Imad Khalili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Imad Khalili
Imad Khalili.jpg
Nazionalità Svezia Svezia
Altezza 180 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Hammarby
Carriera
Giovanili
1992-2004 Högaborg
Squadre di club1
2005-2006 Helsingborg 23 (1)
2006 Randers 2 (0)
2007 Bunkeflo IF 18 (6)
2008-2013 IFK Norrköping 101 (29)
2013 Helsingborg 10 (8)
2014 Al-Shabab 6 (2)
2014 Shanghai Dongya 9 (2)
2015 Baniyas 8 (2)
2015-2017 Hammarby 34 (1)
2017 Brommapojkarna 7 (0)
2018- Hammarby 21 (3)
Nazionale
2004 Svezia Svezia U-17 7 (2)
2006 Svezia Svezia U-19 5 (1)
2007 Svezia Svezia U-21 15 (3)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º gennaio 2019

Imad Khalili (Dubai, 3 aprile 1987) è un calciatore svedese, attaccante dell'Hammarby.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Khalili è nato a Dubai, dove i suoi genitori, di origine palestinese, si erano trasferiti dal Libano. Complice la difficile situazione internazionale che si era venuta a creare in quegli anni nell'area del golfo Persico, la sua famiglia decise di emigrare in Svezia.[1]

All'età di cinque anni è entrato a far parte delle giovanili dell'Högaborgs BK, club minore situato a Helsingborg. Nel 2005 fu ceduto alla maggiore squadra cittadina, l'Helsingborgs IF, con cui ha collezionato 23 presenze ed una rete tra il campionato 2005 e parte di quello 2006, quando in estate fu prestato ai danesi del Randers con cui fece solo due apparizioni. Andò in prestito anche l'anno seguente, questa volta al Bunkeflo IF, all'epoca militante in Superettan.

Prima dell'inizio della stagione 2008 è stato prelevato dal IFK Norrköping, con cui è retrocesso in Superettan al termine della prima annata in biancoblu, salvo conquistare la promozione nella massima serie due anni dopo. Il 22 luglio 2013 ha realizzato il primo gol ufficiale della storia della Tele2 Arena di Stoccolma, grazie al suo momentaneo vantaggio sul Djurgården.

Nell'agosto 2013 si trasferisce dal Norrköping all'Helsingborg. Con 15 reti all'attivo, all'ultima giornata di campionato si laurea leader solitario della classifica marcatori 2013 grazie al rigore trasformato al 92' minuto di AIK-Helsingborg (2-1).[2]

L'8 gennaio 2014 passa in prestito agli arabi dell'Al-Shabab, militanti nel campionato saudita e nella Champions League asiatica.[3] Durante il successivo mese di giugno si trasferisce a titolo definitivo in Cina, allo Shanghai East Asia, dove ha terminato la stagione 2014 prima di essere rilasciato dal club asiatico.[4] Nel febbraio 2015 la sua carriera riparte dagli Emirati Arabi Uniti, accordandosi con il Baniyas, dove segna 2 gol in 8 partite.

Scaduto l'accordo con gli emiratini, nel luglio 2015 torna a far parte di una squadra svedese con l'ingaggio da parte dell'Hammarby. Partito spesso dalla panchina, a un anno dal debutto con l'Hammarby segna il primo gol con i biancoverdi.[5] Nel corso dell'estate 2017, visto il poco spazio a disposizione e gli arrivi degli attaccanti Muamer Tanković e Sander Svendsen, Khalili viene girato in prestito al Brommapojkarna nel campionato di Superettan,[6] con cui gioca 7 partite senza segnare alcuna rete.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (SV) Imad redo ta nästa steg i karriären, Helsingborgs Dagblad, 20 novembre 2004 (archiviato dall'url originale il 25 maggio 2012).
  2. ^ (SV) Khalili tog hem skytteligan – på övertid: ”Meant to be"[collegamento interrotto], fotbollskanalen.se, 3 novembre 2013.
  3. ^ (SV) KLART: Khalili lämnar HIF för Saudiarabien, fotbollskanalen.se, 8 gennaio 2014.
  4. ^ (SV) Förre HIF- och Pekingstjärnan Bosman – köpts ut från kontraktet i Kina, fotbolldirekt.se, 31 gennaio 2015.
  5. ^ (SV) TV: Hammarbys galna upphämtning - från 0-3 till 3-3, fotbollskanalen.se, 17 luglio 2016.
  6. ^ (SV) Officiellt: Khalili lämnar Hammarby - lånas ut till BP, fotbollskanalen.se, 11 agosto 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]