A-League 2017-2018

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A-League 2017-2018
Hyundai A-League 2017-2018
Competizione A-League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 13ª
Organizzatore FFA
Date dal 7 ottobre 2017
al 5 maggio 2018
Luogo Australia Australia
Partecipanti 10
Formula doppia fase
Sito Web http://www.a-league.com.au
Risultati
Vincitore Melbourne Victory
(4º titolo)
Secondo Newcastle Jets
Statistiche
Miglior marcatore Brasile Bobô (27)
Incontri disputati 136
Gol segnati 399 (2,93 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2016-2017

Il campionato di A-League 2017-2018 è stata la 13ª edizione della A-League, la massima divisione del campionato australiano di calcio. La stagione è iniziata il 6 ottobre 2017 ed è terminata il 5 maggio 2018.[1] Il detentore del titolo è il Sydney FC, alla sua terza conquista.

Il Melbourne Victory ha conquistato il campionato per la quarta volta, battendo in finale i Newcastle Jets.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Formato[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato si compone di due fasi: la stagione regolare e la fase finale per l'assegnazione del titolo[2]. Nel corso della stagione regolare le 10 squadre si affrontano tre volte con almeno una partita in casa e una in trasferta, per un totale di 27 giornate. Al termine della stagione regolare le prime 6 classificate accedono alla fase finale e le prime due classificate accedono alla AFC Champions League 2019[2]. Nella fase finale le prime due classificate nella stagione regolare accedono direttamente alle semifinali. Nel primo turno in partita unica la terza classificata nella stagione regolare affronta la sesta, mentre la quarta affronta la quinta[2]. Nelle semifinali la prima classificata affronta la vincente del primo turno col peggior piazzamento nella stagione regolare, mentre la seconda affronta quella col miglior piazzamento[2]. Anche semifinali e finale si giocano in gara unica. La vincitrice della finale vince il campionato ed è ammessa alla AFC Champions League 2019[2].

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stadio Stagione 2016-2017
Adelaide Utd Adelaide Coopers Stadium 9º posto in A-League
Brisbane Roar Brisbane Suncorp Stadium 3º posto in A-League
C.C. Mariners Gosford Bluetongue Central Coast Stadium 8º posto in A-League
Melbourne City Melbourne AAMI Park 4º posto in A-League
Melbourne Victory Melbourne Etihad Stadium
AAMI Park
2º posto in A-League
Newcastle Jets Newcastle McDonald Jones Stadium 10º posto in A-League
Perth Glory Perth nib Stadium 5º posto in A-League
Sydney FC Sydney Allianz Stadium Campione d'Australia
Well. Phoenix Wellington (NZL) Westpac Stadium 7º posto in A-League
Western Sydney Sydney ANZ Stadium
Sydney Showground Stadium
6º posto in A-League

Giocatori stranieri[modifica | modifica wikitesto]

Club Visa 1 Visa 2 Visa 3 Visa 4 Visa 5 Stranieri Non-Visa
Adelaide Utd Danimarca Johan Absalonsen Germania Daniel Adlung Senegal Baba Diawara Spagna Isaías Turchia Ersan Gülüm2
Brisbane Roar Danimarca Thomas Kristensen Francia Éric Bauthéac Italia Massimo Maccarone Tunisia Fahid Ben Khalfallah Inghilterra Jamie Young2
Grecia Avraam Papadopoulos2
Nuova Zelanda Dane Ingham2
C.C. Mariners Paesi Bassi Wout Brama Paesi Bassi Tom Hiariej Spagna Asdrúbal Spagna Alan Baró Nuova Zelanda Kwabena Appiah2
Nuova Zelanda Storm Roux2
Melbourne City Danimarca Michael Jakobsen Paesi Bassi Bart Schenkeveld Polonia Marcin Budziński Uruguay Bruno Fornaroli Italia Iacopo La Rocca1
Malta Manny Muscat2
Scozia Ross McCormack3
Melbourne Victory Argentina Matías Sánchez Kosovo Besart Berisha Paesi Bassi Leroy George Nuova Zelanda Kosta Barbarouses Nuova Zelanda Jai Ingham2
Newcastle Jets Inghilterra Wayne Brown Irlanda Roy O'Donovan Venezuela Ronald Vargas Argentina Patito Rodríguez3
Croazia Ivan Vujica2
Macedonia Daniel Georgievski2
Nuova Zelanda Glen Moss2
Perth Glory Inghilterra Joseph Mills Irlanda Andy Keogh Spagna Andreu Spagna Diego Castro Spagna Xavi Torres
Sydney FC Brasile Bobô Paesi Bassi Jordy Buijs Polonia Adrian Mierzejewski Serbia Miloš Ninković
Well. Phoenix Croazia Goran Paracki Figi Roy Krishna Italia Marco Rossi Serbia Andrija Kaluđerović Serbia Matija Ljujić Iraq Ali Abbas1
Western Sydney Curaçao Roly Bonevacia Spagna Álvaro Cejudo Spagna Raúl Llorente Spagna Oriol Riera Argentina Marcelo Carrusca1

The following do not fill a Visa position:
1Quei giocatori che sono nati e hanno iniziato la loro carriera professionale all'estero, ma da allora hanno guadagnato la cittadinanza australiana (e la cittadinanza della Nuova Zelanda, nel caso dei Well. Phoenix);[3]
2Cittadini australiani (e cittadini neozelandesi, nel caso dei Well. Phoenix) che hanno scelto di rappresentare un'altra nazionale;
3Sostituzione di giocatori infortunati o giocatori impegnati con la nazionale;
4Guest Players (idonei a giocare un massimo di quattordici partite)

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Sydney FC 64 27 20 4 3 64 22 +42
2. Newcastle Jets 50 27 15 5 7 57 37 +20
3. Melbourne City 43 27 13 4 10 41 33 +8
4. Melbourne Victory 41 27 12 5 10 43 37 +6
5. Adelaide Utd 39 27 11 6 10 36 38 -2
6. Brisbane Roar 35 27 10 5 12 33 40 -7
7. Western Sydney 33 27 8 9 10 38 47 -9
8. Perth Glory 32 27 10 3 13 37 50 -13
9. Well. Phoenix[4] 21 27 5 6 16 31 55 -24
10. C.C. Mariners 20 27 4 8 15 28 49 -21

Legenda:

      Ammesse ai Play-off (Semifinali)
      Ammesse ai Play-off (Primo Turno)

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
La classifica viene stilata secondo i seguenti criteri:
  • Punti conquistati
  • Differenza reti generale
  • Reti totali realizzate
  • Punti conquistati negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Minor numero di cartellini rossi ricevuti
  • Minor numero di cartellini gialli ricevuti
  • Sorteggio

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

  ADE BRI CCM MEC MEV NEW PER SYD WEL WSW ADE BRI CCM MEC MEV NEW PER SYD WEL WSW
Adelaide United 1-2 1-0 0-2 2-2 1-2 2-1 0-1 3-1 2-0 2-2 1-1 5-2 0-0
Brisbane Roar 1-2 0-0 3-1 1-2 1-2 1-2 0-3 0-0 0-2 1-0 1-0 1-2 0-1 3-2
C.C. Mariners 1-2 1-2 2-2 1-1 1-5 1-0 2-0 0-0 0-2 2-8 1-2 1-0 1-2
Melbourne City 5-0 2-0 1-0 0-1 2-2 1-3 0-1 1-0 1-1 1-0 1-2 0-4 2-1 3-0
Melbourne Victory 1-2 1-1 1-1 1-2 2-1 3-2 0-1 2-1 1-1 3-0 1-2 5-2 1-3 3-1
Newcastle Jets 2-1 1-0 2-0 1-2 4-1 2-2 2-1 3-0 1-1 0-3 2-0 0-2 2-3 4-0
Perth Glory 1-0 2-3 2-1 0-2 0-2 1-2 2-3 1-0 3-1 0-3 3-1 2-1 1-0
Sydney FC 3-0 3-1 1-1 3-1 1-0 2-1 2-0 3-2 2-2 1-2 2-2 6-0 4-0 3-1
Well. Phoenix 1-1 3-3 1-4 2-1 2-3 0-1 5-2 1-4 1-1 0-1 2-2 2-1 2-1 -
West. Sydney W. 1-1 0-2 2-2 2-1 0-3 2-2 2-1 0-5 4-0 2-3 3-0 1-1 4-1

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

  Primo turno     Semifinali     Finale
                           
         Newcastle Jets 2  
   Melbourne City 2      Melbourne City 1    
   Brisbane Roar 0          Newcastle Jets 0
       Melbourne Victory 1
         Sydney FC 2    
   Melbourne Victory 2      Melbourne Victory 3 (d.t.s.)  
   Adelaide Utd 1  


Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

[5]

Gol Giocatore Squadra
27 Brasile Bobô Sydney FC
15 Spagna Oriol Riera Western Sydney
14 Scozia Ross McCormack Melbourne City
13 Kosovo Besart Berisha Melbourne Victory
13 Polonia Adrian Mierzejewski Sydney FC
10 Australia Andrew Nabbout Newcastle Jets
10 Australia Dimitri Petratos Newcastle Jets
9 Italia Massimo Maccarone Brisbane Roar
9 Serbia Andrija Kaluđerović Well. Phoenix
9 Irlanda Roy O'Donovan Newcastle Jets
9 Australia Dario Vidošić Well. Phoenix

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hyundai A-League 2017/18 season draw released, su A-League, Football Federation Australia, 28 giugno 2017.
  2. ^ a b c d e (EN) Formato A-League 2017-2018, su www.scoresway.com. URL consultato il 6 ottobre 2017.
  3. ^ A-League Collective Bargaining Agreement – 2008/9 – 2012/13 (PDF), Australian Professional Footballers' Football Association. URL consultato il 9 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2014).
  4. ^ Il Wellington Phoenix non può qualificarsi alla AFC Champions League perché la Federazione calcistica neozelandese è affiliata alla OFC.
  5. ^ (EN) Hyundai A-League 2017-2018 - player stats, su a-league.com.au. URL consultato il 6 ottobre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Sito ufficiale, su a-league.com.au (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2016).