Società Sportiva Lazio 1963-1964

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Società Sportiva Lazio.

Società Sportiva Lazio
Lazio 1963-64.jpg
Una formazione della Lazio 1963-64.
Stagione 1963-1964
AllenatoreArgentina Juan Carlos Lorenzo
Comm. Straordinario e poi PresidenteItalia Angelo Miceli
Serie A8º posto
Coppa ItaliaPrimo turno
Maggiori presenzeCampionato: Landoni e Pagni (34)
Miglior marcatoreCampionato: Maraschi e Morrone (5)
StadioStadio Olimpico di Roma

Questa pagina raccoglie le informazioni riguardanti la Società Sportiva Lazio nelle competizioni ufficiali della stagione 1963-1964.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1963-1964 la Lazio disputa il campionato di Serie A, con 30 punti in classifica si piazza in ottava posizione. Lo scudetto tricolore è stato vinto dal Bologna al suo secondo titolo, che ha battuto nello spareggio L'Inter (2-0) dopo che le due formazioni avevano chiuso il torneo al primo posto con 54 punti. Sono retrocesse in Serie B il Modena con 27 punti, dopo aver perso (2-0) lo spareggio con la Sampdoria, la Spal con 24 punti ed il Bari con 22 punti. In Coppa Italia i biancoazzurri sono stati eliminati nel primo turno a eliminazione diretta, perdendo (1-0) a Cagliari.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Elenco dei giocatori della Società Sportiva Lazio nella stagione 1963-1964.

N. Ruolo Giocatore
Italia P Franco Carrus (*)[1]
Italia P Idilio Cei
Italia P Alberto Recchia
Italia D Gianfranco Garbuglia
Italia D Vincenzo Gasperi
Ungheria D János Kuszmann[2]
Italia D Pierluigi Pagni
Italia D Diego Zanetti
Italia C Giancarlo Carmassi[3]
Italia C Paolo Carosi
Italia C Massimo Giacomini
N. Ruolo Giocatore
Italia C Nello Governato
Italia C Graziano Landoni
Italia C Alberto Mari
Italia C Bruno Mazzia
Italia A Carlo Galli
Italia A Mario Maraschi
Portogallo A Fernando Mendonça[4]
Italia A Giovanni Meregalli (°)[5]
Spagna A Emilio Morollón Estébanez[6]
Argentina A Juan Carlos Morrone
Italia A Orlando Rozzoni
Allenatore
Argentina Juan Carlos Lorenzo

(*) Acquistato nel mercato invernale

(°) Ceduto nel mercato invernale

Giovani aggregati dalla squadra De Martino
Italia Pietro Bottiglieri (P)
Italia Marino Casadei (P)
Italia Ezio Campidonico (D)
Italia Corrado Corradini (D)
Italia Mimmo Mommi (D)
Italia Vittorio Pavone (°)[7] (D)
Italia Piero Sterbini (D)
Italia Pier Luigi Cignani (°)[8] (C)
Italia Roberto Cecchi (A)
Italia Vito D'Amato (A)
Italia Cataldo Di Virgilio (*)[9] (A)
Giovani aggregati dalla squadra Primavera
Italia Fabrizio Fabbri (D)
Italia Ezio Paparelli (D)
Italia Luciano Volpi (D)
Italia Mauro Giannattasio (C)
Italia Giancarlo Bellisari (A)
Italia Luigi Primo Pazzelli (A)

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1963-1964.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Roma
15 settembre 1963
1ª giornata
Lazio1 – 1FiorentinaStadio Olimpico
Arbitro:  Campanati (Milano)

Ferrara
22 settembre 1963
2ª giornata
SPAL0 – 1LazioStadio Comunale
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Roma
25 settembre 1963
3ª giornata
Lazio1 – 1MilanStadio Olimpico
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Roma
29 settembre 1963
4ª giornata
Lazio1 – 0GenoaStadio Olimpico
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Roma
6 ottobre 1963
5ª giornata
Roma0 – 0LazioStadio Olimpico
Arbitro:  Righi (Milano)

Roma
20 ottobre 1963
6ª giornata
Lazio0 – 1L.R. VicenzaStadio Olimpico
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Modena
23 ottobre 1963
7ª giornata
Modena2 – 1LazioStadio Alberto Braglia
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Messina
27 ottobre 1963
8ª giornata
Messina0 – 2
A Tav.[10]
LazioStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Campanati (Milano)

Roma
3 novembre 1963
9ª giornata[11]
Lazio0 – 2JuventusStadio Olimpico
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Bari
17 novembre 1963
10ª giornata
Bari0 – 2LazioStadio della Vittoria
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Roma
24 novembre 1963
11ª giornata
Lazio0 – 0CataniaStadio Olimpico
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Roma
1º dicembre 1963
12ª giornata
Lazio2 – 0MantovaStadio Olimpico
Arbitro:  Grignani (Milano)

Torino
8 dicembre 1963
13ª giornata
Torino2 – 0LazioStadio Comunale
Arbitro:  Campanati (Milano)

Roma
22 dicembre 1963
14ª giornata
Lazio0 – 1AtalantaStadio Olimpico
Arbitro:  Monti (Ancona)

Milano
8 gennaio 1964
15ª giornata[12]
Inter1 – 0LazioStadio San Siro
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Genova
5 gennaio 1964
16ª giornata
Sampdoria1 – 0LazioStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Roma
12 gennaio 1964
17ª giornata
Lazio1 – 2BolognaStadio Olimpico
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Firenze
26 gennaio 1964
18ª giornata
Fiorentina1 – 0LazioStadio Comunale
Arbitro:  Genel (Trieste)

Roma
2 febbraio 1964
19ª giornata
Lazio0 – 0SPALStadio Olimpico
Arbitro:  Campanati (Milano)

Milano
9 febbraio 1964
20ª giornata
Milan0 – 1LazioStadio San Siro
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Genova
16 febbraio 1964
21ª giornata
Genoa4 – 1LazioStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Roma
23 febbraio 1964
22ª giornata
Lazio1 – 1RomaStadio Olimpico
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Vicenza
1º marzo 1964
23ª giornata
L.R. Vicenza1 – 0LazioStadio Romeo Menti
Arbitro:  Ferrari (Milano)

Roma
8 marzo 1964
24ª giornata
Lazio1 – 0ModenaStadio Olimpico
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Roma
15 marzo 1964
25ª giornata
Lazio0 – 0MessinaStadio Olimpico
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Torino
22 marzo 1964
26ª giornata
Juventus0 – 3LazioStadio Comunale
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Roma
29 marzo 1964
27ª giornata
Lazio1 – 0BariStadio Olimpico
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Catania
5 aprile 1964
28ª giornata
Catania1 – 0LazioStadio Cibali
Arbitro:  Righi (Milano)

Mantova
19 aprile 1964
29ª giornata
Mantova0 – 0LazioStadio Danilo Martelli
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Roma
26 aprile 1964
30ª giornata
Lazio0 – 0TorinoStadio Olimpico
Arbitro:  Campanati (Milano)

Bergamo
3 maggio 1964
31ª giornata
Atalanta1 – 1LazioStadio Comunale
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Roma
17 maggio 1964
32ª giornata
Lazio0 – 0InterStadio Olimpico
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Roma
24 maggio 1964
33ª giornata
Lazio0 – 0SampdoriaStadio Olimpico
Arbitro:  Genel (Trieste)

Bologna
31 maggio 1964
34ª giornata
Bologna1 – 0LazioStadio Comunale
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1963-1964.
Cagliari
8 settembre 1963
1º turno eliminatorio
Cagliari1 – 0LazioStadio Amsicora
Arbitro:  Cirone (Palermo)

Vittorie e piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rientrato nel corso della stagione dal prestito all'Empoli
  2. ^ In prestito temporaneo dal Betis Siviglia per disputare il Torneo Cinquantenario del Racing Santander
  3. ^ In prestito temporaneo dalla Sidus per disputare l'amichevole Lazio-BK Frem del 12 febbraio 1964
  4. ^ In prestito temporaneo dal Deportivo La Coruña per disputare l'amichevole Constància-Lazio del 25 agosto 1963
  5. ^ Ceduto a novembre al Cosenza
  6. ^ In prestito temporaneo dal Real Valladolid per disputare il Torneo Cinquantenario del Racing Santander
  7. ^ Ceduto nel corso della stagione
  8. ^ Ceduto a novembre al Grosseto
  9. ^ Ingaggiato a gennaio
  10. ^ Partita assegnata (0-2) a tavolino per lancio di oggetti sul terreno di gioco, sul campo l'incontro è terminato (1-3).
  11. ^ La nona giornata in programma il 3 novembre 1963 è stata interamente spostata al 19 gennaio 1964, per fare spazio alla preparazione della nazionale.
  12. ^ Partita rinviata e recuperata l'8 gennaio 1964.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]