A-League 2015-2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A-League 2015-2016
Hyundai A-League 2015-2016
Competizione A-League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 11ª
Organizzatore FFA
Date dall'8 ottobre 2015
al 10 aprile 2016
Luogo Australia Australia
Partecipanti 10
Sito Web http://www.a-league.com.au
Risultati
Vincitore Adelaide Utd
(1º titolo)
Secondo Western Sydney
Statistiche
Miglior marcatore Uruguay Bruno Fornaroli (23)
Incontri disputati 135
Gol segnati 423 (3,13 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2014-2015 2016-2017 Right arrow.svg

Il campionato di A-League 2015-2016 è stata l'11ª edizione della A-League, la massima divisione del campionato australiano di calcio. La stagione è iniziata l'8 ottobre 2015, la stagione regolare si è conclusa il 10 aprile 2016, e la finale per l'assegnazione del titolo si è giocata il 1º maggio 2016 [1]. Il campionato è stato vinto dall'Adelaide United che ha sconfitto per 3-1 il Western Sydney Wanderers in finale.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 maggio 2015 la FFA ha comunicato la revoca della licenza di partecipazione alla A-League al Newcastle Jets per insolvenza economica[2]. Una nuova squadra sempre di Newcastle sarebbe rimasta membro della A-League e i calciatori della vecchia società sarebbero passati alla nuova[2]. Il 21 maggio 2015 l'amministratore delegato della FFA ha confermato che la nuova squadra di Newcastle avrebbe mantenuto lo stesso nome, lo stesso logo e gli stessi colori sociali della vecchia società[3].

Formato[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato si compone di due fasi: la stagione regolare e la fase finale per l'assegnazione del titolo[4].
Nella stagione regolare le 10 squadre si affrontano tre volte con almeno una partita in casa e una in trasferta, per un totale di 27 giornate. Al termine della stagione regolare le prime 6 classificate accedono alla fase finale e le prime due classificate accedono alla AFC Champions League 2017[4].
Nella fase finale le prime due classificate nella stagione regolare accedono direttamente alle semifinali. Nel primo turno in partita unica la terza classificata nella stagione regolare affronta la sesta, mentre la quarta affronta la quinta[4]. Nelle semifinali la prima classificata affronta la vincente del primo turno col peggior piazzamento nella stagione regolare, mentre la seconda affronta quella col miglior piazzamento[4]. Anche semifinali e finale si giocano in gara unica. La vincitrice della finale vince il campionato ed è ammessa alla AFC Champions League 2017[4].

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stadio Stagione 2014-2015
Adelaide Utd Adelaide Coopers Stadium
Adelaide Oval
3º posto in A-League
Brisbane Roar Brisbane Suncorp Stadium 6º posto in A-League
C.C. Mariners Gosford Bluetongue Central Coast Stadium 8º posto in A-League
Melbourne City Melbourne AAMI Park 5º posto in A-League
Melbourne Victory Melbourne Etihad Stadium
AAMI Park
Campione di Australia
Newcastle Jets Newcastle Hunter Stadium 10º posto in A-League
Perth Glory Perth nib Stadium 7º posto in A-League
Sydney FC Sydney Allianz Stadium 2º posto in A-League
Well. Phoenix Wellington (NZL) Westpac Stadium 4º posto in A-League
Western Sydney Sydney Pirtek Stadium 9º posto in A-League

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Adelaide Utd 49 27 14 7 6 45 28 +17
2. Western Sydney 48 27 14 6 7 44 33 +11
3. Brisbane Roar 48 27 14 6 7 49 40 +9
4. Melbourne City 44 27 13 5 9 63 44 +19
5. Perth Glory 43 27 13 4 10 49 42 +7
6. Melbourne Victory 41 27 11 8 8 40 33 +7
7. Sydney FC 34 27 8 10 9 36 36 0
8. Newcastle Jets 30 27 8 6 13 28 41 -13
9. Well. Phoenix[5] 25 27 7 4 16 34 54 -20
10. C.C. Mariners 13 27 3 4 20 33 70 -37

Legenda:

      Ammesse ai Play-off (Semifinali)
      Ammesse ai Play-off (Primo Turno)

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
La classifica viene stilata secondo i seguenti criteri:
  • Punti conquistati
  • Differenza reti generale
  • Reti totali realizzate
  • Punti conquistati negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Minor numero di cartellini rossi ricevuti
  • Minor numero di cartellini gialli ricevuti
  • Sorteggio

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

  Ade Bri CCM MeC MeV New Per Syd Wel WSW
Adelaide United –––– 3-0 3-1
4-2
2-4
0-1
0-0 0-0
1-0
1-0 2-1
2-2
3-0 1-1
Brisbane Roar 3-0
1-4
–––– 2-1
4-0
1-1
3-1
5-0 2-2
2-1
1-0
2-1
3-2 2-1 3-2
C.C. Mariners 2-3 0-1 –––– 1-5 3-3
0-2
0-1 3-2
2-4
1-3
2-2
1-1
3-1
0-2
1-2
Melbourne City 0-2 3-1 3-1
4-1
–––– 2-1
2-2
2-3 5-1 2-2
3-0
3-1
3-0
0-3
3-2
Melbourne Victory 2-1
0-1
4-0
0-0
2-1 3-2 –––– 1-1 1-1 1-0
1-1
3-0 1-1
2-0
Newcastle Jets 0-0 1-1 1-1 0-4
2-1
1-0
0-1
–––– 1-6
1-2
0-1 3-1
3-2
1-2
0-1
Perth Glory 3-1
1-3
6-3 2-1
4-0
2-2
3-2
1-0
3-2
2-0 –––– 0-0 1-2 2-2
Sydney FC 0-2 0-0
1-3
4-1 1-1 2-4 1-0
2-0
1-2
4-0
–––– 0-0
1-3
1-0
1-1
Well. Phoenix 4-2
0-4
3-2
0-0
1-3 2-1 2-0
1-4
1-2 0-1
1-2
1-1 –––– 0-2
West. Sydney W. 0-0
0-0
1-3
2-1
4-1 4-3 2-0 2-0 1-0
2-1
1-2 2-1
2-5
––––

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

  Primo turno     Semifinali     Finale
                           
        2  Western Sydney 5 (d.t.s.)  
  3  Brisbane Roar 2     3  Brisbane Roar 4    
  6  Melbourne Victory 1         2  Western Sydney 1
      1  Adelaide Utd 3
        1  Adelaide Utd 4    
  4  Melbourne City 2     4  Melbourne City 1  
  5  Perth Glory 0  


Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
23 Uruguay Bruno Fornaroli Melbourne City
18 Australia Jamie Maclaren Brisbane Roar
17 Albania Besart Berisha Melbourne Victory
13 Spagna Diego Castro Perth Glory
11 Australia Aaron Mooy Melbourne City
10 Slovacchia Filip Hološko Sydney FC
10 Irlanda Andrew Keogh Perth Glory
10 Australia Mitch Nichols Western Sydney
10 Francia Harry Novillo Melbourne City
10 Australia Brendon Šantalab Western Sydney
9 Australia Mark Bridge Western Sydney
9 Australia Bruce Djite Adelaide Utd
9 Serbia Miloš Trifunović Newcastle Jets
8 Irlanda Roy O'Donovan C.C. Mariners
8 Australia Blake Powell Well. Phoenix
8 Australia Henrique Andrade Silva Brisbane Roar

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Fixtures and Results, FFA.
  2. ^ a b (EN) FFA terminates licence of Newcastle Jets, FFA.
  3. ^ (EN) A letter from FFA CEO, Mr David Gallop, FFA.
  4. ^ a b c d e (EN) Formato A-League 2015-2016, su www.scoresway.com.
  5. ^ Il Wellington Phoenix non può qualificarsi alla AFC Champions League perché la Federazione calcistica neozelandese è affiliata alla OFC.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su a-league.com.au. URL consultato il 22 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2016).