Edin Džeko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Edin Džeko
Dzeko city.jpg
Dati biografici
Nazionalità Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Altezza 193 cm
Peso 84 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Manchester City Manchester City
Carriera
Giovanili
2002-2003 Zeljezničar Željezničar
Squadre di club1
2003-2005 Zeljezničar Željezničar 40 (5)
2005 Teplice Teplice 0 (0)
2005-2006 Usti nad Labem Ústí nad Labem 15 (6)
2006-2007 Teplice Teplice 43 (16)
2007-2011 Wolfsburg Wolfsburg 111 (66)
2011- Manchester City Manchester City 103 (41)
Nazionale
2004-2005
2005-2007
2007-
Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina U-19
Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina U-21
Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
5 (0)
5 (1)
60 (33)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 aprile 2014

Edin Džeko (pronuncia ˈɛdin ˈdʒɛkɔ; Sarajevo, 17 marzo 1986) è un calciatore bosniaco, attaccante del Manchester City e della Nazionale bosniaca.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Edin Dzeko nasce a Sarajevo il 17 marzo 1986. Nel 1992 comincia la guerra in Bosnia ed Erzegovina, così la sua famiglia è costretta a spostarsi tra Sarajevo e il resto del paese. Il piccolo Edin ha solo 6 anni, ma quei momenti restano marchiati a fuoco nella sua memoria: “Non c’era molto da mangiare", ricorda oggi, "e non c’erano tre pasti assicurati ogni giorno. Avevo sempre paura, quando sentivamo gli spari o le bombe che cadevano, ci nascondevamo dove capitava. Potevi morire in qualsiasi momento. Grazie a Dio la guerra ora è solo un ricordo”. Si avvicina al pallone e inizia a giocare a calcio nel 2003 nelle fila del FK Zeljeznicar. È cugino di Emir Spahić.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Centravanti moderno, ha nella prestanza fisica e nel gioco aereo le sue doti migliori: a ciò unisce una buona tecnica e la capacità di calciare con entrambi i piedi. Tali caratteristiche lo rendono un abile finalizzatore[2].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Inizi[modifica | modifica sorgente]

Inizia la sua carriera nello Željezničar con cui gioca da centrocampista 40 partite dal 2003 al 2005 e segna 5 gol. Viene acquistato dal Teplice per circa 80 000 euro. Così si trasferisce in Repubblica Ceca giocando prima in prestito in seconda serie all'Ústí nad Labem. Qui avviene il suo cambio di ruolo, Dzeko diventa attaccante e gli effetti si vedono subito: nel gennaio 2006 torna al Teplice rimanendoci per un anno e mezzo fino al termine della stagione 2006-2007 quando viene nominato miglior straniero del campionato, grazie anche ai 13 gol in 30 presenze.

Wolfsburg[modifica | modifica sorgente]

L'allenatore Felix Magath rimane stregato dalla punta giovane e completa, così nella sessione estiva di calciomercato della stagione 2007-2008, Džeko viene acquistato dai tedeschi del Wolfsburg per 4 milioni di euro, con i quali firma un contratto di circa 600 000 euro fino al 2011.[3]

L'inizio della prima stagione in Bundesliga è positivo con 5 reti e 3 assist in 12 presenze (tanto da essere nominato miglior attaccante della prima parte di stagione[senza fonte]), mentre nella seconda parte subisce un calo terminando la stagione con 8 centri in 28 presenze. Al secondo anno in Germania fornisce un contributo determinante per la vittoria del titolo tedesco, affermandosi come uno dei migliori realizzatori del campionato (26 reti in 32 incontri) e formando, con Grafite, la più prolifica coppia d'attacco nella storia del torneo, battendo due mostri sacri come Gerd Müller e Uli Hoeness, il cui record resisteva dal 1973.[4][5] A fine stagione viene eletto miglior giocatore della Bundesliga, quindi viene inserito da France Football nell'elenco dei 30 giocatori candidati alla vittoria del Pallone d'oro 2009.

Nell'agosto 2009, dopo esser stato vicino al passaggio a grandi clubs come Arsenal e Milan, firma un rinnovo contrattuale con il Wolfsburg fino al 30 giugno 2013.[5] Il 24 agosto 2009 è stato protagonista di una rissa in allenamento con il suo compagno di squadra Karim Ziani: i due, separati immediatamente da altri tre compagni, si sono poi chiariti e stretti la mano.[6]

Nella stagione 2009-2010, nonostante il Wolfsburg non riesca a ripetere i risultati dell'annata precedente, Džeko termina il campionato con 22 gol all'attivo, guadagnandosi il titolo di capocannoniere della Bundesliga.[7]

Manchester City[modifica | modifica sorgente]

Il 7 gennaio 2011 viene ufficializzato il suo passaggio al Manchester City, per la cifra di 35 milioni di euro ed un ingaggio di 8.400.000 euro stagionali[8]. Esordisce con i Citizens il 15 gennaio nell'incontro di campionato vinto 4-3 sul Wolverhampton: in tale partita, fornisce un assist a Yaya Touré per il gol del 3-1. Il 30 gennaio segna la sua prima rete con la nuova squadra, andando a segno nella gara di FA Cup contro il Notts County (la competizione verrà poi vinta dal Manchester City). Chiude la stagione 2010-11 con 21 presenze totali, di cui 15 in campionato, e 6 reti (2 in Premier League, 2 in FA Cup e 2 in Europa League).

