Josip Elez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Josip Elez
Nazionalità Croazia Croazia
Altezza 190 cm
Peso 87 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Hannover 96
Carriera
Giovanili
2004-2009non conosciuta Salona
2009-2013Hajduk Spalato
2013-2014Lazio
Squadre di club1
2012-2013Hajduk Spalato3 (0)
2013-2014Lazio0 (0)
2014-2015Grosseto15 (1)
2015Honvéd13 (0)
2015-2016Aarhus25 (2)
2016-2018Rijeka47 (2)
2018-Hannover 9611 (0)
Nazionale
2009-2010Croazia Croazia U-164 (1)
2010-2011Croazia Croazia U-178 (1)
2011-2012Croazia Croazia U-193 (0)
2015-2016Croazia Croazia U-212 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 maggio 2018

Josip Elez (Spalato, 25 aprile 1994) è un calciatore croato, difensore dell'Hannover 96.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Hajduk Spalato[modifica | modifica wikitesto]

Cresce nelle giovanili dell'Hajduk Spalato e il 24 aprile 2012 fa il suo esordio da professionista con la maglia della prima squadra, nella sconfitta di campionato contro l'Inter Zaprešić, Josip subentra a Josip Radošević al minuto 27 e al minuto 70 viene ammonito.[1] Torna in campo, da professionista, il 2 marzo 2013 nella vittoria per 2-0 di campionato contro il Cibalia, Josip entra in campo al minuto 90.[2] Il 22 maggio 2013 vince il suo primo titolo, l'Hajduk Spalato batte, in finale di Coppa di Croazia, la Lokomotiva Zagabria per un complessivo di 5-4 tra andata e ritorno.[3]

Lazio e i vari prestiti[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 luglio 2013 il club italiano della Lazio comunica di aver acquistato il giovane difensore a titolo definitivo.[4] Per la prima stagione con il club biancoceleste viene aggregato alla squadra primavera con la quale vince una Coppa Italia Primavera.

Il 1º settembre 2014 viene ceduto, in prestito, al Grosseto militante in Lega Pro, terzo livello del campionato italiano di calcio.[5] Fa il suo esordio il 6 settembre successivo nella vittoria esterna, per 1-3, contro il Teramo. Con i vari cambi in panchina che subisce la squadra toscana durante la stagione il giovane difensore croato decide di lasciare Grosseto e l'Italia e di accettare il prestito, di un anno e mezzo, propostogli dal club ungherese dell'Honvéd militante nella Nemzeti Bajnokság I, massima divisione del campionato ungherese di calcio.[6] Con la maglia rossonera esordisce il 28 febbraio 2015 in occasione della sconfitta esterna, per 2-0, contro il Nyíregyháza Spartacus. A fine stagione totalizza 14 presenze, tutte da titolare, riuscendo ad ottenere anche la salvezza del club.

Il 25 giugno 2015 passa, sempre in prestito, al club neopromosso danese dell'Aarhus.[7][8] Esordisce il 27 luglio successivo in occasione del pareggio esterno, per 0-0, contro il Viborg. Il 15 agosto 2015 mette a segno la sua prima rete, in terra danese, in occasione della sconfitta casalinga, per 2-3, contro l'Aalborg. Il 5 maggio 2016 disputa la finale di Coppa di Danimarca contro il Copenaghen dove quest'ultimo si impone per 2-1 facendo così perdere la coppa al difensore croato e alla sua squadra. Conclude il prestito in terra danese con un bottino di 29 presenze e 2 reti.

Rijeka[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 giugno 2016 viene nuovamente ceduto in prestito questa volta per vestire la maglia del club croato del Rijeka.[9] L'esordio arriva il 16 luglio successivo in occasione della prima giornata di campionato dove gioca da titolare la partita, vinta per 0-3, contro lo Spalato. Il 28 luglio disputa la sua prima partita di Europa League in occasione del pareggio, per 0-0, contro l'İstanbul B.B.. Il 5 novembre 2016 arrivano le sue prime due reti con la maglia del Rijeka in occasione della vittoria casalinga, per 2-1, contro l'Hajduk Spalato, sua ex squadra.[10] Il 21 maggio 2017, con un turno d'anticipo, si laurea campione di Croazia con il Rijeka poiché la squadra di Fiume si piazza al primo posto vincendo così il suo primo campionato della sua storia e fermando le vittorie della Dinamo Zagabria che andavano avanti ininterrotte dal 2006.[11][12] Dieci giorni più tardi vince anche la Coppa di Croazia sempre ai danni della Dinamo Zagabria che viene surclassata con un netto 1-3.[13] Conclude la stagione con un bottino di 40 presenze e 2 reti che hanno contribuito alla vittoria dei due titoli nazionali.

