Kalmar Fotbollsförening

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kalmar FF
Calcio Football pictogram.svg
Kalmar FF logo.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Rosso e Bianco.svg Rosso e bianco
Dati societari
Città Kalmar
Nazione Svezia Svezia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Sweden.svg SvFF
Campionato Allsvenskan
Fondazione 1910
Presidente Svezia Mattias Rosenlund
Allenatore Svezia Nanne Bergstrand
Stadio Guldfågeln Arena
(12.000 posti)
Sito web www.kalmarff.se
Palmarès
Scudetti 1 Allsvenskan
Trofei nazionali 3 Svenska Cupen
1 Supercoppa di Svezia
Si invita a seguire il modello di voce

Il Kalmar Fotbollsförening, meglio noto come Kalmar FF è una società calcistica svedese con sede nella città di Kalmar. Milita nell'Allsvenskan, la massima divisione del campionato svedese.

Fondato il 10 gennaio 1910, vanta in bacheca tre Svenska Cupen, e un titolo di campione di Svezia grazie al campionato vinto nel 2008.

La Guldfågeln Arena, che ospita le partite interne del club a partire dal 2011, ha una capacità di circa 12.000 spettatori. In precedenza la formazione biancorossa giocava al Fredriksskans Idrottsplats.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il club è stato fondato nel 1910 con il nome di IF Göta, ma la denominazione non fu accettata dalla confederazione sportiva svedese poiché altri due club avevano già un nome simile. Nel 1912 la squadra diventò IF Gothia, e fu così ammessa dalla Riksidrottsförbundet. Nel 1918 l'IF Gothia si fuse con il Kamraterna formando il Kalmar Idrotts Sällskap, il quale nel 1927 divenne l'attuale Kalmar FF.

La squadra ha raggiunto la massima serie per la prima volta nella sua storia nel 1949, dopo aver battuto l'Halmstad nella sfida decisiva per la promozione. Alla parentesi di due anni in Allsvenskan ne seguì un'altra tra il 1953 e il 1955, anno in cui il club fece ritorno in seconda serie, rimanendovi per 20 anni consecutivi.

Il Kalmar FF festeggiò il ritorno in Allsvenskan il 19 ottobre 1975, grazie alla vittoria sul Västra Frölunda. Nel 1976 i biancorossi giocarono la loro 100ª partita disputata nel massimo campionato, ma la sconfitta per 9-2 contro il GIF Sundsvall portò all'esonero dell'allenatore Kay Wiestål.

Nel 1981 il club vinse il suo primo trofeo conquistando la Coppa di Svezia (4-0 all'Elfsborg), ma nello stesso anno arrivò anche la retrocessione al termine del campionato. Un anno dopo, la squadra riuscì a tornare nella massima serie. Quella del 1985 fu una delle migliori stagioni di sempre per il Kalmar, con il secondo posto in Allsvenskan ottenuto anche grazie alle reti di Peter Karlsson e Billy Lansdowne, entrambi capocannonieri. A quest'annata seguirono due retrocessioni di fila, ma nel 1987 arrivò comunque la seconda Coppa di Svezia con il 2-0 al GAIS nella finale.

Dal 1989 al 1996 il Kalmar ha sempre giocato in seconda serie. Fra gli anni '90 e 2000 i biancorossi hanno avuto alcuni saliscendi tra prima e seconda serie. Dal 2004 ad oggi, la squadra ha sempre giocato in Allsvenskan. Nel 2007, oltre a vincere la terza Coppa di Svezia, il club ha eguagliato quello che fino a quel momento era stato il miglior piazzamento in campionato, ovvero il 2º posto.

Nel campionato 2008 la squadra ha lottato fino alla fine per aggiudicarsi il titolo nazionale: grazie al 2-2 dell'ultima giornata sul campo dell'Halmstad, il Kalmar ha chiuso con un punto di vantaggio nei confronti dell'inseguitrice Elfsborg aggiudicandosi il primo scudetto della sua storia. La sconfitta nella finale di Coppa di Svezia, persa in casa ai rigori contro l'IFK Göteborg, ha impedito la conquista del double alla formazione guidata da Nanne Bergstrand, allenatore a cui in città è stata intitolata una strada[1].

Nel 2008-2009 il Kalmar ha raggiunto il terzo turno di Coppa UEFA, riuscendo a imporsi 0-1 nella gara di andata a Rotterdam contro il Feyenoord[2], venendo però eliminata al ritorno (1-2 per gli olandesi) per la regola dei gol in trasferta. Il terzo turno di Europa League fu raggiunto anche nel 2010-2011 e nel 2012-2013, con l'eliminazione giunta rispettivamente dal Levski Sofia e dallo Young Boys.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2008
1981, 1987, 2007
2009
2001, 2003

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Finalista: 2008

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

aggiornata al 31 marzo 2017

N. Ruolo Giocatore
1 Svezia P Ole Söderberg
2 Svezia D Markus Thorbjörnsson
4 Cile D Marko Biskupović
5 Svezia D Viktor Agardius
6 Svezia C Rasmus Elm (capitano)
7 Brasile C Ismael
9 Svezia A Måns Söderqvist
10 Svezia C Tobias Eriksson
11 Svezia A David Elm
13 Azerbaigian D Emin Nouri
14 Svezia D Stefan Larsson
18 Palestina C Mahmoud Eid
19 Svezia C Melker Hallberg
N. Ruolo Giocatore
20 Svezia C Carl Johansson
21 Svezia D Anton Maikkula
23 Svezia D Viktor Elm
24 Svezia C Filip Sachpekidis
27 Senegal A Papa Diouf
29 Brasile C Romário
30 Svezia P John Håkansson
32 Svezia P Lucas Hägg-Johansson
34 Svezia C Herman Hallberg
35 Svezia D Adel Ziarat
37 Svezia A Edvin Crona
Svezia D Mikael Dyrestam

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (SV) Nanne lämnar Kalmar, aftonbladet.se, 8 luglio 2013.
  2. ^ Feyenoord-Kalmar 0-1, uefa.com, 18 settembre 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN130570364
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio