Adelmo Paris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Adelmo Paris
Adelmo Paris.JPG
Paris con la maglia del Bologna (1974)
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista, mediano)
Carriera
Giovanili
1970 Flag blue HEX-539ADE.svg Vaprio
1971-1972 non conosciuta Ramate
Squadre di club1
1972-1973 Verbania 17 (0)
1973-1975 Bologna 21 (0)
1975-1976 Brescia 30 (3)
1976-1984 Bologna 212 (9)
1984-1986 Żurrieq ? (?)
1986-1988 Verbania ? (?)
Carriera da allenatore
1989-1992 Verbania
1993-1994 Omegna
1994-1995 Verbania
1995-1996 Flag yellow HEX-F8E854.svg Verscio
1996-1998 600px Bianco e Rosso Strisce.svg Cannobiese
1999-2001 Gravellona
2001-2003 Valdossola
2003-2004 Verbania
2004-2005 Gravellona
2006-2007 Verbania
2008 non conosciuta Vaprio
2010-2011 Omegna
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Adelmo Paris (Aurano, 26 novembre 1954) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Prima di esordire con il Verbania, in Serie C, gioca una stagione nel settore giovanile del Ramate,. Si trasferisce poi al Bologna, con il quale nella stagione 1973-1974 vince la Coppa Italia. Dopo un anno in prestito nel Brescia in serie B, torna a Bologna, ma la squadra inizia una parabola discendente.

Lo stesso Paris, dal canto suo, deve interrompere l'attività per quasi un anno a causa di un grave infortunio occorsogli per uno scontro di gioco col difensore del Lecce Michele Lorusso durante l'incontro Bologna-Lecce del 2 gennaio 1983.[1] Tornerà a giocare col Bologna in serie C nel 1983-1984, riconquistando la promozione in Serie B. Con la maglia del Bologna Paris totalizzerà 233 presenze in campionato con 9 reti (8 su rigore e una sola su azione, contro la Pistoiese).

Nel biennio 1984-1986 si trasferisce nella squadra maltese del Żurrieq, nella prima serie locale, partecipando alla vittoria di una Coppa di Malta. Trascorre poi gli ultimi anni da giocatore a Verbania, là dove aveva iniziato, ma chiude effettivamente la carriera in alcune squadre svizzere. Nella stagione 1987-1988 porta con sé in Italia un campione del calcio maltese, Carmel Busuttil, e la squadra ottiene la promozione in interregionale anche grazie a un ripescaggio.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Da allenatore guida alcune delle principali squadre della provincia del Verbano-Cusio-Ossola, vincendo un campionato e la Coppa Italia con il Gravellona. Nel gennaio 2008 diventa l'allenatore del Vaprio, nel campionato di Promozione piemontese. A dicembre 2010 ritorna ad allenare l'Omegna fino alla fine della stagione quando viene sostituito da Bonan alla guida della squadra.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Bologna: 1973-1974
Żurrieq: 1986

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Intervista ad Adelmo Paris, su controtendenzabo.blogspot.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DEENIT) Adelmo Paris, su transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG. Modifica su Wikidata