Il 1º luglio 2017 viene acquistato dal club croato, per una cifra vicina ai 500 mila euro, con il quale firma un contratto valido fino al 2020. L'11 luglio successivo disputa la sua prima partita di Champions League in occasione del turno preliminare, vinto per 2-0, contro i gallesi del The New Saints. Il 14 settembre arriva la prima marcatura in campo internazionale in occasione della partita di Europa League persa, per 1-2, contro i greci dell'AEK Atene.

Hannover 96[modifica | modifica wikitesto]

L'8 gennaio 2018 viene ceduto, a titolo temporaneo, ai tedeschi dell'Hannover 96 con i quali esordisce il 28 gennaio nella sconfitta casalinga, per 0-1, contro il Wolfsburg. Conclude la stagione con un bottino di 11 presenze.

Nel luglio del 2018 viene acquistato a titolo definitivo per una cifra vicina ai 2,5 milioni di euro.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 12 maggio 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-2012 Croazia Hajduk Spalato 1.HNL 1 0 CC 0 0 UEL 0 0 - - - 1 0
2012-2013 1.HNL 2 0 CC 0 0 UEL 0 0 - - - 2 0
Totale Hajduk Spalato 3 0 - - - - - - 3 0
2013-2014 Italia Lazio A 0 0 CI 0 0 UEL 0 0 SI 0 0 0 0
2014-feb. 2015 Italia Grosseto LP 15 1 CI-LP 0 0 - - - - - - 15 1
feb.-giu. 2015 Ungheria Honvéd NB1 13 0 CU+CdL 0+1 0 - - - - - - 14 0
2015-2016 Danimarca Aarhus SL 25 2 CD 4 0 - - - - - - 29 2
2016-2017 Croazia Rijeka 1.HNL 34 2 CC 4 0 UEL 2[14] 0 - - - 40 2
2017-gen. 2018 1.HNL 13 0 CC 2 0 UCL+UEL 6[15]+5 0+2 - - - 26 2
Totale Rijeka 47 2 6 0 13 2 - - 66 4
gen.-giu. 2018 Germania Hannover 96 BL 11 0 CG 0 0 - - - - - - 11 0
2018-2019 BL 0 0 CG 0 0 - - - - - - 0 0
Totale carriera 11 0 - - - - - - 11 0
Totale carriera 114 5 11 0 13 2 - - 138 7

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Hajduk Spalato: 2012
Lazio: 2013-2014

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Hajduk Spalato: 2012-2013
Rijeka: 2016-2017
Rijeka: 2016-2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Inter Zapresic 1 - Hajduk Spalato 0 transfermarkt.com
  2. ^ Cibalia 0 - Hajduk Spalato 2 transfermarkt.com
  3. ^ Coppa di Croazia all'Hajduk di Tudor uefa.com
  4. ^ Comunicato: Josip Elez è della Lazio, sslazio.it, 24 luglio 2013. URL consultato il 26 luglio 2013.
  5. ^ Comunicato: Josip Elez in prestito al Grosseto, sslazio.it, 1º settembre 2014. URL consultato il 9 febbraio 2015.
  6. ^ (HU) ERŐSÍTETTÜNK, honvedfc.hu, 9 febbraio 2015. URL consultato il 9 febbraio 2015.
  7. ^ Comunicato: Josip Elez in prestito all'Aarhus, sslazio.it, 25 giugno 2015. URL consultato il 25 giugno 2015.
  8. ^ (DA) AGF henter kroatisk forsvarsspiller, agf.dk, 25 giugno 2015. URL consultato il 25 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 2 luglio 2015).
  9. ^ (HR) Josip Elez: Rijeka je klub na europskoj razini, su nk-rijeka.hr, 23 giugno 2016. URL consultato il 30 giugno 2016.
  10. ^ (HR) Rijeka – Hajduk 2:1, su nk-rijeka.hr, 5 novembre 2016. URL consultato il 5 novembre 2016.
  11. ^ (HR) Pogledajte kako je Rijeka proslavila povijesni naslov prvaka, su nk-rijeka.hr, 21 maggio 2017. URL consultato il 21 maggio 2017.
  12. ^ (HR) Rijeka pobijedila Cibaliju i osvojila prvi naslov prvaka u povijesti!, su nk-rijeka.hr, 21 maggio 2017. URL consultato il 21 maggio 2017.
  13. ^ (HR) Kup Hrvatske: Rijeka pobijedila Dinamo i osvojila duplu krunu!, su nk-rijeka.hr, 31 maggio 2017. URL consultato il 31 maggio 2017.
  14. ^ Nel terzo turno preliminare contro l'İstanbul B.B..
  15. ^ 2 presenze nel secondo turno preliminare contro il The New Saints, 2 nel terzo turno preliminare contro il Salisburgo e 2 nello spareggio contro l'Olympiakos.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DEENIT) Josip Elez, su transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG. Modifica su Wikidata
  • Josip Elez, su it.soccerway.com, Perform Group. Modifica su Wikidata