Unione Sportiva Dilettantistica Caravaggio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la squadra calcistica nota dal 2006 al 2009 come "Calcio Caravaggese", vedi Unione Sportiva Dilettantistica Calcio.
USD Caravaggio
Calcio Football pictogram.svg
Biancorossi, Caravaggeschi, Veltri, Careàs
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Rosso e Bianco (strisce).png Bianco-rosso
Simboli veltro, il Caravaggio
Dati societari
Città Caravaggio
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Serie D
Fondazione 1958
Presidente Italia Luigi Mombrini
Allenatore Italia Marco Bolis
Stadio Comunale
(2180 posti)
Sito web www.usdcaravaggio.it
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Unione Sportiva Dilettantistica Caravaggio (in breve U.S.D. Caravaggio o semplicemente Caravaggio) è una società calcistica italiana con sede nel comune di Caravaggio, in provincia di Bergamo.

Nel 2018-2019 milita nel girone B di Serie D, quarta divisione del campionato italiano di calcio, alla quale ha preso parte per dieci volte e che costituisce il massimo risultato della storia sociale.

Non ha invece mai raggiunto le divisioni professionistiche.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le origini della pratica calcistica in quel di Caravaggio risalgono al 1921, allorché al fine di fornire ai giovani del paese una struttura ludica stabile venne costituita l'Unione Sportiva Veltro: suoi colori sociali erano il bianco e il nero. Il primo terreno di gioco venne ricavato in un prato contiguo al santuario mariano[1].

Nel 1922-1923 la Veltro si affiliò alla FIGC ed esordì nel girone A del campionato di Terza Divisione lombarda. Il 1922 è pertanto considerato idealmente (seppur non formalmente) l'anno d'inizio della storia del calcio a Caravaggio[1].

Nel 1946 le si affiancò una seconda società, l’Ignis Olimpia, che subito si affiliò alla Federazione e nella stagione 1946-1947 fece il suo esordio nel girone D del campionato regionale di Prima Divisione[1].

Onde razionalizzare e irrobustire la pratica calcistica comunale, il comune di Caravaggio iniziò presto a far pressione sulle due società affinché unissero le forze: fu così che sera del 31 agosto 1958 una riunione portò alla nascita dell’Unione Sportiva Caravaggio, che in ossequio ai colori dello stemma civico scelse di vestire in bianco e rosso[1].

Usufruendo del titolo sportivo dell'U.S. Veltro, il club unificato poté esordire nel Campionato Dilettanti 1958-1959 (all'epoca quinto livello del calcio italiano), ove vinse subito il girone C[1].

Dopo circa mezzo secolo di militanza nei campionati regionali con una sola partecipazione in Serie D nel 2005-2006 (ottenuta rilevando un titolo sportivo terzo), alla fine della stagione 2007-08 parte del Caravaggio si fonde con l'Unione Sportiva Oratorio Calcio, dando luogo a un nuovo club denominato Calcio Caravaggese[1]. Ciò tuttavia non ha influito sull'esistenza del "vero" Caravaggio (intanto divenuto, per ragioni legali, Unione Sportiva Dilettantistica Caravaggio), che prosegue il proprio percorso sportivo[2].

Nell'estate del 2009 una scissione dalla Calcio Caravaggese, dovuta a disaccordi dei dirigenti sulla gestione della squadra, conduce alla riunificazione del club biancorosso, che rimane così l'unico a portare il nome di Caravaggio nei campionati calcistici italiani. Contestualmente, acquisendo il titolo sportivo del Pedrengo, il Caravaggio torna in Serie D[2].

Come già nel 2006, i biancorossi non riescono però a mantenere la categoria e retrocedono in Eccellenza; segue una stagione interlocutoria (2010-2011), dopodiché nel 2011-2012 il Caravaggio non solo vince il proprio girone (risalendo in D), ma fa anche sua la fase regionale di Coppa Italia Dilettanti e la Supercoppa Lombardia per squadre non professionistiche[2].

Rientrato nel massimo campionato amatoriale, il Caravaggio riesce infine a stabilizzarvisi: nel 2012-2013 e nel 2013-2014 ottiene la salvezza "sul campo", dopodiché nel 2014-2015 e nel 2015-2016 evita la retrocessione (dovuta ai piazzamenti nelle retrovie) dapprima rilevando il titolo sportivo dell'Aurora Seriate, indi beneficiando di un ripescaggio a completamento organici. L'obiettivo della salvezza diretta viene quindi conseguito nelle tre stagioni successive, tra il 2016 e il 2019, ove il Caravaggio si attesta a metà classifica nel proprio girone[2].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Unione Sportiva Dilettantistica Caravaggio
  • 1958 - Il 31 agosto l'Unione Sportiva Veltro e l'Unione Sportiva Ignis Olimpia si fondono dando origine all'Unione Sportiva Caravaggio C.S.I., che si iscrive al Campionato Lombardo Dilettanti (quinta serie).[3]
  • 1958-1959 - 1º nel girone C del Campionato Dilettanti Lombardia. Perde la semifinale nazionale contro l'Azzurra Sandrigo. Ammesso nella nuova Prima Categoria.
  • 1959-1960 - 5º nel girone C di Prima Categoria Lombardia.
  • 1960-1961 - 2º nel girone C di Prima Categoria Lombardia.
  • 1961-1962 - 11º nel girone A-settore A di Prima Categoria Lombardia.
  • 1962-1963 - 11º nel girone B di Prima Categoria Lombardia.
  • 1963-1964 - 14º nel girone B di Prima Categoria Lombardia. Retrocesso in Seconda Categoria.
  • 1964-1965 - 11º nel girone A di Seconda Categoria Lombardia.
  • 1965-1966 - 14º nel girone B di Seconda Categoria Lombardia. Retrocesso in Terza Categoria.
  • 1966-1967 - 2º nel girone B di Terza Categoria bergamasca.
  • 1967-1968 - 1º nel girone E di Terza Categoria bergamasca. Promosso in Seconda Categoria.
  • 1968-1969 - 1º nel girone B di Seconda Categoria Lombardia. Promosso in Prima Categoria.
  • 1969-1970 - 10º nel girone A di Prima Categoria Lombardia.
  • 1970-1971 - 12º nel girone C di Prima Categoria Lombardia.
  • 1971-1972 - 15º nel girone C di Prima Categoria Lombardia. Retrocesso in Seconda Categoria.[4]
  • 1972-1973 - 9º nel girone C di Seconda Categoria Lombardia.
  • 1973-1974 - 11º nel girone C di Seconda Categoria Lombardia.
  • 1974-1975 - 1º nel girone C di Seconda Categoria Lombardia. Promosso in Prima Categoria.
  • 1975-1976 - 5º nel girone B di Prima Categoria Lombardia.
  • 1976-1977 - 6º nel girone C di Prima Categoria Lombardia.
  • 1977-1978 - 12º nel girone C di Prima Categoria Lombardia. Ripescato in Promozione per totale ridimensionamento di tutte le categorie lombarde.
  • 1978-1979 - 15º nel girone C di Promozione Lombardia. Retrocesso in Prima Categoria.
  • 1979-1980 - 5º nel girone C di Prima Categoria Lombardia.
  • 1980-1981 - 1º nel girone C di Prima Categoria Lombardia. Promosso in Promozione.
  • 1981-1982 - 6º nel girone B di Promozione Lombardia.
  • 1982-1983 - 7º nel girone B di Promozione Lombardia.
  • 1983-1984 - 16º nel girone B di Promozione Lombardia. Retrocesso in Prima Categoria.
  • 1984-1985 - 3º nel girone C di Prima Categoria Lombardia.
  • 1985-1986 - 6º nel girone C di Prima Categoria Lombardia.
  • 1986-1987 - 3º nel girone C di Prima Categoria Lombardia.
  • 1987-1988 - 10º nel girone C di Prima Categoria Lombardia.
  • 1988-1989 - 6º nel girone C di Prima Categoria Lombardia.
  • 1989-1990 - 2º nel girone C di Prima Categoria Lombardia. Ripescato in Promozione.
  • 1990-1991 - 10º nel girone C di Promozione Lombardia.
  • 1991-1992 - 14º nel girone D di Promozione Lombardia. Perde il play-out contro il Masate. Retrocesso in Prima Categoria, è successivamente riammesso a completamento organici.
  • 1992-1993 - 12º nel girone D di Promozione Lombardia.
  • 1993-1994 - 7º nel girone D di Promozione Lombardia.
  • 1995-1996 - 2º nel girone D di Promozione Lombardia. Promosso in Eccellenza.
  • 1996-1997 - 15º nel girone C di Eccellenza Lombardia. Retrocesso in Promozione.
  • 1997-1998 - 1º nel girone C di Promozione Lombardia. Promosso in Eccellenza.
  • 1998-1999 - 14º nel girone C di Eccellenza Lombardia. Retrocesso in Promozione.
  • 1999-2000 - 2º nel girone E di Promozione Lombardia. Promosso in Eccellenza.
  • 2000-2001 - 16º nel girone B di Eccellenza Lombardia. Retrocesso in Promozione, è successivamente riammesso a completamento organici.
  • 2001-2002 - 9º nel girone B di Eccellenza Lombardia.
  • 2001-2002 - 14º nel girone B di Eccellenza Lombardia. Vince il triangolare play-out contro il Tribiano e il Trealbe.
  • 2003-2004 - 5º nel girone C di Eccellenza Lombardia.
  • 2004-2005 - 3º nel girone C di Eccellenza Lombardia. Perde i play-off nazionali contro il Rivignano.
  • 2005 - Nei mesi estivi l'U.S. Caravaggio rileva il titolo sportivo della Bergamo Fiorente, ottenendo il diritto a iscriversi in Serie D.
  • 2005-2006 - 18º nel girone B di Serie D. Retrocesso in Eccellenza.
  • 2006 - Alcuni elementi dell'U.S. Caravaggio decidono di confluire nell'Unione Sportiva Oratorio Calcio: nasce la Calcio Caravaggese. Essa non ha però nulla a che fare con la tradizione sportiva biancorossa: infatti il "vero" Caravaggio continua ad esistere e cambia ragione sociale in Unione Sportiva Dilettantistica Caravaggio.
  • 2006-2007 - 4º nel girone C di Eccellenza Lombardia. Perde i play-off regionali contro il Suzzara.
  • 2007-2008 - 17º nel girone B di Eccellenza Lombardia. Retrocesso in Promozione.
  • 2008-2009 - 1º nel girone E di Promozione Lombardia. Promosso in Eccellenza.
  • 2009 - Parte della Calcio Caravaggese rientra in seno all'U.S.D. Caravaggio, che rileva il titolo sportivo del Pedrengo, ottenendo il diritto a iscriversi in Serie D.
  • 2009-2010 - 17º nel girone B di Serie D. Retrocesso in Eccellenza.
  • 2010-2011 - 2º nel girone B di Eccellenza Lombardia.
  • 2011-2012 - 1º nel girone B di Eccellenza Lombardia. Promosso in Serie D.
Vince la fase lombarda di Coppa Italia Dilettanti. Eliminato ai gironi della fase nazionale.
Vince la Supercoppa Lombardia.
  • 2012-2013 - 8º nel girone B di Serie D.
  • 2013-2014 - 8º nel girone B di Serie D.
  • 2014-2015 - 16º nel girone B di Serie D. Perde il play-out contro la Pro Sesto. Retrocesso in Eccellenza.
  • 2015 - L'U.S.D. Caravaggio riesce a rimanere in Serie D rilevando il titolo sportivo dell'Aurora Seriate a mezzo fusione.
  • 2015-2016 - 17º nel girone B di Serie D. Escluso dai play-out per distacco superiore a 7 punti dalla squadra 15ª classificata. Retrocesso in Eccellenza, è successivamente riammesso a completamento organici.
  • 2016-2017 - 8º nel girone B di Serie D.
  • 2017-2018 - 10º nel girone B di Serie D.
  • 2018-2019 - nel girone B di Serie D.

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1958 il Caravaggio veste divise palate bianco-rosse: i colori sono mutuati dallo stemma comunale, che a sua volta campeggia nel logo del club.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

In carica al 20 aprile 2019[5].

Staff dell'area amministrativa
  • Italia Giovanni Mombrini - presidente onorario
  • Italia Luigi Mombrini - presidente
  • Italia Franco Foppa - vice presidente
  • Italia Giuseppe Prevedini - direttore generale
  • Italia Umberto Lanzeni - vice direttore generale
  • Italia Rolando Lorenzi - direttore sportivo
  • Italia Federico Vicario - segretario
  • Italia Carlo Castagna - membro direttivo
  • Italia Gian Luigi Degani Gianluigi - membro direttivo
  • Italia Luigi Passoni - membro direttivo
  • Italia Alessandro Vicario - membro direttivo
  • Italia Antonio Fallarino - responsabile giovanili
  • Italia Giovanni Spiranelli - addetto stampa

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Storia - usdcaravaggio.it (archiviato il 17 nov 2017)
  2. ^ a b c d A CACCIA DEL POKER: IL TRENTO CERCA I TRE PUNTI SUL CAMPO DEL CARAVAGGIO - actrento.com, 13 gen 2018
  3. ^ Categoria in cui militavano entrambe le squadre la stagione precedente.
  4. ^ Dopo delibera del giudice sportivo che le assegna partita persa nelle gare Cassano-Caravaggio (1-3 del 19 marzo), Castelleone-Cassano (2-2 del 26 marzo), Pro Lurano-Caravaggio (1-1 del 2 aprile) e Caravaggio-Cagliero (2-0 del 9 aprile) e penalizzazione di 6 punti in classifica per aver utilizzato Pietro Alghisi in posizione irregolare di tesseramento.
  5. ^ Organigramma - usdcaravaggio.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]