Unione Sportiva Dilettantistica Juventus Domo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
U.S.D. Juventus Domo
Calcio Football pictogram.svg
Domo, Ossolani
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Granata
Dati societari
Città Domodossola
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Promozione
Fondazione 1929
Presidente Mariza Zariani
Allenatore Italo Morellini
Stadio Stadio "Silvestro Curotti"
(1 500 posti)
Sito web
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'U.S.D. Juventus Domo è una società calcistica di Domodossola, in provincia del Verbano-Cusio-Ossola.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Una squadra chiamata Domo Foot-Ball Club[1] si iscrisse al campionato di Promozione piemontese del 1921-1922 e in seguito ai campionati di Terza Divisione.

Nel 1927, avendo vinto il proprio girone, fu ammessa in Seconda Divisione nord; nella primavera del 1929 è esclusa dal campionato dopo quattro rinunce consecutive ed è definitivamente sciolta in data 10 marzo 1929.[2]

L'8 luglio 1929 venne fondata la Juventus Domo[1], utilizzando le maglie granata del defunto Domo. Al termine della stagione 1933-1934 si aggiudicò il proprio girone della Terza Divisione, venendo ammessa alla serie superiore e, dopo la riforma dei campionati del 1935, alla Prima Divisione Piemontese. La stagione 1937-1938 segnò la prima promozione in Serie C per i domesi: conclusa la stagione regolare al secondo posto dietro le riserve del Novara (che non potevano comunque disputare le finali), furono ammessi alle finali regionali della Prima Divisione e, superando il Trino e la FIAT si aggiudicarono la promozione in Serie C, categoria nella quale militarono fino all'interruzione dovuta all'evolversi della seconda guerra mondiale.

Nel dopoguerra, la Juve Domo fu riammessa in Serie C. Rinunciando al restaurato campionato di Promozione, retrocedette in Prima Divisione nel 1947-1948. Nella stagione 1954-1955 la Juve Domo vinse il proprio girone della Promozione Piemontese davanti alla Cossatese e al Grignasco retrocedendo nuovamente dopo aver disputato una sola stagione in IV Serie 1955-1956. Nelle stagioni successive la squadra ottenne un'altra promozione nella stagione 1956-1957, seguita da una nuova, immediata retrocessione (1957-1958). Alla caduta in Seconda Categoria nel 1959 seguì la risalita, l'anno successivo, dopo le finali con Valle Cervo, Ferriere Avigliana e Auxilium di Torino. Nella stagione 1967-1968 non venne ammessa in Promozione, ma conquistò il diritto alla massima categoria regionale vincendo il campionato l'anno successivo. Luigi Brambilla era il manager degli affari del club con cui aveva giocato una partita in Serie C. Vedeva ogni partita ed era fortemente legato alla squadra, quasi come l'amasse.

Al termine della stagione 1970-1971 la squadra ossolana chiuse il campionato della Promozione al primo posto con Albese e Virtus Villadossola; costretta agli spareggi, ne uscì vincitrice con l'Albese e fu promossa in Serie D dove rimase per due stagioni (1971-1972 e 1972-1973). Fu a metà degli anni ottanta che la Juventus Domo diede il via a una serie di buoni risultati.
Promossa in Interregionale nel 1985 dopo aver vinto le finali con Valenzana (la partita fu diretta da un giovane Pierluigi Collina) e Saint-Vincent, ottenne la promozione in Serie C2 nel 1987-1988, dopo un testa a testa con l'Albenga, 40 anni dopo l'ultima apparizione in Serie C.

Nel 1988-1989 la squadra ottenne la salvezza dopo lo spareggio di Legnano contro l'Ospitaletto, mentre nel 1989-1990, la squadra retrocedette in Serie D. La stagione successiva, la squadra scese in Eccellenza Piemonte e nel 1992 solo uno spareggio vinto ai rigori contro la Strambinese evitò ai granata la terza retrocessione consecutiva. Alla fine degli anni novanta la Juventus Domo disputò i campionati della Promozione e Prima Categoria.

Nell'estate 2000 si fuse con il Crevolamasera nell'Unione Sportiva Valdossola[3], che ottenne una promozione in Eccellenza nel 2003 retrocedendo l'anno successivo.

Nel 2007 fu rifondata un'altra società[4], tornando alla vecchia denominazione di "Juventus Domo", nonostante i titoli e i meriti sportivi dell'antica Juventus Domo fossero giustamente detenuti dal Valdossola. Nel 2009-2010 la Juve Domo partecipa al campionato della Prima Categoria.

Nell'estate 2010 la Juve Domo, ricostruita con sacrificio e forte passione dal patron Fabio Scesa, militante in Prima Categoria si fonde con il Valdossola, società della Promozione.[5] Da quel momento assume il nuovo nome A.S.D. Domodossola e l'anno successivo partecipa al campionato della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta. Nella stagione 2011-2012 il Domodossola conquista all'ultima giornata la promozione in Eccellenza Piemonte, 8 anni dopo l'ultima partecipazione a quel campionato. L'anno successivo il nome torna a essere Juventus Domo.[6] La stagione 2012–2013 non si rivela fortunata e la squadra, dopo il doppio cambio di allenatore e una serie di immeritate e sfortunate sconfitte, con un ultimo posto all'attivo retrocede e disputa così nuovamente il campionato di Promozione. Il ritorno in Eccellenza avviene al termine del campionato 2014-2015.

Il torneo 2016-2017 resta nei ricordi come uno dei più brutti della storia del club granata. In vetta per tutto il campionato, il Domo accusa un vistoso calo nel finale. Si arriva così all'ultima giornata dove con una vittoria la Juve Domo potrebbe festeggiare la promozione in Serie D. In vantaggio fino al novantesimo minuto, la squadra subisce due reti nei minuti di recupero dal pericolante Cerano ed è incredibilmente costretta allo spareggio promozione contro il Borgaro Torinese che in rimonta batte 4-3 il Baveno, compiendo una rimonta di 15 punti in 8 giornate. Anche durante lo spareggio la Juve Domo è in vantaggio quando si fa raggiungere all'ultimo minuto. Ai rigori vince il Borgaro costringendo i granata a partecipare ai playoff regionali, che vince, e a quelli nazionali dove la corsa si ferma al primo turno contro i lombardi del Calcio Romanese.

La stagione seguente vede il ritorno alla presidenza di Marisa Zariani e la disputa delle partite casalinghe allo stadio "Felino Poscio" di Villadossola a causa dei lavori di ristrutturazione allo stadio domese[7], ma la squadra retrocede in Promozione. Dalla stagione 2018-2019 la squadra torna a giocare nel proprio stadio Curotti completamente rinnovato.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria della Juventus Domo
  • 1929 - Fondazione della Juventus Domo
  • 1929-30 - ?

  • 1930-31 - ?
  • 1931-32 - ?
  • 1932-33 - ?
  • 1933-34 - 1ª nel girone A della Terza Divisione Piemonte. Green Arrow Up.svg Promossa in Seconda Divisione.
  • 1934-35 - ª? in Seconda Divisione Piemontese.
  • 1935-36 - ? nel girone B della Prima Divisione Lombarda.
  • 1936-37 - 2ª nel girone A della Prima Divisione Piemontese. 4ª nel girone finale.
  • 1937-38 - 2ª nel girone A della Prima Divisione Piemontese. Ammessa al girone finale. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie C.
  • 1938-39 - 11ª nel girone C della Serie C.
  • 1939-40 - 9ª nel girone C della Serie C.

  • 1940-41 - 8ª nel girone C della Serie C.
  • 1941-42 - 5ª nel girone C della Serie C.
  • 1942-43 - 9ª nel girone D della Serie C.
  • 1943-44 - campionato interrotto
  • 1944-45 - campionato interrotto
  • 1945-46 - 3ª nel girone A della Prima Divisione Piemontese. Ammessa alle semifinali. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie C.
  • 1946-47 - ? nel girone C della Serie C.
  • 1947-48 - ? nel girone C della Serie C. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Prima Divisione.
  • 1948-49 - ? nel girone A della Prima Divisione
  • 1949-50 - ? nel girone A della Prima Divisione Piemontese.

  • 1950-51 - ? nel girone A della Prima Divisione Piemontese.
  • 1951-52 - 2ª nel girone A della Prima Divisione Piemontese. Green Arrow Up.svg Promossa in Promozione.
  • 1952-53 - 2ª nel girone A della Promozione Piemontese.
  • 1953-54 - 6ª nel girone A della Promozione Piemontese.
  • 1954-55 - 1ª nel girone A della Promozione Piemontese. Green Arrow Up.svg Promossa in IV Serie.
  • 1955-56 - 16ª nel girone A di IV Serie. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Promozione.
  • 1956-57 - 1ª nel girone A della Promozione Piemontese. Green Arrow Up.svg Promossa in Seconda Categoria.
  • 1957-58 - 15ª nel girone A dell'Interregionale Seconda Categoria. Red Arrow Down.svg Retrocessa nel Campionato Dilettanti.
  • 1958-59 - 12ª nel girone A del Campionato Dilettanti Piemontese.
  • 1959-60 - 12ª nel girone A del Campionato Dilettanti Piemontese. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Seconda Categoria.

  • 1960-61 - ? in Seconda Categoria. Green Arrow Up.svg Promossa in Prima Categoria.
  • 1961-62 - 8ª nel girone A della Prima Categoria Piemontese.
  • 1962-63 - 15ª nel girone A della Prima Categoria Piemontese.
  • 1963-64 - 13ª nel girone A della Prima Categoria Piemontese.
  • 1964-65 - 6ª nel girone A della Prima Categoria Piemontese.
  • 1965-66 - 8ª nel girone A della Prima Categoria Piemontese.
  • 1966-67 - 8ª nel girone A della Prima Categoria Piemontese.
  • 1967-68 - 12ª nel girone A della Prima Categoria Piemontese.
  • 1968-69
  • 1969-70 - 8ª nel girone A della Promozione Piemontese.

  • 1970-71 - 2ª nel girone A della Promozione Piemontese. Vince gli spareggi. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie D.
  • 1971-72 - 12ª nel girone A della Serie D.
  • 1972-73 - 17ª nel girone A della Serie D. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Promozione.
  • 1973-74 - 4ª nel girone A della Promozione Piemontese.
  • 1974-75 - 2ª nel girone A della Promozione Piemontese.
  • 1975-76 - 3ª nel girone A della Promozione Piemontese.[8]
  • 1976-77 - 4ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 1977-78 - 8ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 1978-79 - 15ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Prima Categoria.
  • 1979-80 - ? in Prima Categoria

  • 1980-81 - ? in Prima Categoria Piemontese.
  • 1981-82 - 1ª nel girone A della Prima Categoria Piemontese. Green Arrow Up.svg Promossa in Promozione.
  • 1982-83 - 7ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 1983-84 - 5ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 1984-85 - 1ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta. Green Arrow Up.svg Promossa in Interregionale.
  • 1985-86 - 7ª nel girone A dell'Interregionale.
  • 1986-87 - 8ª nel girone A dell'Interregionale.
  • 1987-88 - 1ª nel girone A dell'Interregionale. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie C2.
  • 1988-89 - 15ª nel girone B della Serie C2.
  • 1989-90 - 18ª nel girone B della Serie C2. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Interregionale.

  • 1990-91 - 13ª nel girone B dell'Interregionale.. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Eccellenza.
  • 1991-92 - 13ª nel girone A di Eccellenza Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 1992-93 - 7ª nel girone A di Eccellenza Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 1993-94 - 12ª nel girone A di Eccellenza Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 1994-95 - 9ª nel girone A di Eccellenza Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 1995-96 - 16ª nel girone A di Eccellenza Piemonte-Valle d'Aosta. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Promozione.
  • 1996-97 - 14ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Prima Categoria.
  • 1997-98 - ? in Prima Categoria.
  • 1998-99 - ? in Prima Categoria. Green Arrow Up.svg Promossa in Promozione.
  • 1999-00 - 13ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta. Perde i play-out. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Prima Categoria.

  • 2000 - Fusione con il Crevolamasera. Nasce l'Unione Sportiva Valdossola.
  • 2000-01 - 4ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 2001-02 - 5ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 2002-03 - 3ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta. Green Arrow Up.svg Promossa in Eccellenza.
  • 2003-04 - 16ª nel girone A di Eccellenza Piemonte-Valle d'Aosta. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Promozione.
  • 2004-05 - 3ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 2005-06 - 12ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 2006-07 - 11ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 2007-08 - 4ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 2008-09 - 6ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 2009-10 - 8ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta.

  • 2007 - Nasce una nuova società denominata Juventus Domo.
  • 2007-08 - ? in Prima Categoria Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 2008-09 - ? in Prima Categoria Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 2009-10 - ? in Prima Categoria Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 2010 - Fusione tra Unione Sportiva Valdossola e Juventus Domo. Nasce l'A.S.D. Domodossola.

  • 2010-11 - 6ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 2011-12 - 1ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta. Green Arrow Up.svg Promossa in Eccellenza.
  • 2012 - Cambia denominazione in Juventus Domo.
  • 2012-13 - 16ª nel girone A dell'Eccellenza Piemonte-Valle d'Aosta. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Promozione.
  • 2013-14 - 5ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta. Eliminata ai play-off.
  • 2014-15 - 2ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta. Vince i play-off. Green Arrow Up.svg Promossa in Eccellenza.
  • 2015-16 - 6ª nel girone A dell'Eccellenza Piemonte-Valle d'Aosta.
  • 2016-17 - 2ª nel girone A dell'Eccellenza Piemonte-Valle d'Aosta dopo spareggio perso contro il Borgaro. Vince i play-off regionali, ammessa ai play-off nazionali. Eliminata ai play-off nazionali.
  • 2017-18 - 15ª nel girone A dell'Eccellenza Piemonte-Valle d'Aosta. Perde i play-out. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Promozione.
  • 2018-19 - 8ª nel girone A della Promozione Piemonte-Valle d'Aosta.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni interregionali[modifica | modifica wikitesto]

1987-1988 (girone A)

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

1954-1955 (girone A), 1956-1957 (girone A), 1984-1985 (girone A), 2011-2012 (girone A)

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo posto: 2016-2017 (girone A)
Secondo posto: 1970-1971, 1974-1975 (girone A), 2014-2015 (girone A)
Terzo posto: 1975-1976 (girone A), 2002-2003 (girone A), 2004-2005 (girone A)
Secondo posto: 1951-1952 (girone A)

Giocatori lanciati dalla Juve Domo[modifica | modifica wikitesto]

Tra i giocatori più conosciuti bisogna citare: Luigi Balzarini (portiere al Milan), Piero Scesa (al Torino), Gastone Tellini (andato al Varese), Guido Vivarelli (ala passata al Monza), Franco Migliorati (alla Casertana, Sanremese e Ternana), Giancarlo Filippini (al Venezia), Felice Rinolfi (al Como), Giovanni Toscano (centravanti del Varese), Giuseppe Scienza (alla Reggiana e al Torino), Gino Barbieri (al Novara), Pozzati, Galeazzi, Pasquino, Fochesato, Ivano Conte, Pioletti , Gilardi, Plorutti, i fratelli Foti (allenati da Luigino Vallongo), Paolo Capra (al Legnano).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Melchiorri.
  2. ^ Emanuel.
  3. ^ Dalle ceneri della Juventus Domo nasce la nuova «Valdossola 2000», su archiviolastampa.it.
  4. ^ Il Cuzzego che cambiò denominazione: risorge la Juventus Domo!, vcoazzurratv.info.
  5. ^ Si prepara la fusione[collegamento interrotto], su verbanianews.it.
  6. ^ Rinasce la Juve Domo, dal consiglio direttivo l'ok al cambio del nome Archiviato il 2 agosto 2012 in Internet Archive., su edizioni.lastampa.it.
  7. ^ Marisa Zariani torna presidente della Juve Domo, su lastampa.it.
  8. ^ All'inizio della stagione 1976-1977 il Comitato Regionale Piemontese cambia denominazione in Comitato Regionale Piemonte-Valle d'Aosta.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giancarlo Emanuel, Almanacco campionato Promozione Piemontese 1976-77, Torino, Edizioni Gipa, 1976, p. 98.
  • Massimo Bolamperti, poi Roberto Cominoli e Guido Ferraro. I campioni di casa nostra, almanacco del calcio Piemontese e Lombardo, "Tribuna Sportiva" di Novara, dalla stagione 1982-83 a oggi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]