Johnny Ekström

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Johnny Ekström
Johnny Ekström - Empoli FC.jpg
Ekström in azione all'Empoli negli anni 1980
Nazionalità Svezia Svezia
Altezza 188[1] cm
Peso 81[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Termine carriera 1998
Carriera
Squadre di club1
1984-1986IFK Göteborg42 (18)
1986-1988Empoli53 (8)
1988-1989Bayern Monaco23 (7)
1989-1991Cannes32 (4)
1991-1993IFK Göteborg40 (21)
1993-1994Reggiana9 (1)
1993-1994Betis7 (2)
1994-1995Dinamo Dresda30 (7)
1995-1997Eintracht Francoforte34 (7)
1998IFK Göteborg8 (3)
Nazionale
1986-1995Svezia Svezia47 (13)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Johnny Ekström (Örgryte, 5 marzo 1965) è un ex calciatore svedese, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Dopo due stagioni all'IFK Göteborg viene acquistato dall'Empoli, in Italia, squadra esordiente in Serie A. Ekström esordisce il 28 settembre 1986 nella gara persa per 3-0 a Genova, con la Sampdoria. La sua prima rete la realizza il 30 novembre dello stesso anno, nella vittoria casalinga per 1-0 con la Fiorentina. Si ripete quindi a Milano con l'Inter nella sconfitta maturata il 18 gennaio 1987. Segna ancora, ma stavolta la rete è decisiva, nel successo di misura con l'Ascoli. In tutto, nel primo anno, 24 presenze e tre reti. Disputa anche le due gare dell'ottavo di finale di Coppa Italia con l'Inter, che sanciscono l'eliminazione della squadra toscana. A fine stagione la squadra, guidata da Gaetano Salvemini, si piazza 13º con 23 punti e ottiene la salvezza.

Ekström (a sinistra) saluta il connazionale Hysén della Fiorentina, in occasione del derby toscano del 4 ottobre 1987.

Nella stagione successiva, l'Empoli parte da una penalizzazione importante di cinque punti. A Ekström viene affiancato un altro straniero, lo jugoslavo Davor Čop, che deluderà. Ekström parte bene, segnando alla seconda giornata nella sfida vinta per 1-0 con la Juventus. Si ripete poi a Napoli (sconfitta per 2-1) e in casa con la Roma (vittoria per 2-1). Poi nel pari per 2-2 con la Sampdoria del 24 gennaio 1988. Da lì in poi rimane a secco, scomparendo dal tabellino dei marcatori. Torna a segnare il 15 maggio nella vittoria, inutile, con il Pescara di Galeone, a retrocessione matematica avvenuta sette giorni prima. In Coppa Italia, Ekström segna due reti: una al Piacenza e una in casa con la Cremonese. Entrambe le gare vengono vinte per 3-2 dagli azzurri. La squadra toscana fa meglio della stagione precedente, fermandosi però ai quarti di finale, sempre per mano dell'Inter di Trapattoni.

A fine stagione, viene ceduto al Bayern Monaco dove rimane un solo campionato, vincendolo. Troverà l'Inter (e la doppia sfida arriderà ai bavaresi) negli ottavi di finale di Coppa Uefa. Nel 1989 passa in Francia, al Cannes, e vi rimane fino al 1991, prima di far ritorno all'IFK Göteborg. Nel 1993 torna alla Reggiana, guidata da Pippo Marchioro e neopromossa in quanto vincitrice della stagione precedente. Lo svedese, ingaggiato per 500 milioni di lire, segna una rete all'Udinese, il 17 ottobre 1993: sarà l'ultima marcatura italiana. In totale, 9 presenze e una rete in campionato, oltre a una presenza in Coppa Italia. Viene quindi ceduto in Spagna, al Betis, ma gioca solo sette gare. Prende nel 1994 nuovamente la via tedesca, giocando prima alla Dinamo Dresda e poi all'Eintracht Francoforte, dove rimane due stagioni, contro una alla Dinamo. Chiude la carriera agonistica nel 1998 all'IFK Göteborg, con sole tre reti in otto gare.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale svedese dal 1986, fallisce la qualificazione a Euro 1988 (passa l'Italia) ma non quella a Italia 1990. Nel mondiale la Svezia è inserita in un girone apparentemente agevole: escludendo il Brasile, ci sono Scozia e Costarica. Gli scandinavi però, perdono tutte e tre le gare con Ekström che va a segno nell'ultima, persa con i centramericani, a eliminazione ormai sancita.[2] Lo svedese partecipa anche all'europeo casalingo del 1992. Il torneo è ancora a otto squadre e la Svezia supera la fase a gironi, classificandosi prima davanti a Danimarca, Francia e Inghilterra. Si ferma però in semifinale (per 3-2) con la Germania, che poi perderà la finale con i danesi. Nella rosa che affronta il mondiale statunitense del 1994, Ekström non è presente, pagando forse il suo scarso minutaggio. La Svezia otterrà un onorevole terzo posto, battendo nella finale per il terzo posto la Bulgaria.

Ekström chiude con la nazionale nel 1995, dopo aver segnato 12 reti in 47 incontri.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Svezia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-5-1986 Malmö Svezia Svezia 0 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 71’ 71’
14-5-1986 Salisburgo Austria Austria 1 – 0 Svezia Svezia Amichevole - Ingresso al 79’ 79’
6-8-1986 Helsinki Finlandia Finlandia 1 – 3 Svezia Svezia Amichevole 1 Uscita al 62’ 62’
20-8-1986 Göteborg Svezia Svezia 0 – 0 Unione Sovietica Unione Sovietica Amichevole - Uscita al 82’ 82’
10-9-1986 Stoccolma Svezia Svezia 1 – 0 Inghilterra Inghilterra Amichevole 1
24-9-1986 Solna Svezia Svezia 2 – 0 Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 1986 2
12-10-1986 Oeiras Portogallo Portogallo 1 – 1 Svezia Svezia Qual. Mondiali 1986 -
16-11-1986 Ta' Qali Malta Malta 0 – 5 Svezia Svezia Qual. Mondiali 1986 2
18-4-1987 Tbilisi Unione Sovietica Unione Sovietica 1 – 3 Svezia Svezia Amichevole -
24-5-1987 Göteborg Svezia Svezia 1 – 0 Malta Malta Qual. Euro 1988 1 Uscita al 69’ 69’
3-6-1987 Stoccolma Svezia Svezia 1 – 0 Italia Italia Qual. Euro 1988 -
17-6-1987 Losanna Svizzera Svizzera 1 – 1 Svezia Svezia Qual. Euro 1988 1
26-8-1987 Solna Svezia Svezia 1 – 0 Danimarca Danimarca Amichevole -
23-9-1987 Solna Svezia Svezia 0 – 1 Portogallo Portogallo Qual. Euro 1988 -
14-10-1987 Gelsenkirchen Germania Ovest Germania Ovest 1 – 1 Svezia Svezia Amichevole -
14-11-1987 Napoli Italia Italia 2 – 1 Svezia Svezia Qual. Euro 1988 - Uscita al 65’ 65’
31-3-1988 Berlino Ovest Germania Ovest Germania Ovest 1 – 1 dts
(2 – 4 dtr)
Svezia Svezia Amichevole - Uscita al 83’ 83’
31-8-1988 Solna Svezia Svezia 1 – 2 Danimarca Danimarca Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
12-10-1988 Göteborg Svezia Svezia 0 – 0 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 68’ 68’
19-10-1988 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 0 Svezia Svezia Qual. Mondiali 1990 - Ingresso al 63’ 63’
5-11-1988 Tirana Albania Albania 1 – 2 Svezia Svezia Qual. Mondiali 1990 1
26-4-1989 Wrexham Galles Galles 0 – 2 Svezia Svezia Amichevole - Ingresso al 50’ 50’
7-5-1989 Solna Svezia Svezia 2 – 1 Polonia Polonia Qual. Mondiali 1990 -
31-5-1989 Örebro Svezia Svezia 2 – 0 Algeria Algeria Amichevole -
14-6-1989 Copenaghen Danimarca Danimarca 6 – 0 Svezia Svezia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
6-9-1989 Solna Svezia Svezia 0 – 0 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 1990 -
8-10-1989 Solna Svezia Svezia 3 – 1 Albania Albania Qual. Mondiali 1990 - Uscita al 80’ 80’
25-10-1989 Chorzów Polonia Polonia 0 – 2 Svezia Svezia Qual. Mondiali 1990 1 Uscita al 81’ 81’
16-2-1990 Dubai Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti 0 – 2 Svezia Svezia Amichevole - Uscita al 81’ 81’
21-2-1990 Bruxelles Belgio Belgio 0 – 0 Svezia Svezia Amichevole - Ingresso al 58’ 58’
11-4-1990 Algeri Algeria Algeria 1 – 1 Svezia Svezia Amichevole - Ingresso al 53’ 53’
27-5-1990 Solna Svezia Svezia 6 – 0 Finlandia Finlandia Amichevole - Ingresso al 68’ 68’
16-6-1990 Genova Svezia Svezia 1 – 2 Scozia Scozia Mondiali 1990 - 1º turno - Ingresso al 63’ 63’
20-6-1990 Genova Svezia Svezia 1 – 2 Costa Rica Costa Rica Mondiali 1990 - 1º turno 1
26-1-1992 Sydney Australia Australia 0 – 0 Svezia Svezia Amichevole -
29-1-1992 Adelaide Australia Australia 1 – 0 Svezia Svezia Amichevole - Ingresso al 75’ 75’
2-2-1992 Melbourne Australia Australia 1 – 0 Svezia Svezia Amichevole -
7-5-1992 Stoccolma Svezia Svezia 5 – 0 Polonia Polonia Amichevole - Ingresso al 77’ 77’
14-6-1992 Solna Svezia Svezia 1 – 0 Danimarca Danimarca Euro 1992 - 1º turno - Ingresso al 77’ 77’
17-6-1992 Solna Svezia Svezia 2 – 1 Inghilterra Inghilterra Euro 1992 - 1º turno - Ingresso al 46’ 46’
21-6-1992 Solna Svezia Svezia 2 – 3 Germania Germania Euro 1992 - Semifinale - Ingresso al 73’ 73’
9-9-1992 Helsinki Finlandia Finlandia 0 – 1 Svezia Svezia Qual. Mondiali 1994 - Ingresso al 58’ 58’
11-11-1992 Ramat Gan Israele Israele 1 – 3 Svezia Svezia Qual. Mondiali 1994 - Ingresso al 82’ 82’
15-4-1993 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 2 Svezia Svezia Amichevole 1 Uscita al 69’ 69’
19-5-1993 Stoccolma Svezia Svezia 1 – 0 Austria Austria Qual. Mondiali 1994 - Uscita al 80’ 80’
8-9-1993 Sofia Bulgaria Bulgaria 1 – 1 Svezia Svezia Qual. Mondiali 1994 - Ingresso al 80’ 80’
8-3-1995 Limassol Cipro Cipro 3 – 3 Svezia Svezia Amichevole 1
Totale Presenze 47 Reti 13

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

IFK Göteborg: 1984, 1991, 1993
Bayern Monaco: 1988-1989
IFK Göteborg: 1991

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 4 (1987-1988), Panini, 28 maggio 2012, p. 33.
  2. ^ (EN) 1990 FIFA World Cup Italy ™ - Matches - Sweden-Costa Rica, su fifa.com. URL consultato il 30 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2019).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]