Società Ginnastica Gallaratese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Società Ginnastica Gallaratese
Colori sociali Bianco e blu
Dati societari
Città Gallarate
Sede Gallarate, via Pegoraro
Paese Italia Italia
Federazione Italia CONI
Fondazione 1876
Presidente Aldo Canziani
Discipline
 http://www.palestragallaratese.it/

La Società Ginnastica Gallaratese, nota semplicemente come Gallaratese o Palestra Gallaratese è una società polisportiva con sede nella città italiana di Gallarate (VA).

Fondata nel 1876 come società di ginnastica, ha progressivamente diversificato le proprie attività in altre discipline, costituendo ad esempio una fortunata sezione calcistica.

I colori sociali sono il bianco ed il blu.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sezione di ginnastica[modifica | modifica wikitesto]

La Società Ginnastica Gallaratese venne fondata il 4 settembre 1876 e si affiliò alla Federazione delle Società Ginnastiche Italiane il 27 maggio 1888.[1] Fino alla metà degli anni cinquanta ebbe come attività prevalente la ginnastica e gli sport atletici.

Nel 1907 la squadra Allievi fu ammessa tra le 14 partecipanti al torneo indetto dal Consiglio provinciale di Milano ed organizzato dalla Forza e Coraggio, chiudendo al secondo posto con 127.5 punti, alle spalle della Pro Patria.

Sezione di atletica[modifica | modifica wikitesto]

Tra i campioni della Società Ginnastica Gallaratese si ricordano: Ennio Maffiolini,[2] Bertoni, Croci e Gasperoli.[3]

Nel 1935 la Società Ginnastica Gallaratese fu una delle squadre che donarono alla patria le medaglie d'oro vinte in gara, assolvendo alle richieste autarchiche del Regime impegnato nella Guerra d'Etiopia.[4]

Sezione di calcio[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Associazione Sportiva Dilettantistica Gallaratese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dall'elenco delle società affiliate alla F.G.N.I. pubblicata da Marco Impiglia su "Hic sunt footballers" (Roma, 2001) e ripubblicato da Roberto Avantaggiato e Rolando Mignini su "CR Lazio una storia lunga 95 anni" (Roma, 2004 a cura della F.I.G.C. Comitato Regionale Lazio).
  2. ^ Il record Ennio Maffiolini lo conseguì in data 22 agosto 1922 vedere il Littoriale del 24-10-1928
  3. ^ Sull'Almanacco dello Sport del 1914 a pag. 318
  4. ^ In "Le società Gallaratesi" in prima pagina del Littoriale del 12-4-1935