Steven Defour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Steven Defour
OM - FC Porto - Valais Cup 2013 - Steven Defour.jpg
Defour con la maglia del Porto nel 2013.
Nome Steven Arnold Defour
Nazionalità Belgio Belgio
Altezza 173 cm
Peso 65 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Burnley
Carriera
Giovanili
1993-1997non conosciuta Zennester
1997-2002Malines
2002-2004Genk
Squadre di club1
2004-2006Genk30 (1)
2006-2011Standard Liegi118 (13)[1]
2011-2014Porto65 (3)
2014-2016Anderlecht47 (8)[2]
2016-Burnley35 (1)
Nazionale
Belgio Belgio U-155 (1)
Belgio Belgio U-1611 (1)
Belgio Belgio U-1711 (1)
Belgio Belgio U-181 (0)
2006-Belgio Belgio52 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 novembre 2017

Steven Arnold Defour (Mechelen, 15 aprile 1988) è un calciatore belga, centrocampista del Burnley e della Nazionale belga.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007-2008 è stato acquistato dallo Standard Liegi, che, dopo aver notato il talento del ragazzo, ha sborsato 700.000 euro per il giocatore, che all'epoca aveva uno stipendio di 270.000 euro all'anno e un contratto triennale. Dopo un buon primo anno, nel secondo si ripete con continuità e ottiene la maglia numero 8 e il posto da titolare. Dopo 3 anni, in scadenza di contratto, decide di rinnovarlo, firmando un contratto biennale con uno stipendio di 1.950.000 euro più bonus.

La coreografia utilizzata dai suoi ex tifosi dello Standard

Il 17 agosto 2011 viene acquistato dai lusitani del Porto, firmando un contratto di cinque anni.[3] Vi gioca però fino al 2014, mettendo a referto 65 presenze e 3 gol in campionato.

Nell'estate 2014 ritorna in Belgio per giocare nell'Anderlecht per una cifra di circa 6 milioni di euro con un contratto valido fino al 2019. Il 25 gennaio del 2015, in occasione della partita in trasferta contro i rivali dello Standard Liegi ed anche sua ex squadra; i tifosi dello Standard hanno accolto l'ex beniamino Steven con un mega-striscione esposto in curva (lungo tutto il settore) dove ritraeva Jason (il protagonista del film horror Venerdì 13), che decapita l'ex giocatore dello Standard, con la scritta "Rosso o morto".

Il primo "classico" di Defour non finisce nel migliore dei modi per il giocatore belga: al 53' (sullo 0-0), con un avversario a terra per infortunio, il centrocampista decide di mettere la palla fuori calciandola in maniera violentissima verso la tribuna dei suoi ex tifosi. L'arbitro estrae immediatamente il cartellino rosso ed espelle Defour, che abbandona il campo sotto i fischi dei fan avversari.[4][5]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2006 gioca la sua prima partita con la nazionale, della quale entrerà a far parte da titolare solo dal 2008 (agli europei), manifestazione in cui non si metterà particolarmente in mostra, anche a causa dell'eliminazione ai gironi. Nel 2010 segna il suo primo gol con la maglia del Belgio.

Partecipa al Campionato mondiale di calcio 2014 dove gioca solo una partita contro la Corea del Sud (partita vinta 1-0 per i belgi) e sempre in quella partita si farà anche espellere al 45' del primo tempo.[6] Non viene convocato per gli Europei in Francia nel 2016 a causa di uno strappo al muscolo femorale.[7]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 29 novembre 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Belgio Genk D1 4 0 CB 0 0 - - - - - - 4 0
2005-2006 D1 26 1 CB 2 0 CU 1 0 - - - 29 1
Totale Genk 30 1 2 0 1 0 - - 33 1
2006-2007 Belgio Standard Liegi D1 29 4 CB 7 1 UCL+CU 2+2 0 - - - 40 5
2007-2008 D1 24 1 CB 3 1 CU 3 0 - - - 30 2
2008-2009 PL 31+2 4+0 CB 1 0 UCL+CU 2+8 0 SB 1 0 45 4
2009-2010 PL 11+2 1+0 CB 0 0 UCL+UEL 0+3 0 SB 1 0 17 1
2010-2011 PL 22+5 3+0 CB 5 0 - - - - - - 32 3
ago. 2011 PL 1 0 CB - - - - - SB 0 0 1 0
Totale Standard Liegi 118+9 13+0 16 2 20 0 2 0 165 15
2011-2012 Portogallo Porto PL 24 1 CP+CdL 2+3 1+0 UCL+UEL 6+2 0 SU - - 37 2
2012-2013 PL 25 2 CP+CdL 2+5 0+1 UCL 7 1 SP 1 0 40 4
2013-2014 PL 16 0 CP+CdL 6+4 1+0 UCL+UEL 5+4 0 SP 1 0 36 1
Totale Porto 65 3 22 3 24 1 2 0 113 7
2014-2015 Belgio Anderlecht PL 19+10 6+0 CB 4 1 UCL+UEL 4+2 0 SB - - 39 7
2015-2016 PL 26+6 1+1 CB 1 1 UEL 9 0 - - - 42 3
ago. 2016 PL 2 1 CB - - UCL 2 0 - - - 4 1
Totale Anderlecht 47+16 8+1 5 2 17 0 - - 85 11
2016-2017 Inghilterra Burnley PL 21 1 FACup+CdL 3+0 1 - - - - - - 24 2
2017-2018 PL 14 0 FACup+CdL 0+1 0 - - - - - - 15 0
Totale Burnley 35 1 4 1 - - - - 39 2
Totale carriera 295+25 26+1 49 8 62 1 4 0 435 36

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Standard Liegi: 2007-2008, 2008-2009
Standard Liegi: 2008, 2009
Anderlecht: 2014
Standard Liegi: 2010-2011
Porto: 2011-2012, 2012-2013
Porto: 2012, 2013

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2007

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 127 (13) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ 63 (9) se si comprendono le presenze nei play-off.
  3. ^ UFFICIALE: Porto, Defour e Mangala per cinque anni, tuttomercatoweb.com, 17 agosto 2011.
  4. ^ Defour, coreografia con decapitazione, follia ultrà Standard, su Video Gazzetta. URL consultato il 22 giugno 2016.
  5. ^ Belgio, i tifosi dello Standard "decapitano" l'ex Defour. Lui si fa espellere, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 22 giugno 2016.
  6. ^ Corea del Sud-Belgio 0-1: il tabellino della gara - TUTTOmercatoWEB.com, su www.tuttomercatoweb.com. URL consultato il 22 giugno 2016.
  7. ^ La Nazionale infortunati: i 23 nomi di rilievo che salteranno l'Europeo - TUTTOmercatoWEB.com, su www.tuttomercatoweb.com. URL consultato il 22 giugno 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]