Dante Crippa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dante Crippa
Dante Crippa.jpg
Crippa alla Juventus nel 1962-1963
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Ala
Ritirato 1970
Carriera
Giovanili
1952-1955 Fanfulla
Squadre di club1
1955-1956 Fanfulla ? (?)
1956-1960 Brescia 66 (9)
1960-1962 Padova 55 (7)
1962-1963 Juventus 16 (1)
1963-1966 SPAL 51 (2)
1966-1970 Reggiana 129 (29)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Dante Crippa (Ronco Briantino, 10 giugno 1937) è un ex calciatore italiano, di ruolo ala.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Crippa alla SPAL

Cresciuto calcisticamente nel Fanfulla, dopo gli esordi in Serie C e in IV Serie con i lodigiani viene acquistato nel 1956 dal Brescia, divenendo titolare delle rondinelle. Nel [960 passa al Padova di Nereo Rocco, facendo la spalla ad Aurelio Milani che ne è il capocannoniere. Nel 1962 arriva alla Juventus, dove tuttavia un infortunio non gli permette di imporsi.

La destinazione successiva è Ferrara, nella SPAL di Paolo Mazza. Nelle sue 26 gare in Serie A non riuscirà a segnare gol, con gli spallini che retrocedono tra i cadetti. L'anno successivo Crippa diventa protagonista della seconda parte del campionato, segnando anche 2 reti e tornando in Serie A con i biancazzurri.

Nel 1966 passa alla Reggiana. Nell'altra città emiliana, nel 1968, mette a segno 10 reti in un campionato, il suo record personale. Dopo quattro stagioni in Serie B con i granata e 29 reti segnate, delle quali 14 su rigore, Crippa abbandona il calcio professionistico a trentatré anni.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]