Dukla Praha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la società nata dalla fusione tra Dukla Praha e FC Portal Příbram, vedi 1. Fotbalový Klub Příbram.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima società calcistica nata nel 2001, vedi Fotbalový Klub Dukla Praha.
Dukla Praha
Calcio Football pictogram.svg
Duklapraha.PNG
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Giallo e Rosso.png giallo-rossi
Dati societari
Città Praga
Nazione Rep. Ceca Rep. Ceca
Confederazione UEFA
Federazione Flag of the Czech Republic.svg ČMFS
Campionato Druha Liga
Fondazione 1947
Scioglimento 1996
Stadio Na Julisce, Praga
(28.800 posti)
Palmarès
Titoli nazionali 11 Campionati cecoslovacchi
Trofei nazionali 8 Coppe di Cecoslovacchia
Trofei internazionali 6 Tornei di Viareggio
Si invita a seguire il modello di voce

Il Fotbalový Klub Dukla Praha, conosciuta più semplicemente con la denominazione Dukla Praha, è stata una società calcistica ceca con sede nella città di Praga. Fondata nel 1947 lo scioglimento avvenne nel 1996, quando si fuse con l'1. FC Příbram divenendo FC Dukla Příbram. Fu una delle più importanti e titolate società calcistiche dell'ex Cecoslovacchia. Fu la quarta squadra di Praga dopo Sportovní Klub Slavia Praha, Sparta e Bohemians 1905.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il club venne inizialmente formato all'interno dell'esercito cecoslovacco, nel 1947, dopo la seconda guerra mondiale.[1] Il nome Dukla deriva dal Passo di Dukla, dove si svolse un'importante battaglia tra l'Armata Rossa, composta da diversi soldati cecoslovacchi, e l'esercito nazista per la liberazione della Slovacchia.[1] Dopo alcuni anni assunse la denominazione di ATK (Armádní tělocvičný klub). Nel calcio cecoslovacco fu introdotta una nuova norma: qualsiasi calciatore che aveva prestato servizio nell'esercito cecoslovacco avrebbe potuto essere acquistato automaticamente dal Dukla Praga, anche se giocava in un'altra squadra.[1] La società raggiunse la massima divisione e poté contare sui migliori calciatori del torneo nazionale.

Il primo titolo nazionale è del 1952: il Dukla Praga vince la Coppa di Cecoslovacchia. All'inizio della stagione 1953 il club cambiò nome in UDA (Ústřední dům armády), e solamente a partire dal 1956 assunse la denominazione definitiva di Dukla.

Nel 1952 viene acquistato Josef Masopust che diventerà poi Golden Player ed entrerà nel FIFA 100 di Pelé. Anche grazie al centrocampista cecoslovacco il Dukla Praga coglierà diversi successi, 8 campionati cecoslovacchi e 3 coppe nazionale: grazie a questi successi si fa notare come una delle squadre più forti di Praga e della Cecoslovacchia.

Per gran parte degli anni sessanta e settanta il club fu una vera potenza del calcio, conquistando 11 campionati cecoslovacchi, arrivando secondo in altre sette occasioni, e conquistando 8 Coppe di Cecoslovacchia. A livello europeo il maggior risultato conseguito fu il raggiungimento delle semifinali (poi perse contro gli scozzesi del Celtic) della Coppa dei Campioni 1966-1967.

Il club giovanile della squadra ottenne 6 vittorie al Torneo di Viareggio.

Verso la fine degli anni ottanta il club iniziò ad attraversare tempi duri. Il maggiore rivale, lo Sparta Praga dopo aver aperto la fase delle sponsorizzazioni sulle maglie anche in Cecoslovacchia, iniziò ad acquistare i migliori giocatori, mentre il Dukla, che gravitava ancora nell'orbita del governo comunista, iniziò a perdere il proprio prestigio, non potendo competere a livello di ingaggi con lo Sparta. Alla fine della stagione 1993-94 il club venne retrocesso nella terza divisione ceca; ciò costrinse la dirigenza a vendere i migliori giocatori.

L'imprenditore Bohumil Duricko infine decise di riportare all'antica grandezza il club: dopo aver acquistato la squadra del Přibram, allora in seconda divisione, fuse le due squadre che assunsero il nome di Dukla Přibram, e che iniziarono lentamente ad emergere verso la metà degli anni novanta.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

  • 1948: il club è fondato con il nome di ATK Praga
  • 1953: il club è rinominato ÚDA Praga
  • 1956: il club è rinominato VTJ Dukla Praga
  • 1957: prima partecipazione a una competizione europea (Coppa dei Campioni 1957-1958)
  • 1976: il club è rinominato ASVS Dukla Praga
  • 1991: il club è rinominato FC Dukla Praga
  • 1996: fusione tra il Dukla Praga e l'FC Příbram. Dall'unione nasce l'FC Dukla Příbram

Il Dukla Praha nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

La band britannica degli Half Man Half Biscuit ha reso omaggio al club ceco con la canzone "All I want for Christmas is a Dukla Prague Away Kit".

Rosa 2015-2016[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Rep. Ceca P Filip Rada
2 Rep. Ceca D Michal Jeřábek
5 Rep. Ceca C Marek Hanousek
7 Slovacchia C Jakub Považanec
8 Bosnia ed Erzegovina C Aldin Čajić
9 Francia A Jean-David Beauguel
10 Spagna A Néstor Albiach
13 Rep. Ceca A Tomáš Berger
15 Rep. Ceca C Daniel Tetour
16 Slovacchia C Róbert Kovaľ
N. Ruolo Giocatore
17 Croazia D Josip Jurendić
19 Rep. Ceca D Lukáš Štetina
20 Serbia D Branislav Milošević
23 Rep. Ceca D Ondřej Vrzal
26 Rep. Ceca A Jakub Mareš
27 Rep. Ceca D Dominik Preisler
29 Rep. Ceca P David Teitur
30 Slovacchia P Martin Chudý
31 Lettonia D Kaspars Gorkšs

Calciatori celebri[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le voci sui singoli soggetti sono elencate nella Categoria:Calciatori del F.K. Dukla Praha

Vincitori di titoli[modifica | modifica wikitesto]

Premi individuali[modifica | modifica wikitesto]

Cecoslovacchia Josef Masopust 1962

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1953, 1956, 1957-58, 1960-61, 1961-62, 1962-63, 1963-64, 1965-66, 1976-77, 1978-79, 1981-82
1961, 1965, 1966, 1969, 1981, 1983, 1985, 1990

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

1964, 1968, 1970, 1972, 1976, 1980

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Dukla Praga: una storia tra guerra, politica e palloni d'oro, czecheleven.com, 1º agosto 2012. URL consultato il 2 agosto 2012.
Controllo di autorità VIAF: (EN136539480