Massimiliano Caniato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Massimiliano Caniato
Massimiliano Caniato - AC Venezia 1992-93.jpg
Caniato al Venezia nel 1992
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex portiere)
Ritirato 2002 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-19?? Inter
Squadre di club1
1986-1987 Inter 0 (0)
1987-1988 Licata 0 (0)
1988-1989 Oltrepò 27 (-19)
1989-1990 Alessandria 31 (-30)
1990-1991 Monza 17 (-15)
1991 Inter 0 (0)
1991-1993 Venezia 48 (-41)
1993-1995 Udinese 10 (-15)
1995-1996 Torino 15 (-18)
1996-1998 Udinese 6 (-4)
1998 Chievo 11 (-10)
1999 Chiasso 7 (-4)
2000-2002 Pro Patria 45 (-24)
Nazionale
1987 Italia Italia U-20 ? (-?)
Carriera da allenatore
2015 Varese Vice
2016 Borgomanero
2016 Varese Vice
2017 Stresa
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Massimiliano Giovanni Caniato (Sesto San Giovanni, 19 ottobre 1967) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo portiere.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nell'Inter, ha militato in svariate squadre professionistiche italiane, tra cui il Torino e l'Udinese, con le quali ha disputato diverse gare in Serie A. Ha inoltre militato nell'Alessandria, nel Monza, nel Chievo, nel Venezia e nella Pro Patria.

Ha fatto parte della nazionale Under-20 con cui ha partecipato ai Mondiali del 1987.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 giugno 2015 viene nominato vice-allenatore del Varese, in Lega Pro, affiancando il tecnico Ernestino Ramella[1]. Il mese successivo la società non riesce a iscriversi alla Lega Pro, arrivando di fatto alla dismissione di tutto l'organico.

Nel febbraio 2016 viene nominato allenatore del Borgomanero nel campionato piemontese di Eccellenza[2], che riesce a guidare alla salvezza.

Nell'estate del 2016 viene richiamato al Varese, ove affianca nuovamente Ernestino Ramella: rassegna tuttavia le dimissioni per motivi familiari dopo poche settimane[3].

Il 7 febbraio 2017 viene ufficializzata la sua nomina come allenatore dello Stresa, compagine militante nel campionato di Eccellenza Piemonte-Valle d'Aosta 2017-2018[4]. A fine stagione, nonostante il raggiungimento dell'obiettivo della salvezza diretta, lascia la panchina dei borromaici, venendo sostituito da Sergio Galeazzi[5].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]
Inter: 1986
Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Monza: 1990-1991

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Caniato Vice Allenatore del Varese Archiviato il 22 giugno 2015 in Internet Archive. - varese1910.it, 22 giugno 2015
  2. ^ Il Borgo ha scelto Caniato, su sportvco.com. URL consultato il 27 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2016).
  3. ^ Ufficiale: quattro tagli per il Varese. Ecco il nuovo vice allenatore - varesesport.com, 29 lug 2016
  4. ^ Stresa, è Massimiliano Caniato il nuovo allenatore, su lastampa.it. URL consultato il 15 ottobre 2018.
  5. ^ Alina Gioacas, Stresa, novità sulla panchina: Sergio Galeazzi è il nuovo allenatore, su sprintesport.it, 12 maggio 2017. URL consultato il 15 ottobre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]