Ola Toivonen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ola Toivonen
Stade rennais vs USM Alger, July 16th 2016 - Ola Toivonen 2.jpg
Toivonen al Rennes nel 2016.
Nome Nils Ola Toivonen
Nazionalità Svezia Svezia
Altezza 190 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Tolosa
Carriera
Squadre di club1
2003-2005 Degerfors 41 (8)
2005-2007 Örgryte 25 (6)
2007-2009 Malmö FF 51 (17)
2009-2014 PSV 135 (61)
2014-2015 Rennes 46 (16)
2015-2016 Sunderland 12 (0)
2016- Tolosa 45 (7)
Nazionale
2006- Svezia Svezia U-21 28 (13)
2007- Svezia Svezia53 (12)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo Svezia 2009
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 dicembre 2016

Nils Ola Toivonen (Degerfors, 3 luglio 1986) è un calciatore svedese, attaccante del Tolosa e della nazionale svedese.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore forte di testa grazie alla propria all'altezza (1.90 m), forte fisicamente,[1] agile,[1] ottimo finalizzatore[1] e un giocatore dinamico[1] dotato di una discreta velocità negli anni migliori della carriera.[1] Ottimo contropiedista,[1] tra le sue principali caratteristiche rientrano i tagli verso il centro dell'area avversaria partendo dalla fascia destra ai tempi del PSV[1] e un buon bagaglio tecnico che prevede, tra le altre giocate, anche l'elastico.[1]

Con la maglia del PSV ha ricoperto spesso il ruolo di ala o trequartista, spostandosi definitivamente al ruolo di centravanti col suo passaggio al Rennes e sperimentandosi nel ruolo di interno di centrocampo con la maglia del Sunderland. Può giocare anche come esterno d'attacco[1] o seconda punta.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi in Svezia[modifica | modifica wikitesto]

Nato da padre finlandese emigrato a Degerfors,[2] inizia la carriera professionistica nella società della sua città natale, il Degerfors IF. Nel 2006 l'Örgryte IS lo acquista per € 150.000, e l'anno seguente si viene acquistato dal Malmö FF per 850.000 euro:[3] è il trasferimento più costoso nella storia del Malmö dopo quello di Afonso Alves (€ 1.300.000). Qui lo svedese sfonda e viene convocato nella Nazionale U-21 che avrebbe partecipato al Campionato europeo di categoria del 2009. Lo stesso anno il Malmö accettò l'offerta di 4.000.000 della società olandese del PSV Eindhoven.

L'approdo al PSV[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 gennaio 2009 è passato dal Malmö al PSV in cambio di € 4 milioni, dopo aver firmato un contratto fino al 2012.[4]

L'8 novembre 2009 ha segnato un poker di reti in trasferta contro l'ADO Den Haag. È il ventunesimo giocatore che ci riesce nella storia del PSV e il quarto negli ultimi dieci anni dopo Mateja Kezman, Mark van Bommel e Arnold Bruggink. Chiude la stagione 2009-2010 con un bottino di 13 reti.

Il 15 agosto 2010 sigla una tripletta nella sfida contro il Betaald Voetbal De Graafschap conclusasi per 6-0.[5]

Il 24 ottobre 2010 mette la sua firma nella storica goleada contro il Feyenoord, partita terminata sul punteggio di 10-0.[6]

Il 1º dicembre 2010 realizza una doppietta contro la Sampdoria nella 5ª giornata di Europa League, sancendo l'eliminazione dei genovesi dalla competizione.[7] Per la stagione 2011-2012 della Eredivisie debutta il 7 agosto da capitano nella sfida persa per 3-1 contro l'AZ Alkmaar. L'11 marzo 2012 in occasione di NAC Breda-PSV Eindhoven 3-1 gioca la sua partita numero 100 di campionato coi biancorossi. L'8 aprile segna il primo dei tre gol che consentono al PSV di vincere la Coppa d'Olanda per 3-0 contro l'Heracles Almelo. Conclude la sua miglior stagione in biancorosso con 33 presenze e 18 gol in campionato giocando per lo più come centrocampista.

Nella stagione 2011-2012 diviene il capitano del PSV.

Inaugura la stagione 2012/2013 con una doppietta contro l'Ajax che permette al PSV di vincere la Supercoppa d'Olanda per 4-2. Segna il suo primo gol in campionato il 18 agosto in occasione del 5-0 rifilato al Roda JC. Infortunatosi ad ottobre, torna in campo quasi 5 mesi più tardi, il 2 marzo, subentrando a Dries Mertens al 59' minuto di PSV-Venlo 2-0.

Nel 2013/2014 segna solo 1 gol in 14 incontri di campionato. In tutto con la maglia del PSV in Eredivisie ha giocato 135 partite e segnato 41 gol.

Rennes, Sunderland e Tolosa[modifica | modifica wikitesto]

Nel mercato invernale si trasferisce per 2,5 milioni di euro al Rennes. Conclude la seconda parte di stagione con 8 reti in 18 partite totali giocate.

La stagione seguente gioca ancora con i francesi, nella seconda partita di campionato mette a segno una doppietta nella vittoria casalinga contro l'Evian (6-2 il risultato finale).

Il 28 agosto 2015 passa al Sunderland con la formula del prestito: il suo unico gol durante l'esperienza inglese è segnato in Football League Cup il 22 settembre in una sconfitta casalinga contro il Manchester City (1-4).

Il 4 agosto 2016 il Rennes cede Toivonen al Tolosa in cambio di € 1 milione. La punta svedese esordisce dieci giorni dopo alla prima giornata di campionato contro l'Olympique Marsiglia (0-0), andando a segno il 20 settembre seguente a Lilla, firmando le due reti che consentono al Tolosa di vincere il match per 1-2. Il 10 dicembre, Toivonen mette a segno una tripletta contro il Lorient (3-2).

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Toivonen durante gli Europei 2012

Debutta in nazionale maggiore nel 2007 contro il Venezuela. Segna 3 gol nell'europeo under-21 del 2009. In un'amichevole del 2010 contro la Bosnia segna il suo primo gol con la nazionale maggiore.

L'11 ottobre 2011 segna la rete del definitivo 3-2 contro l'Olanda, nell'ultimo match delle qualificazioni agli Europei 2012: con quella vittoria, la Svezia si è qualificata direttamente alla fase finale.

Un altro suo gol importante è quello del 9 giugno 2017 in Svezia-Francia, qualificazioni ai mondiali 2018: al 93' minuto segna il gol vittoria da appena dietro la linea di centrocampo, sfruttando un disimpegno errato del portiere transalpino Lloris.[8]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

PSV Eindhoven: 2011-12
PSV Eindhoven: 2012

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Svezia 2009[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j Stefano Chioffi, Ola Toivonen, 24 anni Nuova stella del Psv, in Il Corriere dello Sport, 6 settembre 2010. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  2. ^ (SV) Malmö: Viktig roll för Ola Toivonen, Svenska Fotbollförbundet. URL consultato il 7 febbraio 2010.
  3. ^ Francesco Letizia, UFFICIALE: Ola Toivonen al Malmö, in tuttomercatoweb.com, 29 dicembre 2006. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  4. ^ Andrea Losapio, UFFICIALE: PSV, arriva Toivonen, in tuttomercatoweb.com, 15 gennaio 2009. URL consultato il 15 gennaio 2009.
  5. ^ Il Psv esagera: 6 gol, Toivonen ne fa 3, in gazzetta.it, 15 agosto 2010. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  6. ^ Psv, 10 gol al Feyenoord Frena lo Zenit di Spalletti, in gazzetta.it, 24 ottobre 2010. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  7. ^ Stefano Cantalupi, Samp, addio Europa League Pazzini non basta: vince il Psv, in gazzetta.it, 1° dicembre 2010. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  8. ^ Russia 2018, Svezia-Francia 2-1: follia Lloris, Toivonen decide al 94', in gazzetta.it, 9 giugno 2017. URL consultato il 9 giugno 2017.
  9. ^ Technical report (PDF), uefa.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]