Chris Ikonomidis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chris Ikonomidis
Nazionalità Australia Australia
Altezza 180 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Perth Glory
Carriera
Giovanili
1999-2009non conosciuta Cronulla
2009-2010Sutherland Sharks
2010-2011Rodi
2011-2013Atalanta
2013-2015Lazio
Squadre di club1
2014-2016Lazio0 (0)
2016Salernitana14 (1)
2016-2017Aarhus16 (1)[1]
2017-2018Lazio0 (0)
2018Western Sydney10 (3)
2018-Perth Glory20 (9)
Nazionale
2014Australia Australia U-191 (0)
2013-2015Australia Australia U-209 (5)
2014-2015Australia Australia U-235 (0)
2015-Australia Australia12 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 maggio 2019

Christopher James Ikonomidis, detto Chris Oikonomidis (in greco Χριστός Οικονομίδισ; Sydney, 4 maggio 1995), è un calciatore australiano, di origini greche, centrocampista del Perth Glory e della nazionale australiana.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Destro naturale, è dotato di buone capacità tecniche e di buona visione di gioco. Nasce come trequartista ma in Italia impara a giocare in varie posizioni, non ultima quella di mezzala d'attacco.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto in una famiglia che ha sempre giocato a Calcio, inizia a giocare all'età di 4 anni nel Cronulla RSL, squadra del suo quartiere di Sydney.[2] All'età di 14 anni, si recò a Londra per fare un provino con l'Arsenal che lo indicò ai Sutherland Sharks per farlo crescere ulteriormente. Nel 2010, la sua squadra si qualificò per la fase finale della Manchester United Premier Cup. La fase finale si disputò in Inghilterra, e durante una partita di essa, contro il Wigan, sigla 4 gol sui 7 totali che permettono alla squadra di vincere la partita.[3]

Durante questo torneo, dove segna vari gol ed anche uno al Chelsea, e trasferitosi in Grecia nel Rodi attira l'attenzione del club italiano dell'Atalanta che gli offre un contratto.[2] Tale scelta fu agevolata da James Troisi, giocatore australiano che militava nel club, che gli consigliò di accettare l'offerta del club bergamasco.[senza fonte]

Lazio e i vari prestiti[modifica | modifica wikitesto]

Dopo 18 mesi passati con il club neroazzurro firma un contratto triennale con la Lazio, attuale campione d'Italia Primavera.[4] Con la Primavera biancoazzurra vince, nella stagione 2013-2014, la Coppa Italia Primavera mentre l'anno successivo vince la Supercoppa Primavera e nuovamente la Coppa Italia Primavera, dove in entrambe le finali sigla le reti biancoazzurre.[5]

Il 5 giugno 2015 rinnova, per ulteriori 5 anni, il suo contratto con la società biancoceleste.[6] L'8 agosto successivo, seppur non scendendo in campo, perde la Supercoppa italiana 2015, per 2-0, contro i Campioni d'Italia della Juventus.[7] L'esordio arriva il 10 dicembre 2015 in occasione dell'ultima partita della fase a gironi di Europa League, pareggiata per 1-1, contro i francesi del Saint-Étienne. Il 13 gennaio 2016, per via del poco spazio in squadra, viene ceduto in prestito secco alla Salernitana, militante in Serie B e secondo club di proprietà del presidente Claudio Lotito.[8] L'esordio arriva il 22 gennaio successivo in occasione della vittoria casalinga, per 3-0, contro il Brescia dove parte da titolare e disputa tutti i 90 minuti di gioco. Il 30 aprile 2016 mette a segno la sua prima rete tra i professionisti, in occasione del pareggio esterno, per 2-2, contro l'Ascoli. Conclude l'esperienza a Salerno con un bottino di 14 presenze e 1 rete.

Il 31 agosto 2016 viene ceduto, sempre in prestito, ai danesi dell'Aarhus.[9] Il 12 settembre successivo disputa la sua prima partita in occasione della vittoria casalinga, per 3-1, contro il Nordsjælland. Il 26 ottobre 2016 mette a segno la sua prima rete in terra danese in occasione della partita di Coppa di Danimarca, vinta per 3-1, contro l'Holbæk. Il 19 febbraio 2017 sigla la sua prima rete in campionato in occasione della sconfitta casalinga, per 1-2, contro l'Aalborg. Conclude il prestito in Danimarca con un totale di 20 presenze e 2 reti.

Dopo il rientro dall'esperienza con l'Aarhus viene messo fuori rosa dal club biancoceleste per poi essere ceduto, sempre in prestito, al club australiano del Western Sydney. L'esordio arriva il 4 febbraio 2018 in occasione della trasferta vinta, per 1-2, contro il C.C. Mariners. Sette giorni più tardi mette a segno anche la sua prima rete con la nuova maglia, in occasione della vittoria casalinga, per 4-0, contro il Well. Phoenix. Conclude la stagione con un bottino di 10 presenze e 3 gol realizzati.

Perth Glory[modifica | modifica wikitesto]

L'11 settembre 2018 viene ufficializzato il passaggio a titolo definitivo al club australiano del Perth Glory.[10] L'esordio arriva il 21 ottobre successivo in occasione del pareggio interno, per 1-1, contro il Western Sydney. Una settimana più tardi sigla anche la sua prima marcatura con indosso la nuova maglia, in occasione della vittoria in trasferta, per 2-3, contro il Melbourne City. Il 25 novembre 2018 mette a segno la sua prima doppietta da professionista in occasione della vittoria casalinga, per 3-2, contro il C.C. Mariners. Conclude la stagione con 20 presenze e 9 reti.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante non abbia mai ottenuto presenze in prima squadra, ed avendo disputato solamente gare del Campionato Primavera, il 12 marzo 2015, Ange Postecoglou, CT della Nazionale australiana, convoca il giovane centrocampista per le amichevoli contro i campioni del Mondo della Germania e la Macedonia.[11] Il 30 marzo successivo, dopo esser rimasto in panchina per tutta la partita contro la Germania, fa il suo esordio contro la Macedonia subentrando, all'82º minuto, al compagno di squadra Nathan Burns; la partita verrà pareggiata poi per 0-0.[12]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 19 maggio 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2014-2015 Italia Lazio A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
2015-gen. 2016 A 0 0 CI 0 0 UCL+UEL 0+1 0 SI 0 0 1 0
gen.-giu. 2016 Italia Salernitana B 14 1 CI 0 0 - - - - - - 14 1
2016-2017 Danimarca Aarhus SL 16+2[13] 1+0 CD 2 1 - - - - - - 20 2
2017-gen. 2018 Italia Lazio A 0 0 CI 0 0 UEL 0 0 SI 0 0 0 0
Totale Lazio - - - - 1 0 - - 1 0
gen.-giu. 2018 Australia Western Sydney AL 10 3 FFACup 0 0 - - - - - - 10 3
sett. 2018-2019 Australia Perth Glory AL 20 9 FFACup 0 0 - - - - - - 20 9
Totale carriera 62 14 2 1 1 0 - - 65 15

Cronologia delle presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Australia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
30-3-2015 Skopje Macedonia Macedonia 0 – 0 Australia Australia Amichevole - Ingresso al 82’ 82’
3-9-2015 Perth Australia Australia 5 – 0 Bangladesh Bangladesh Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 62’ 62’
29-3-2016 Sydney Australia Australia 5 – 1 Giordania Giordania Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 64’ 64’
27-5-2016 Sunderland Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Australia Australia Amichevole - Ingresso al 58’ 58’
4-6-2016 Sydney Australia Australia 1 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Ingresso al 72’ 72’
7-6-2016 Melbourne Australia Australia 1 – 2 Grecia Grecia Amichevole - Ingresso al 77’ 77’
30-12-2018 Dubai Oman Oman 0 – 5 Australia Australia Amichevole 1
6-1-2019 al-'Ayn Australia Australia 0 – 1 Giordania Giordania Coppa d'Asia 2019 - 1º turno - Ingresso al 55’ 55’
11-1-2019 Dubai Palestina Palestina 0 – 3 Australia Australia Coppa d'Asia 2019 - 1º turno -
15-1-2019 al-'Ayn Australia Australia 3 – 2 Siria Siria Coppa d'Asia 2019 - 1º turno 1
21-1-2019 al-'Ayn Australia Australia 0 – 0 dts
(4 – 2 dcr)
Uzbekistan Uzbekistan Coppa d'Asia 2019 - Ottavi di finale - Uscita al 96’ 96’
25-1-2019 al-'Ayn Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti 1 – 0 Australia Australia Coppa d'Asia 2019 - Quarti di finale -
Totale Presenze 12 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Perth Glory: 2018-2019

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Lazio: 2013-2014, 2014-2015
Lazio: 2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 18 (1) se si comprendono anche i play-out.
  2. ^ a b ahmedyussuf10, INTERVIEW: CHRIS IKONOMIDIS TALKS TO YOUNG ROOS, su youngroos.wordpress.com, 28 maggio 2013. URL consultato il 30 marzo 2015.
  3. ^ Mark Stavroulakis, Sutherland Sharks ready for Manchester United Premier Cup in England, su footballnsw.com.au, 2010. URL consultato il 30 marzo 2015.
  4. ^ Ray Gatt, Unknown teenager Chris Ikonomidis on verge of breakthrough in Italy, su theaustralian.com.au, 3 agosto 2013. URL consultato il 30 marzo 2015.
  5. ^ Marco Ercole, Coppa Italia Primavera, Lazio-Roma 2-0: Oikonomidis regala il trofeo ai biancocelesti (la Repubblica), 1º maggio 2015. URL consultato il 2 maggio 2015.
  6. ^ COMUNICATO UFFICIALE 05 06 2015 (sslazio.it), 5 giugno 2015. URL consultato il 5 giugno 2015.
  7. ^ La Juventus conquista la Supercoppa TIM, su legaseriea.it, 8 agosto 2015. URL consultato il 9 agosto 2015.
  8. ^ Oikonomidis, Prce e Ronaldo sono giocatori della Salernitana, su ussalernitana1919.it, 13 gennaio 2016. URL consultato il 13 gennaio 2016.
  9. ^ Comunicato 31.08.2016, su sslazio.it, 31 agosto 2016. URL consultato il 31 agosto 2016.
  10. ^ (EN) Glory swoop another socceroo, su perthglory.com.au, 11 settembre 2018. URL consultato l'11 settembre 2018.
  11. ^ Augusto Santini, Che gioia per Ikonomidis: dalla Primavera della Lazio alla convocazione in Nazionale!, su goal.com, 12 marzo 2015. URL consultato il 30 marzo 2015.
  12. ^ Daniele Rocca, L'Under-21 di Cataldi cade contro la Serbia, esordio con l'Australia per Oikonomidis, su lalaziosiamonoi.it, 30 marzo 2015. URL consultato il 31 marzo 2015.
  13. ^ Nei play-out.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]