Vincent Candela

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vincent Candela
Vincent Candela.jpeg
Nazionalità Francia Francia
Altezza 180 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore, centrocampista
Ritirato 2008
Carriera
Giovanili
1991-1992 Tolosa
Squadre di club1
1992-1995 Tolosa 56 (3)
1995-1997 Guingamp 48 (2)
1997-2005 Roma 210 (14)
2005 Bolton 10 (0)
2005-2006 Udinese 26 (2)
2006-2007 Siena 14 (0)
2007 Messina 17 (0)
2008 non conosciuta Albatros ? (?)
Nazionale
1996Francia Francia U-21? (?)
1996-2003 Francia Francia 40 (2)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Francia 1998
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Oro Belgio-Paesi Bassi 2000
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo Spagna 1996
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 maggio 2014

Vincent Philippe Antoine Candela (IPA: /vɛ̃'sɑ̃ kɑ̃də'la/) (Bédarieux, 24 ottobre 1973) è un ex calciatore francese, di ruolo difensore.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Candela era un esterno che, pur non essendo mancino, preferiva giocare a sinistra,[1][2] anche se in Nazionale veniva schierato prevalentemente a destra per poter permettere al mancino Lizarazu di giocare a sinistra.[2] Abile nei calci piazzati,[3] i suoi cross dal fondo furono spesso letali per le difese avversarie.[4][5] Il suo marchio di fabbrica era il doppio passo, col quale era solito avanzare sulla fascia.[6][7][8]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Bédarieux, in Francia, nella regione dell'Occitania, ha giocato molti anni nel campionato italiano ed è rimasto molto legato all'Italia, in particolare alla città di Roma. Infatti, dopo il ritiro calcistico, si è stabilito nella campagna romana, producendo vino e spesso si reca allo stadio Olimpico per assistere alle partite della sua ex squadra, la Roma. Inoltre aiuta la seconda moglie a organizzare eventi nella Tenuta Angelica, proprietà acquisita qualche anno fa.[9]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera fra i professionisti nel 1992 al Tolosa, dove resta fino al 1995 per poi passare al Guingamp e, nel gennaio 1997 alla Roma. Nella capitale il laterale francese è titolare per sette stagioni, prima come difensore sinistro nel 4-3-3 zemaniano, e poi come esterno di centrocampo con Fabio Capello. Alla Roma Candela resta per nove stagioni, vincendo tra l'altro uno Scudetto ed una Supercoppa italiana vincendo 3 a 0 contro la Fiorentina (nell'occasione mette a segno un gol da oltre 30 metri di distanza), ed è lì che vive il periodo migliore della sua carriera.

Dopo gli anni a Roma, nel gennaio 2005 passa agli inglesi del Bolton, dove resta fino al termine della stagione, per esser poi ingaggiato dall'Udinese allenata da Serse Cosmi; qui torna a disputare la Champions League realizzando un gol nella trasferta vittoriosa dei bianconeri in Grecia contro il Panathīnaïkos. Va a segno anche nella partita casalinga contro la Lazio con un gol di pallonetto, partita vinta dai friulani per 3 a 0. Nell'estate 2006 viene ingaggiato dal Siena e nel gennaio 2007 dal Messina.

Il ritiro dal professionismo[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 settembre 2007, rimasto senza squadra dopo il mercato estivo, aveva annunciato il ritiro dall'attività agonistica al sito del quotidiano sportivo francese L'Équipe: "C'è un tempo per tutto, io ho fatto il mio tempo. Dopo 18 anni di professionismo, questo è il momento giusto per smettere. Il calcio è cambiato, è più fisico, meno tattico e tecnico. Oggi i calciatori sono tutti più alti, più rapidi ed hanno meno cervello"[10]. Dopo essersi ritirato, Vincent ci ripensa e, nel 2008, torna a giocare nella Prima Categoria del Lazio con la maglia dell'Albatros.

