Valerio Bertotto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Valerio Bertotto
Valerio Bertotto.JPG
Valerio Bertotto con la maglia dell'Udinese (1996)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 2009 - giocatore
Carriera
Giovanili
Alessandria
Squadre di club1
1990-1993Alessandria26 (0)
1993-2006Udinese336 (3)
2006-2008Siena43 (2)
2009Venezia13 (0)
Nazionale
2000-2001 Italia Italia 4 (0)
Carriera da allenatore
2012-2015Italia Italia U-20 Lega Pro
2016Pistoiese
2016Messina
2017Bassano
2017Viterbese Castrense
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 9 ottobre 2017

Valerio Bertotto (Torino, 15 gennaio 1973) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi con Alessandria e i 13 anni all'Udinese[modifica | modifica wikitesto]

Bertotto ha iniziato la carriera professionistica nel 1990-91 con l'Alessandria, per passare dopo tre stagioni all'Udinese, con cui ha esordito in serie A il 5 settembre 1993 in Cagliari-Udinese 1-2. Il difensore torinese ha militato nel club friulano per tredici anni ed è tuttora al secondo posto tra i giocatori che hanno indossato per più volte la maglia bianconera, dopo solamente Antonio Di Natale.

Alla fine della stagione 2005-2006 i dissensi con l'allenatore Giovanni Galeone, che aveva escluso Bertotto dalla formazione titolare, lo hanno convinto a lasciare Udine per trasferirsi al Siena, insieme al compagno di squadra Vincent Candela, che aveva dichiarato di volersi avvicinare alla sua famiglia (a Roma). Lascia Udine con un bottino di 7 reti in 404 presenze.

Il finale di carriera a Siena e Venezia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2006 arriva dunque al Siena, con cui milita per due anni, tutti e due gli anni in Serie A. Qui segna due gol: il primo il 31 marzo 2007, che consente ai bianconeri di battere in trasferta la Reggina, e il secondo messo a segno il 24 febbraio 2008 nel pareggio per 2-2 contro l'Atalanta, all'età di 35 anni, l'ultimo della sua carriera.

Scaduti i due anni di contratto, è stato svincolato dal 2008 al 2009.

Il 31 gennaio 2009 firma per il Venezia[1], con cui disputa 13 partite. A fine stagione a causa del fallimento dei lagunari, rimane svincolato, e si ritira.

Da settembre 2009 collabora come commentatore sportivo per il canale televisivo locale del Friuli-Venezia Giulia, Free tv.

Nel 2011 entra a far parte della Nazionale Italiana di beach soccer.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 2000 e il 2001 Bertotto ha vestito per 4 volte la maglia della nazionale. Un infortunio al ginocchio rimediato in campionato gli ha precluso la partecipazione alla Coppa del Mondo FIFA 2002.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 luglio 2012 acquisisce a Coverciano il titolo di allenatore di Prima Categoria UEFA Pro e quindi il diritto di ricoprire il ruolo di tecnico in una squadra della massima serie.[2] Il 9 agosto successivo diventa il nuovo selezionatore della Rappresentativa Nazionale di Lega Pro.[3]

Il 20 maggio 2015 lascia la panchina della Rappresentativa Nazionale[4].

Dal 12 aprile 2016 è allenatore della Pistoiese, in Lega Pro[5]; con tre vittorie ed una sconfitta riesce a condurre gli arancioni alla salvezza diretta.

Il 16 giugno 2016 viene nominato nuovo allenatore del Messina[6]. Il 22 agosto 2016 è sollevato dall'incarico a seguito di contrasti sorti sulle scelte di calciomercato[7][8].

Il 1º marzo 2017 diventa il nuovo tecnico del Bassano, sostituendo l'esonerato Luca D'Angelo[9]. Al termine della stagione, dopo che la squadra è stata eliminata al primo turno dei play-off, non viene confermato.[10]

Il 21 luglio viene ingaggiato dalla Viterbese Castrense, da cui viene però esonerato il 9 ottobre, nonostante il terzo posto in classifica, in quanto il presidente Piero Camilli non gradiva le prestazioni offerte dalla squadra.[11][12][13]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1990-1991 Italia Alessandria C2 1 0 CI-C 0 0 - - - 1 0
1991-1992 C1 0 0 CI-C 0 0 - - - 0 0
1992-1993 C1 25 0 CI-C 2 0 - - - 27 0
Totale Alessandria 26 0 2 0 - - 28 0
1993-1994 Italia Udinese A 21 1 CI 2 0 - - - 23 1
1994-1995 B 13 0 CI 2 0 - - - 15 0
1995-1996 A 28 1 CI 2 0 - - - 30 1
1996-1997 A 24 0 CI 1 0 - - - 25 0
1997-1998 A 30 0 CI 4 0 CU 4 0 38 0
1998-1999 A 27 1 CI 5 0 CU 1 0 33 1
1999-2000 A 30 0 CI 0 0 CU 6 0 36 0
2000-2001 A 32 0 CI 5 1 Int.+CU 3+4 0+0 44 1
2001-2002 A 15 0 CI 3 1 - - - 18 1
2002-2003 A 26 0 CI 0 0 - - - 26 0
2003-2004 A 29 0 CI 4 0 CU 2 1 35 1
2004-2005 A 35 0 CI 3 1 CU 2 0 40 1
2005-2006 A 26 0 CI 5 0 UCL+CU 7+3 0+0 41 0
Totale Udinese 336 3 36 3 32 1 404 7
2006-2007 Italia Siena A 27 1 CI 1 0 - - - 28 1
2007-2008 A 16 1 CI 0 0 - - - 16 1
Totale Siena 43 2 1 0 - - 44 2
2008-2009 Italia Venezia 1D 13+2[14] 0+0 CI-LP 0 0 - - - 15 0
Totale carriera 418+2 5 39 3 32 1 491 9

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-10-2000 Ancona Italia Italia 2 – 0 Georgia Georgia Qual. Mondiali 2002 -
15-11-2000 Torino Italia Italia 1 – 0 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Ingresso al 74’ 74’
28-2-2001 Roma Italia Italia 1 – 2 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 53’ 53’
5-9-2001 Piacenza Italia Italia 1 – 0 Marocco Marocco Amichevole - Ingresso al 50’ 50’
Totale Presenze 4 Reti 0

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 9 ottobre 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie Piazz.
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
apr.-mag. 2016 Italia Pistoiese LP 4 3 0 1 - - - - - - - - - - - - - - - 4 3 0 1 75,00 Suben., 12º
lug.-ago. 2016 Italia Messina LP 0 0 0 0 CI 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 2 1 0 1 50,00 Eson.
mar.-giu. 2017 Italia Bassano Virtus LP 11+1[14] 3 2 6+1 - - - - - - - - - - - - - - - 12 3 2 7 25,00 Suben., 10º
ago.-ott. 2017 Italia Viterbese C 8 5 0 3 CI-C 2 1 1 0 - - - - - - - - - - 10 6 1 3 60,00 Eson.
Totale carriera 23+1 11 2 10+1 4 2 1 1 - - - - - - - - 28 13 3 12 46,43

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Alessandria: 1990-1991

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Udinese: 2000

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Massimiliano Mogavero, UFFICIALE: Venezia, arrivano Bertotto, Shala e Laurito, in Tuttomercatoweb.com, 31 gennaio 2009. URL consultato il 31 gennaio 2009.
  2. ^ Coverciano, Roby Baggio tra i nuovi allenatori, tuttomercatoweb.com, 5 luglio 2012.
  3. ^ Valerio Bertotto selezionatore Italia Lega Pro legapro.it
  4. ^ ARCHIMEDE PITROLO:"GRAZIE A BERTOTTO PER IL LAVORO SVOLTO" legapro.it
  5. ^ Massimiliano Alvini viene sostituito da Valerio Bertotto, su RadioBrunoToscana.it, 12 aprile 2016. URL consultato il 22 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 15 aprile 2016).
  6. ^ Copia archiviata, su acrmessina.it. URL consultato il 16 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 19 giugno 2016).
  7. ^ http://www.corrieredellosport.it/news/calcio/lega-pro-serie-d/lega-pro/2016/08/20-14604806/lega_pro_messina_esonerato_il_tecnico_bertotto/
  8. ^ http://sport.livesicilia.it/2016/08/20/messina-esonerato-bertotto-telenovela-chiusa-definitivamente_583945/
  9. ^ Ufficiale: Valerio Bertotto nuovo Responsabile Tecnico della Prima Squadra bassanovirtus.com
  10. ^ UFFICIALE: Bassano, è addio con mister Bertotto Archiviato il 25 maggio 2017 in Internet Archive. tuttolegapro.com
  11. ^ UFFICIALE: Viterbese, ecco ds e mister Archiviato il 10 ottobre 2017 in Internet Archive. tuttolegapro.com
  12. ^ UFFICIALE: Viterbese, esonerato Bertotto Archiviato il 10 ottobre 2017 in Internet Archive. tuttolegapro.com
  13. ^ ESCLUSIVA TLP - Viterbese, Camilli: "Esonero Bertotto? In ottica futura. La Serie C? Troppe spese, poche entrate. Il Pontedera, però, club modello" Archiviato il 10 ottobre 2017 in Internet Archive. tuttolegapro.com
  14. ^ a b Play-off.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio. Modena, Panini, varie annate.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]