Tobias Hysén

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tobias Hysén
Tobias Hysen 20090219.JPG
Nazionalità Svezia Svezia
Altezza 180 cm
Peso 82 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra 600px Nero e Bianco (Bordato).png Kungsbacka City
Carriera
Giovanili
non conosciuta Ubbhults IF
non conosciuta Lundby IF
Squadre di club1
1999-2004 Häcken 67 (13)
2004-2006 Djurgården 65 (17)
2006-2007 Sunderland 26 (4)
2007-2013 IFK Göteborg 172 (69)
2014-2015 Shanghai Dongya 54 (31)
2016-2018 IFK Göteborg 79 (20)
2019- 600px Nero e Bianco (Bordato).png Kungsbacka City? (?)
Nazionale
2000 Svezia Svezia U-18 4 (0)
2002-2004 Svezia Svezia U-21 13 (2)
2005-2014 Svezia Svezia 34 (10)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 gennaio 2019

Glenn Tobias Hysén (Göteborg, 9 marzo 1982) è un calciatore svedese, attaccante del Kungsbacka City.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un centravanti che si adatta al ruolo di ala sinistra.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Figlio dell'ex calciatore di Liverpool e Fiorentina Glenn Hysén[1] e fratello di Alexander ed Anton,[2] inizia la sua carriera nell'Ubbhults IF e nel Lundby IF, trasferendosi poi, all'età di 17 anni, al BK Häcken, squadra nella quale milita fino al 2004, quando firma un contratto quadriennale con il Djurgården. L'11 agosto 2004, nell'andata del turno preliminare di Champions League, segna il gol del temporaneo raddoppio in trasferta contro la Juventus, grazie al quale il Djurgården si porta avanti 0-2 allo Stadio delle Alpi di Torino (finirà 2-2 e al ritorno gli scandinavi verranno eliminati).[3] Vince poi il campionato svedese 2005, arrivando vicino alla conquista del campionato 2006. Il 23 agosto 2006 viene ufficializzato il suo passaggio al Sunderland per 1,7 milioni di sterline.[4]

Hysén ha immediatamente un buon impatto col nuovo club: sin dalla prima giornata, contro il West Bromwich, infatti, dà una buona impressione di sé, ispirando il secondo gol. Sotto la direzione di Roy Keane, invece, gli viene spesso preferito il giovane Ross Wallace; ciononostante, Hysén va a segno, per la prima volta, allo Stadium of Light, nell'1-1 contro il Leicester City, realizzando un gol pochi minuti dopo il suo ingresso in campo. Realizza anche il primo gol nella partita finita 2-0 a favore dei Black Cats in casa del Leicester, svoltasi nel giorno di Capodanno del 2007.

Nel tardo luglio 2007, viene rivelato che Tobias Hysén ha chiesto di tornare in patria, poiché sia lui, sia la moglie, preferiscono che il proprio figlio, il quale è nato nel gennaio 2008, cresca in Svezia.[1]

Il 25 agosto 2007, passa ufficialmente all'IFK Göteborg, tornando così nella sua città natale,[5] vincendo lo stesso anno l'Allsvenskan 2007. L'anno successivo vince la Supercupen e la Coppa di Svezia 2008. Al termine del campionato 2009 si aggiudica il titolo di capocannoniere con 18 reti. Si ritira dal calcio professionistico al termine dell'Allsvenskan 2018, continuando a giocare a calcio ma nell'ottava serie del sistema calcistico nazionale.[6]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha vestito in più occasioni la maglia dell'Under-21, disputando con essa l'Europeo 2004 e raggiungendo la semifinale.

Ha esordito in nazionale maggiore il 22 gennaio 2005 in occasione della gara amichevole contro la Corea del Sud. Ha siglato la sua prima rete in nazionale maggiore l'8 febbraio 2011 nell'amichevole Cipro-Svezia (0-2). Con la nazionale svedese ha partecipato all'Europeo 2012.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Djurgården: 2005
IFK Göteborg: 2007
Sunderland: 2006-2007
Djurgården: 2004, 2005
IFK Göteborg: 2008, 2012-13
IFK Göteborg: 2008

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2009 (18 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Winger Hysen departs Sunderland, BBC Sport, 7 settembre 2007.
  2. ^ Profilo su Calciozz.it
  3. ^ Juve paura e rimonta, uefa.com, 11 agosto 2004.
  4. ^ (EN) Sunderland sign Hysen, SAFC.com, 23 agosto 2006.
  5. ^ (EN) Hysen moves to Gothenburg, SAFC.com, 25 agosto 2007.
  6. ^ (SV) Officiellt: Tobias Hysén fortsätter spela i Kungsbacka City, fotbolltransfers.com, 7 novembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]