Milanello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°42′23.1″N 8°49′56.87″E / 45.706418°N 8.832463°E45.706418; 8.832463

Milanello
Milanello.jpg
Informazioni
Stato Italia Italia
Ubicazione Via Milanello, 25 - 21040 Carnago (VA)
Inizio lavori
Inaugurazione 1963
Mat. del terreno Erba
Dim. del terreno 160 000 m²
Proprietario Milan
Uso e beneficiari
Allenamento Milan (1963-oggi)
« Il Milan, come grande squadra-spettacolo, come uno dei complessi più importanti d'Europa, aveva bisogno di una sede decorosa e invitante. Da tempo i suoi dirigenti pensavano di creare un «club»: ora l'hanno finalmente, e sperano che la consacrazione definitiva di Milanello possa avvenire nel migliore dei modi.[1] »
(da I segreti di Milanello del dicembre 1963. Il testo originale proviene da un numero di Forza Milan! dello stesso anno)

Milanello è il centro sportivo di allenamento dell'Associazione Calcio Milan.

La struttura fu inaugurata nel 1963 per volere del presidente Andrea Rizzoli, e riammodernata nei primi anni della presidenza di Silvio Berlusconi. Si tratta di un centro di allenamento moderno e funzionale, che il Milan utilizza per preparare le proprie partite, e in cui la prima squadra trascorre tutto il periodo della preparazione estiva.[2]

Negli anni ha anche ospitato la nazionale italiana di calcio in diverse occasioni, come sede di ritiro in vista anche di occasioni importanti quali i campionati europei.[2]

L'odierna mascotte ufficiale del Milan, Milanello, trae il suo nome proprio dal centro sportivo del club meneghino.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il centro sportivo di Milanello, situato a Carnago in provincia di Varese e distante 45 km da Milano,[2] ossia la città rappresentata dalla società rossonera, si estende su di una superficie di 160.000 m².[3]

La location in cui è situata la struttura venne scelta in quanto immersa nel verde e nella tranquillità, distante dai centri abitati.[3] Nel bosco del centro sportivo è stato ricavato un sentiero, il quale si sviluppa per circa 1.200 metri ed è utilizzato durante la stagione sia per la preparazione fisica (attraverso corsa e bicicletta), sia per il recupero di calciatori infortunati.[4]

Milanello dispone di 6 campi da gioco, 1 campo coperto e una "gabbia" dentro la quale ci si può allenare a migliorare velocità di esecuzione e reattività:[3] la gabbia è ovvero un campo di gioco dalle dimensioni ridotte con fondo in erba in cui si gioca senza sosta, con il pallone sempre in movimento per favorire appunto la velocità di esecuzione; è delimitata da un muro alto 2,30 metri sormontato da una recinzione alta 2,50 metri.[4]

Nel centro sportivo è presente una palazzina (il corpo principale del centro[4]) a due piani[3] e un seminterrato[4] in cui grazie alle 45 camere[2] riposano i giocatori nei giorni di ritiro prima delle partite[3] e in cui vi si può trovare un ristorante,[3] un bar, una sala TV, una sala biliardo, e la sala del camino per accogliere i giornalisti per le interviste[2] (oltre a una lavanderia, una stireria e un centro medico[4]). Nella palazzina, al piano superiore vi sono uffici e alloggi per tecnici e giocatori, in quella inferiore gli studi medici e la sala riunioni (con 56 posti a sedere), nella quale si svolgono le riunioni pre-partita e le conferenze stampa.[2]

Inoltre, grazie alla successiva ristrutturazione voluta dal presidente Silvio Berlusconi, il centro sportivo conta anche palestre, stanze mediche e una dépendance allo scopo di ospitare anche le squadre giovanili del Milan.[3] Accanto alla palestra, di recente costruzione è anche una piscina per il nuoto, utilizzata per il recupero di giocatori infortunati. Accanto alla piscina, vi è una palestra utile al recupero degli infortunati mediante assistenza tramite il metodo Pilates.[2]

A partire dal 2002 a Milanello è presente anche il centro medico specializzato MilanLab.[5]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La squadra rossonera a Milanello all'inizio della stagione 1970-1971

Per volere del presidente Andrea Rizzoli, nacque il centro sportivo Milanello: progettato dall'architetto Viani e dall'ingegner Crescentini, fu il primo centro interamente dedicato alla preparazione atletica della squadra. Fu inaugurato nel 1963.[6]

Il presidente Rizzoli, grazie al quale il Milan fu vincitore di diverse competizioni, quali vari scudetti e una Coppa dei Campioni, già sapeva di abbandonare la società, eppure volle comunque omaggiare la squadra con un centro sportivo giudicato all'avanguardia sin da quando fu costruito.[1]

In principio, il fatto che la struttura si trovasse abbastanza distante dal centro di Milano fu una caratteristica poco apprezzata dai calciatori milanisti, soprattutto quelli che avevano famiglia.[1]

Nel primo periodo di presidenza Berlusconi fu soggetto a una ristrutturazione che lo fornì di ulteriori servizi[3] quali ad esempio piscine, palestre,[3] e la già citata "gabbia" voluta dall'allora allenatore Arrigo Sacchi.[7]

Il centro di Milanello, per le sue caratteristiche all'avanguardia, ha ospitato diverse volte la preparazione della prima squadra della nazionale italiana di calcio anche in manifestazioni importanti, quali ad esempio i campionati europei di Germania Ovest 1988, Inghilterra 1996 e Belgio-Paesi Bassi 2000.[4]

A partire dagli anni 2000 Milanello ospita MilanLab. Voluto dall'amministratore delegato rossonero Adriano Galliani, e diventato operativo dal marzo del 2002, si tratta di un centro medico specializzato con il compito di migliorare le prestazioni dei calciatori mediante terapie personalizzate.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c I segreti di Milanello (JPG), magliarossonera.it, dicembre 1963. URL consultato il 4 gennaio 2015.
  2. ^ a b c d e f g Il Centro Sportivo di Milanello oggi (JPG), Magliarossonera.it. URL consultato il 4 gennaio 2015.
  3. ^ a b c d e f g h i La fabbrica dei trionfi: Milanello fa 50 anni (JPG), La Gazzetta dello Sport, 28 settembre 2013, p. 12. URL consultato il 4 gennaio 2015.
  4. ^ a b c d e f Centro sportivo: Milanello, ACMilan.com. URL consultato il 5 gennaio 2015.
  5. ^ a b MilanLab, ACMilan.com. URL consultato il 5 gennaio 2015.
  6. ^ Il Centro Sportivo Milanello, Magliarossonera.it. URL consultato il 4 gennaio 2015.
  7. ^ Milan 1988-1991 : Il Milan degli Immortali, Tales of Football. URL consultato il 5 gennaio 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]