AFC Champions League 2021

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
AFC Champions League 2021
Competizione AFC Champions League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 40ª
Organizzatore AFC
Date dal 19 gennaio 2021
al 27 novembre 2021
Partecipanti 45[1]
Nazioni 18
Sito web AFC Champions League
Statistiche (al 20 dicembre 2020)
Miglior marcatore KenyaMichael Olunga (9)
Incontri disputati 128
Gol segnati 355 (2,77 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2020

La AFC Champions League 2021 è la 40ª edizione della massima competizione calcistica per club dell'Asia. Il torneo è iniziato il 7 aprile 2021 e si concluderà il 27 novembre 2021.

Regolamento[modifica | modifica wikitesto]

Valutazione per la AFC Champions League 2021
Rispetta i criteri
Non rispetta i criteri
Asia Occidentale
Posizione Associazione Punti Slot
Fase a
Girone
Play-off
Regione AFC Play-off
Turno
Prelim.
1 2 Qatar Qatar 97.644 3 1 0
2 4 Arabia Saudita Arabia Saudita 88.449 3 1 0
3 6 Iran Iran 81.724 3 1 0
4 7 Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti 61.870 2 2 0
5 9 Iraq Iraq 48.992 1 2 0
6 10 Uzbekistan Uzbekistan 45.562 1 1 0
7 12 Giordania Giordania 33.852 1 0 0
8 15 India India 29.576 1 0 0
9 17 Tagikistan Tagikistan 28.361 1 0 0
10 20 Turkmenistan Turkmenistan[2] 26.532 0 0 0
11 21 Libano Libano[3] 24.746 0 0 0
12 22 Siria Siria[4] 22.505 0 0 0
Totale 16 8 0
8
24
Asia Orientale
Posizione Associazione Punti Slot
Fase a
Girone
Play-off
Regione AFC Play-off
Turno
Prelim.
1 1 Cina Cina[5] 100.000 2 1 0
2 3 Giappone Giappone[6] 93.321 4 0 0
3 5 Corea del Sud Corea del Sud[7][6] 85.979 4 0 0
4 8 Thailandia Thailandia[7][6] 51.189 4 0 0
5 11 Australia Australia[6] 40.896 0 0 0
6 13 Filippine Filippine[6] 32.130 1 1 0
7 14 Corea del Nord Corea del Nord[8] 30.100 0 0 0
8 16 Vietnam Vietnam 28.571 1 0 0
9 18 Malaysia Malaysia 26.960 1 0 0
10 19 Singapore Singapore 26.607 1 0 0
11 23 Hong Kong Hong Kong 19.945 1 0 0
12 27 Birmania Myanmar[9] 12.756 0 0 0
Totale 19 2 0
2
21