Alla terza giornata del campionato 2011-12, esattamente il 28 agosto, realizza una quaterna contro il Tottenham contribuendo alla vittoria dei Citizens per 5-1[9]. Il 23 ottobre segna due reti nel derby contro lo Manchester, poi vinto col punteggio di 6-1[10]. Il 13 maggio 2012 nell'ultima partita di campionato contro il QPR segna nei minuti finali la rete del 2-2, permettendo alla sua squadra di pareggiare: alla fine il City vincerà per 3-2, vincendo così il campionato inglese e laureandosi campione nazionale dopo 44 anni.

Nel campionato 2012-13 segna per la prima volta il 29 settembre, realizzando la rete decisiva nella vittoria contro il Fulham (2-1)[11].

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Ha militato nelle varie Nazionali giovanili del suo paese, per poi diventare un elemento di spicco della Nazionale maggiore. Il 2 giugno 2007 debutta con la Nazionale maggiore contro la Turchia segnando uno dei gol nella vittoria bosniaca per 3-2. Nelle qualificazioni per i mondiali di calcio 2010 è stato il secondo miglior marcatore con 9 reti, una in meno del greco Theofanis Gekas. Nelle qualificazioni per i mondiali di calcio 2014 è stato il secondo miglior marcatore con 10 reti, una in meno dell'olandese Robin van Persie che han contribuito alla Nazionale di calcio della Bosnia ed Erzegovina ad una storica qualificazione al mondiale.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 16 aprile 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004 Bosnia ed Erzegovina Željezničar PL 20 4 CB 0 0 CU 1 0 - - - 21 4
2004-2005 PL 20 1 CB 0 0 - - - - - - 20 1
Totale Željezničar 40 5 1 0 41 5
2005-gen. 2006 Rep. Ceca Ústí nad Labem 2L 15 6 CC 0 0 - - - - - - 15 6
gen.-giu. 2006 Rep. Ceca Teplice 1L 13 3 CC 0 0 - - - - - - 13 3
2006-2007 1L 30 13 CC 0 0 Int 2 0 - - - 31 13
Totale Teplice 43 16 2 0 45 16
2007-2008 Germania Wolfsburg BL 28 8 CG 5 1 - - - - - - 33 9
2008-2009 BL 32 26 CG 2 6 CU 8 4 - - - 42 36
2009-2010 BL 34 22 CG 2 2 UCL+UEL 6+6 4+1 SG 0 0 48 29
2010-gen. 2011 BL 17 10 CG 2 1 - - - - - - 19 11
Totale Wolfsburg 111 66 11 10 20 9 0 0 142 85
gen.-giu. 2011 Inghilterra Manchester City PL 15 2 FACup+CdL 2+0 2 UEL 4 2 - - - 21 6
2011-2012 PL 30 14 FACup+CdL 0+4 3 UCL+UEL 5+3 0+1 CS 1 1 42 19
2012-2013 PL 32 14 FACup+CdL 5+1 0 UCL 6 1 CS 1 0 45 15
2013-2014 PL 26 11 FACup+CdL 5+5 2+6 UCL 7 2 - - - 43 21
Totale Manchester City 103 41 22 13 25 6 2 1 152 61
Totale carriera 312 135 31 21 48 17 2 1 393 174

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni Nazionali[modifica | modifica sorgente]

Wolfsburg: 2008-2009
Manchester City: 2010-2011
Manchester City: 2011-2012
Manchester City: 2012
Manchester City: 2013-2014

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2009
2009[12], 2010[13], 2011-2012
2010 (22 gol)
Agosto 2011

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Emozione Pjanic, paradiso Bosnia, laroma24.it, 17 ottobre 2013. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  2. ^ Edin Džeko, il gigante alla Toni in www.sportmediaset.it, 8 giugno 2009. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  3. ^ (EN) Nick Turner, Manchester United Enter Race To Sign Edin Džeko in www.goal.com, 5 aprile 2009. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  4. ^ (DE) Torjäger der Bundesliga 2008/2009 - Fussballdaten - Die Fußball-Datenbank. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  5. ^ a b (DE) VfL verlängert vorzeitig mit Edin Dzeko in vflwolfsburg.de, 1 agosto 2009. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  6. ^ Rissa Džeko-Ziani in allenamento in sportmediaset.it, 25 agosto 2009. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  7. ^ Risultati e classifiche in gazzetta.it, 8 maggio 2010. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  8. ^ Star striker Džeko signs for City in mcfc.co.uk, 7 gennaio 2010. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  9. ^ Nasri illumina, Dzeko ne fa quattro:Man City show col Tottenham in Gazzetta.it, 28 agosto 2011. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  10. ^ Manchster United 1-6 Manchester City in bbc.com, 23 ottobre 2011. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  11. ^ United ko col Tottenham. Dzeko gol, vince il City, corrieredellosport.it, 29 settembre 12. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  12. ^ (BS) Edin Džeko idol nacije 2009.
  13. ^ (BS) Edin Džeko idol nacije 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]