Fernando De Napoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fernando De Napoli
FernandoDeNapoli.jpg
De Napoli con la maglia dell'Italia
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1997
Carriera
Giovanili
19??-19?? non conosciuta Mirgia di Mercogliano
19??-19?? Avellino
Squadre di club1
1982-1983 Rimini 31 (2)
1983-1986 Avellino 73 (3)
1986-1992 Napoli 176 (8)
1992-1994 Milan 9 (0)
1994-1995 Reggiana 31 (0)
1995 Cagliari 0 (0)
1995-1997 Reggiana 27 (0)
Nazionale
1984-1986 Italia Italia U-21 16 (1)
1986-1992 Italia Italia 54 (1)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Italia 1990
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Argento 1986
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Fernando De Napoli, detto Nando (Chiusano di San Domenico, 15 marzo 1964) è un ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Regista e, all'occorrenza, esterno di centrocampo, fu perno della mediana del Napoli di Diego Armando Maradona. Prima del passaggio al Napoli, ben 3 sono le stagioni con la squadra della sua provincia: l'Avellino. I tifosi irpini lo soprannominarono "Rambo", visto lo spirito battagliero e la grinta messa in campo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

De Napoli (a sinistra) esulta assieme a Careca, con la maglia del Napoli, alla fine degli anni '80.

Cresce nelle giovanili della Mirgia di Mercogliano. Dopo una stagione al Rimini, allenato da Arrigo Sacchi, passa all'Avellino, esordendo in Serie A nel 1983. Nel 1986 viene ceduto al Napoli per 5,8 miliardi di lire[1]. Qui vince due scudetti, rispettivamente nel 1986-87 e nel 1989-90, una Coppa Italia nel 1986-87, una Coppa UEFA nel 1988-89 e una Supercoppa italiana nel 1990. Gioca a fianco di Salvatore Bagni, restando a Napoli fino al 1992.

Passato al Milan per 6,5 miliardi di lire[2], in rossonero vince altri due scudetti (1992-93 e 1993-94) e una UEFA Champions League (1993-94), collezionando tuttavia solo 9 presenze nel suo biennio a Milano. Nel 1994 si trasferisce quindi in prestito alla Reggiana.

De Napoli (al centro), nel 1993, festeggia la vittoria del tredicesimo scudetto del Milan.

L'ottima stagione personale in Emilia, nonostante la retrocessione dei granata in Serie B, gli vale la chiamata di Giovanni Trapattoni al Cagliari. In rossoblù una serie di problemi fisici non gli permettono però di scendere in campo, sicché nel mercato di riparazione di ottobre i sardi ricedono il calciatore proprio alla Reggiana, club dove chiude la carriera nel 1997.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce in Nazionale l'11 maggio 1986, a ventidue anni, nell'amichevole Italia-Cina (2-0) giocata allo stadio San Paolo di Napoli. Divenuto subito titolare, viene convocato da Enzo Bearzot per il campionato del mondo 1986 in Messico, in cui l'Italia viene eliminata agli ottavi.

Nella gestione di Azeglio Vicini prende parte al campionato europeo 1988 in Germania Ovest, dove gli Azzurri raggiungono la semifinale, e al campionato del mondo 1990, giocato in casa, chiuso al terzo posto.

È l'unico giocatore dell'Avellino ad aver disputato un Mondiale di calcio con la Nazionale italiana[3].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11/05/1986 Napoli Italia Italia 2 – 0 Cina Cina Amichevole -
31/05/1986 Città del Messico Italia Italia 1 – 1 Bulgaria Bulgaria Mondiali 1986 - 1º turno -
05/06/1986 Puebla Italia Italia 1 – 1 Argentina Argentina Mondiali 1986 - 1º turno -
10/06/1986 Puebla Italia Italia 3 – 2 Corea del Sud Corea del Sud Mondiali 1986 - 1º turno -
17/06/1986 Città del Messico Francia Francia 2 – 0 Italia Italia Mondiali 1986 - Ottavi -
08/10/1986 Bologna Italia Italia 2 – 0 Grecia Grecia Amichevole -
06/12/1986 La Valletta Malta Malta 0 – 2 Italia Italia Qual. Euro 1988 -
24/01/1987 Bergamo Italia Italia 5 – 0 Malta Malta Qual. Euro 1988 -
14/02/1987 Lisbona Portogallo Portogallo 0 – 1 Italia Italia Qual. Euro 1988 -
18/04/1987 Colonia Germania Ovest Germania Ovest 0 – 0 Italia Italia Amichevole -
28/05/1987 Oslo Norvegia Norvegia 0 – 0 Italia Italia Amichevole -
03/06/1987 Stoccolma Svezia Svezia 1 – 0 Italia Italia Qual. Euro 1988 -
10/06/1987 Zurigo Italia Italia 3 – 1 Argentina Argentina Amichevole 1
23/09/1987 Pisa Italia Italia 1 – 0 Jugoslavia Jugoslavia Amichevole -
17/10/1987 Berna Svizzera Svizzera 0 – 0 Italia Italia Qual. Euro 1988 -
14/11/1987 Napoli Italia Italia 2 – 1 Svezia Svezia Qual. Euro 1988 -
05/12/1987 Milano Italia Italia 3 – 0 Portogallo Portogallo Qual. Euro 1988 -
20/02/1988 Bari Italia Italia 4 – 1 URSS URSS Amichevole -
31/03/1988 Spalato Jugoslavia Jugoslavia 1 – 1 Italia Italia Amichevole -
27/04/1988 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 0 – 3 Italia Italia Amichevole -
04/06/1988 Brescia Italia Italia 0 – 1 Galles Galles Amichevole -
10/06/1988 Düsseldorf Germania Ovest Germania Ovest 1 – 1 Italia Italia Euro 1988 - 1º turno -
14/06/1988 Francoforte Italia Italia 1 – 0 Spagna Spagna Euro 1988 - 1º turno -
17/06/1988 Colonia Italia Italia 2 – 0 Danimarca Danimarca Euro 1988 - 1º turno -
22/06/1988 Stoccarda URSS URSS 2 – 0 Italia Italia Euro 1988 - Semif. -
19/10/1988 Pescara Italia Italia 2 – 1 Norvegia Norvegia Amichevole -
16/11/1988 Roma Italia Italia 1 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
22/02/1989 Pisa Italia Italia 1 – 0 Danimarca Danimarca Amichevole -
25/03/1989 Vienna Austria Austria 0 – 1 Italia Italia Amichevole -
29/03/1989 Sibiu Romania Romania 1 – 0 Italia Italia Amichevole -
26/04/1989 Taranto Italia Italia 4 – 0 Ungheria Ungheria Amichevole -
20/09/1989 Cesena Italia Italia 4 – 0 Bulgaria Bulgaria Amichevole -
14/10/1989 Bologna Italia Italia 0 – 1 Brasile Brasile Amichevole -
11/11/1989 Vicenza Italia Italia 1 – 0 Algeria Algeria Amichevole -
15/11/1989 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 0 Italia Italia Amichevole -
21/12/1989 Cagliari Italia Italia 0 – 0 Argentina Argentina Amichevole -
21/02/1990 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Italia Italia Amichevole -
31/03/1990 Basilea Svizzera Svizzera 0 – 1 Italia Italia Amichevole -
09/06/1990 Roma Italia Italia 1 – 0 Austria Austria Mondiali 1990 - 1º turno -
14/06/1990 Roma Italia Italia 1 – 0 Stati Uniti Stati Uniti Mondiali 1990 - 1º turno -
19/06/1990 Roma Italia Italia 2 – 0 Cecoslovacchia Cecoslovacchia Mondiali 1990 - 1º turno -
25/06/1990 Roma Italia Italia 2 – 0 Uruguay Uruguay Mondiali 1990 - Ottavi -
30/06/1990 Roma Italia Italia 1 – 0 Irlanda Irlanda Mondiali 1990 - Quarti -
03/07/1990 Napoli Argentina Argentina 1 – 1 dts
(4-3 dcr)
Italia Italia Mondiali 1990 - Semif. -
26/09/1990 Palermo Italia Italia 1 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
17/10/1990 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 1 Italia Italia Qual. Euro 1992 -
03/11/1990 Roma Italia Italia 0 – 0 URSS URSS Qual. Euro 1992 -
13/02/1991 Terni Italia Italia 0 – 0 Belgio Belgio Amichevole -
01/05/1991 Salerno Italia Italia 3 – 1 Ungheria Ungheria Qual. Euro 1992 -
05/06/1991 Oslo Norvegia Norvegia 2 – 1 Italia Italia Qual. Euro 1992 -
12/10/1991 Mosca URSS URSS 0 – 0 Italia Italia Qual. Euro 1992 -
13/11/1991 Genova Italia Italia 1 – 1 Norvegia Norvegia Qual. Euro 1992 -
19/02/1992 Cesena Italia Italia 4 – 0 San Marino San Marino Amichevole -
25/03/1992 Torino Italia Italia 1 – 0 Germania Germania Amichevole -
Totale Presenze (43º posto) 54 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Napoli: 1986-1987, 1989-1990
Milan: 1992-1993, 1993-1994
Napoli: 1986-1987
Napoli: 1990
Milan: 1993, 1994
Avellino: 1986

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Napoli: 1988-1989
Milan: 1993-1994
Milan: 1994

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana
— Roma, 30 settembre 1991. Di iniziativa del Presidente della Repubblica.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 3 (1986-1987), Panini, 2012.
  • Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 9 (1992-1993), Panini, 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]