Coppa Intertoto 2008

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Coppa Intertoto 2008
UEFA Intertoto Cup 2008
Competizione Coppa Intertoto
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione XIV
Organizzatore UEFA
Date 21 giugno - 27 luglio 2008
Partecipanti 50
Risultati
Vincitore Braga[1]
(1º titolo)
Statistiche
Miglior marcatore Russia Dmitrij Kiričenko (5 gol)
Incontri disputati 78
Gol segnati 186 (2,38 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2007

La Coppa Intertoto 2008 è stata la 14a ed ultima edizione della Coppa Intertoto. Si è svolta in tre turni e le 11 squadre che hanno superato il terzo turno sono state ammesse al secondo turno di qualificazione della Coppa UEFA 2008/09.

Il sorteggio si è svolto a Nyon, in Svizzera, dove ha sede l'UEFA, lunedì 21 aprile 2008.[2]

Sistema di qualificazione[modifica | modifica wikitesto]

     Regione Sud-Mediterranea

     Regione Centro-Est

     Regione Nord

Alla Coppa Intertoto 2008 hanno partecipato 50 squadre, provenienti da 50 diverse Federazioni nazionali.

Primo turno: 28 squadre

  • 28 club dai paesi con posizione 23-36, 38-50 e 53

Secondo turno: 28 squadre

  • 14 vincitori del primo turno
  • 14 club dai paesi con posizione 9-22

Terzo turno: 22 squadre

  • 14 vincitori del secondo turno
  • 8 club dai paesi con posizione 1-8

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Andata 21 e 22 giugno, ritorno 28 e 29 giugno.

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Regione Sud-Mediterranea
Besa Kavajë Albania (gfc) 1-1 Cipro Ethnikos Achnas[3] 0-0 1-1
Čelik Zenica Bosnia ed Erzegovina 4-4 (gfc) Montenegro Grbalj 3-2 1-2
Rijeka[4] Croazia 0-2 Macedonia Renova[5] 0-0 0-2
Hibernians[6] Malta 0-3 Slovenia Gorica 0-3 0-0
Regione Centro-Est
Zhetysu Kazakistan 3-6 Ungheria Honvéd[7] 1-2 2-4
Mika Yerevan Armenia 2-2 (gfc) Moldavia Tiraspol 2-2 0-0
Neftchi Baku Azerbaigian (gfc) 3-3 Slovacchia Nitra 2-0 1-3
KS Cracovia Polonia 1-5 Bielorussia Shakhtyor 1-2 0-3
Etzella Ettelbruck Lussemburgo (gfc) 2-2 Georgia Lokomotivi Tbilisi 0-0 2-2
Regione Nord
Ekranas Lituania 4-0 Estonia Trans Narva 1-0 3-0
HB Tórshavn Fær Øer 1-4 Svezia Elfsborg 1-4 0-0
Bohemians Irlanda 9-3 Galles Rhyl 5-1 4-2
Lisburn Distillery Irlanda del Nord 3-6 Finlandia Turun Palloseura 2-3 1-3
Rīga Lettonia 3-2 Islanda Fylkir 1-2 2-0

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Andata 5 e 6 luglio, ritorno 12 e 13 luglio.

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Regione Sud-Mediterranea
Černomorec 919 Burgas Bulgaria 3-1 Slovenia Gorica 1-1 2-0
Grbalj Montenegro 2-3 Turchia Sivasspor 2-2 0-1
Grasshoppers Svizzera 5-1 Albania Besa Kavajë 2-1 3-0
Renova Macedonia 1-3 Israele Bnei Sakhnin 1-2 0-1
OFK Belgrado[8] Serbia 2-3 Grecia Panionios 1-0 1-3
Regione Centro-Est
Germinal Beerschot[9] Belgio 1-2 Azerbaigian Neftchi Baku 1-1 0-1
Saturn Ramenskoe Russia 8-1 Lussemburgo Etzella Ettelbruck 7-0 1-1
Tiraspol Moldavia 1-3 Ucraina Tavriya Simferopoli 0-0 1-3
Sturm Graz Austria 2-0 Bielorussia Shakhtyor 2-0 0-0
Teplice[10] Rep. Ceca 3-3 (gfc) Ungheria Honvéd 1-3 2-0
Regione Nord
Turun Palloseura Finlandia 1-4 Danimarca Odense 1-2 0-2
Hibernian Scozia 0-4 Svezia Elfsborg 0-2 0-2
Ekranas Lituania 1-7 Norvegia Rosenborg 1-3 0-4
Rīga Lettonia (gfc) 2-2 Irlanda Bohemians 1-0 1-2

Terzo turno[modifica | modifica wikitesto]

Andata 19 e 20 luglio, ritorno 26 e 27 luglio.

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Regione Sud-Mediterranea
Bnei Sakhnin Israele 1-3 Spagna Deportivo la Coruña[11] 1-2 0-1
Panionios Grecia 0-2 Italia Napoli 0-1 0-1
Sivasspor Turchia 0-5 Portogallo Braga 0-2 0-3
Grasshoppers Svizzera 4-0 Bulgaria Černomorec 919 Burgas 3-0 1-0
Regione Centro-Est
Saturn Ramenskoe Russia 1-3 Germania Stoccarda 1-0 0-3 (dts)
Neftchi Baku Azerbaigian 2-3 Romania Vaslui 2-1 0-2
Rennes Francia 1-1
10-9 (dcr)
Ucraina Tavriya Simferopoli 1-0 0-1 (dts)
Sturm Graz Austria 2-1 Ungheria Honvéd 0-0 2-1
Regione Nord
NAC Breda Paesi Bassi 1-2 Norvegia Rosenborg 1-0 0-2
Odense Danimarca 2-3 Inghilterra Aston Villa 2-2 0-1
Elfsborg Svezia 1-0 Lettonia Rīga 1-0 0-0

Vincitore[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'attuale formula del torneo, in vigore dal 2006, la formazione proveniente dall'Intertoto che ha successivamente effettuato il cammino più lungo in Coppa UEFA è la squadra che si aggiudica il trofeo.[12]

Questi i piazzamenti delle 11 squadre vincenti il terzo turno di Coppa Intertoto:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Premio Intertoto per il Braga, uefa.com, 3 marzo 2009. URL consultato il 19 marzo 2009.
  2. ^ L'ultimo Intertoto prende forma, uefa.com, 21 aprile 2008. URL consultato il 22 maggio 2008.
  3. ^ A seguito della rinuncia da parte dell'Apollōn Limassol, 5º classificato.
  4. ^ A seguito della rinuncia da parte dell'Osijek, 3º classificato.
  5. ^ A seguito del mancato conseguimento della licenza UEFA da parte del Vardar, 3º classificato. Vedi (MK) Работнички К. и Милано со лиценци - ffm.com.mk, 13 maggio 2008
  6. ^ A seguito delle rinunce da parte dello Sliema Wanderers, 4º classificato, della Floriana, 5º classificato, e dell'Ħamrun Spartans, 6º classificato. Vedi (EN) Rampant Stripes eliminate champs - timesofmalta.com.mt, 21 maggio 2008
  7. ^ A seguito delle rinunce da parte dell'Újpest, 4º classificato, del Fehérvár, 5º classificato, del Kaposvár, 6º classificato, e dello Zalaegerszeg, 7º classificato.
  8. ^ A seguito delle rinunce da parte del Napredak Kruševac, 5º classificato, e del Čukarički Stankom, 6º classificato.
  9. ^ A seguito della rinuncia da parte del Cercle Bruges, 4º classificato. Vedi (NL) Cercle laat Intertoto-ticket aan G.Beerschot, sporza.be, 13 maggio 2008. URL consultato il 22 maggio 2008 (archiviato dall'url originale il 17 maggio 2008).
  10. ^ A seguito della rinuncia da parte del Brno, 4º classificato.
  11. ^ A seguito delle rinunce da parte del Maiorca, 7º classificato, e dell'Almería, 8º classificato. Vedi (ES) El Deportivo no cumplió con su parte, pero estará en la Intertoto, as.com, 18 maggio 2008. URL consultato il 22 maggio 2008.
  12. ^ (EN) Regulations of the UEFA Intertoto Cup (PDF), uefa.com, 31 agosto 2007, 5 (52).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio