Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ali Karimi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo calciatore nato nel 1994, vedi Ali Karimi (1994).
Ali Karimi
Ali-Karimi-2008-Semnan.jpg
Nazionalità Iran Iran
Altezza 178 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Tractor Sazi
Ritirato 2014
Carriera
Giovanili
1996-1998 non conosciuta Fath Teheran
Squadre di club1
1998-2001 Persepolis 68 (9)
2001-2005 Al-Ahli 85 (49)
2005-2007 Bayern Monaco 33 (3)
2007-2008 Qatar SC 27 (5)
2008-2009 Persepolis 21 (5)
2009-2010 Steel Azin 40 (14)
2011 Schalke 04 1 (0)
2011-2013 Persepolis 40 (13)
2013-2014 Tractor Sazi 24 (5)
Nazionale
1998-2012 Iran Iran 125 (39)
Palmarès
Asian Games logo.svg Giochi asiatici
Oro Thailandia 1998
Coppa Asia.svg Coppa d'Asia
Bronzo Cina 2004
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 maggio 2015

Mohammad Ali Karimi Pashaki (persiano: محمد علی کریمی‎‎; Karaj, 8 novembre 1978) è un ex calciatore iraniano, di ruolo centrocampista.

Eletto giocatore asiatico dell'anno nel 2004, è considerato uno dei migliori calciatori asiatici di tutti i tempi ed è soprannominato il Maradona d'Asia.[1][2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato con Fath Teheran, Persepolis e Al-Ahly, si è trasferito al Bayern Monaco nel 2005. Nel 2007 firma un contratto biennale con il Qatar Sports Club e un anno più tardi è passato al Persepolis e successivamente allo Steel Azin. Nell'agosto 2010 è stato licenziato dallo Steel Azin per non aver rispettato il digiuno durante il Ramadan.[1][2][3]

Il 31 gennaio 2011 viene acquistato dallo Schalke 04 - con un contratto che lo legherà al club tedesco fino al termine della stagione - ritrovando Felix Magath, suo allenatore ai tempi del Bayern.[4] Complice l'esonero di Magath, esordisce con la maglia dello Schalke 04 solamente il 5 aprile 2011 in Champions League nella gara di andata dei quarti di finale contro l'Inter, sostituendo Raul[5].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha debuttato con la Nazionale nel 1998.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Persepolis: 1998-1999, 1999-2000
Persepolis 1998-1999
Al-Ahli: 2001-2002, 2003-2004
Bayern Monaco: 2005-2006
Bayern Monaco: 2005-2006
Schalke 04: 2010-2011

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1998
2003
2004

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2004
2004 (5 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Teheran, non rispetta il ramadan cacciato il "Maradona iraniano", il Giornale, 15 agosto 2010. URL consultato il 18 agosto 2010.
  2. ^ a b La stella d'Iran licenziata. "Non rispettava ramadan", la Repubblica, 15 agosto 2010. URL consultato il 18 agosto 2010.
  3. ^ Non rispetta Ramadan, Karimi licenziato, ANSA, 15 agosto 2010. URL consultato il 18 agosto 2010.
  4. ^ Schalke recruit Ali Karimi, schalke04.com, 31 gennaio 2011. URL consultato il 2 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2011).
  5. ^ Un crollo per 80 mila, La Gazzetta dello Sport, 5 aprile 2011. URL consultato il 5 aprile 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]