Davide Biondini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Davide Biondini
Davide Biondini.JPG
Davide Biondini con la maglia dell'Atalanta
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 67 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Sassuolo Sassuolo
Carriera
Giovanili
Cesena Cesena
Squadre di club1
2000-2003 Cesena Cesena 45 (2)
2003-2005 Vicenza Vicenza 63 (2)
2005-2006 Reggina Reggina 28 (0)
2006-2012 Cagliari Cagliari 175 (7)
2012 Genoa 20 (0)
2012-2013 Atalanta Atalanta 24 (0)
2013-2014 Genoa 16 (1)
2014- Sassuolo Sassuolo 43 (1)
Nazionale
2001-2002
2002-2004
2004-2006
2009
Italia Italia U-19
Italia Italia U-20
Italia Italia U-21
Italia Italia
2 (0)
1 (0)
2 (0)
2 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'8 giugno 2015

Davide Biondini (Cesena, 24 gennaio 1983) è un calciatore italiano, centrocampista del Sassuolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Deferito per i fatti di Genoa-Siena 1-4 del 2011/12 (pressioni da parte dei tifosi allo stadio con i giocatori che si dovettero togliere la maglia), il 6 ottobre 2012 la Procura federale ha chiesto 30 mila euro di multa per Biondini e altri suoi 14 compagni di squadra.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Centrocampista, gioca prevalentemente in mezzo al campo, ma può essere impiegato anche sulla fascia destra[2]. Ha saputo affermarsi nel campionato di serie A come mediano e mezz'ala, abbinando nel tempo la capacità di inserirsi in area di rigore alle naturali doti di corsa ed interdizione.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi al Cesena[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera con il Cesena, in Serie C1 nella stagione 2001-2002, dove, nonostante la giovanissima età disputa 22 gare, dimostrando subito le sue doti di incontrista. Anche la stagione successiva, Biondini gioca 24 incontri con 2 gol, e si conferma come uno dei punti di forza della squadra romagnola impegnata nella lotta promozione.

Vicenza[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2003 passa al Vicenza in comproprietà, espressamente richiesto dal nuovo tecnico Iachini, che lo aveva allenato precedentemente a Cesena, e che difatti lo impiega stabilmente da titolare sulla fascia destra, risultando, con le sue 41 partite e un gol, uno tra i biancorossi più impegnati, al termine del campionato di Serie B. Anche la seconda stagione in biancorossa lo vede tra i protagonisti, con il rosso centrocampista impegnato in 22 occasioni (sempre con un gol), ma che vede la squadra berica retrocessa, dopo i play-out retrocessione contro la Triestina. Nel giugno 2005 anche l'altra metà diviene del Vicenza.

Reggina[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio del 2005 passa in comproprietà alla Reggina di Walter Mazzarri, insieme al compagno Rigoni. Inizialmente fatica a trovare spazio, ma in seguito diviene un'importante pedina della formazione amaranto. Il 28 gennaio 2006 la Reggina riscatta l'altra metà del cartellino dal Vicenza in cambio dell'attaccante Simone Cavalli[3], e alla fine della stagione sono 28 le partite disputate in Serie A.

Cagliari[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto 2006 viene acquistato dal Cagliari in prestito con diritto di riscatto[4], diventando ben presto un giocatore importante nell'economia della squadra, tanto che il 20 giugno 2007 viene ufficialmente riscattato dalla società sarda[5]. Per esigenze tattiche l'allenatore Marco Giampaolo spesso lo utilizza nel ruolo di centrocampista esterno, ma è con Massimiliano Allegri, nella stagione 2008-2009, che Biondini trova la sua definitiva consacrazione: impiegato nel ruolo di mezz'ala (prevalentemente a sinistra) il suo rendimento migliora nettamente tanto da consentirgli di trovare il gol nella storica vittoria di Torino (Juventus Cagliari 2-3). Con la maglia del Cagliari gioca la sua centesima partita il 1º novembre 2009, data storica per la società isolana la quale festeggia la millesima partita in Serie A condita dalla trecentesima vittoria.

Nella stagione 2010-2011 segna il suo primo gol in campionato contro il Palermo il 6 gennaio nella 20ª giornata siglando il gol del definitivo 3-1 con un tiro dalla lunga distanza.

Genoa[modifica | modifica wikitesto]

L'11 gennaio 2012 viene acquistato a titolo definitivo dal Genoa.[6] Quattro giorni dopo fa il suo esordio con la nuova maglia in Genoa-Udinese, terminata 3-2 per la squadra di casa.[7]

Prestito all'Atalanta[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 agosto 2012 passa in prestito con diritto di riscatto all'Atalanta[8], con la cui maglia esordisce pochi giorni più tardi nella partita contro la Lazio. Chiude la stagione con un totale di 24 presenze, tutte in campionato. La società non ne riscatta però il cartellino e Biondini torna quindi al Genoa.[9]

Il ritorno al Genoa[modifica | modifica wikitesto]

Fa il suo esordio stagionale il 17 agosto contro lo Spezia in Coppa Italia, nella sconfitta ai calci di rigore dopo il 2-2 dei tempi regolamentari. Esordisce poi in campionato alla seconda giornata, in occasione della sconfitta casalinga per 2-5 contro la Fiorentina.

