Pablo Barrientos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pablo Barrientos
Pablo Cesar Barrientos.jpg
Nome Pablo César Barrientos
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 175 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra San Lorenzo San Lorenzo
Carriera
Giovanili
2000-2003 C.A.I. C.A.I.
Squadre di club1
2003-2006 San Lorenzo San Lorenzo 66 (10)
2006-2008 FK Mosca FK Mosca 33 (6)
2008-2009 San Lorenzo San Lorenzo 21 (8)
2009-2011 Catania Catania 2 (0)
2011 Estudiantes Estudiantes 13 (0)
2011-2014 Catania Catania 84 (14)
2014- San Lorenzo San Lorenzo 15 (2)
Nazionale
2004-2005 Argentina Argentina U-20 15 (6)
Palmarès
Transparent.png Campionato sudamericano Under-20
Bronzo Colombia 2005
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'8 marzo 2014

Pablo César Barrientos (Comodoro Rivadavia, 17 gennaio 1985) è un calciatore argentino, centrocampista del San Lorenzo.

È soprannominato El Pitu (il puffo).[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Centrocampista esterno dalla propensione offensiva nonostante abbia pure giocato nella posizione di centrocampista centrale, può essere schierato anche come seconda punta[2]. L'ex a.d. del Catania Pietro Lo Monaco lo ha definito «il calcio».[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Cresce nel C.A.I. di Comodoro Rivadavia, la sua città natale

San Lorenzo[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera professionistica comincia nel 2003 quando viene acquistato dal San Lorenzo, club con cui fa il suo esordio in campionato il 30 settembre 2003 nell'incontro casalingo contro l'Estudiantes, vinto 1-0. A 21 anni conta 72 presenze e 7 reti con la maglia rossoblù.

FK Mosca[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2006 viene acquistato dal FC Mosca per 9 milioni di euro.[4] Pur non avendo assicurato un posto da titolare, con il sodalizio della capitale russa gioca per tre stagioni, collezionando 42 presenze e 18 gol e arrivando a disputare la finale della Coppa di Russia, persa contro un'altra squadra di Mosca, il Lokomotiv.

Ritorno al San Lorenzo in prestito[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2008 fa ritorno al San Lorenzo, in prestito, segnando 8 gol in 21 partite. All'inizio del Clausura 2009 un infortunio al legamento crociato lo costringe ad un lunghissimo stop.[5]

Catania[modifica | modifica wikitesto]

Barrientos al centro sportivo Torre del Grifo Village

Non ancora ripresosi dall'infortunio, il 28 maggio del 2009 viene acquistato dal Catania con un contratto di quattro anni a decorrere dal 1º luglio.[6] Pablo Barrientos rappresenta l'acquisto più costoso che la società etnea abbia mai portato a termine[7][8] (4 milioni di euro).[9] Nel luglio 2009 viene sottoposto ad un nuovo intervento al ginocchio che lo costringe ad altri sei mesi di fermo.[10] Il 9 maggio, penultima giornata di campionato contro il Bologna, con il punteggio già sull'1-1 finale, esordisce nella massima serie italiana. Nella stagione 2010-2011 viene utilizzato soltanto in Coppa Italia, scendendo in campo contro Varese e Brescia.

Ritorno in Argentina[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 gennaio 2011 la società etnea ne comunica ufficialmente il prestito all'Estudiantes dove il centrocampista inizia a giocare con continuità, salvo poi non scendere più in campo a causa di alcuni acciacchi fisici.[2].

Ritorno in Sicilia[modifica | modifica wikitesto]

Al termine della stagione saranno 13 le presenze per lui nel campionato Clausura, senza reti;[11] un gol, invece, arriva in Copa Libertadores. Per la stagione 2011-2012 fa ritorno al Catania, dove conquista il posto da titolare. Il 26 novembre 2011 sigla il suo primo gol in Serie A al 90' contro il Lecce, che risulterà decisivo per la prima vittoria in trasferta stagionale degli Etnei; sarà il gol numero 500 del Catania in Serie A[12]. Il 12 febbraio 2012 sigla la sua prima doppietta in Serie A nella gara vinta 4-0 contro il Genoa.[13] Il 2 settembre 2013 era vicino a un club del Qatar[14] ma alla fine rimane al Catania grazie al presidente Pulvirenti che riesce a convincerlo.

Ritorno al San Lorenzo[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 luglio 2014 ritorna a titolo definitivo agli argentini del San Lorenzo, che lo pagano 1,4 milioni di euro. Nel dicembre 2014 Barrientos partecipa con la squadra bonearense al Mondiale per Club. Il 9 marzo 2015 segna un gol favoloso da centrocampo nella gara di Primera División contro l'Estudiantes.[15]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha disputato 15 partite con la maglia della selezione Under-20 dell'Argentina, realizzando 6 gol; ebbe la maglia numero 10 nella selezione Under-20. Viene convocato per la prima volta in Nazionale maggiore in occasione dell'amichevole contro la Scozia del 19 novembre 2008, senza tuttavia scendere in campo.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 18 maggio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004 Argentina San Lorenzo PD 7 0 - - - - - - - - - 7 0
2004-2005 PD 31 5 - - - CL 5 0 - - - 36 5
2005-2006 PD 38 2 - - - - - - - - - 38 2
2006 Russia FK Mosca PL 8 2 - - - - - - - - - 8 2
2007 PL 22 4 - - - - - - - - - 22 4
2008 PL 3 0 - - - CU - - - - - 3 0
Totale FK Mosca 33 6 33 6
2008-2009 Argentina San Lorenzo PD 21 8 - - - CL 2 0 - - - 23 8
Totale San Lorenzo 97 15 7 0 104 15
2009-2010 Italia Catania A 2 0 CI 0 0 - - - - - - 2 0
2010-gen. 2011 A 0 0 CI 2 0 - - - - - - 2 0
gen.-giu. 2011 Argentina Estudiantes PD 13 0 - - - CL 6 2 - - - 19 2
2011-2012 Italia Catania A 25 4 CI 1 0 - - - - - - 26 4
2012-2013 A 31 5 CI 4 0 - - - - - - 35 5
2013-2014 A 28 5 CI 0 0 - - - - - - 28 5
Totale Catania 86 14 7 0 - - - - 93 14
Totale carriera 228 34 7 0 13 2 - - 248 36

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Coppa Libertadores: 1

San Lorenzo: 2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tutti i nomignoli dei sudamericani sportmediaset.mediaset.it
  2. ^ a b BARRIENTOS a Golsicilia.it: «Mai stato un trequartista» Golsicilia.it - Andrea Motta
  3. ^ Lo Monaco:"Lopez? Al 90% andrà al Milan. Sfoltiremo la rosa di 4 o 5 unità" in Corriere della Sera, 14 dicembre 2011. URL consultato il 18 dicembre 2011.
  4. ^ ESCLUSIVA TMW - Lo Monaco: "Barrientos con Lavezzi solo se..." Tuttomercatoweb.com
  5. ^ Alla scoperta di... Barrientos fantagazzetta.com
  6. ^ Barrientos al Catania, calciocatania.net.
  7. ^ E scocca anche l'ora di Barrientos! È arrivata la prima convocazione per il 'Puffo' rossazzurro: "È una sensazione bellissima" Goal.com
  8. ^ Pagina 234 di Televideo del 23 marzo 2010.
  9. ^ SI COMPLICA “L’AFFARE ARGENTINA”: SOLO FORLIN ALLA PORTATA DEL CATANIA
  10. ^ Salvatore Bagni a ISP: "Infortunio Barrientos incognita. Palermo, Rivas non lo comprerei" Tuttomercatoweb.com
  11. ^ Almanacco del Calcio 2011-2012, Panini
  12. ^ Per Lecce e Catania il traguardo delle 500 gare in A, footstats.it, 26-11-2011
  13. ^ E' un Catania forza 4: Spazzato via il Genoa in gazzetta.it, 12 febbraio 2012.
  14. ^ L. Barrientos a GS.it: «Pitu in Qatar. Vi spiego perché...» Golsicilia.it - Andrea Motta
  15. ^ L'ex Catania Pablo Barrientos emula Recoba: gol favoloso da centrocampo col San Lorenzo (video), SpazioCalcio.it, 10 marzo 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]