Davide Faraoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Davide Faraoni
Davide Faraoni.jpg
Faraoni con la maglia del Watford nel 2014.
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 71 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Verona
Carriera
Giovanili
1997-1998600px Pallone su sfondo Rosso e Blu.png Bracciano
1998-2010Lazio
2010-2011Inter
Squadre di club1
2011-2012Inter14 (1)
2012-2013Udinese11 (0)
2013-2014Watford38 (2)
2014-2015Udinese0 (0)
2015Perugia15 (1)
2015-2016Novara36 (0)
2016-2017Udinese5 (0)
2017-2019Crotone43 (3)
2019-Verona18 (3)[1]
Nazionale
2006-2007Italia Italia U-165 (0)
2007-2008Italia Italia U-1711 (0)
2009Italia Italia U-180 (0)
2008-2010Italia Italia U-193 (0)
2011Italia Italia U-201 (0)
2010-2012Italia Italia U-217 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 agosto 2019

Davide Faraoni (Bracciano, 25 ottobre 1991) è un calciatore italiano, difensore del Verona.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Un giovane Davide Faraoni, nelle giovanili della Lazio nel 2008.

Figlio di un ex calciatore dilettante,[2] tira i primi calci ad un pallone tra le file della società calcistica A.S.D Bracciano, per poi trasferirsi giovanissimo alla Lazio. Nel 2008, dopo che già nell'annata precedente era entrato nell'orbita della prima squadra, viene aggregato per il ritiro estivo dall'allora tecnico biancoceleste Delio Rossi. All'inizio della stagione 2009-2010 viene confermato in rosa dal nuovo allenatore Davide Ballardini, ma a settembre è vittima di un infortunio al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, che ne pregiudica l'utilizzo nell'arco dell'annata.[3][4][5]

Inter[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2010 si trasferisce a parametro zero all'Inter, ma un virus preso in vacanza in Egitto lo debilita e lo tiene lontano dai campi per tre mesi. Viene aggregato alla formazione Primavera del club con cui vince il Torneo di Viareggio.[6]

Davide Faraoni in allenamento con la maglia dell'Inter nel 2011.

Inserito in prima squadra per la stagione 2011-2012, esordisce il 6 agosto 2011 in occasione della Supercoppa italiana persa per 2-1 contro il Milan dove viene schierato nel ruolo di esterno sinistro di centrocampo.[7] Esordisce in Serie A il 19 novembre 2011, durante la partita Inter-Cagliari (2-1), subentrando all'86' a Jonathan.[8] Il 22 novembre successivo debutta nelle coppe europee, sostituendo Álvarez all'89' della gara Trabzonspor-Inter (1-1) valevole per la fase a gironi della Champions League.[9] Il 3 dicembre disputa la sua prima gara da titolare nella partita Inter-Udinese (0-1), dove viene schierato come esterno destro.[10] Il 7 gennaio 2012 subentra a Diego Milito durante la partita casalinga contro il Parma e dopo tre minuti dal suo ingresso, al 79', sigla il suo primo gol in Serie A con un tiro da fuori area, chiudendo la partita sul 5-0.[11]

Il 12 gennaio 2012 l'Inter annuncia di aver rinnovato il suo contratto fino al 30 giugno 2016.[12]

Udinese[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2012 si trasferisce all'Udinese nell'ambito dell'operazione che porta Samir Handanovič all'Inter[13]. Viene acquistato dalla società friulana in comproprietà con un accordo economico di durata quinquennale e decide di vestire la maglia numero 6. Debutta con la maglia dei friuliani il 25 agosto contro la Fiorentina. Dopo 17 presenze complessive, il 19 giugno 2013 l'Udinese lo riscatta interamente dall'Inter.[14]

Watford[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 luglio 2013 viene ufficializzato il suo passaggio al Watford, con cui firma un contratto fino al 2018.[15] Esordisce, con la maglia degli Hornets, il 3 agosto 2013 nella partita di Football League Championship, seconda divisione inglese, contro il Birmingham City, la partita viene vinta 1-0 grazie al gol di Troy Deeney mentre Faraoni gioca tutti i 90 minuti di gioco.[16] Tre giorni più tardi esordisce anche nella Football League Cup, la coppa di lega calcistica inglese, giocando 53 minuti di gioco nella vittoria per 3-1 contro il Bristol Rovers.[17] Il 17 agosto 2013 arriva il primo gol con la maglia del club inglese, Faraoni mette a segno, al minuto 66, il momentaneo 2-1 per gli avversari del Reading, alla fine la partita di campionato viene pareggiata 3-3.[18] Il 1º luglio 2014 fa ritorno in Italia, nuovamente per vestire la maglia dell'Udinese.

