Prima Divisione 1935-1936

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Prima Divisione 1935-1936
Competizione Prima Divisione
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore Direttori di Zona
Date dal ottobre 1935
al luglio 1936
Luogo Italia Italia
Formula a gironi regionali
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1934-1935 1936-1937 Right arrow.svg

La Prima Divisione 1935-1936 fu il torneo regionale superiore di quell’edizione del campionato italiano di calcio.

Con la trasformazione della ex Prima Divisione in Serie C si rese necessaria la ridenominazione dei due campionati regionali inferiori cambiando Seconda Divisione in Prima Divisione e Terza Divisione in Seconda Divisione a parità di livello gerarchico F.I.G.C. che rimase immutato.

La Prima Divisione (ex Seconda Divisione) fu organizzata e gestita dai Direttori Regionali di Zona, che ne fecero ciò che vollero: alcuni traspirarono pari pari la vecchia Seconda Divisione, altri selezionarono un organico meritorio, altri non organizzarono nulla.

Al campionato presero parte anche delle squadre riserve che però non avevano diritto alla promozione, riservato alla migliore classificata tra le prime squadre.

Piemonte[modifica | modifica wikitesto]

Direttorio I Zona (Piemonte).
Sede: Via Ponza, 2 - Torino tel.43143.
Presidente: Gustavo Norzi

Girone unico[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione precedente
Alessandria U.S. (B = riserve) Alessandria
A.S. Aosta Aosta
A.S. Biellese (B = riserve) Biella (VC)
Cuneo Sportiva Cuneo
F.B.C. Juventus (B = riserve) Torino
A.C. Novara (B = riserve) Novara
Oleggio Sportiva Oleggio (NO)
Pinerolo F.C. Pinerolo (TO)
U.S. Pro Vercelli (B = riserve) Vercelli
A.C. Torino (B = riserve) Torino

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Torino B 32 18 15 2 1 54 16 +38
2. Alessandria B 25 18 12 1 5 54 29 +25
2. Juventus B 25 18 10 5 3 49 19 +30
4. Pro Vercelli B 22 18 9 4 5 33 21 +12
5. Novara B 19 18 9 1 8 38 36 +2
1uparrow green.svg 6. Pinerolo 17 18 8 1 9 26 38 -12
7. Aosta 14 18 5 4 9 28 40 -12
7. Biellese B 14 18 4 6 8 21 28 -7
9. 600px solid HEX-FFA500.svg Oleggio 9 18 2 3 13 20 53 -33
10. Cuneo 5 18 1 3 14 15 58 -43

Legenda:

      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Pari merito in caso di pari punti.

Lombardia[modifica | modifica wikitesto]

Direttorio II Zona (Lombardia).
Sede: Viale Piave, 43 - Milano - tel.21925.
Presidente: Cav. Eraldo Gaudenzi
Segr.e Cassiere: Cav. e Capomastro Riccardo Zoppini
Fiduciario C.I.T.A.: Dino Ciceri
Rap.Sez. Propaganda: Cav. Rag. Gabriele Zeni
Rap.Fasci Giovanili: Avv. Guido Freda
Membro aggiunto: Rag. Francesco Andreoni.

Campionato a 30 squadre: 8 retrocesse dal DDS, 9 squadre riserve, 10 più il Seregno-B confermate selezionandole dalla previgente 2ª Divisione, la piemontese Juve Domo, e la Isotta Fraschini dalla 3ª Divisione.

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione precedente
600px Black bordered HEX-FF0000.svg S.S. Alleanza Milano
Nero Azzurro Croce Sangiorgio.svg A.S. Ambrosiana-Inter (B = riserve) Milano
G.S. Dop. Ernesto Breda Sesto San Giovanni (MI)
U.S. Caratese Carate Brianza (MI)
Flag green HEX-007500.svg Dopolavoro Aziendale Falck (B = riserve) Sesto San Giovanni (MI)
600px Nero con stella Bianca.svg A.C. Iris 1914 Milano
600px Azzurro e Bianco.svg G.S. Dop. Isotta Fraschini Milano
600px Nero con stella Bianca.svg A.C. Minerva Milano
non conosciuta A.C. Montello Milano
600px horizontal Black Orange HEX-FF8A00.svg U.S. Vimercatese Vimercate (MI) 11ª nel gir.B di Prima Divisione DDS

