Gian Pietro Tagliaferri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gian Pietro Tagliaferri
Gian Pietro Tagliaferri - US Avellino.jpg
Tagliaferri capitano dell'Avellino nel 1984-1985
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1991 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1975-1976 Livorno 13 (2)
1976-1979 Bologna 10 (0)
1979-1981 SPAL 67 (2)
1981-1985 Avellino 107 (7)
1985-1988 Udinese 43 (1)
1988-1989 Taranto 28 (0)
1989-1991 Pontedera 20 (1)
Carriera da allenatore
2006LivornoGiovanili
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gian Pietro Tagliaferri detto Pepo (Livorno, 20 luglio 1959Carrara, 21 novembre 2006) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

È morto a 47 anni in un incidente stradale nei pressi di Carrara.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato in Serie A nelle file di Bologna, Avellino e Udinese (125 presenze e 7 reti complessive in massima serie) oltre che in Serie B con la SPAL, l'Udinese e il Taranto (120 presenze e 3 reti in cadetteria) ed in Serie C con il Livorno dove era cresciuto calcisticamente.

È stato capitano dell'Avellino negli anni della Serie A. Il suo gol segnato nel corso del campionato 1983-1984 durante la partita Avellino-Roma all'ultimo secondo regalò il pareggio ai biancoverdi e fece perdere lo scudetto ai giallorossi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Muore in un incidente l'ex capitano dell'Avellino Tagliaferri, su irpinianews.it, 21 novembre 2006 (archiviato dall'url originale il 3 agosto 2012).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]