Örebro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Contea di Örebro o Örebro (comune).
Örebro
area urbana
Örebro – Stemma
Örebro – Veduta
Veduta
Localizzazione
StatoSvezia Svezia
RegioneSvealand
ConteaÖrebro län vapen.svg Örebro
ComuneÖrebro
Territorio
Coordinate59°16′00.93″N 15°11′47.48″E / 59.266926°N 15.196522°E59.266926; 15.196522 (Örebro)Coordinate: 59°16′00.93″N 15°11′47.48″E / 59.266926°N 15.196522°E59.266926; 15.196522 (Örebro)
Altitudine34 m s.l.m.
Superficie49,27 km²
Abitanti125 817 (2019)
Densità2 553,62 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale701 XX–703 XX
Prefisso019
Fuso orarioUTC+1
Codice SCB6188
Provincia storicaNärke
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svezia
Örebro
Örebro
Sito istituzionale

Örebro (œrə'bruː) è una città svedese nella provincia storica di Närke nella Svezia centrale.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Ha 153 368 abitanti (2018). È anche il capoluogo della contea di Örebro che ha 275 000 abitanti.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Örebro ricevette la sua "Carta Reale" e i privilegi di città nel 1404.

Il nome Örebro si riferisce ad un ponte (bro) che attraversa il fiume Svartån dove si trova la città. Il prefisso Öre- deriva da ör "ghiaia (banco)".[2] Il luogo divenne una sede naturale del commercio nel Medioevo scandinavo ed è menzionato nella stampa nel XIII secolo. Fra i primi edifici ricordiamo la fondazione della chiesa cittadina, un edificio che ha subito diverse modifiche nel corso dei secoli. Il centro naturale della città è altrimenti il magnifico Castello di Örebro, situato su un isolotto sullo Svartån, e che divide la città in una parte settentrionale e una meridionale. Questo castello fu costruito durante il dominio di Birger Jarl all'inizio del XIII secolo e poi modificato e ampliato durante il regno di Gustav Vasa negli anni '60 del Cinquecento. Il Sinodo di Örebro si tenne qui nel 1529. Eventi degni di nota nella storia di Örebro includono l'incontro sulla dieta nazionale a Örebro nel 1810, dove Jean-Baptiste Bernadotte fu eletto principe ereditario di Svezia. Sebbene fosse una città commerciale, Örebro rimase piccola fino alla seconda metà del XIX secolo, quando crebbe rapidamente come centro dell'industria calzaturiera nazionale.

Siti di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Il centro storico di Örebro, Wadköping , si trova sulle rive dello Svartån. Contiene molte case in legno del XVIII e XIX secolo, insieme ad alcuni musei.
La torre d'acqua di Örebro, chiamata Svampen (Il fungo), è una destinazione popolare come torre panoramica .

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Örebro è gemellata con[3]:

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La squadra principale della città è l'Örebro SK. Sono presenti anche squadre militanti in campionati minori, come Karlslunds IF, BK Forward, Rynninge IK, Örebro Syrianska IF.

Hockey su ghiaccio[modifica | modifica wikitesto]

L'Örebro HK ha raggiunto la SHL, massima serie svedese.

Altri sport[modifica | modifica wikitesto]

Karlslunds IF è una polisportiva con sezioni di football americano, bandy, baseball / softball, bowling, calcio, ginnastica, sci e nuoto.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://ugeo.urbistat.com/AdminStat/it/se/demografia/dati-sintesi/orebro/20298848/4
  2. ^ (SV) Wahlberg, Mats., Språk- och folkminnesinstitutet. e Uppsala universitet. Institutionen för nordiska språk., Svenskt ortnamnslexikon : utarbetat inom Språk- och folkminnesinstitutet och Institutionen för nordiska språk vid Uppsala universitet, Språk- och folkminnesinstitutet, 2003, pp. 388–389, ISBN 91-7229-020-X, OCLC 56599861. URL consultato il 23 novembre 2020.
  3. ^ (SV) Örebro kommun - Vänorter, su orebro.se (archiviato dall'url originale il 27 luglio 2009).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN133675120 · LCCN (ENn79022965 · GND (DE4227667-6 · WorldCat Identities (ENlccn-n79022965
Svezia Portale Svezia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Svezia