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. 600px Bianco e Celeste (Strisce Orizzontali).png Ernesto Breda ?? 18
2. non conosciuta ??? ?? 18
3. non conosciuta ??? ?? 18
4. Caratese ?? 18
5. non conosciuta ??? ?? 18
6. non conosciuta ??? ?? 18
7. non conosciuta ??? ?? 18
8. non conosciuta ??? ?? 18
9. non conosciuta ??? ?? 18
10. non conosciuta ??? ?? 18

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Pari merito in caso di pari punti.

Verdetti

  • La Breda è ammessa alla finale regionale per la promozione in Serie C.

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione precedente
A.S. Ardita Como-Rebbio
S.G. Gallaratese (B = riserve) Gallarate (VA)
A.C. Intra Intra (NO) 7ª nel gir.B di Prima Divisione DDS
U.S. Juventus Domodossola (NO)
Milan F.C. (B = riserve) Milano nel Campionato Riserve
Pirelli Milano-Bicocca 7ª nel gir.C di Prima Divisione DDS
Soc. Pro Patria et Libertate (B =riserve) Busto Arsizio (VA)
A.S. Seregno (B = riserve) Seregno (MI)
G.S. S.I.A.I. Marchetti Sesto Calende (VA) 8ª nel gir.C di Prima Divisione DDS
Varese Sportiva Varese 10ª nel gir.C di Prima Divisione DDS

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Milan B 31 18
1rightarrow.png 2. SIAI Marchetti 27 18
3. Pirelli 25 18
4. Seregno B 23 18
5. 600px Bianco e Verde.svg Ardita 18 18
6. Pro Patria B 17 18
7. Juventus Domo 13 18
8. Intra 12 18
9. Varese 11 18
10. Gallaratese B 3 18

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Pari merito in caso di pari punti.

Note:

Varese ammesso in Serie C a completamento organici.
Intra e Juventus Domo dalla stagione 1936-37 tornano a disputare i campionati organizzati dal Direttorio I Zona (Piemonte).

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione precedente
U.S. Ardens Bergamo 10ª nel gir.B di Prima Divisione DDS
Atalanta Bergamasca Calcio (B = riserve) Bergamo
F.B.C. Brescia (B = riserve) Brescia
Caravaggio Sportiva Caravaggio (BG)
A.C. Codogno Codogno (MI)
U.S. Cremonese (B = riserve) Cremona
A.S. Fanfulla (B = riserve) Lodi (MI)
G.S. Galbani Melzo (MI)
C.S. Trevigliese Treviglio (BG) 13ª nel gir.B di Prima Divisione DDS

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Cremonese B 22 16 10 2 4 34 25 +9
1rightarrow.png 1. Trevigliese 22 16 10 2 4 23 18 +5
3. Flag blue HEX-539ADE.svg Galbani 20 16 9 2 5 44 24 +20
3. Atalanta B 20 16 7 4 4 30 20 +10
5. Brescia B 17 16 8 1 7 34 33 +1
6. Ardens 14 16 6 2 8 23 30 -7
7. Caravaggio 12 16 4 4 7 23 28 -5
8. Codogno 11 16 2 7 7 19 29 -10
9. Fanfulla B 6 16 2 2 12 11 34 -23
-- Pro Lissone[1] Ritirato -- . . . . .

Legenda:

      Ammesso alle finali regionali.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Pari merito in caso di pari punti.

Verdetti

  • Trevigliese (prima squadra non riserve) è ammessa alla finale regionale per la promozione in Serie C.

Girone di finale[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. SIAI Marchetti 4 3
2. Trevigliese 3 3
3. 600px Bianco e Celeste (Strisce Orizzontali).png Ernesto Breda 3 4

Legenda:

      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Pari merito in caso di pari punti.

Note:

Manca il risultato della gara: Trevigliese-SIAI Marchetti.

Verdetti

  • S.I.A.I. Marchetti promosso in Serie C.

Veneto[modifica | modifica wikitesto]

Direttorio III Zona (Veneto).
Sede: S.Geremia 290 - Venezia - tel.22880.
Presidente: Antonio Scalabrin

Girone unico[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione precedente
S.S. Adriese Adria
U.S. Audace Verona
A.F.C. Bassano Bassano del Grappa (VI)
A.C. "Gianvittore Mezzomo" Feltre (BL)
G.S. Giorgione Castelfranco Veneto (TV)
A.C. Valerio Valery Legnago (VR)
Dop. Az. Marzotto Valdagno (VI)
A.F.C. Mestre Venezia
A.F.C. Piave Belluno
A.C. Schio Schio (VI)
A.C. Thiene Thiene (VI)
A.F.C. Venezia (B = riserve) Venezia

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Marzotto Valdagno 26 19 11 4 4 47 21 +26
Nuvola actions cancel.png 2. 600px Giallo e Blu.svg Piave[2] 25 19 10 5 4 37 25 +12
3. Audace SME 23 19 8 7 4 36 25 +11
4. Schio 20 19 7 6 6 34 26 +8
4. Adriese[3] 20 19 6 8 5 38 33 +5
4. Valerio Valery 20 19 8 4 7 29 42 -13
7. Giorgione 19 19 7 5 7 38 36 +2
8. Venezia B 14 19 5 4 10 20 37 -17
9. Flag maroon HEX-7B1C20.svg "Gianvittore Mezzomo" 13 19 4 5 10 20 29 -9
9. Mestre 13 19 4 5 10 24 38 -14
-- Thiene[4] Ritirato -- . . . . .
-- Bassano[1] Ritirato -- . . . . .
-- Pordenone[1] Ritirato -- . . . . .

Legenda:

      Campione veneto di 1ª Divisione e promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Pari merito in caso di pari punti.

Venezia Tridentina[modifica | modifica wikitesto]

Direttorio IV Zona (Venezia Tridentina).
Sede: Via San Pietro, 2 - Trento.

Girone unico[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione precedente
Bolzano Calcio Bolzano
Mantova Sportiva (B = riserve) Mantova
Merano Sportiva Merano (BZ)
A.S. Trento (B = riserve) Trento
A.C. Verona (B = riserve) Verona

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Verona B 11 8 5 1 2 27 9 +18
1rightarrow.png 2. Bolzano 9 8 4 1 3 12 10 +2
2. 600px Nero e Verde Strisce-Flag.svg Merano 9 8 4 1 3 15 12 +3
4. Mantova B 8 8 3 2 3 11 11 0
5. Trento B (-1) 2 8 1 1 6 6 26 -20

Legenda:

      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Note:

Trento B ha scontato 1 punto di penalizzazione in classifica per una rinuncia.
Il Bolzano, inizialmente promosso in C e inserito dal DDS nel Girone A il 24 luglio 1936, va in collasso finanziario per l’eccessivo aggravio dei costi e si scioglie.

Spareggio:

Spareggio Città e data
Bolzano 0-0 Merano Trento, 2 febbraio 1936
Bolzano 2-1 Merano Trento, 9 febbraio 1936

Venezia Giulia[modifica | modifica wikitesto]

Direttorio V Zona (Venezia Giulia).
Sede: Via Mazzini, 30 - Trieste.
Presidente: Piero Sponza

Girone unico[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione precedente
U.S. Fiumana B-riserve Fiume
A.C. Fortitudo Trieste
G.S. Giovanni Grion (B = riserve) Pola
D.A. C.R.D.A. Monfalcone Monfalcone (TS)
A.C. Palmanova Palmanova (UD)
A.C. Pieris Pieris (TS)
S.S. Ponziana Trieste
A.S. Pro Gorizia (B = riserve) Gorizia
U.S. Triestina (B = riserve) Trieste
A.C. Udinese (B = riserve) Udine

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Ponziana 27 17 12 3 2 29 14 +15
2. Triestina B 27 17 12 3 2 59 13 +46
3. Fiumana B 26 17 11 4 2 52 13 +39
4. Fortitudo Trieste 20 17 7 6 4 21 21 0
5. Udinese B 19 17 7 5 5 47 32 +15
6. Pieris 14 17 5 4 8 33 37 -4
7. CRDA Monfalcone 9 17 4 1 12 21 54 -33
8. Pro Gorizia B 8 17 3 2 12 23 56 -33
9. Grion Pola B (-1) 4 17 1 3 13 15 51 -36
-- Palmanova Ritirato

Legenda:

      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Pari merito in caso di pari punti.

Note:

Il Ponziana fu proclamato campione giuliano dopo vittoria nello spareggio contro la Triestina B (21 aprile 1936: Ponziana-Triestina B 3-1), in ogni caso era già stato promosso in Serie C indipendentemente dall'esito dello spareggio in quanto prima classificata tra le prime squadre.[5]
Il Fortitudo fu ammesso in Serie C per allargamento dei quadri il 24 luglio 1936.
Il Grion B fu penalizzato di un punto per un forfait.
Il Palmanova si ritirò nel girone di ritorno, considerati validi per le altre squadre i soli risultati del Palmanova nel girone di andata nel corso del quale aveva racimolato sette punti.

Liguria[modifica | modifica wikitesto]

Direttorio VI Zona (Liguria).
Sede: Galleria Mazzini, 7/1 - Genova tel. 54-880.
Presidente:

Girone unico[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione precedente
S.C. Alassio Alassio (SV)
Albingaunia Sport Albenga (SV)
S.S. Bel Paese Genova
A.S.Pol. Corniglianese Genova-Cornigliano
A.S. Finalese Finale Ligure (SV)
Genova 1893 Circolo del Calcio (B=riserve) Genova
G.A. Ilva Savona
Pol. Loanese Loano (SV)
U.S. Maurina Imperia-Porto Maurizio
S.C. Riva Trigoso Sestri Levante (GE)
C.S. Ruentes Rapallo (GE)
A.C. Sampierdarenese (B = riserve) Genova-Sampierdarena
A.C.F. Vado Vado Ligure (SV)

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Corniglianese 36 23 15 6 2 67 28 +39
2. Genova 1893 B 35 23 17 1 5 70 13 +57
2. Sampierdarenese B (-1) 35 23 17 2 4 59 29 +30
4. Vado 29 23 12 5 6 44 30 +14
5. Flag yellow HEX-F8E854.svg Bel Paese 22 23 9 4 10 35 47 -12
6. Rapallo Ruentes (-2) 21 23 9 5 9 38 28 +10
6. 600px Arancione e Nero.svg Riva Trigoso 21 23 7 7 9 23 37 -14
7. 600px Bianco e Celeste.svg Maurina 20 23 8 4 11 29 38 -9
9. Ilva Savona 19 23 6 7 10 28 31 -3
10. Albingaunia (-2) 15 23 6 5 12 29 47 -18
10. 600px Giallo e Rosso.svg Finalese 15 23 6 3 14 22 38 -16
12. Rosso e Blu.svg Loanese (-1) 7 23 3 2 18 22 70 -48
-- Alassio[6] Ritirato

Legenda:

      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Pari merito in caso di pari punti.

Note:

Sampierdarenese B e Loanese hanno scontato 1 punto di penalizzazione in classifica per una rinuncia.
Rapallo Ruentes e Albingaunia hanno scontato 2 punti di penalizzazione in classifica per due rinunce.
Vado ammesso in Serie C a completamento degli organici.

Emilia[modifica | modifica wikitesto]

Direttorio VII Zona (Emilia).
Sede: Via Ugo Bassi Locali Borsa 26 B - Bologna tel.23413.
Incaricato: Cav. Rag. Carlo Mazzantini

Girone unico[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione precedente
U.S. Baracca Lugo Lugo (RA)
Bologna A.G.C. (B = riserve) Bologna
A.G.C. Budrio Budrio (BO)
A.C. Carpi Carpi (MO)
A.S. Forlì Forlì
Modena Calcio (B = riserve) Modena
Pol. Molinella Molinella (BO)
A.C. Parma (B =riserve) Parma
A.C. Ravenna Ravenna
A.C. Reggiana (B = riserve) Reggio Emilia
U.S. Renato Serra Cesena (FO)
U.S. Russi Russi (RA)
S.P.A.L. (B = riserve) Ferrara
Savena F.C. Bologna

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Bologna B 36 23 16 4 3 52 14 +38
1uparrow green.png 2. Baracca Lugo 32 23 13 6 4 48 26 +22
Noatunloopsong.png 2. Molinella 32 23 14 4 5 45 27 +18
4. Forlì 31 23 13 5 5 55 29 +26
5. Carpi 25 23 9 7 7 36 28 +8
6. Ravenna 22 23 8 6 9 29 39 -10
7. non conosciuta Savena 20 23 8 4 11 33 33 0
8. Russi 19 23 7 5 11 34 40 -6
9. SPAL B 17 23 5 7 11 22 40 -18
9. Modena B 17 23 7 3 13 26 47 -21
9. Reggiana B 17 23 6 5 12 26 51 -25
12. Renato Serra 12 23 5 2 16 21 57 -36
-- Budrio Ritirato
-- Parma B Ritirato

Legenda:

      Campione emiliano di Prima Divisione.
      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Pari merito in caso di pari punti.

Note:

Budrio ritirato dopo la 20. giornata e annullate tutte le gare disputate nel girone di ritorno.
Parma B ritirato dopo la 8. giornata e annullate tutte le gare disputate.
Carpi, Forlì e Ravenna ammesse in Serie C 1936-37 a completamento organici. Il Molinella rinuncia all'ammissione in Serie C.

Toscana[modifica | modifica wikitesto]

Direttorio VIII Zona (Toscana).
Sede: Via Bufalini, 12 - Firenze tel. 24541.
Presidente: Cav. Dante Berretti

Girone unico[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione precedente
U.S. Carrarese "Pietrino Binelli" Carrara
A.C. Fiorentina (B = riserve) Firenze
U.S. Grosseto Grosseto
U.S. Livorno (B = riserve) Livorno
U.S. Lucchese Libertas (B = riserve) Lucca
U.S. Nuova Italia Forte dei Marmi (LU)
U.S. Orbetello Orbetello (GR)
A.C. Pisa (B = riserve) Pisa
U.S. Pistoiese (B = riserve) Pistoia
A.C. Spezia (B = riserve) La Spezia
Pol. Versiliese Pietrasanta (LU)

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Fiorentina B 25 18
1uparrow green.svg 2. Carrarese P. Binelli 24 18
2. Livorno B 24 18
4. Grosseto 23 18
5. Lucchese B 17 18
5. Pistoiese B 17 18
7. Orbetello 15 18
8. Pisa B 10 18
9. Spezia B 5 18
-- Azzurro e Nero (Strisce).svg Versiliese[7] Ritirato
-- Nuova Italia[7] Ritirato

Legenda:

      Campione toscano di Prima Divisione.
      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Pari merito in caso di pari punti.

Note:

Grosseto ammesso in Serie C a completamento degli organici.

Marche[modifica | modifica wikitesto]

Direttorio IX Zona (Marche e Abruzzi).
Sede: Via Torroni, 5 - Ancona tel. 24-28.
Presidente: Rag. Giulio Borghetti

Girone unico[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione precedente
U.S. Anconitana-Bianchi (B = riserve) Ancona
S.S. Ascoli Ascoli Piceno
Dop. Cantiere Navale Ancona
S.S. Fabriano Fabriano (AN)
A.C. Macerata Macerata
Sez. Sportiva Dop. Montecatini Bussi sul Tirino (PE)
A.S. Penne Penne (PE)
Puritas Pescara
U.S. Sangiorgese Porto San Giorgio (AP)
S.S. Vis Pesaro Pesaro

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. 600px Bianco e Celeste.svg Cantiere Navale 20 14 7 6 1 29 12 +17
2. Macerata 19 14 7 5 2 35 12 +23
3. Anconitana-Bianchi B 18 14 6 6 2 23 10 +13
4. Vis Pesaro 14 14 6 2 6 24 20 +4
4. non conosciuta Montecatini 14 14 5 4 5 17 19 -2
6. Fabriano 9 14 4 1 9 15 37 -22
6. Ascoli (-1) 9 14 3 4 7 16 28 -12
8. non conosciuta Puritas 8 14 2 4 8 12 33 -21
-- Penne Ritirato
-- Sangiorgese Ritirato

Legenda:

      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Pari merito in caso di pari punti.

Note:

Ascoli ha scontato 1 punto di penalizzazione in classifica per una rinuncia.
Penne ritirato prima del termine del girone di andata, annullate tutte le gare disputate.
Il Cantiere Navale, inizialmente promosso, non regolarizzò l'iscrizione in Serie C.
Il Macerata fu ammesso in Serie C a completamento degli organici.

Lazio[modifica | modifica wikitesto]

Direttorio X Zona (Umbria).
Sede: Via Baldeschi, 2 - Perugia.
Presidente: Gastone Bonaiuti.

  • Campionato non organizzato per carenza di iscrizioni, squadre aggregate al Lazio.

Direttorio XI Zona (Lazio, Umbria e Abruzzi).
Sede: Via Colonna Antonina, 41 - Roma tel.67223.
Presidente: Rag. Federico Tedeschi

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione precedente[8]
S.S. Civitavecchiese (B = riserve) Civitavecchia (RM) 8ª in Seconda Divisione, girone laziale
A.C. F.A.U.L. Viterbo Viterbo 9ª in Seconda Divisione, girone laziale
S.S. Lazio (B = riserve) Roma 1ª in Seconda Divisione, girone laziale
G.S. Dop. M.A.T.E.R. Roma 3ª in Terza Divisione, girone laziale
P.F. Mario Umberto Borzacchini Terni 1ª in Seconda Divisione, girone umbro
G.S. Monte dei Paschi Roma 5ª in Seconda Divisione, girone laziale
U.S. Ostiense Roma-Ostia 3ª in Seconda Divisione, girone laziale
A.C. Perugia Perugia 15ª in Serie B/gir.B, squadra sciolta
Perugia B 3ª in Seconda Divisione, gir.umbro
A.S. Roma (B = riserve) Roma 2ª in Seconda Divisione, girone laziale
S.S. Sulmona Sulmona (AQ) 8ª in Prima Divisione / girone G

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Roma B 30 18 12 6 0 41 18 +23
2. Lazio B 22 18 9 4 5 37 15 +22
1uparrow green.svg 3. MATER 21 18 7 6 5 30 20 +10
4. 600px Azzurro e Nero2.svg Ostiense 19 18 6 7 5 28 25 +3
5. Sulmona 18 18 6 6 6 22 20 +2
6. 600px Bianco e Nero (Strisce).svg Monte dei Paschi 17 18 5 7 6 17 18 -1
7. Borzacchini Terni 15 18 4 7 7 15 28 -13
1downarrow red.svg 8. Civitavecchiese B 13 18 4 5 9 22 35 -13
1downarrow red.svg 8. 600px Giallo e Blu Strisce-Flag.svg F.A.U.L. Viterbo (-1) 13 18 4 6 8 19 33 -14
1downarrow red.svg 10. Perugia 12 18 3 6 9 12 30 -18

Legenda:

      Campione laziale di Prima Divisione.
      Promosso in Serie C.
      Retrocesso in Seconda Divisione.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Pari merito in caso di pari punti.

Note:

Il F.A.U.L. Viterbo ha scontato 1 punto di penalizzazione in classifica per una rinuncia.

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Roma B è campione laziale di Prima Divisione 1935-1936.
  • M.A.T.E.R. (prima squadra non riserve) è promossa in Serie C 1936-1937.
  • Civitavecchiese B, F.A.U.L. Viterbo e Perugia retrocedono in Seconda Divisione 1936-1937.

Direttorio XII Zona (Abruzzi).
Sede: Palazzo del Littorio - Aquila degli Abruzzi.
Presidente: Aggregato alle regioni confinanti.

Campania[modifica | modifica wikitesto]

Direttorio XIII Zona (Campania).
Sede: Via Medina, 63 - Napoli tel. 28872.
Presidente:

Girone unico[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione precedente
F.G.C. Salerno
S.S. Giugliano Giugliano in Campania (NA)
G.S. Montepaschi Siena Napoli
A.C. Napoli (B = riserve) Napoli
Nola F.C. Nola (NA)
U.S. Partenope Napoli
U.S.F. Salernitana (B = riserve) Salerno
A.C. Stabia Castellammare di Stabia (NA)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.png 1. 600px Rosso e Blu Strisce-Flag.svg Partenope 20 14 8 4 2 32 19 +13
2. Napoli B 18 14 7 4 3 38 14 +24
3. Nola 17 14 6 5 3 31 18 +13
4. Salernitana B 16 14 6 4 4 34 19 +15
4. 600px Bianco e Nero (Strisce).svg Montepaschi Siena 16 14 6 4 4 16 19 -3
6. Giugliano 13 14 5 3 6 19 27 -8
7. Stabia 11 14 2 7 5 13 24 -11
8. Flag maroon HEX-7B1C20.svg F.G.C. Salerno 1 14 0 1 13 14 55 -41

Legenda:

      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Pari merito in caso di pari punti.

Note:

Partenope, inizialmente promossa, non regolarizzò l'iscrizione in Serie C.

Puglia[modifica | modifica wikitesto]

Direttorio XIV Zona (Puglia).
Sede: Corso Vittorio Emanuele, 193 - Bari tel. 13404.
Presidente: Cav.Avv. Sebastiano Roca

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione precedente
U.S. Bari (B = riserve) Bari
G.S. Cantiere Tosi Taranto
G.S. Generale Pugliese Bari
Dop. Lecce Lecce 1º nella ex Terza Divisione
A.S. Manfredonia Manfredonia (FG)
U.S. Matera Matera
A.S. Molfetta Molfetta (BA)
A.S. Taranto (B = riserve) Taranto
U.S. Terlizzi Terlizzi (BA)

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Manfredonia 24 16 11 2 3 34 12 +22
2. Bari B 23 16 10 3 3 41 16 +25
3. Molfetta 20 16 10 0 6 34 16 +18
4. Lecce 18 16 8 2 6 32 30 +2
5. Cantieri Tosi 17 16 8 1 7 17 21 -4
6. Taranto B 16 16 5 6 5 26 17 +9
7. Flag blue HEX-4400FF.svg Generale Pugliese 12 16 5 2 9 20 42 -22
8. Matera 10 16 4 2 10 13 29 -16
9. Terlizzi 4 16 1 2 13 7 41 -34

Legenda:

      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Pari merito in caso di pari punti.

Note:

Lecce ammesso in Serie C a completamento degli organici il 24 luglio 1936.
Molfetta e Cantieri Tosi ammessi in Serie C a completamento degli organici il 24 luglio 1936.

Direttorio XV Zona (Lucania).

Non fu organizzato alcun campionato a livello federale. Rimasero attivi i 2 Direttori Locali S.P. di Potenza e Matera. Le squadre erano aggregate alla Puglia.

Direttorio XVI Zona (Calabria).
Sede: Piazza T. Campanella, 6 - (Cosenza).
Presidente:
Non disputato.

Sicilia[modifica | modifica wikitesto]

Direttorio XVII Zona (Sicilia).
Sede: Via Pignatelli, 18 - Palermo tel. 12501.
Presidente:

Girone unico[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stagione precedente
S.S. Alcamo Alcamo (TP)
A.F.C. Catania (B = riserve) Catania
Juventus S.C. Trapani Bancarotta con rinuncia alla Serie C
A.C. Messina (B = riserve) Messina
U.S. Nissena (B = riserve) Caltanissetta
A.C. Palermo (B = riserve) Palermo
A.S. Termini Imerese Termini Imerese (PA)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Palermo B 15 10
1. Catania B 15 10
1uparrow green.svg 3. Alcamo 11 10
4. 600px Giallo e Rosso.svg Termini Imerese 9 10
Nuvola actions cancel.png 5. Juventus Trapani 6 10 1 4 5 9 20 -11
6. Nissena B 4 10
-- Messina B Ritirato

Legenda:

      Campione siciliano di Prima Divisione.
      Promosso in Serie C.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Pari merito in caso di pari punti.
L'Alcamo, inizialmente promosso, non regolarizzò l'iscrizione in Serie C.
La Juventus Trapani si scioglie sommersa dai debiti.

Direttorio XVIII Zona (Sardegna).
Sede: Corso Vittorio Emanuele, 24 - (Cagliari) tel. 3966.
Commissario Straordinario:
Campionato non disputato.

Tripolitania[modifica | modifica wikitesto]

Direttorio XIX Zona (Tripolitania).
Sede: Ufficio Sportivo P.N.F. - (Tripoli) tel.1714.
Presidente:

Squadre partecipanti alla Prima Divisione:

  • 1º Fanteria
  • U.S. Belker
  • Dopolavoro
  • I Genio
  • I Legione
  • ...

Squadre partecipanti alla 2.a Divisione:

Direttorio XX Zona (Cirenaica).
Sede: Casella Postale 187 - (Bengasi).
Presidente: Carlo Santi.

Direttorio XXI Zona (Somalia).
Sede: (Mogadiscio).
Presidente: Dr. Luigi Saverio Bertazzoni.

Direttorio XXII Zona (Egeo).
Sede: presso F.R.A.T.R.E.S. - (Rodi).
Commissario: ?.

1. Mereciaro Rodi

Note[modifica | modifica wikitesto]

A parità di punti le squadre erano classificate a pari merito.
In caso di assegnazione di un titolo sportivo (per la promozione o la retrocessione) si effettuava uno spareggio in campo neutro.

  1. ^ a b c Si ritira prima dell'inizio del campionato.
  2. ^ Cessa l'attività a fine stagione.
  3. ^ Rinuncia alla Prima Divisione 1936-37 per iscriversi in Seconda Divisione.
  4. ^ Si ritira dal campionato nel girone di ritorno, ma i punti conquistati dalle avversarie nel girone di andata vengono considerati validi. Cessa l'attività a fine stagione.
  5. ^ Vedasi comunicato ufficiale del Direttorio V Zona (Venezia Giulia) che pubblicò la classifica ufficiale e quello che omologò il risultato dello spareggio. I dettagli della classifica (cioè le partite vinte, pareggiate e perse, i gol fatti e subiti) sono stati dedotti partendo dalla classifica pubblicata sulla Gazzetta di Venezia del 16 marzo 1936, aggiornandola con i risultati dei recuperi. Le reti fatte e subite e le differenze reti andrebbero però corrette controllando tutti i risultati.
  6. ^ Si ritira dal campionato nel girone di ritorno e la sua classifica viene azzerata, ma vengono considerati validi i punti conquistati dalle avversarie nel girone di andata.
  7. ^ a b Ritirato durante il girone di ritorno. Esclusa dalla classifica, ma i punti conquistati dalle avversarie nel girone di andata vengono considerati validi.
  8. ^ Nell’estate del 1935 la Seconda Divisione cambiò nome in Prima Divisione.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Giornali:

Libri:

  • Narciso Zelesnich, All'ombra della Rocca tra una nave e l'altra - Storia del calcio monfalconese "in sintesi", Trieste, Litografia Zenit, 1975.

Siti online:

  • Storia Centenaria della Veloce F.B.C. dal 1910 al 2010 - di Nanni De Marco, Mario Varicelli ed Eugenio De Vincenzo - Ed. COOP TIPOGRAF.
  • Ascoli Centodieci per Cento - di Stefano Pellei e Carlo Fontanelli - GEO Edizioni.
  • La Romagna Siamo Noi - 1940/2000 le 2192 partite dell'A.C. Cesena - Giovanni Guiducci e Carlo Fontanelli - GEO Edizioni.
  • Gualtiero Franco e Antonio Tranchero, Da Cent'Anni nel Pallone - Cuneo 1905 di - Edizioni AGAMI.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio