Avezzano Calcio 1990-1991

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Avezzano Calcio.

Avezzano Calcio
Stagione 1990-1991
AllenatoreItalia Pino Petrelli
PresidenteItalia Marcello Bove e Italia Mauro Gentile
Campionato Interregionale 1990-19911° nel girone G

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Avezzano Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 1990-1991.

Stadio dei Marsi di Avezzano

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva[1]

  • Presidenti: Mauro Gentile e Marcello Bove.

Area organizzativa

  • Segretario: Giancarlo Cerone.

Area tecnica

  • Allenatore: Pino Petrelli
  • Vice allenatore: Pietro Scognamiglio
  • Medico sociale: Francesco Giffi
  • Massaggiatore: Domenico Vicini

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 1990-1991[modifica | modifica wikitesto]

Rosa dell'Avezzano calcio 1990-1991[2][3].

N. Ruolo Giocatore
Italia P Massimiliano Ghersevich
Italia P Cari
Italia D Antonio Delucca
Italia D Mariani
Italia D Marcone
Italia C Mirko Barbetta
Italia C Giulio Crocari
Italia C Enrico Maniero
Italia C Gianpaolo Pellegrini
Italia C Massimiliano Piacenti
N. Ruolo Giocatore
Italia C Piconi
Italia C Arnaldo De Cresce
Italia C Tucci
Italia A Orazio Di Loreto
Italia A Stefano Nicoletti
Italia A Mattoni
Italia A Stefano Cardillo
Italia A Giancarlo Caretta
Italia A Conte
Italia A Neivaldo Mozzetti (Pita)

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

L'Avezzano del nuovo allenatore, l'ex portiere romanista e veronese Pino Petrelli, infila una serie impressionante di successi ponendosi subito alla testa della graduatoria del girone G. Al termine del torneo i biancoverdi saranno primi precedendo di undici punti la Fermana e di dodici L'Aquila (c'erano i due punti a vittoria). La squadra fu ammessa allo spareggio promozione, previsto in quella stagione per limitare il numero delle promozioni nel torneo professionistico di Serie C2. Dallo spareggio i biancoverdi usciranno vincitori, battendo in un doppio confronto, la formazione toscana della Colligiana vincitrice del girone F, conquistando così la promozione in serie C2 (2-0 allo stadio dei Marsi, con doppietta di Cardillo, e 1-1 a Colle Val d'Elsa con il pareggio a tempo quasi scaduto di Pellegrini)[4][5][6].

Coppa Italia Dilettanti[modifica | modifica wikitesto]

L'Avezzano fece un ottimo percorso anche in Coppa Italia Dilettanti superando, nel primo turno a gironi, Rieti, Tivoli, Luco dei Marsi e lo Spes Montesacro di Roma, nel secondo turno in un triangolare il Sora e l'Almas Roma. Quindi in sequenza i biancoverdi eliminarono il Cerignola, il Gualdo, la formazione romana del Casalotti e il Benevento, prima di essere sconfitti in finale ai calci di rigore dal Savona. La finale prevedeva il doppio confronto, andata e ritorno, fra abruzzesi e liguri. La prima gara, terminata sullo 0-0 si disputò allo stadio Bacigalupo di Savona. Il match di ritorno, mercoledì 12 Giugno 1991 in Marsica: l'Avezzano fallì un penalty nel finale prima dei calci di rigore. Il Savona vincerà con il risultato finale di 6-5 dopo i tiri dagli undici metri[7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Federico Del Gusto "Avezzano, un secolo di sport" pag.98, Di Censo editore, Avezzano, 1995
  2. ^ Avezzano calcio 1990, calcio.com.
  3. ^ Federico Del Gusto "Avezzano, un secolo di sport" pag.99, Di Censo editore, Avezzano, 1995
  4. ^ Interregionale 1990-1991, CalcioDiEccellenza.
  5. ^ Spareggi per accedere in C2, Colligianacalcio.it. URL consultato il 22-5-2016.
  6. ^ Colligiana-Avezzano (rassegna stampa), Colligianacalcio.it. URL consultato il 22-5-2016.
  7. ^ Il Savona vince la Coppa Italia, SavonaClub.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Federico Del Gusto, Avezzano, un secolo di sport, Avezzano, Di Censo editore, 1995.