Cheick Diabaté

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cheick Diabaté
Cheick Diabaté, Machine Sazi vs Esteghlal, 23 August 2019 (cropped).jpg
Nazionalità Mali Mali
Altezza 194[1] cm
Peso 88[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Esteghlal
Carriera
Giovanili
2000-2006Centre Salif Keita
2006-2008Bordeaux
Squadre di club1
2008-2009Ajaccio30 (14)
2009-2010Nancy2 (0)
2010-2016Bordeaux127 (50)
2015-2016Bordeaux 21 (1)
2016-2017Osmanlıspor8 (0)
2017Metz14 (8)
2017-2018Osmanlıspor0 (0)
2018Benevento11 (8)
2018-2019Emirates19 (10)
2019-Esteghlal8 (4)
Nazionale
2005-2016Mali Mali39 (15)
Palmarès
Coppa Africa.svg Coppa d'Africa
Bronzo Gabon-Guinea Eq. 2012
Bronzo Sudafrica 2013
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 dicembre 2018

Cheick Tidiane Diabaté (Bamako, 25 aprile 1988) è un calciatore maliano, attaccante dell'Esteghlal.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Tipico centravanti di sfondamento, si fa apprezzare soprattutto per la combattività in area di rigore. Usa il destro, il controllo di palla è approssimativo ma ha un buon tiro al volo, dialoga bene con i compagni e segna di testa la maggior parte dei gol.[2] Pur essendo scoordinato nei movimenti, mette la palla in rete con sorprendente facilità.[3] Il suo fisico dirompente si è talvolta rivelato fragile e l'allenatore Philippe Hinschberger, che l'ha avuto al Metz, ha affermato che deve imparare a gestire le sue risorse fisiche. È dotato di particolare intelligenza calcistica, esercita grande pressione sulle difese avversarie e ha un ottimo rapporto con i compagni di squadra per il suo comportamento esemplare.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizio carriera in Francia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Salif Keita in Mali e del Bordeaux in Francia, viene dato in prestito in Ligue 2 nel 2008-2009 all'Ajaccio, dove debutta nel calcio professionistico siglando 14 reti in 30 partite, finendo 4º nella classifica dei marcatori. Nel 2009-2010 passa, sempre in prestito, al Nancy in Ligue 1, dove gioca solo 2 partite senza segnare alcun gol. A fine stagione rientra al Bordeaux, diventando un titolare fisso. Nei 6 campionati disputati con i girondini mette a segno 51 reti in 128 incontri.

Osmanlıspor e Metz[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2016 viene acquistato dal club turco dell'Osmanlıspor, con cui non segna alcuna rete negli 8 incontri disputati fino a gennaio, quando viene girato in prestito al Metz. Con il ritorno in Francia ritrova la via del gol, segnandone 8 in 14 presenze nella seconda parte della stagione 2016-2017. A fine campionato torna in Turchia e all'inizio della nuova stagione gioca una sola partita senza segnare.

Benevento[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2018 l'Osmanlıspor lo cede in prestito al Benevento.[5] Il giocatore maliano segna la sua prima (decisiva) rete in Serie A il 18 febbraio nel match salvezza giocato allo stadio Ciro Vigorito contro il Crotone, vinto 3-2 dai sanniti nella loro stagione di esordio in Serie A.[6] Il 4 aprile seguente realizza la sua prima doppietta nella massima serie italiana nella vittoria interna per 3-0 sul Verona, al debutto da titolare.[7] Si ripete tre giorni dopo, con un'altra doppietta segnata nella partita persa 2-4 contro la Juventus che gli consente di raggiungere i 100 gol in carriera[8]. La settimana successiva realizza la terza doppietta consecutiva nel 2-2 in casa del Sassuolo, che sancisce il primo punto in trasferta dei sanniti[9][10]. Chiude l'ottimo periodo col Benevento con 11 presenze e 8 reti.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2005 fa parte della nazionale maliana di calcio con cui ha all'attivo 39 presenze e 15 gol, vincendo il titolo di capocannoniere della Coppa d'Africa 2012 e ottenendo due bronzi nel 2012 e 2013 nella competizione continentale.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 21 dicembre 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008–2009 Francia Ajaccio L2 30 14 CF+CdL 1+0 0 - - - - - - 31 14
2009–2010 Francia Nancy L1 2 0 CF+CdL 0+1 0 - - - - - - 3 0
2010-2011 Francia Bordeaux L1 16 4 CF+CdL 2+0 2+0 - - - - - - 18 6
2011-2012 L1 26 8 CF+CdL 0+0 0 - - - - - - 26 8
2012-2013 L1 23 8 CF+CdL 4+0 6+0 UEL 8 4 - - - 35 18
2013-2014 L1 25 12 CF+CdL 0+1 0 UEL 2 0 SF 0 0 28 12
2014-2015 L1 15 8 CF+CdL 0+2 0+1 - - - - - - 17 9
2015-2016 L1 22 10 CF+CdL 1+1 2+0 UEL 4[11] 1[12] - - - 28 13
Totale Bordeaux 127 50 11 11 14 5 0 0 152 66
nov. 2015 Francia Bordeaux 2 CFA 1 1 - - - - - - - - - 1 1
2016-gen. 2017 Turchia Osmanlıspor SL 8 0 TK 3 5 UEL 5[13] 1 - - - 16 6
gen.-giu. 2017 Francia Metz L1 14 8 CF+CdL - - - - - - - - 14 8
2017-gen. 2018 Turchia Osmanlıspor SL 0 0 TK - - - - - - - - 0 0
Totale Osmanlispor 8 0 3 5 5 1 - - 16 6
gen.-giu. 2018 Italia Benevento A 11 8 CI - - - - - - - - 11 8
2018-2019 Emirati Arabi Uniti Emirates Club PL 9 6 AGC - - - - - - 9 6
Totale carriera 202 87 16 16 19 6 0 0 237 109

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Bordeaux: 2012-2013

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (FR) Cheick Diabaté, L'Équipe. URL consultato l'8 luglio 2018.
  2. ^ Benevento, chi è Cheick Diabaté: media da urlo in Serie A, su goal.com. URL consultato l'8 luglio 2018.
  3. ^ La vera storia di Cheick Diabaté, su calciatoribrutti.com. URL consultato l'8 luglio 2018.
  4. ^ (FR) Le mercato de Metz : les Grenats veulent conserver Cheick Diabaté la saison prochaine, su lequipe.fr, 23 maggio 2017. URL consultato l'8 luglio 2018.
  5. ^ Benevento, ufficiale: Diabaté in prestito fino a fine stagione, su gazzetta.it.
  6. ^ Giuseppe Calvi, Benevento-Crotone 3-2: Diabaté firma il gol che blinda il risultato, su La Gazzetta dello Sport, 18 febbraio 2018. URL consultato il 7 aprile 2018.
  7. ^ Benevento-Verona 3-0: Letizia e doppietta di Diabaté. GOL E HIGHLIGHTS, su Sky Sport, 4 aprile 2018. URL consultato il 7 aprile 2018.
  8. ^ Mimmo Malfitano, Benevento-Juve 2-4: Dybala tripletta, doppio Diabaté. Allegri a +7 sul Napoli, su La Gazzetta dello Sport, 7 aprile 2018. URL consultato il 7 aprile 2018.
  9. ^ Sassuolo-Benevento 2-2: Diabaté risponde a Politano, primo storico punto esterno in A per i sanniti, in Repubblica.it, 15 aprile 2018. URL consultato il 15 aprile 2018.
  10. ^ Sassuolo-Benevento 2-2. Diabaté e Politano, che doppiette, in La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 15 aprile 2018.
  11. ^ Una presenza nei play-off.
  12. ^ Nei play-off.
  13. ^ 3 presenze nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]