Giovanni Costanzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni Costanzo
Nazionalità Italia Italia
Altezza 166 cm
Peso 65 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1953 - giocatore
1960 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1930-1931 Valle Cervo ? (?)
1931-1934 Biellese 58 (38)
1934-1935 Cremonese 31 (14)
1935-1940 Livorno 73 (30)
1940-1943 Spezia 89 (63)
1943-1944 Biellese 16 (13)
1944-1945 Vigevano ? (?)
1945-1953 Biellese 184 (101)
Carriera da allenatore
1951-1952Biellese
1954-1958Vigevano
1958-1959Biellese
1959-1960Venezia
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giovanni Costanzo (Biella, 14 marzo 1915Biella, 6 settembre 1961) è stato un calciatore e allenatore di calcio italiano, che detiene tuttora il record del maggior numero di realizzazioni complessive in Serie B.

Morì nel 1961 all'età di 46 anni dopo una lunga malattia.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Attivo dai primi anni trenta fino agli anni immediatamente successivi alla Seconda guerra mondiale, ha indossato le maglie di Valle Cervo[1], Cremonese, Livorno, Spezia e Biellese.

Ha conquistato due promozioni in Serie A, entrambe con la maglia del Livorno, nelle stagioni 1936-1937 e 1939-1940, e due titoli consecutivi di capocannoniere della serie cadetta, entrambi con lo Spezia, nelle stagioni 1941-1942 (24 reti) e 1942-1943 (22 reti). Il suo record personale di realizzazioni in B è tuttavia della stagione 1946-1947, disputata con la squadra della sua città, la Biellese, (26 reti), ma fra i marcatori del girone venne superato da Boffi (32 reti, col Seregno); proprio con la maglia della Biellese, all'ultima partita della squadra in Serie B, nel 1947, si fratturò per la seconda volta la gamba destra[2].

Costanzo disputò anche due stagioni in Serie A, con la maglia del Livorno, totalizzando complessivamente 12 presenze e 2 reti, entrambi nel campionato 1937-1938: il primo gol nella vittoria in trasferta del 17 aprile 1938 (29ª giornata) contro la Triestina per 2-0 e la prima rete della gara del 24 aprile 1938 (30ª giornata) Livorno-Bologna, terminata 3-2 per i toscani[3].

Dal 1934 al 1947 ha complessivamente totalizzato in Serie B 143 reti (comprendendo però anche 13 reti messe a segno nel campionato misto di Serie B-C Alta Italia 1945-1946), fatto che costituisce un record tuttora imbattuto[4][5] recentemente avvicinato ma non superato da Stefan Schwoch con 135 realizzazioni (anche se Schwoch ha realizzato tutti i gol in campionati a girone unico mentre per Costanzo vengono computate, oltre che le reti del campionato misto 1945-1946, anche quelle della stagione 1946-1947, disputata in tre gironi).

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Terminata la carriera di giocatore allenò il Vigevano che portò dalla IV Serie alla Serie B nel giro di tre anni guadagnandosi il Seminatore d'oro della categoria, per poi passare alla Biellese nel 1958-1959 e l'anno successivo al Venezia[2].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Livorno: 1936-1937
Biellese: 1947-1948

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Vigevano: 1954-1955

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elenco dei calciatori italiani autorizzati a cambiare società nella prossima stagione, da «Il Littoriale», 7 agosto 1931, pp. 4-5
  2. ^ a b Corriere dello Sport, 8 settembre 1961, pagina 5 Archiviato il 21 agosto 2014 in Internet Archive. emeroteca.coni.it
  3. ^ Tabellini rsssf.com
  4. ^ Sansovini sulle orme di Giovanni Costanzo
  5. ^ Calci sul calcio

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mario Di Luca, Amaranto d'altri tempi: 1933-1943, Livorno, Debatte, 2007, p. 198, ISBN 88-86705-95-6.
  • Rino Tommasi, Anagrafe del calcio italiano, edizione 2005

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]