Ritorno ad Udine e i vari prestiti[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 febbraio 2015, dopo aver passato metà della stagione calcistica 2014-2015 in panchina e in tribuna, passa, in prestito, al Perugia, militante in Serie B.[19] Il 7 febbraio successivo fa il suo esordio con la maglia dei grifoni; in occasione della sconfitta esterna, per 3-1, contro il Vicenza. Il 3 marzo 2015 mette a segno la sua prima rete con la maglia dei Grifoni; in occasione della sconfitta esterna, per 2-1, contro il Frosinone.[20] A fine stagione dopo aver totalizzato 15 presenze con la maglia del Perugia fa ritorno ad Udine.

Il 31 agosto 2015 viene ceduto, a titolo temporaneo, al Novara.[21] L'esordio arriva il 6 settembre successivo in occasione del pareggio interno, per 1-1, contro il Latina. A fine stagione totalizza 36 presenze.

Il 27 novembre 2016 torna a vestire la maglia dell'Udinese in occasione della trasferta persa, per 2-1, contro il Cagliari. Per via di una contusione al ginocchio conclude la stagione con 5 presenze.

Crotone e prestito al Verona[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 luglio 2017, dopo aver rescisso il contratto che lo legava ai friulani, firma un triennale con il Crotone.[22] L'esordio arriva il 12 agosto successivo in occasione del terzo turno di Coppa Italia vinto, per 2-1, contro il Piacenza. Il 20 agosto invece arriva la prima partita in Serie A con la maglia degli squali in occasione della sconfitta interna, per 0-3, contro il Milan. Il 4 aprile 2018 mette a segno la sua prima rete con la maglia rossoblù in occasione della trasferta persa, per 4-1, contro il Torino. Chiude la stagione con 30 presenze e 2 reti non aiutando però la squadra a raggiungere la salvezza dalla retrocessione in Serie B.

Faraoni, nel 2010, con la maglia dell'Italia U-19.

Dopo aver disputato 15 partite condite da un gol nella prima parte della stagione successiva nella serie cadetta, il 14 gennaio 2019 viene ceduto in prestito al Verona.[23] Debutta il successivo 20 gennaio in occasione della trasferta in casa del Padova, persa per 3-0. Segna i primi gol con i veneti il 2 aprile, quando realizza una doppietta alla capolista Brescia, nell'incontro casalingo concluso sul 2-2.[24]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha vestito la maglia di tutte le Nazionali giovanili, dall'Under-16 all'Under-21.

Ha esordito con la nazionale Under-21 italiana il 17 novembre 2010, nella partita amichevole Italia-Turchia (2-1) disputata a Fermo, la prima gara e alla prima convocazione di Ciro Ferrara.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 25 agosto 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-2012 Italia Inter A 14 1 CI 1 0 UCL 2 0 SI 1 0 18 1
2012-2013 Italia Udinese A 11 0 CI 0 0 UCL+UEL 0+6 0 - - - 17 0
2013-2014 Inghilterra Watford FLC 38 2 FACup+CdL 2+3 1+1 - - - - - - 43 4
2014-gen. 2015 Italia Udinese A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
gen.-giu. 2015 Italia Perugia B 15 1 CI 0 0 - - - - - - 15 1
2015-2016 Italia Novara B 36 0 CI 0 0 - - - - - - 36 0
2016-2017 Italia Udinese A 5 0 CI 0 0 - - - - - - 5 0
Totale Udinese 16 0 0 0 6 0 - - 22 0
2017-2018 Italia Crotone A 28 2 CI 2 0 - - - - - - 30 2
2018-gen. 2019 B 15 1 CI 2 0 - - - - - - 17 1
Totale Crotone 43 3 4 0 - - - - 47 3
gen.-giu. 2019 Italia Verona B 17+5[25] 3 CI 0 0 - - - - - - 22 3
2019-2020 A 1 0 CI 1 0 - - - - - - 2 0
Totale Hellas Verona 18+5 3 1 0 - - - - 24 3
Totale carriera 180+5 10 11 2 8 0 1 0 205 12

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Inter: 2011
Inter: 2011-2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 23 (3) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ Inter, Faraoni corre a testa alta e non frena più[collegamento interrotto] Calciosport24.it
  3. ^ Il Palermo su Emana e Faraoni, in la Repubblica, 26 maggio 2010, p. 23 sezione:Palermo. URL consultato il 4 dicembre 2011.
  4. ^ operato Marco Davide Faraoni (Lazio Calcio), su Villa Stuart. URL consultato il 4 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2013).
  5. ^ Daniele Rindone, E Ballardini scuote la Lazio (PDF), in Corriere dello Sport - Stadio, 26 settembre 2009. URL consultato il 4 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2015).
  6. ^ Faraoni: "Zanetti, ammazza che campione! Resto a lungo. E non tremo perché...", in fcinter1908.it, 16 dicembre 2011. URL consultato il 16 dicembre 2011.
  7. ^ Gaetano De Stefano, Ibra-Boateng: Inter a terra. Festa Milan in Supercoppa, La Gazzetta dello Sport, 6 agosto 2011. URL consultato il 6 agosto 2011.
  8. ^ Daniele Mari, Faraoni: "Esordio in A, non vedevo l'ora. E quando ho visto Stankovic...", Fcinter1908.it, 19 novembre 2011. URL consultato il 20 novembre 2011.
  9. ^ Fabrizio Romano, Faraoni, momento d'oro: due esordi in tre giorni!, Fcinternews.it, 22 novembre 2011. URL consultato il 23 novembre 2011.
  10. ^ Luigi Panella, L'Inter perde ancora Udinese in vetta, in la Repubblica, 3 dicembre 2011. URL consultato il 4 dicembre 2011.
  11. ^ Spettacolo a San Siro. L'Inter cala il pokerissimo contro il Parma Ilgiorno.it
  12. ^ Faraoni: con l'Inter fino al 2016, Inter.it, 12 gennaio 2012. URL consultato il 12 gennaio 2012.
  13. ^ Faraoni è un giocatore dell'Udinese! [collegamento interrotto], in http://www.udinese.it, 9 luglio 2012.
  14. ^ Handanovic resta nerazzurro, Faraoni bianconero Archiviato il 2 dicembre 2013 in Internet Archive. udinese.it, 19 giugno 2013
  15. ^ (EN) OFFICIAL: Eight Signed & More To Come! (watford.com)[collegamento interrotto], 19 luglio 2013.
  16. ^ Birmingham City 0 - 1 Watford soccerway.com
  17. ^ Bristol Rovers 1 - Watford 3 soccerway.com
  18. ^ Reading 3 - Watford 3 soccerway.com
  19. ^ Arriva Faraoni!, acperugiacalcio.com, 2 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2015).
  20. ^ Tommaso Maschio, Perugia, gioia amara per Faraoni, tuttomercatoweb.com, 4 marzo 2015. URL consultato il 4 marzo 2015.
  21. ^ UFFICIALE: DALL'UDINESE ARRIVA DAVIDE FARAONI, novaracalcio.com, 31 agosto 2015. URL consultato il 31 agosto 2015.
  22. ^ UFFICIALE: FARAONI È ROSSOBLÙ! BENVENUTO DAVIDE fccrotone.it
  23. ^ Faraoni al Verona: "È stata una trattativa veloce e inaspettata", su Pantheon Verona Network, 17 gennaio 2019. URL consultato il 3 aprile 2019.
  24. ^ Andrea Spiazzi, Bel Verona ma niente vittoria col Brescia. Faraoni fa doppietta, su Hellas1903, 2 aprile 2019. URL consultato il 3 aprile 2019.
  25. ^ Nei playoff.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]