Andrea Cuicchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andrea Cuicchi
Andrea Cuicchi.jpg
Andrea Cuicchi con la maglia del Padova (1992)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Jesina
Ritirato 2001 - giocatore
Carriera
Giovanili
Jesina
Squadre di club1
1983-1985 Jesina 13 (0)
1985-1987 Torino 0 (0)
1987 Messina 0 (0)
1987-1989 Catania 21 (1)
1988-1989 Licata 7 (0)
1989-1991 Modena 54 (3)
1991-1992 Avellino 33 (3)
1992-1997 Padova 112 (7)
1997-1998 Atletico Catania 28 (0)
1998-1999 Sassuolo 22 (2)
1999-2000 Prato 19 (0)
2000-2001 Cremonese 14 (0)
Nazionale
1987 Italia Italia U-20  ? (?)
Carriera da allenatore
2006-2008600px White HEX-F6002F HEX-0434B1.svg Mosaico Castelplanio
2008-2009600px vertical Green HEX-296D14 Red HEX-DF0728.svg Belvederese
2010-2011600px White HEX-F6002F HEX-0434B1.svg Le Torri
2011-2012600px vertical Blue HEX-120059 Red HEX-F4001C.svg Pergolese
2015-2017600px Giallo e Blu.svg Victoria Strada
2019- Jesina
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 ottobre 2019

Andrea Cuicchi (Serra San Quirico, 29 novembre 1967) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua carriera nel Jesina in Serie C2 giocando 2 partite nella stagione 1983-1984 vincendo anche il girone. La stagione successiva gioca sempre al Jesina in Serie C1 collezionando 11 presenze. Dal 1985 al 1987 milita al Torino in Serie A senza mai giocare. Viene ceduto sempre nel 1987 al Messina ma anche qui non trova spazio. Rimane sempre in Sicilia prima al Catania con il quale segna il suo primo gol nella stagione 1987-1988 di Serie C1 per poi passare la stagione successiva al Licata in Serie B. Nella stagione 1989-1990 passa al Modena con il quale vince il proprio girone approdando la stagione successiva sempre con i modenesi in Serie B. Nel 1991-1992 veste la maglia dell'Avellino sempre in Serie B.

Passa poi al Padova con il quale comincia un sodalizio che durerà per 5 anni fino al 1997. Con i veneti gioca in Serie B dal 1992 al 1994 e nella stagione 1996-1997 e in Serie A dal 1994 al 1996 per un totale di 112 partite e 7 gol. È ricordato dai tifosi biancoscudati per aver segnato in rovesciata il gol che permise di pareggiare i conti col Cesena nello storico spareggio per la promozione in serie A.

Passa poi nel 1997-1998 all'Atletico Catania 28 presenze senza mai segnare. Dal 1999 al 2001 gioca in Serie C2 con il Sassuolo, con il Prato ed infine con la Cremonese con il quale chiude la carriera da calciatore.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la Nazionale italiana partecipò al Campionato mondiale di calcio Under-20 1987.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Intrapresa la carriera da allenatore ha guidato il Mosaico Vallesina, la Belvederese e Le Torri in Seconda Categoria.[1] Il 7 dicembre 2011 subentra a Mirko Bettelli alla guida della Pergolese in Promozione[2]. Dal 2015 al 2017 è al Victoria Strada in Seconda Categoria marchigiana, quindi passa alla Jesina in qualità di allenatore della squadra juniores. Il 16 ottobre 2019 viene ufficializzato come nuovo tecnico della squadra leoncella, ultima nel campionato di Serie D.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Titoli giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Torino: 1987

Club[modifica | modifica wikitesto]

Modena: 1989-1990
Jesi: 1983-1984

Altri risultati[modifica | modifica wikitesto]

Padova: 1993-1994

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ASD Le Torri: record di iscritti per il settore giovanile asdletorri.com
  2. ^ "È stato un atto di correttezza". Bettelli lascia la Pergolese[collegamento interrotto] quelliche.net

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]