Hélder Postiga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Hélder Postiga
Helder Postiga – Portugal vs. Argentina, 9th February 2011 (1).jpg
Dati biografici
Nome Hélder Manuel Marques Postiga
Nazionalità Portogallo Portogallo
Altezza 182 cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Lazio Lazio
Carriera
Giovanili
1993-1996
1996-2000
Varzim Varzim
Porto Porto
Squadre di club1
2000-2001 Porto B Porto B 35 (10)
2001-2003 Porto Porto 58 (22)
2003-2004 Tottenham Tottenham 19 (1)
2004-2006 Porto Porto 26 (3)
2006 Saint-Etienne Saint-Étienne 16 (2)
2006-2008 Porto Porto 30 (11)
2008 Panathinaikos Panathinaikos 11 (2)
2008-2011 Sporting CP Sporting CP 71 (12)
2011-2013 Real Saragozza Real Saragozza 70 (23)
2013-2014 Valencia Valencia 15 (3)
2014- Lazio Lazio 4 (0)
Nazionale
2002-2003
2003-
Portogallo Portogallo U-21
Portogallo Portogallo
16 (13)
66 (27)
Palmarès
UEFA European Cup.svg  Europei di calcio
Argento Portogallo 2004
Bronzo Polonia-Ucraina 2012
 Torneo di Tolone
Oro Tolone 2001
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 aprile 2014

Hélder Manuel Marques Postiga OIH (pron. 'ɛɫdɛɾ puʃ'tigɐ) (Vila do Conde, 2 agosto 1982) è un calciatore portoghese, attaccante della Lazio, in prestito dal Valencia, e della Nazionale portoghese.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Nel 2001 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori stilata da Don Balón.[1]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Postiga con la maglia del Porto.

Iniziò la carriera nel Varzim, squadra di Póvoa de Varzim, prima di entrare nel settore giovanile del Porto e di essere aggregato presto alla squadra B. Nello stesso periodo Fernando Santos, allora allenatore del Porto, gli fece disputare alcune partite in prima squadra. Con l'arrivo dell'allenatore Octávio Machado fu inserito in prima squadra in pianta stabile, segnando alcuni gol. Quando José Mourinho divenne il nuovo tecnico del club lusitano, Postiga divenne titolare a 20 anni, realizzando 13 gol. Dopo aver vinto il campionato portoghese nel 2002-2003, si trasferì al Tottenham Hotspur, nella Premier League inglese. In Inghilterra segnò 2 gol. Dopo una stagione al Tottenham Hotspur ritornò al Porto in uno scambio con Pedro Mendes.[senza fonte]

Nel 2004-2005, con l'allenatore Víctor Fernández, non fu un titolare, mentre con l'arrivo di José Couceiro, che decise di schierarlo come titolare, mise a segno 3 gol nelle ultime partite di campionato. Nella stagione 2005-2006 fu relegato nella squadra B del Porto a causa del malcontento del nuovo allenatore Co Adriaanse, non soddisfatto dalle prestazioni del giocatore.[senza fonte] Nel gennaio 2006 si trasferì in prestito al Saint-Étienne, in cui si rese autore di alcuni gol. Nella stagione 2006-2007, dopo cambi alla guida tecnica del Porto, torna nella squadra portoghese. Verso la fine dell'annata perde il posto da titolare in favore di Adriano Vieira Louzada, totalizzando 10 gol in Superliga. Dal gennaio al giugno 2008 gioca in prestito nella squadra greca del Panathinaikos, quindi si trasferisce a titolo definitivo allo Sporting, nel mese di giugno, per 2,5 milioni di euro.[senza fonte]

Postiga, con la maglia del Real Saragozza, esulta per un goal.

Il 31 agosto 2011 viene acquistato per un milione di euro dal Real Saragozza, squadra della Primera División.[2] Esordisce nella massima serie spagnola l'11 settembre, in occasione del pareggio a reti inviolate di Madrid contro il Rayo Vallecano. Il 16 ottobre realizza i primi gol con la squadra aragonese, realizzando una doppietta (di cui uno in rovesciata) nella partita vinta per 2-0 contro la Real Sociedad. Nella stagione 2012-2013 di Liga, nonostante i suoi 14 gol (record in carriera), non riesce a evitare la retrocessione del Saragozza in seconda serie.

L'8 agosto 2013 viene acquistato dal Valencia,[3] a cui serve una nuova punta dopo la partenza di Roberto Soldado.[4] Nel Valencia rimane fino a gennaio, quando viene ceduto in prestito con diritto di riscatto al club italiano della Lazio. Lascia il club spagnolo dopo 23 presenze e 4 gol.

Il 30 gennaio 2014 si trasferisce in prestito alla Lazio,[5] non potendo esordire subito con la società italiana a causa di una contrattura al polpaccio subita il giorno successivo.[6] Dopo circa due mesi passati in infermeria, il 26 marzo 2014 fa il suo esordio in Serie A, in occasione della sconfitta per 2-0 contro il Genoa.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Il 12 febbraio 2003, esordisce con la maglia della Nazionale di calcio del Portogallo, in occasione di una partita amichevole contro l'Italia persa per 1-0. Sigla le prime due reti, con la maglia della Nazionale maggiore, il 10 giugno 2003 nell'amichevole vinta per 4-0 contro la Nazionale di calcio della Bolivia.

Partecipa al Campionato europeo di calcio 2004 insieme al Portogallo. In questa competizione scende in campo in una sola occasione, nel quarto di finale contro l'Nazionale di calcio dell'Inghilterra vinto ai calci di rigore. Durante la partita segna uno dei gol che porterà il risultato finale sul 2-2. Il Portogallo viene battuto in finale dalla Nazionale di calcio della Grecia, ottenendo così il secondo posto nel Campionato europeo.

Partecipa al Campionato mondiale di calcio 2006 in Germania. Scende in campo in tre partite ma non sigla nessun gol. Il Portogallo viene eliminato poi dalla Francia in semifinale. Fa parte anche della selezione portoghese che gioca il Campionato europeo di calcio 2008, scendendo in campo in due partite andando a segno nella sconfitta del quarto di finale per 3-2 contro la Germania.

Torna in nazionale nel 2010, dopo aver giocato l'ultima partita nel 2008. Torna in campo in occasione delle qualificazioni per il Campionato europeo di calcio 2012. Partecipa ad Euro 2012 dove scende in campo in 4 partite dove mette a segno un solo gol contro la Danimarca, nella fase a gironi, partita vinta per 3-2. Anche in questo torneo, il Portogallo viene eliminato in semifinale dalla Spagna, vincitrice del titolo.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 13 aprile 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2000-2001 Portogallo Porto B SD 35 10 - - - - - - - - - 35 10
2001-2002 Portogallo Porto PL 27 9 TP 0 0 UCL 11[7] 1[8] SP 0 0 38 10
2002-2003 PL 31 13 TP 1 0 CU 12 6 - - - 44 19
2003-2004 Inghilterra Tottenham PL 19 1 FACup+CdL 5+0 0+0 - - - - - - 24 1
2004-2005 Portogallo Porto PL 24 3 TP 1 0 UCL 7 0 SP+SU+CI 1+1+0 0+0+0 34 3
2005-gen. 2006 PL 2 0 TP 0 0 UCL 0 0 - - - 2 0
gen.-giu. 2006 Francia Saint-Étienne L1 16 2 CF+CdL 1+0 0+0 Int 0 0 - - - 17 2
2006-2007 Portogallo Porto PL 24 10 TP 0 0 UCL 7 1 SP 0 0 31 11
2007-gen. 2008 PL 6 1 TP+TL 2+0 1+0 UCL 4 0 - - - 12 2
Totale Porto 114 36 4 1 41 8 2 0 161 45
gen.-giu. 2008 Grecia Panathinaikos SL 11+3[9] 2+0 CdG 0 0 CU 2 0 - - - 16 2
2008-2009 Portogallo Sporting CP PL 21 5 TP+TL 0+3 0+0 UCL 5 0 SP 1 0 30 5
2009-2010 PL 22 1 TP+TL 2+2 0+0 UCL+UEL 3[10]+4 0+0 - - - 33 1
2010-2011 PL 25 6 TP+TL 3+3 1+1 UEL 12[11] 4[12] - - - 43 12
ago. 2011 PL 3 0 TP+TL 0+0 0+0 UEL 2[13] 0 - - - 5 0
Totale Sporting CP 71 12 13 2 26 4 1 0 111 18
ago. 2011-2012 Spagna Real Saragoza PD 33 9 CdR 1 0 - - - - - - 34 9
2012-2013 PD 37 14 CdR 4 0 - - - - - - 41 14
Totale Real Saragoza 70 23 5 0 - - - - 75 23
2013-gen. 2014 Spagna Valencia PD 15 3 CdR 3 1 UEL 5 0 - - - 23 4
gen.-giu. 2014 Italia Lazio A 4 0 CI 0 0 UEL 0[14] 0[14] - - - 4 0
Totale carriera 358 89 31 4 74 12 3 0 466 105

Cronologia di presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Competizioni giovanili[modifica | modifica sorgente]

2001

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Ufficiale dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique
— 2004

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Don Balon’s 2001 list, thespoiler.co.uk, 02-11-2010. URL consultato il 22-11-2011.
  2. ^ (PT) Postiga no Saragoça in Sporting.pt, 31 agosto 2011.
  3. ^ (ES) Comunicado Oficial: Fichaje del jugador portugués Hélder Postiga, valenciacf.com, 8 agosto 2013. URL consultato l'8 agosto 2013.
  4. ^ Valencia, via Soldado arriva Helder Postiga, europacalcio.it. URL consultato l'8 agosto 2013.
  5. ^ Comunicato, Sslazio.it. URL consultato il 30 gennaio 2014.
  6. ^ Lazio, subito infortunio per Postiga: out per una settimana Tuttomercatoweb.com, 31 gennaio 2014
  7. ^ 2 nei play-off.
  8. ^ Nei play-off.
  9. ^ Nei play-off per il titolo.
  10. ^ Nei play-off.
  11. ^ 4 nei play-off.
  12. ^ 1 nei play-off.
  13. ^ Nei play-off.
  14. ^ a b Non convocabile.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]