Associazione Calcio Padova 1961-1962

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Calcio Padova.

Associazione Calcio Padova
Padova 1961-62.jpg
Una formazione del Padova 1961-62
Stagione 1961-1962
AllenatoreItalia Giacomo Mari,
poi dalla 21ª giornata Italia Pietro Serantoni
PresidenteItalia Bruno Pollazzi
Serie A16º posto (retrocessione in serie B)
Coppa ItaliaSecondo turno
Maggiori presenzeCampionato: Giovanni Azzini (32)
Miglior marcatoreCampionato: Emanuele Del Vecchio e Rudolf Kölbl (8)

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti l'Associazione Calcio Padova nelle competizioni ufficiali della stagione 1961-1962.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1961-1962 il Padova disputa il campionato di Serie A, con 23 punti si piazza al sedicesimo posto della classifica e retrocede in Serie B con il Lecco sempre a 23 punti e con l'Udinese ultimo con 17 punti. Lo scudetto è stato vinto dal Milan con 53 punti, davanti all'Inter con 48 punti e alla Fiorentina terza con 46 punti. Due giocatori patavini con otto reti sono risultati i migliori marcatori stagionali il brasiliano Emanuele Del Vecchio ed il tedesco Rudolf Kölbl. In Coppa Italia i biancoscudati entrano al secondo turno e vengono subito estromessi dal Brescia (0-2).

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Portieri
Italia Bruno Bonollo
Italia Silvano Canton
Italia Antonio Pin
Difensori
Italia Giovanni Azzini
Italia Ivano Blason
Italia Cristiano Cervato
Italia Giampaolo Lampredi
Italia Luciano Piquè
Italia Aurelio Scagnellato
Centrocampisti
Italia Enrico Arienti
Italia Giancarlo Bacci
Italia Alberto Novelli
Italia Giorgio Barbolini
Italia Rino Bon
Italia Giovanni Caleffi
Italia Aldo Secco
Attaccanti
Italia Celestino Celio
Italia Giuseppe Cosma
Italia Dante Crippa
Brasile Emanuele Del Vecchio
Jugoslavia Tomislav Kaloperović
Germania Rudolf Kölbl
Italia Mario Tortul
Italia Alberto Valsecchi
Allenatore
Italia Giacomo Mari
Italia Pietro Serantoni (dalla 21 giornata)

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1961-1962.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Lecco
27 agosto 1961
1ª giornata
Lecco0 – 0PadovaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Padova
3 settembre 1961
2ª giornata
Padova2 – 1JuventusStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Adami (Roma)

Udine
10 settembre 1961
3ª giornata
Udinese1 – 0PadovaStadio Friuli
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Padova
13 settembre 1961
4ª giornata
Padova1 – 2BolognaStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Rebuffo (Milano)

Vicenza
17 settembre 1961
5ª giornata
L.R. Vicenza1 – 0PadovaStadio Romeo Menti
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Padova
24 settembre 1961
6ª giornata
Padova0 – 2InterStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Mantova
1º ottobre 1961
7ª giornata
Mantova1 – 0PadovaStadio Danilo Martelli
Arbitro:  Righetti (Torino)

Genova
4 ottobre 1961
8ª giornata
Sampdoria1 – 0PadovaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Padova
8 ottobre 1961
9ª giornata
Padova3 – 1CataniaStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Grignani (Milano)

Padova
22 ottobre 1961
10ª giornata
Padova0 – 0PalermoStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Adami (Roma)

Torino
29 ottobre 1961
11ª giornata
Torino1 – 0PadovaStadio Filadelfia
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Ferrara
12 novembre 1961
12ª giornata
SPAL2 – 1PadovaStadio Comunale
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Padova
19 novembre 1961
13ª giornata
Padova1 – 1MilanStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Padova
26 novembre 1961
14ª giornata
Padova1 – 2FiorentinaStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Padova
3 dicembre 1961
15ª giornata
Padova1 – 1AtalantaStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Venezia
10 dicembre 1961
16ª giornata
Venezia0 – 0PadovaStadio Pierluigi Penzo
Arbitro:  Grignani (Milano)

Roma
17 dicembre 1961
17ª giornata
Roma3 – 1PadovaStadio Olimpico
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Padova
24 dicembre 1961
18ª giornata
Padova3 – 1LeccoStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Adami (Roma)

Torino
31 dicembre 1961
19ª giornata
Juventus4 – 0PadovaStadio Comunale
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Padova
7 gennaio 1962
20ª giornata[1]
Padova4 – 0UdineseStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Bologna
14 gennaio 1962
21ª giornata
Bologna4 – 1PadovaStadio Renato Dall'Ara
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Padova
22 gennaio 1962
22ª giornata[2]
Padova2 – 0L.R. VicenzaStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Campanati (Milano)

Milano
29 gennaio 1962
23ª giornata
Inter2 – 1PadovaStadio San Siro
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Padova
4 febbraio 1962
24ª giornata
Padova1 – 1MantovaStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Padova
11 febbraio 1962
25ª giornata
Padova1 – 0SampdoriaStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Righi (Milano)

Catania
18 febbraio 1962
26ª giornata
Catania0 – 0PadovaStadio Cibali
Arbitro:  Campanati (Milano)

Palermo
25 febbraio 1962
27ª giornata
Palermo1 – 0PadovaStadio La Favorita
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Padova
4 marzo 1962
28ª giornata
Padova0 – 3TorinoStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Padova
11 marzo 1962
29ª giornata
Padova3 – 2SPALStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Milano
18 marzo 1962
30ª giornata
Milan4 – 0PadovaStadio San Siro
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Firenze
25 marzo 1962
31ª giornata
Fiorentina3 – 1PadovaStadio Comunale
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Bergamo
1º aprile 1962
32ª giornata
Atalanta0 – 0PadovaStadio Comunale
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Padova
8 aprile 1962
33ª giornata
Padova1 – 1VeneziaStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Righi (Milano)

Padova
15 aprile 1962
34ª giornata
Padova0 – 3RomaStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1961-1962.
Padova
15 ottobre 1961
2° turno eliminatorio
Padova0 – 2BresciaStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Varazzani (Parma)

I goleador biancoscudati[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita rinviata e recuperata il 7 febbraio 1962.
  2. ^ Partita rinviata e recuperata il 28 febbraio 1962.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Toni Grossi, Calcio Padova 1910-2010, Finegil editoriale, Padova 2009.
  • Biancoscudo, cent'anni di Calcio Padova, a cura di Massimo Candotti e Carlo Della Mea (contributi di Paolo Donà, Gabriele Fusar Poli, Andrea Pistore, Marco Lorenzi e Massimo Zilio), EditVallardi 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]