Segna la prima rete con i rossoblu nella 14a giornata contro il Torino, portando il match sull'1-1.

Sassuolo[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 gennaio 2014 viene ceduto in prestito al Sassuolo.[10]Segna il suo primo goal con la maglia neroverde alla 37ª giornata contro il Genoa.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la Nazionale Under-21 ha giocato 2 partite e ha preso parte agli Europei del 2006.

L'8 novembre 2009 viene convocato per la prima volta in Nazionale maggiore per il doppio impegno amichevole contro Paesi Bassi e Svezia. Esordisce il 14 novembre 2009 nella prima partita giocata a Pescara, entrando al 70' al posto di Angelo Palombo e offre una discreta prestazione vivacizzando il centrocampo.[11] Il 18 novembre gioca titolare a Cesena contro la Svezia, offrendo una prestazione convincente.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 5 ottobre 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2001-2002 Italia Cesena C1 21 0 - - - - - - - - - 21 0
2002-2003 C1 24 2 - - - - - - - - - 24 2
ago. 2003 C1 0 0 CI 1 0 - - - - - - 1 0
Totale Cesena 45 2 1 0 - - - - 46 2
2003-2004 Italia Vicenza B 41 1 CI 0 0 - - - - - - 41 1
2004-2005 B 22 1 CI 2 0 - - - - - - 24 1
Totale Vicenza 63 2 2 0 - - - - 65 2
2005-2006 Italia Reggina A 28 0 CI 0 0 - - - - - - 28 0
ago. 2006 A 0 0 CI 3 0 - - - - - - 3 0
Totale Reggina 28 0 3 0 - - - - 31 0
2006-2007 Italia Cagliari A 31 1 CI 0 0 - - - - - - 31 1
2007-2008 A 27 1 CI 0 0 - - - - - - 27 1
2008-2009 A 30 2 CI 1 0 - - - - - - 31 2
2009-2010 A 36 1 CI 0 0 - - - - - - 36 1
2010-2011 A 37 1 CI 2 0 - - - - - - 39 1
2011-gen. 2012 A 14 1 CI 2 0 - - - - - - 16 1
Totale Cagliari 175 7 5 0 - - - - 180 7
gen.-giu. 2012 Italia Genoa A 20 0 CI 0 0 - - - - - - 20 0
2012-2013 Italia Atalanta A 24 0 CI 0 0 - - - - - - 24 0
2013-gen. 2014 Italia Genoa A 16 1 CI 1 0 - - - - - - 17 1
Totale Genoa 36 1 1 0 - - - - 37 1
gen.-giu. 2014 Italia Sassuolo A 15 1 CI 0 0 - - - - - - 15 1
2014-2015 A 28 0 CI 3 0 - - - - - - 31 0
Totale Sassuolo 19 1 1 0 - - - - 20 1
Totale carriera 390 13 13 0 - - - - 403 13

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
14/11/2009 Pescara Italia Italia 0 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
18/11/2009 Cesena Italia Italia 1 – 0 Svezia Svezia Amichevole -
Totale Presenze 2 Reti 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ma.gal., La Procura: 100 mila euro d'ammenda per Preziosi in La Gazzetta dello Sport, 6 ottobre 2012, p. 5.
  2. ^ Davide Biondini, transfermarkt.it, 12 gennaio 2012. URL consultato il 12 gennaio 2012.
  3. ^ Ufficiale: il Vicenza acquista Simone Cavalli, Tuttomercatoweb.com, 28 gennaio 2006. URL consultato il 12 gennaio 2012.
  4. ^ Ufficiale: il Cagliari prende Biondini, Tuttomercatoweb.com, 31 agosto 2006. URL consultato il 12 gennaio 2012.
  5. ^ Ufficiale: il Cagliari riscatta Bianco, Biondini e Marchini, 20 gennaio 2006. URL consultato il 12 gennaio 2012.
  6. ^ Bionidini:"una bella sorpresa", genoacfc.it, 13 gennaio 2012.
  7. ^ Il ruggito del Genoa: Udinese stesa 3-2 sportmediaset.com
  8. ^ Davide Biondini all'Atalanta, alle 18:30 la presentazione in Atalanta.it, 24 agosto 2012.
  9. ^ IL SECOLO XIX - Davide Biondini: «Diritto di riscatto» in pianetagenoa1893.net, 26 giugno 2013.
  10. ^ Ufficiale: arriva Davide Biondini dal Genoa. sassuolocalcio.it
  11. ^ Van Persie subito k.o.; Huntelaar anonimo Gazzetta.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]