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Asia Occidentale
Team Metodo di Qualificazione App Ultima App
Ingresso diretto alla Fase a Gironi (Gruppi A–E)
Qatar Al-Duhail vincitore Qatar Stars League 2019-2020 10° 2020
Qatar Al-Sadd 3º posto Qatar Stars League 2018-2019
vincitore Coppa dell'Emiro del Qatar 2020
16° 2020
Qatar Al-Rayyan 2º posto Qatar Stars League 2018-2019 11° 2020
Arabia Saudita Al-Hilal vincitore Saudi Professional League 2019-2020
vincitore King Cup 2020
17° 2020
Arabia Saudita Al-Nassr 2º posto Saudi Professional League 2019-2020 2020
Arabia Saudita Al-Ahli 3º posto Saudi Professional League 2019-2020 13° 2020
Iran Persepolis vincitore Persian Gulf Pro League 2019-2020 10° 2020
Iran Tractor vincitore Coppa dell'Iran 2020 2018
Iran Esteghlal 2º posto Persian Gulf Pro League 2019-2020 12° 2020
Emirati Arabi Uniti Sharjah vincitore UAE Arabian Gulf League 2018-2019 2020
Emirati Arabi Uniti Al-Ahli 2º posto UAE Arabian Gulf League 2018-2019
vincitore Coppa del Presidente degli EAU 2017-2018
2020
Iraq Al-Shorta vincitore Dawri Al-Nokhba 2018-2019 2020
Uzbekistan Pakhtakor vincitore Uzbekistan Super League 2020
vincitore Coppa dell'Uzbekistan 2020
17° 2020
Giordania Al-Wehdat vincitore Jordanian Pro League 2020 2019
India Goa 1º posto Indian Super League Regular Season 2019-2020
Tagikistan Istiklol vincitore Tajikistan Higher League 2020 2020
Partecipanti ai Play-off
Ingresso ai Play-off
Qatar Al-Gharafa 4º posto Qatar Stars League 2019-2020 10° 2018
Arabia Saudita Al-Wahda 4º posto Saudi Professional League 2019-2020
Iran Foolad 3º posto Persian Gulf Pro League 2019-2020 2015
Emirati Arabi Uniti Al-Wahda 3º posto UAE Arabian Gulf League 2018-2019 12° 2020
Emirati Arabi Uniti Al-Ain 4º posto UAE Arabian Gulf League 2018-2019 16° 2020
Iraq Al-Zawraa vincitore Coppa dell'Iraq 2018-2019 2020
Iraq Al-Quwa Al-Jawiya 2º posto Dawri Al-Nokhba 2018-2019 2019
Uzbekistan AGMK 3º posto Uzbekistan Super League 2020 2019
Asia Orientale
Team Metodo di Qualificazione App Ultima App
Ingresso diretto alla Fase a Gironi (Gruppi F–J)
Cina Jiangsu Suning[5] vincitore Chinese Super League 2020 2017
Cina Guangzhou Evergrande 2º posto Chinese Super League 2020 10° 2020
Cina Beijing 3º posto Chinese Super League 2020 10° 2020
Giappone Kawasaki Frontale vincitore J1 League 2020 2019
Giappone Gamba Osaka 2º posto J1 League 2020
vincitore Coppa dell'Imperatore 2020
10º 2017
Giappone Nagoya Grampus 3º posto J1 League 2020 2012
Corea del Sud Jeonbuk Hyundai Motors vincitore K League 1 2020
vincitore Korean FA Cup 2020
14° 2020
Corea del Sud Ulsan Hyundai 2º posto K League 1 2020 2020
Thailandia BG Pathum United Thai League 2020 dopo la prima metà di stagione[10] 2015
Thailandia Port Thai League 2020 dopo la prima metà di stagione[10] 2020
Australia Sydney FC[9] 1º posto A-League Regular Season 2019-2020
vincitore A-League Grand Final 2019-2020
2020
Filippine United City vincitore Philippines Football League 2020 2020
Vietnam Viettel vincitore V League 1 2020
Malaysia Johor Darul Ta'zim vincitore Malaysia Super League 2020 2020
Singapore Tampines Rovers 2º posto S.League 2020[11] 2020
Hong Kong Kitchee vincitore Hong Kong Premier League 2019-2020 2019
Partecipanti ai Play-off
Ingresso ai Play-off
Cina Shanghai Port 4º posto Chinese Super League 2020 2020
Giappone Cerezo Osaka 4º posto J1 League 2020 2018
Corea del Sud Pohang Steelers 3º posto K League 1 2020 2016
Corea del Sud Daegu 5º posto K League 1 2020[12] 2019
Thailandia Chiangrai United Thai League 2020 dopo la prima metà di stagione[10] 2020
Thailandia Ratchaburi Mitr Phol Thai League 2020 dopo la prima metà di stagione[10]
Ingresso al turno preliminare
Australia Melbourne City[9] 2º posto A-League Regular Season 2019-2020
Australia Brisbane Roar[9] 4º posto A-League Regular Season 2019-2020[13] 2018
Filippine Kaya – Iloilo 2º posto Philippines Football League 2020[14]
Birmania Shan United[9] vincitore Myanmar National League 2020 2020

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Fase Turno Data sorteggio Ovest Est
Fase preliminare Primo Turno Nessun sorteggio n.d. [15][6]
Play-off Play-off 7 aprile 2021 23 giugno 2021
Fase a gironi Prima giornata 27 gennaio 2021 14-30 aprile 2021 22 giugno-11 luglio 2021
Seconda giornata
Terza giornata
Quarta giornata
Quinta giornata
Sesta giornata
Fase ad eliminazione diretta Ottavi di finale 13-14 settembre 2021 14-15 settembre 2021
Quarti di finale 17 settembre 2021 16 ottobre 2021 17 ottobre 2021
Semi-Finali 19 ottobre 2021 20 ottobre 2021
Finale 27 novembre 2021

Fase preliminare[modifica | modifica wikitesto]

Nella fase a qualificazione, ogni incrocio è disputato in partita singola. I tempi supplementari e i calci di rigore sono usati per decidere il vincitore, se necessario. I vincitori di ogni incrocio dei play-off ottengono la qualificazione per la fase a gironi insieme alle 24 squadre qualificate automaticamente. Tutti i perdenti in ogni turno, che provengono da associazioni con un solo posto nei play-off entrano nella fase a gironi della Coppa dell'AFC 2021.

Primo turno preliminare[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Zona Orientale
Brisbane Roar Australia n.d. [6] Filippine Kaya–Iloilo
Melbourne City Australia n.d.[15] Birmania Shan United

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Zona occidentale
Al-Gharafa Qatar 0 - 1 Uzbekistan AGMK
Al-Wehda Arabia Saudita 1 - 1 (2-3 dcr) Iraq Al-Quwa Al-Jawiya
Foolad Iran 4 - 0 Emirati Arabi Uniti Al-Ain
Al-Wahda Emirati Arabi Uniti 2 - 1 Iraq Al-Zawraa
Zona orientale
Shanghai Port Cina 0 - 1 Filippine Kaya–Iloilo
Cerezo Osaka Giappone n.d.[6] Australia Melbourne City
Pohang Steelers Corea del Sud n.d.[7] Thailandia Ratchaburi Mitr Phol
Daegu Corea del Sud n.d.[6] Thailandia Chiangrai United

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Tagikistan Istiklol 10 6 3 1 2 10 8 +2
Arabia Saudita Al-Hilal 10 6 3 1 2 11 9 +2
Emirati Arabi Uniti Shabab Al-Ahli 7 6 2 1 3 6 6 0
Uzbekistan AGMK 7 6 2 1 3 9 13 -4

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Emirati Arabi Uniti Sharjah 11 6 3 2 1 9 6 +3
Iran Tractor 10 6 2 4 0 6 3 +3
Uzbekistan Pakhtakor 7 6 1 4 1 6 8 -2
Iraq Al-Quwa Al-Jawiya 2 6 0 2 4 2 6 -4

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Iran Esteghlal 11 6 3 2 1 14 8 +6
Qatar Al-Duhail 9 6 2 3 1 11 9 +2
Arabia Saudita Al-Ahli 9 6 2 3 1 9 8 +1
Iraq Al-Shorta 3 6 1 0 5 3 12 -9

Girone D[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Arabia Saudita Al-Nassr 11 6 3 2 1 9 5 +4
Qatar Al-Sadd 10 6 3 1 2 9 7 +2
Giordania Al-Wehdat 7 6 2 1 3 4 7 -3
Iran Foolad 5 6 1 2 3 3 6 -3

Girone E[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Iran Persepolis 15 6 5 0 1 14 5 +9
Emirati Arabi Uniti Al-Wahda 13 6 4 1 1 7 3 +4
India Goa 3 6 0 3 3 2 9 -7
Qatar Al-Rayyan 2 6 0 2 4 6 12 -6

Girone F[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Corea del Sud Ulsan Hyundai 18 6 6 0 0 13 1 +12
Thailandia BG Pathum United 12 6 4 0 2 10 6 +4
Vietnam Viettel 6 6 2 0 4 7 9 -2
Filippine Kaya–Iloilo 0 6 0 0 6 2 16 -14

Girone G[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Giappone Nagoya Grampus 16 6 5 1 0 14 2 +12
Corea del Sud Pohang Steelers 11 6 3 2 1 9 5 +4
Malaysia Johor 4 6 1 1 4 3 9 -6
Thailandia Ratchaburi Mitr Phol 2 6 0 2 4 0 10 -10

Girone H[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Corea del Sud Jeonbuk Hyundai Motors 16 6 5 1 0 22 5 +17
Giappone Gamba Osaka 9 6 2 3 1 15 7 +8
Thailandia Chiangrai United F.C. 8 6 2 2 2 8 7 +1
Singapore Tampines Rovers 0 6 0 0 6 1 27 -26

Girone I[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Giappone Kawasaki Frontale 18 6 6 0 0 27 3 +24
Corea del Sud Daegu 12 6 4 0 2 22 6 +16
Filippine United City 4 6 1 1 4 4 24 -20
Cina Beijing Guo'an 1 6 0 1 5 3 23 -20

Girone J[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Giappone Cerezo Osaka 14 6 4 2 0 13 2 +11
Hong Kong Kitchee 11 6 3 2 1 6 3 +3
Thailandia Port 8 6 2 2 2 10 8 +2
Cina Guangzhou 0 6 0 0 6 1 17 -16

Raffronto tra le seconde classificate[modifica | modifica wikitesto]

Asia occidentale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Pt G V N P GF GS DR Gruppo
Emirati Arabi Uniti Al-Wahda 13 6 4 1 1 7 3 +4 E
Iran Tractor 10 6 2 4 0 6 3 +3 B
Arabia Saudita Al-Hilal 10 6 3 1 2 11 9 +2 A
Qatar Al-Sadd 10 6 3 1 2 9 7 +2 D
Qatar Al-Duhail 9 6 2 3 1 11 9 +2 C

Asia orientale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Pt G V N P GF GS DR Gruppo
Corea del Sud Daegu 12 6 4 0 2 22 6 +16 I
Thailandia BG Pathum United 12 6 4 0 2 10 6 +4 F
Corea del Sud Pohang Steelers 11 6 3 2 1 9 5 +4 G
Hong Kong Kitchee 11 6 3 2 1 6 3 +3 J
Giappone Gamba Osaka 9 6 2 3 1 15 7 +8 H

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Asia Occidentale
Istiklol Tagikistan 0 - 1 Iran Persepolis
Sharjah Emirati Arabi Uniti 1 - 1 (4-5 dcr) Emirati Arabi Uniti Al-Wahda
Esteghlal Iran 0 - 2 Arabia Saudita Al-Hilal
Al-Nassr Arabia Saudita 1 - 0 Iran Tractor
Asia Orientale
Ulsan Hyundai Corea del Sud 0 - 0 (3-2 dcr) Giappone Kawasaki Frontale
Nagoya Grampus Giappone 4 - 2 Corea del Sud Daegu
Jeonbuk Hyundai Corea del Sud 1 - 1 (4-2 dcr) Thailandia BG Pathum Utd
Cerezo Osaka Giappone 0 - 1 Corea del Sud Pohang Steelers

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Asia Occidentale
Persepolis Iran - Arabia Saudita Al-Hilal
Al-Wahda Emirati Arabi Uniti - Arabia Saudita Al-Nassr
Asia Orientale
Nagoya Grampus Giappone - Corea del Sud Pohang Steelers
Jeonbuk Hyundai Corea del Sud - Corea del Sud Ulsan Hyundai

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Asia Occidentale
Al-Wahda Emirati Arabi Uniti/
Al Nassr Arabia Saudita
- Iran Persepolis
/Arabia Saudita Al Hilal
Asia Orientale
Jeonbuk Hyundai Motors/
Ulsan Hyundai Corea del Sud
- Corea del Sud Pohang Steelers
/Giappone Nagoya Grampus

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Asia occidentale - Asia orientale

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Rigori Giocatore Squadra
8 1 Kenya Michael Olunga Al-Duhail
8 3 Brasile Gustavo Jeonbuk
6 0 Brasile Leandro Damião Kawasaki Frontale
6 0 Brasile Patric Gamba Osaka
6 0 Gambia Modou Barrow Jeonbuk
6 0 Brasile Edgar Daegu
5 0 Brasile Cesinha Daegu
5 3 Mali Cheick Diabaté Esteghlal
4 0 Iran Shahriar Moghanlou Persepolis
4 0 Uzbekistan Zafar Polvonov AGMK
4 0 Giappone Ryōgo Yamasaki Nagoya Grampus
4 0 Giappone Kento Tachibanada Kawasaki Frontale
4 0 Germania Stanislav Il'jučenko Jeonbuk
4 0 Francia Bafétimbi Gomis Al-Hilal
4 1 Siria Omar Al Soma Al-Ahli
4 1 Iran Mohammad Abbaszadeh Tractor
4 1 Giappone Kei Chinen Kawasaki Frontale
4 1 Corea del Sud Jung Chi-in Daegu
4 2 Marocco Abderrazak Hamdallah Al Nasr
4 2 Montenegro Dejan Damjanović Kitchee
4 2 Brasile Mateus Nagoya Grampus
3 0 Iran Farshid Esmaeili Esteghlal
3 0 Tagikistan Manučechr Džalilov Istiklol
3 0 Iran Mehdi Ghayedi Esteghlal
3 0 Emirati Arabi Uniti Khaled Ba Wazir Sharjah
3 0 Giappone Yōichirō Kakitani Nagoya Grampus
3 0 Brasile Diogo Pathum United
3 0 Brasile Tiago Pagnussat Cerezo Osaka
3 0 Giappone Shuhei Kawasaki Gamba Osaka
3 0 Corea del Sud Oh Se-hun Ulsan Hyundai
3 0 Brasile Caíque Viettel
3 0 Georgia Vako Ulsan Hyundai
3 0 Polonia Jakub Świerczok Nagoya Grampus
3 0 Siria Omar Kharbin Al-Wahda
3 0 Thailandia Teerasil Dangda Pathum United
3 1 Ucraina Borys Taščy Pohang
3 2 Spagna Santi Cazorla Al-Sadd
3 2 Iran Mehdi Torabi Persepolis

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Organico ridotto da 50 a 45 in seguito allo scioglimento dello Jiangsu Suning e al ritiro dello Shan Utd e delle squadre australiane.
  2. ^ Il Köpetdag si è ritirata dalla competizione prima del sorteggio.
  3. ^ Il Libano non ha implementato il sistema di licenze dei club della AFC Champions League.
  4. ^ La Siria non ha implementato il sistema di licenze dei club della AFC Champions League.
  5. ^ a b Lo Jiangsu è stato sciolto prima dell'inizio della stagione e conseguentemente squalificato dalla AFC Champions League
  6. ^ a b c d e f g h i Le squadre australiane Sydney FC, Melbourne City e Brisbane Roar si sono ritirate dalla competizione dopo il sorteggio. Chiangrai United, Daegu FC e Cerezo Osaka sono entrati nella fase a gironi invece che nei play-off di qualificazione e Kaya–Iloilo è entrata nei play-off invece che nel primo turno preliminare.
  7. ^ a b c Pohang Steelers e Ratchaburi Mitr Phol accedono entrambi alla fase a gironi dopo che lo Jiangsu è stato sciolto
  8. ^ La Corea del Nord non ha implementato il sistema di licenze dei club della AFC Champions League.
  9. ^ a b c d e La squadra si è ritirata dalla competizione
  10. ^ a b c d A causa della pandemia di COVID-19 in Thailandia, la Football Association of Thailand ha esteso sia la Thai League 2020 che la Thai FA Cup 2020 al 2021. Le squadre provenienti dalla Thailandia che giocheranno nell'AFC Champions League2021 sono determinate dai risultati della Thai League 1 2020-21 dopo la prima metà della stagione (giornata 15).
  11. ^ Albirex Niigata Singapore, campione della S.League 2020, è una squadra satellite del club giapponese Albirex Niigata e quindi non è idonea a rappresentare Singapore nelle competizioni per club AFC. Di conseguenza, il Tampines Rovers, secondo classificato, si è qualificato alla fase a gironi.
  12. ^ Sangju Sangmu, quarta classificata nella K League 1 2020, è una squadra militare e ha confermato che la squadra cambierà la sua città nella stagione 2021 e ripartiràdalla K League 2. Di conseguenza, Daegu, la quinta classificata in campionato, si qualifica per la AFC Champions League 2021.
  13. ^ Wellington Phoenix, terza classificata nella regular season A-League 2019-2020, è una squadra neozelandese e quindi non idonea a rappresentare l'Australia nelle competizioni per club AFC. Di conseguenza, Brisbane Roar, quarto posto nella stagione regolare, si qualifica per l'AFC Champions League 2021.
  14. ^ A causa della pandemia COVID-19 nelle Filippine, la Copa Paulino Alcantara 2020 è stata annullata e non organizzata dalla Federcalcio filippina. Di conseguenza, i secondi classificati della Philippines Football League 2020 si qualificano per la AFC Champions League 2021.
  15. ^ a b Il Melbourne City è stato ammesso ai play-off, al posto del primo turno preliminare, dopo il ritiro dello Shan United.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio