asia 1996, dove venne inserita nel gruppo con l'Uzbekistan e il Bahrein. Il Bahrein in seguito si ritirò, lasciando al Tagikistan la possibilità di disputare uno spareggio contro i loro vicini dell'Asia centrale. Vinta la partita di andata con il risultato di 4-0, al ritorno in trasferta il Tagikistan perse per 0-5 dopo i tempi supplementari, venendo eliminato. Partecipò alle qualificazioni al campionato del mondo 1998, registrando quattro vittorie nella fase a gironi preliminare, tra cui un successo per 5-0 sul Turkmenistan, e subì una sola sconfitta, contro la Cina, concludendo al secondo posto e venendo di conseguenza eliminato dalle qualificazioni.

Nella fase a gironi delle qualificazioni al campionato del mondo 2002 vinse per 16-0 contro il Guam, che ad oggi rappresenta la vittoria con il più largo scarto nella storia della nazionale tagika, prima di perdere per 2-0 contro l'Iran. Dopo aver eliminato il Bangladesh con un risultato complessivo di 4-0 nel turno preliminare delle qualificazioni al campionato del mondo 2006, tenne testa al Bahrein, semifinalista della Coppa d'Asia 2004 e futuro vincitore del girone, con un pareggio a reti inviolate il 31 marzo 2004.

La squadra vinse il suo primo torneo internazionale, l'edizione inaugurale della AFC Challenge Cup, nel 2006, battendo lo Sri Lanka per 4-0 a Dacca.

A seguito della deludente campagna di qualificazione al campionato del mondo 2018, il commissario tecnico Mubin Ergašev fu sollevato dall'incarico.

Più tardi il Tagikistan venne inserito in un gruppo con Filippine, Yemen e Nepal per le qualificazioni alla Coppa d'Asia 2019. In seguito alla sconfitta subita con le Filippine il 27 marzo 2018, che sancì l'impossibilità per il Tagikistan di qualificarsi alla Coppa d'Asia, il CT Khakim Fuzailov si dimise.

A causa dei risultati infruttuosi del Tagikistan negli ultimi anni, fu nominato il CT uzbeko Usmon Tošev al fine di attuare un cambio generazionale nella rosa della nazionale tagika. Sotto Usmon, il Tagikistan ha ottenuto ottimi risultati nelle qualificazioni al campionato del mondo 2022, riuscendo a battere il Kirghizistan per 1-0 all'andata e a pareggiare per 1-1 al ritorno in trasferta. La successiva sconfitta umiliante per 3-4 contro la Birmania ha tuttavia messo in pericolo la qualificazione del Tagikistan. Tuttavia, in seguito al ritiro della Corea del Nord, i punti conquistati dal Tagikistan contro la Mongolia non sono stati conteggiati, in seguito il Tagikistan ha perso con il risultato di 1-4 contro il Giappone, estromettendoli dalle qualificazioni. Alla fine, nonostante la Birmania abbia sostituito la Mongolia, riconsegnando i sei punti al Tagikistan, i tagiki non sono riusciti comunque lo stesso a qualificarsi a causa della differenza reti, venendo quindi definitivamente eliminati.

Nonostante non abbia concluso al primo posto in uno dei gironi che valevano l'accesso diretto alla Coppa d'Asia 2023, il Tagikistan ha nominato il CT tedesco di origini croate Petar Šegrt e ha preso parte agli spareggi, venendo inserito in un girone che comprendevano anche Birmania e Kirghizistan, oltre a Singapore. A causa della pandemia di COVID-19, gli spareggi si sono giocati in un unico girone all'italiana, e tutte le partite si sono giocate nello stesso paese ospitante, che in questo caso era il Kirghizistan. Nelle prime due giornate ha battuto Birmania (4-0) e Singapore (1-0), mentre all'ultima giornata ha pareggiato per 0-0 contro il Kirghizistan, chiudendo così in testa al girone. Con questo risultato, il Tagikistan si era qualificato per la prima volta nella sua storia alla Coppa d'Asia, dopo aver sfiorato la qualificazione in cinque occasioni.

Risultati nelle competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Campionato mondiale di calcio[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1994 Stati Uniti Stati Uniti Non partecipante - - - -
1998 Francia Francia Non qualificata - - - -
2002 Giappone Giappone / Corea del Sud Corea del Sud Non qualificata - - - -
2006 Germania Germania Non qualificata - - - -
2010 Sudafrica Sudafrica Non qualificata - - - -
2014 Brasile Brasile Non qualificata - - - -
2018 Russia Russia Non qualificata - - - -
2022 Qatar Qatar Non qualificata - - - -

Coppa d'Asia[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1996 Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Non qualificata - - - -
2000 Libano Libano Non qualificata - - - -
2004 Cina Cina Non qualificata - - - -
2007 Indonesia Indonesia/Malaysia MalaysiaThailandia Thailandia/Vietnam Vietnam Non partecipante - - - -
2011 Qatar Qatar Non partecipante - - - -
2015 Australia Australia Non partecipante - - - -
2019 Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Non qualificata - - - -
2023 non conosciuta Qualificata - - - -

AFC Challenge Cup[modifica | modifica wikitesto]

Record individuali[modifica | modifica wikitesto]

Record di reti[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Nome Periodo Reti Presenze
1 Yusuf Rabiev 2003- 16 ?
1 Numonjon Hakimov 2003- 16 ?
3 Tokhirjon Muminov[2] 1993-2000 10 ?
4 Djomikhon Mukhidinov 2003- 7 ?
5 Alier Ashurmamadov[3] 1992-2005 6 ?
5 Chukhrat Djabarov 1997-2000 6 ?
7 Sukhrob Khamidov 2000-2003 5 ?
7 Arsen Avakov 1996-1997 5 ?
7 Khurshed Makhmudov 2005- 5 ?
10 Rustam Khodjayev 2000- 4 ?

Rosa attuale[modifica | modifica wikitesto]

Lista dei convocati per le partite amichevoli contro Giappone ed Birmania del 7 e 15 giugno 2021.

Presenze e reti aggiornate al 15 giugno 2021

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
1 P Rustam Yatimov 13 luglio 1998 (23 anni) 20 0 Tagikistan Istiklol
16 P Shokhrukh Kirgizboev 1º maggio 2002 (20 anni) 5 0 Tagikistan Kuktosh
23 P Mukhriddin Khasanov 23 settembre 2002 (19 anni) 0 0 Tagikistan Istiklol
2 D Zoir Juraboev 16 settembre 1998 (23 anni) 14 1 Tagikistan Istiklol
4 D Davronçon Ėrgašev 19 marzo 1988 (34 anni) 68 8 Uzbekistan Bunyodkor
5 D Manuchehr Safarov 31 maggio 2001 (21 anni) 14 0 Tagikistan Istiklol
6 D Vahdat Hanonov 25 luglio 2000 (21 anni) 10 0 Tagikistan Istiklol
12 D Alidzhoni Karomatullozoda 5 maggio 1999 (23 anni) 1 0 Tagikistan CSKA Pamir
15 D Tabrezi Davlatmir 6 giugno 1998 (24 anni) 19 0 Estonia Trans Narva
19 D Ahtam Nazarov 29 settembre 1992 (29 anni) 59 5 Tagikistan Istiklol
3 C Ilhomjon Barotov 21 luglio 1990 (31 anni) 9 1 Tagikistan Istaravshan
7 C Komron Tursunov 24 aprile 1996 (26 anni) 22 6 India TRAU
8 C Abdulmumin Zabirov 4 agosto 2001 (20 anni) 5 0 Tagikistan Khujand
10 C Parvizçon Umarbaev 1º novembre 1994 (27 anni) 29 6 Bulgaria Lokomotiv Plovdiv
11 C Muhammadjon Rakhimov 15 ottobre 1998 (23 anni) 32 1 Tagikistan Istiklol
13 C Islom Zoirov 12 gennaio 2002 (20 anni) 7 1 Tagikistan Istiklol
18 C Aliçoni Ajni 6 agosto 2004 (17 anni) 3 0 Russia Krasnodar
17 C Ehson Panjshanbe 12 maggio 1998 (24 anni) 28 2 Uzbekistan Navbahor Namangan
C Khusrav Toirov 25 settembre 2003 (18 anni) 0 0 Tagikistan Dynamo Dušanbe
9 A Rustam Soirov 12 settembre 2002 (19 anni) 6 0 Tagikistan Istiklol
14 A Nuriddin Khamrokulov 25 ottobre 1999 (22 anni) 2 0 Tagikistan Vachš
20 A Šachrom Samiev 8 febbraio 2001 (21 anni) 10 4 Bielorussia Torpedo-BelAZ Zhodino
21 A Manuchekhr Dzhalilov 27 settembre 1990 (31 anni) 38 19 Tagikistan Istiklol
22 A Šeriddin Boboev 21 aprile 1999 (23 anni) 21 2 Malaysia Penang

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Men's Ranking, su fifa.com. URL consultato il 10 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 15 luglio 2018).
  2. ^ Muminov ha segnato 11 reti con la Nazionale, ma una è stata realizzata quando la squadra non era ancora membro della FIFA.
  3. ^ Ashurmamadov ha segnato 8 reti con la Nazionale, ma due sono state realizzate quando la squadra non era ancora membro della FIFA.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio