Federico Piovaccari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Federico Piovaccari
Piovaccari.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 181 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Svincolato
Carriera
Giovanili
2001-2002 Pro Patria
2003-2004 Inter
Squadre di club1
2002-2003 Bianco e Celeste.svg Castellettese 17 (6)
2003-2004 Inter 0 (0)
2004-2005 Vittoria 25 (10)[1]
2005-2006 San Marino 29 (11)[2]
2006-2007 Triestina 37 (5)
2007-2009 Treviso 40 (4)
2009-2010 Ravenna 34 (14)
2010-2011 Cittadella 38 (23)
2011-2012 Sampdoria 17 (2)
2012 Brescia 17 (4)
2012-2013 Novara 10 (0)
2013 Grosseto 17 (7)
2013-2014 Steaua Bucarest 25 (10)
2014-2015 Eibar 28 (6)
2015-2016 Western Sydney 12 (2)
Nazionale
2005 Italia Italia U-23 8 (5)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 21 novembre 2015

Federico Piovaccari (Gallarate, 1º settembre 1984) è un calciatore italiano, attaccante attualmente svincolato..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sposato con Elena Pozo, dalla quale ha avuto due figli, Andreas e Alex,[3] ha sul corpo un tatuaggio Maori in onore dell'esperienza trascorsa con il Cittadella.[4][5] Il soprannome Pifferaio glielo ha dato suo figlio Andreas ispirandosi ad un personaggio presente nel cartone animato di Spongebob.[6][7]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Si considera una seconda punta, che parte da dietro e va ad attaccare gli spazi.[8][9] Forte fisicamente[8][10] e nel gioco aereo,[10] è in grado di far salire la squadra e di fare reparto da solo.[10][11] Nel suo repertorio rientrano la freddezza sotto porta,[12] una buona tecnica individuale,[10] e il senso del goal.[8][13] È inoltre un abile rigorista.[10]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Cresce calcisticamente nel settore giovanile della Pro Patria,[14] per poi essere mandato in prestito in Serie D alla Castellettese, con cui segna sei reti in 17 presenze.

Nel 2003 passa nella Primavera dell'Inter,[15] con cui segna 15 reti nel Campionato Primavera, e altre quattro nel Torneo di Viareggio.[15] Va poi a segno nella finale del Campionato Primavera contro il Lecce, rete che però non basterà ai nerazzurri, in quanto verranno sconfitti dai salentini ai calci di rigore.[15] Passa poi per due stagioni prestito a Vittoria e San Marino.

In seguito passa in prestito con diritto di riscatto alla Triestina.[16] Debutta in Serie B il 16 settembre 2006 in Treviso-Triestina (0-0), subentrando al 17' della ripresa al posto di Mauro Briano.[17] Termina la stagione con 37 presenze e 5 reti, di cui una il 17 marzo 2007 contro la Juventus (5-1 per i bianconeri).[18] Terminato il prestito rientra all'Inter.

Il 28 giugno 2007 passa in compartecipazione al Treviso.[19] Debutta con i veneti il 1º settembre in Lecce-Treviso (1-0), giocando titolare.[20] Conclude l'annata con 22 presenze e 3 reti. Il 26 giugno la compartecipazione viene rinnovata.[21]

Il 26 giugno 2009 la compartecipazione si risolve a favore della società veneta,[22] che però fallisce,[23] e il giocatore rimane quindi svincolato.[24]

Il 22 luglio 2009 firma con il Ravenna, in Lega Pro Prima Divisione.[24][25] Termina la stagione con 34 presenze e 14 reti.

In Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 agosto 2010 passa in compartecipazione al Cittadella, in Serie B.[26] Esordisce in campionato il 5 settembre contro il Novara (sconfitta per 0-2), subentrando al 57' al posto di Manolo Gabbiadini.[27] Conclude la stagione con 23 reti in 39 presenze, superando i precedenti primati di Riccardo Meggiorini e Matteo Ardemagni, che si erano fermati rispettivamente a 18 e 22 reti, vincendo la classifica dei capicannonieri del campionato cadetto.[28][29]

Il 24 giugno 2011 la compartecipazione viene risolta a favore del Cittadella.[30][31]

Piovaccari autografa una bicicletta al Centro Sportivo Mugnaini nel settembre 2011

L'8 luglio 2011 passa a titolo definitivo alla Sampdoria, con cui firma un contratto quadriennale da 500.000 euro netti a stagione.[32][33] Debutta con i blucerchiati il 20 agosto in Empoli-Sampdoria (2-1), valevole per il terzo turno di Coppa Italia, giocando titolare e venendo sostituito al 55' da Nicola Pozzi.[34]

Il 31 gennaio 2012 - dopo aver chiuso il girone di andata con due reti - viene ceduto in prestito per sei mesi al Brescia.[35][36]

Il 19 luglio 2012 viene ufficializzata la sua cessione a titolo temporaneo al Novara in Serie B.[37][38] Termina il girone di andata segnando una rete - in Coppa Italia[39] - in 12 apparizioni, rendendo al di sotto delle aspettative.[40]

Il 22 gennaio 2013 passa in prestito secco fino al termine della stagione al Grosseto.[41][42] Esordisce con i toscani alla prima partita utile, il 26 gennaio contro il Cittadella (vittoria per 3-1),[43] in cui prima mette a segno la rete del 2-1 biancorosso, depositando in rete il pallone dopo aver saltato l'estremo difensore avversario in seguito ad una triangolazione con Jadid,[44][45] e poi serve l'assist a Lupoli che causerà il rigore per i toscani,[44] poi segnato da quest'ultimo,[43] risultando il migliore in campo a fine partita.[12][46]

Il 2 marzo è autore della doppietta che consente ai biancorossi di battere in trasferta il Sassuolo nella sfida testacoda della 29ª giornata di campionato.[47] Il risultato coincide sia con la prima vittoria esterna stagionale dei toscani (interrompendo un digiuno che risaliva al 23 aprile 2012[48]) che con la prima sconfitta casalinga degli emiliani.[49]

Il 25 marzo viene squalificato per tre giornate dal giudice sportivo "per avere, al 40° del secondo tempo, a giuoco fermo, colpito violentemente un calciatore avversario con una ginocchiata al volto";[50][51] l'episodio è avvenuto nell'incontro perso dai toscani per 1-2[52] contro il Cesena.

Con i toscani ha disputato 17 incontri (tutti dal primo minuto), mettendo a segno 7 reti, a cui si aggiungono tre errori dal dischetto su tre da lui calciati.[53]

Le esperienze all'estero[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 luglio 2013 la Sampdoria ne comunica la cessione a titolo temporaneo allo Steaua Bucarest.[54] È il primo italiano a militare nella squadra romena. Esordisce con la nuova maglia l'11 luglio nella partita vinta per 0-3 contro il Petrolul Ploieşti, partita valida per la Supercoppa di Romania, subentrando al 61' al posto di Stefan Nikolić.[55]

Il 17 luglio debutta in Champions League, sostituendo Nikolić al 15' della ripresa in Steaua Bucarest-Vardar (3-0), incontro valevole per l'andata del secondo turno preliminare della competizione.[56] Mette a segno la sua prima rete con la squadra rumena il 23 luglio nella partita di ritorno vinta 1-2.[57] Il 9 maggio 2014 la squadra si laurea - con tre giornate di anticipo - campione di Romania.[58]

Il 19 agosto 2014 viene ceduto a titolo temporaneo all'Eibar, squadra neo-promossa nella Primera División spagnola.[59] Il 1º luglio 2015 risolve il contratto che lo legava alla Sampdoria.[60]

Il 27 luglio 2015 si trasferisce a titolo definitivo in Australia per giocare la A-League con il Western Sydney Wanderers.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 ha preso parte agli incontri della XV edizione dei Giochi del Mediterraneo disputati ad Almeria.[61]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 21 aprile 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2002-2003 Italia Castellettese D 17 6 CI-D 0 0 - - - - - - 17 6
2003-2004 Italia Inter A 0 0 CI 0 0 UCL 0 0 - - - 0 0
2004-2005 Italia Vittoria C1 25+2[62] 10+1[62] CI-C - - - - - - - - 27 11
2005-2006 Italia San Marino C1 29+2[62] 11+1[62] CI+CI-C 0 0 - - - - - - 31 12
2006-2007 Italia Triestina B 37 5 CI 3 0 - - - - - - 40 5
2007-2008 Italia Treviso B 22 3 CI 1 0 - - - - - - 23 3
2008-2009 B 18 1 CI 0 0 - - - - - - 18 1
Totale Treviso 40 4 1 0 - - - - 41 4
2009-2010 Italia Ravenna 1D 32 13 CI+CI-LP 2+0 1 - - - - - - 34 14
ago. 2010 1D 2 1 CI+CI-LP 2+0 0 - - - - - - 4 1
Totale Ravenna 34 14 4 1 - - - - 38 15
ago. 2010-2011 Italia Cittadella B 39 23 CI - - - - - - - - 39 23
2011-gen. 2012 Italia Sampdoria B 17 2 CI 1 0 - - - - - - 18 2
gen.-giu. 2012 Italia Brescia B 17 4 CI - - - - - - - - 17 4
2012-gen. 2013 Italia Novara B 10 0 CI 2 1 - - - - - - 12 1
gen.-giu. 2013 Italia Grosseto B 17 7 CI - - - - - - - - 17 7
2013-2014 Romania Steaua Bucarest Liga I 25 10 CR 5 2 UCL 12[63] 4[64] SR 1 0 43 16
2014-2015 Spagna Eibar PD 28 6 CR 2 1 - - - - - - 30 7
2015-2016 Australia West. Sydney W. AL 12 2 FFACup 2 0 ACL - - - - - 14 2
Totale carriera 347+4 104+2 20 5 12 4 1 0 384 115

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Steaua Bucarest: 2013
Steaua Bucarest: 2013-2014

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2010-2011 (23 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 27 (11) se si comprendono i play-out.
  2. ^ 31 (12) se si comprendono i play-out.
  3. ^ Inedito Piovaccari: cuoco, papà e marito doc, tgpadova.it.
  4. ^ L'addio di Piovaccari: «Un tatoo per ricordarvi», mattinopadova.gelocal.it.
  5. ^ Piovaccari: quel tattoo che lo lega al 'Citta', bresciaingol.com.
  6. ^ Cittadella, Piovaccari: "Ecco come sono diventato il pifferaio", tuttomercatoweb.com.
  7. ^ Menichini primo sorriso. Interviste a Piovaccari e Foscarini, grossetosport.com.
  8. ^ a b c PIOVACCARI: POTENZA FISICA E FIUTO DEL GOL, tuttonovara.it.
  9. ^ Federico Piovaccari a Febbre a 90: Ottenere un contratto pluriennale è una cosa importante, febbrea90.com.
  10. ^ a b c d e PIOVACCARI/ Sulle orme dei grandi, tuttoreggina.com.
  11. ^ Cittadella, i tre dubbi di Foscarini, tgbiancoscudato.it.
  12. ^ a b Grosseto-Cittadella 3 a 1: le pagelle. Esordio con il botto per Piovaccari!, grossetosport.com.
  13. ^ Mercato: salta Pisani, in arrivo un poker di acquisti, m.calciofoggia.it.
  14. ^ Brescia: ufficiale Piovaccari, brixiacalcio.it.
  15. ^ a b c Calciomercato Sampdoria, preso Piovaccari: ecco il profilo del neo centravanti blucerchiato, genova24.it.
  16. ^ ESCLUSIVA TMW - Triestina, Piovaccari: "Sono qui per consacrarmi", tuttomercatoweb.com.
  17. ^ Treviso-Triestina, 0-0, forzatreviso.blogspot.it, 16 settembre 2006.
  18. ^ Finale: Juventus-Triestina 5-1, tuttonapoli.net.
  19. ^ UFFICIALE: Piovaccari e Scaglia al Treviso, tuttomercatoweb.com.
  20. ^ Lecce-Treviso 1-0: i salentini restano in vetta alla classifica, leccesidentro.it.
  21. ^ UFFICIALE: Inter, le 22 compartecipazioni risolte, tuttomercatoweb.com.
  22. ^ UFFICIALE: Inter, risolte tutte le comproprietà, tuttomercatoweb.com, 26 giugno 2009.
  23. ^ Fallimento Treviso: serie D o lega dilettanti, sportlive.it, 13 luglio 2009.
  24. ^ a b UFFICIALE: Piovaccari è del Ravenna, tuttomercatoweb.com.
  25. ^ Caccia ai giocatori svincolati in Lega Pro, tuttomercatoweb.com, 23 luglio 2009. URL consultato il 12 ottobre 2014.
  26. ^ UFFICIALE: Cittadella, ecco Piovaccari e Carra. Ceduti Rossi ed Arma, tuttomercatoweb.com.
  27. ^ Cittadella 0 - 2 Novara, legaserieb.it.
  28. ^ Serie B: Piovaccari capocannoniere, Cittadella salvo, datasport.it.
  29. ^ Federico Piovaccari capocannoniere della Serie B, fcinternews.it.
  30. ^ Piovaccari tutto del Cittadella
  31. ^ UFFICIALE: Cittadella, Piovaccari è tutto granata, tuttomercatoweb.com.
  32. ^ UFFICIALE: Sampdoria, colpo Piovaccari, tuttomercatoweb.com.
  33. ^ Sky - Sampdoria, i dettagli dell'accordo di Piovaccari, tuttomercatoweb.com.
  34. ^ L’Empoli di Coppa è in forma, KO la Sampdoria, calciotoscano.it, 21 agosto 2011.
  35. ^ Federico Piovaccari al Brescia a titolo temporaneo
  36. ^ UFFICIALE: Federico Piovaccari in prestito al Brescia, tuttomercatoweb.com.
  37. ^ Federico Piovaccari al Novara a titolo temporaneo
  38. ^ UFFICIALE: Piovaccari in prestito al Novara, tuttomercatoweb.com.
  39. ^ Coppa Italia: Novara-Lumezzane 4-3, corrieredinovara.com.
  40. ^ Novara, Piovaccari verso la cessione, tuttomercatoweb.com.
  41. ^ UFFICIALE: Grosseto, colpo Piovaccari, tuttomercatoweb.com.
  42. ^ PIOVACCARI HA DETTO SÌ, RINFORZO IN ATTACCO PER I BIANCOROSSI, biancorossi.it.
  43. ^ a b Grosseto 3 - 1 Cittadella, legaserieb.it.
  44. ^ a b GROSSETO VS. CITTADELLA 3-1 (1-1), biancorossi.it.
  45. ^ Il Pifferaio magico guida il Grifone alla rimonta sul Cittadella: 3 a 1!, grossetosport.com.
  46. ^ GROSSETO VS CITTADELLA: LE PAGELLE, biancorossi.it.
  47. ^ Sassuolo 0 - 2 Grosseto, legaserieb.it.
  48. ^ Prima vittoria esterna dal 23 aprile, iltirreno.gelocal.it.
  49. ^ Incredibile Grosseto: vittoria fuori casa contro la potenza Sassuolo con una doppietta di Piovaccari, lanazione.it.
  50. ^ Mazzata su Piovaccari Tre giornate di squalifica, iltirreno.gelocal.it.
  51. ^ TRE GIORNATE A PIOVACCARI, biancorossi.it.
  52. ^ Grosseto 1 - 2 Cesena, legaserieb.it.
  53. ^ Una stagione tutta storta Anche la statistica è contro, iltirreno.gelocal.it.
  54. ^ Ufficiale Federico Piovaccari alla Steaua a titolo temporaneo
  55. ^ (RO) STEAUA a învins PETROLUL Ploieşti, scor 3-0, şi a câştigat Supercupa României. Jucătorii au primit trofeul de la Miodrag Belodedici, mediafax.ro.
  56. ^ (EN) Steaua breeze past Vardar to start in style, uefa.com.
  57. ^ (EN) Steaua silence Vardar in Skopje, uefa.com.
  58. ^ Steaua Bucarest campione di Romania, calciomercato.com.
  59. ^ Federico Piovaccari ceduto in prestito all'Eibar, sampdoria.it, 19 agosto 2014. URL consultato il 18 ottobre 2014.
  60. ^ UFFICIALE: Sampdoria, Piovaccari e Lombardi lasciano il club, sampdoria.it, 1º luglio 2015. URL consultato il 1º luglio 2015.
  61. ^ 10 domande a Federico Piovaccari, tuttomercatoweb.com.
  62. ^ a b c d Play-out.
  63. ^ 6 presenze nei preliminari.
  64. ^ 3 reti nei preliminari.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]