A-League 2018-2019

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A-League 2018-2019
Hyundai A-League 2018-2019
Competizione A-League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 14ª
Organizzatore FFA
Date dal 19 ottobre 2018
al 20 maggio 2019
Luogo Australia Australia
Partecipanti 10
Formula doppia fase
Sito web https://www.a-league.com.au
Risultati
Vincitore Sydney FC
(4º titolo)
Secondo Perth Glory
Statistiche
Miglior marcatore Figi Roy Krishna (19)
Incontri disputati 135
Gol segnati 422 (3,13 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2017-2018 2019-2020 Right arrow.svg

Il campionato di A-League 2018-2019 è stato la 14ª edizione della A-League, la massima serie del campionato australiano di calcio. Il campionato è stato vinto dal Sydney FC per la quarta volta nella sua storia, dopo aver sconfitto nella finale dei play-off il Perth Glory dopo i tiri di rigore[1], che aveva concluso al primo posto la stagione regolare[2].

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Formato[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato si compone di due fasi: la stagione regolare e la fase finale per l'assegnazione del titolo. Nel corso della stagione regolare le 10 squadre si affrontano tre volte con almeno una partita in casa e una in trasferta, per un totale di 27 giornate. Al termine della stagione regolare le prime 6 classificate accedono alla fase finale e le prime tre classificate accedono alla AFC Champions League 2020: le prime due direttamente alla fase a gironi, mentre la terza classificata al secondo turno preliminare. Nella fase finale le prime due classificate nella stagione regolare accedono direttamente alle semifinali. Nel primo turno in partita unica la terza classificata nella stagione regolare affronta la sesta, mentre la quarta affronta la quinta. Nelle semifinali la prima classificata affronta la vincente del primo turno col peggior piazzamento nella stagione regolare, mentre la seconda affronta quella col miglior piazzamento. Anche semifinali e finale si giocano in gara unica. La vincitrice della finale vince il campionato.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stadio Stagione precedente
Adelaide Utd Adelaide Coopers Stadium 5º posto in A-League
Brisbane Roar Brisbane Suncorp Stadium 6º posto in A-League
C.C. Mariners Gosford Bluetongue Central Coast Stadium 10º posto in A-League
Melbourne City Melbourne AAMI Park 3º posto in A-League
Melbourne Victory Melbourne Etihad Stadium
AAMI Park
Campione d'Australia
Newcastle Jets Newcastle McDonald Jones Stadium 2º posto in A-League
Perth Glory Perth HBF Park 8º posto in A-League
Sydney FC Sydney Allianz Stadium 1º posto in A-League
Well. Phoenix Wellington (NZL) Westpac Stadium 9º posto in A-League
Western Sydney Sydney ANZ Stadium
Sydney Showground Stadium
7º posto in A-League

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Perth Glory 60 27 18 6 3 56 23 +33
2. Sydney FC 52 27 16 4 7 43 29 +14
3. Melbourne Victory 50 27 15 5 7 50 32 +18
4. Adelaide Utd 44 27 12 8 7 37 32 +5
5. Melbourne City 40 27 11 7 9 39 32 +7
5. Well. Phoenix[3] 40 27 11 7 9 46 43 +3
7. Newcastle Jets 35 27 10 5 12 40 36 +4
8. Western Sydney 24 27 6 6 15 42 54 -12
9. Brisbane Roar 18 27 4 6 17 38 71 -33
10. C.C. Mariners 13 27 3 4 20 31 70 -39

Legenda:

      Ammessa alla AFC Champions League 2020 e alle semifinali dei play-off.
      Ammessa alla AFC Champions League 2020 e al primo turno dei play-off.
      Ammessa al primo turno dei play-off.

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
La classifica viene stilata secondo i seguenti criteri:
  • Punti conquistati
  • Differenza reti generale
  • Reti totali realizzate
  • Punti conquistati negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Minor numero di cartellini rossi ricevuti
  • Minor numero di cartellini gialli ricevuti
  • Sorteggio

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

  Primo turno     Semifinali     Finale
                           
        2  Sydney FC 6  
  3  Melbourne Victory 3     3  Melbourne Victory 1    
  6  Well. Phoenix 1         2  Sydney FC (dcr) 0 (4)
      1  Perth Glory 0 (1)
        1  Perth Glory (dcr) 3 (4)    
  4  Adelaide Utd (dcr) 1     4  Adelaide Utd 3 (3)  
  5  Melbourne City 0  


Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Fonte: [4], comprensiva delle reti realizzate nei play-off.

Gol Giocatore Squadra
19 Figi Roy Krishna Wellington Phoenix
18 Inghilterra Adam le Fondre Sydney FC
15 Nuova Zelanda Kosta Barbarouses Melbourne Victory
15 Irlanda Andy Keogh Perth Glory
15 Svezia Ola Toivonen Melbourne Victory
11 Irlanda Roy O'Donovan Newcastle Jets
11 Australia Adam Taggart Brisbane Roar
11 Australia David Joel Williams Wellington Phoenix
10 Australia Craig Goodwin Adelaide United
10 Spagna Oriol Riera Western Sydney Wanderers

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) John Davidson, Sydney FC crowned A-League champions for fourth time after shootout win in Perth, 19 maggio 2019. URL consultato il 12 ottobre 2019.
  2. ^ (EN) Perth Glory win first A-League Premiers Plate with two games to spare, 14 aprile 2019. URL consultato il 12 ottobre 2019.
  3. ^ Il Wellington Phoenix non può qualificarsi alla AFC Champions League perché la Federazione calcistica neozelandese è affiliata alla OFC.
  4. ^ (EN) Classifica marcatori A-League 2018-2019, su ultimatealeague.com. URL consultato il 12 ottobre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]