Il 5 giugno 2009 si ritira ufficialmente dal mondo del calcio, giocando una partita d'addio organizzata in suo onore allo Stadio Olimpico davanti a più di 40 000 tifosi giallorossi, che vede affrontarsi la Roma Campione d'Italia 2000-2001 e la Francia Campione del Mondo 1998. La partita si conclude con il risultato di 5-3 per la Roma.[11] Il 22 luglio 2014 entra a far parte della Hall of Fame della AS Roma.[12]

Risiede nella campagna romana, dove dal 2011 organizza eventi e gestisce una catena di ristoranti con la moglie.[13]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Candela ha collezionato 40 apparizioni con la maglia della Nazionale francese, segnando 5 gol. Il suo utilizzo in squadra è stato spesso ostacolato dalla presenza, nel suo stesso ruolo, di Bixente Lizarazu. Candela è stato presente nella selezione nazionale alle Olimpiadi del 1996, nel mondiale vinto in casa nel 1998, al trionfo ad EURO 2000 ed anche al mondiale nippo-coreano del 2002.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Club Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Supercoppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1992-1993 Francia Tolosa D1 3 0 CF ? ? - - - - - - 3 0
1993-1994 D1 26 1 CF ? ? - - - - - - 26 1
1994-1995 D2 27 2 CF ? ? - - - - - - 27 2
Totale Tolosa 56 3 ? ? - - - - 56 3
1995-1996 Francia Guingamp D1 27 1 CF ? ? - - - - - - 27 1
1996-gen. 1997 D1 21 1 CF ? ? CU 1 0 - - - 22 1
Totale Guingamp 48 2 ? ? 1 0 - - 49 2
gen.-giu. 1997 Italia Roma A 15 2 CI 0 0 CU 0 0 - - - 15 2
1997-1998 A 32 2 CI 6 0 - - - - - - 38 2
1998-1999 A 30 1 CI 4 0 CU 8 0 - - - 42 1
1999-2000 A 26 3 CI 1 1 CU 6 0 - - 33 4
2000-2001 A 33 3 CI 2 0 CU 5 0 - - - 40 3
2001-2002 A 31 2 CI 1 0 UCL 10 0 SI 1 1 43 3
2002-2003 A 23 1 CI 8 0 UCL 10 0 - - - 41 1
2003-2004 A 12 0 CI 0 0 CU 4 0 - - 16 0
2004-gen. 2005 A 8 0 CI 1 0 UCL 3 0 - - - 12 0
Totale Roma 210 14 23 1 46 0 1 1 280 16
gen.-giu. 2005 Inghilterra Bolton PL 10 0 FA+LC 2+0 0+0 - - - - - - 12 0
2005-2006 Italia Udinese A 26 1 CI 3 0 UCL+CU 8+3 1+0 - - - 37 2
2006-gen. 2007 Italia Siena A 14 0 CI 2 0 - - - - - - 14 0
gen.-giu. 2007 Italia Messina A 17 0 CI 0 0 - - - - - - 17 0
Totale carriera 381 20 30 1 58 1 1 1 470 23

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Francia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
9-10-1996 Parigi Francia Francia 4 – 0 Turchia Turchia Amichevole - Ingresso al 23’ 23’
9-11-1996 Copenaghen Danimarca Danimarca 1 – 0 Francia Francia Amichevole - Uscita al 74’ 74’
26-2-1997 Parigi Francia Francia 2 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Ingresso al 87’ 87’
2-4-1997 Parigi Francia Francia 1 – 0 Svezia Svezia Amichevole -
3-6-1997 Lione Francia Francia 1 – 0 Brasile Brasile Amichevole -
11-10-1997 Lens Francia Francia 2 – 1 Sudafrica Sudafrica Amichevole - Uscita al 73’ 73’
12-11-1997 Saint-Denis Francia Francia 2 – 1 Scozia Scozia Amichevole - Ingresso al 79’ 79’
28-1-1998 Saint-Denis Francia Francia 1 – 0 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 62’ 62’
25-3-1998 Mosca Russia Russia 1 – 0 Francia Francia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
29-5-1998 Casablanca Marocco Marocco 2 – 2 Francia Francia Amichevole -
24-6-1998 Lione Danimarca Danimarca 1 – 2 Francia Francia Mondiali 1998 - 1º turno -
19-8-1998 Vienna Austria Austria 2 – 2 Francia Francia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
14-10-1998 Saint-Denis Francia Francia 2 – 0 Andorra Andorra Qual. Euro 2000 1
20-1-1999 Marsiglia Francia Francia 1 – 0 Marocco Marocco Amichevole -
10-2-1999 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 2 Francia Francia Amichevole - Ingresso al 90’ 90’
5-6-1999 Saint-Denis Francia Francia 2 – 3 Russia Russia Qual. Euro 2000 - Uscita al 88’ 88’
9-6-1999 Barcellona Andorra Andorra 0 – 1 Francia Francia Qual. Euro 2000 -
18-8-1999 Belfast Irlanda del Nord Irlanda del Nord 0 – 1 Francia Francia Amichevole - Ingresso al 55’ 55’
13-11-1999 Saint-Denis Francia Francia 3 – 0 Croazia Croazia Amichevole -
28-5-2000 Zagabria Croazia Croazia 0 – 2 Francia Francia Amichevole - Ingresso al 82’ 82’
6-6-2000 Casablanca Marocco Marocco 1 – 5 Francia Francia Amichevole -
16-6-2000 Bruges Rep. Ceca Rep. Ceca 1 – 2 Francia Francia Euro 2000 - 1º turno -
21-6-2000 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 2 Francia Francia Euro 2000 - 1º turno -
16-8-2000 Marsiglia Francia Francia 5 – 1 World Stars World Stars Amichevole -
2-9-2000 Saint-Denis Francia Francia 1 – 1 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Ingresso al 80’ 80’
15-11-2000 Istanbul Turchia Turchia 0 – 4 Francia Francia Amichevole -
27-2-2001 Saint-Étienne Francia Francia 1 – 0 Germania Germania Amichevole -
24-3-2001 Saint-Denis Francia Francia 5 – 0 Giappone Giappone Amichevole -
25-4-2001 Saint-Denis Francia Francia 4 – 0 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
15-8-2001 Nantes Francia Francia 1 – 0 Danimarca Danimarca Amichevole - Ingresso al 81’ 81’
6-10-2001 Saint-Denis Francia Francia 4 – 1 Algeria Algeria Amichevole 1
11-11-2001 Melbourne Australia Australia 1 – 1 Francia Francia Amichevole -
13-2-2002 Saint-Denis Francia Francia 2 – 1 Romania Romania Amichevole -
27-3-2002 Saint-Denis Francia Francia 5 – 0 Scozia Scozia Amichevole - Uscita al 57’ 57’
17-4-2002 Saint-Denis Francia Francia 0 – 0 Russia Russia Amichevole - Ingresso al 78’ 78’ Ammonizione al 84’ 84’
18-5-2002 Saint-Denis Francia Francia 1 – 2 Belgio Belgio Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
26-5-2002 Suwon Corea del Sud Corea del Sud 2 – 3 Francia Francia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
6-6-2002 Pusan Francia Francia 0 – 0 Uruguay Uruguay Mondiali 2002 - 1º turno - Ingresso al 16’ 16’
11-6-2002 Incheon Danimarca Danimarca 2 – 0 Francia Francia Mondiali 2002 - 1º turno -
21-8-2002 Radès Tunisia Tunisia 1 – 1 Francia Francia Amichevole - Uscita al 63’ 63’
Totale Presenze 40 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Guingamp: 1996
Roma: 2000-2001
Roma: 2001

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1998
2000

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Roma, il flop capitale del terzino sinistro, su blog.guerinsportivo.it.
  2. ^ a b ESCLUSIVA VINCENT CANDELA: 'Ashley Cole è il terzino che serviva, campione ed esperto', su tuttoasroma.it (archiviato dall'url originale il 7 maggio 2016).
  3. ^ L'Udinese scopre di avere in Candela un abile tiratore sui calci di punizione, su ricerca.gelocal.it.
  4. ^ Candela e la partita dei sogni «Quel 5-1 resta indimenticabile», su iltempo.it (archiviato dall'url originale l'8 maggio 2016).
  5. ^ Candela: “La passione e l’amore rendono il derby di Roma una partita particolare”, su retesport.it.
  6. ^ Candela: "Io, Roma, Totti e Zidane", su laroma24.it.
  7. ^ Vincent Candela: fenomenale fluidificante della Roma. Vinse uno scudetto con Capello, su direttanews.it.
  8. ^ Vincent Candela, su asroma.com.
  9. ^ Vincent Candela, dal campo alla campagna, su Calcio Fanpage. URL consultato il 14 giugno 2016.
  10. ^ Copia archiviata, su lequipe.fr. URL consultato il 19 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 26 giugno 2009).
  11. ^ Emozioni a Roma per l'addio al calcio di Candela. E intanto la Francia... - Goal.com, su Goal.com, 5 giugno 2009. URL consultato il 14 giugno 2016.
  12. ^ Roma: Ancelotti e Voeller entrano nella Hall of Fame - Calcio - Sportmediaset, su Sportmediaset.it. URL consultato il 14 giugno 2016.
  13. ^ Che fine hanno fatto? Candela ora organizza eventi, su sport.sky.it, 15 marzo 2011. URL consultato il 4 maggio 2019 (archiviato il 4 maggio 2019).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]