INA Assitalia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
INA Assitalia
Logo
Stato Italia Italia
Forma societaria Società per Azioni
Fondazione 1912 a Roma
Chiusura 30 giugno 2013
Sede principale Roma
Gruppo Assicurazioni Generali
Settore Assicurazione
Prodotti Assicurazioni Vita e Danni
Slogan «Ina Assitalia e gli Italiani insieme da sempre»

INA Assitalia S.p.A. era una compagnia assicurativa operante sul mercato italiano. Negli ultimi anni appartenne al gruppo Assicurazioni Generali.

Istituto Nazionale delle Assicurazioni, Firenze
Lecce, palazzo dell'INA e palazzo del sedile
Direzione Generale INA a Roma
Palazzo INA, Napoli
Napoli, Palazzo INA in piazza Carità, in una vecchia cartolina

Descrizione e storia[modifica | modifica wikitesto]

L'INA (Istituto Nazionale delle Assicurazioni), ente pubblico specializzato nel monopolio italiano delle assicurazioni sulla vita,[1] fu creato nel 1912 con un decreto del ministro Francesco Saverio Nitti, emanato durante il Governo Giolitti IV.

La Società Assitalia (l'esatta denominazione era: Le Assicurazioni d'Italia, Società Anonima) nasce invece il 25 luglio 1923. Metà del capitale sociale dell'Assitalia è posseduto direttamente dall'INA stessa e metà del capitale è posseduto da diversi gruppi assicurativi privati. Nel 1923 l'INA con l'istituzione di Assitalia S.p.A. entra nel ramo danni, dapprima in società con altri e nel 1927 da sola, rilevando l'intero pacchetto azionario.

INA-casa[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal 1949 la società promuove la INA-Casa: si stima che questo progetto abbia portato alla costruzione di 350.000 alloggi.

Privatizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1992 il governo trasforma l'INA in S.p.A. con lo scopo di privatizzare la società. Il processo di privatizzazione inizia nel 1994, con un'offerta pubblica di vendita[2][3] e si conclude nel 1996, con la cessione dell'ultimo 31% del capitale sociale ancora detenuto dal Ministero del Tesoro. Negli anni il ruolo tra gli azionisti delle Assicurazioni Generali, gruppo assicurativo italiano, cresce sempre di più, finché nel febbraio 2000 INA Assitalia entra a far parte del gruppo Assicurazioni Generali. Successivamente, il 31 dicembre 2006 Generali fonde le compagnie per costituirne una sola: INA Assitalia S.p.A.

Per effetto del riassetto societario, voluto dal nuovo CEO Mario Greco, il 1º luglio 2013 le attività assicurative italiane di Assicurazioni Generali sono incorporate in INA Assitalia S.p.A.; quest'ultima a sua volta cambia denominazione in Generali Italia S.p.A. e sposta la sede legale da Roma a Mogliano Veneto. Della vecchia Compagnia rimarrà solo la dicitura nel marchio "Generali INA Assitalia", d'ora in poi modificato in stile "Assicurazioni Generali".

Palazzi e edifici costruiti dall'INA[modifica | modifica wikitesto]

Molti palazzi INA sono nello stile Novecento, movimento artistico italiano nato a Milano alla fine del 1922. Alcuni sono esempi eccellenti dello stile razionalista. Altri palazzi INA sono stati invece edificati nel dopoguerra, in spazi rimasti liberi, una volta eliminate le macerie causate dai bombardamenti. Edifici provvisori, creati in occasione di fiere annuali, sono andati perduti.[4]

Palazzi storici di proprietà INA[modifica | modifica wikitesto]

Palazzi storici di proprietà Assitalia[modifica | modifica wikitesto]

Palazzi costruiti dall'Assitalia[modifica | modifica wikitesto]

INA per lo sport[modifica | modifica wikitesto]

In passato l'INA Assitalia è stata sponsor di entrambe le squadre calcistiche capitoline: dal 1997 al 2002 della Roma e dal 2005 al 2007 della Lazio. Dal 1982 al 1990 il Seminatore d'oro - premio dato, con il patrocinio del CONI, al migliore allenatore delle squadre di calcio - è stato assegnato dall'INA e ha assunto la nuova denominazione Seminatore INA. Ha pubblicato per molti anni l'agenda e l'annuario INA-Sport.[7] Ha sostenuto competizioni organizzate dall'Aero Club di Treviso, negli anni sessanta e settanta.[8]

Direttori generali dell'INA[9][modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Serena Potito, L'INA: Gli anni del monopolio (1912-1923), Milano, Angeli, 2017, SBN IT\ICCU\MIL\0931942.
  2. ^ Marino Attisani, Il processo di privatizzazione dell'Ina, Bologna, Fondazione Cesar, 1995, SBN IT\ICCU\RMG\0017653.
  3. ^ Il processo di privatizzazione riguarda Enel, Eni, Iri, Ina, Imi e Banca Nazionale del Lavoro. Vedi: Italia: Direzione generale del Tesoro, Libro verde sulle partecipazioni dello Stato: Enel, Eni, Iri, Ina, Imi e Bnl: situazione, prospettive, elementi per un programma di riordino: art. 16, Decreto-Legge 11 luglio 1992, n. 333, convertito, con modificazioni, dalla Legge 8 agosto 1992, n. 359, Roma, Istituto poligrafico e Zecca dello Stato, 1992, SBN IT\ICCU\UFI\0149553.
  4. ^ Federico Bucci, Franco Albini: padiglioni INA per le fiere di Milano e Bari, 1935, Bari, Ilios, 2011, SBN IT\ICCU\PMI\0014902.
  5. ^ Michele Ugolini, Franco Albini: uffici INA a Parma, Firenze, Alinea, 1991, SBN IT\ICCU\VEA\0017091. Collana: Momenti di architettura moderna, 11.
  6. ^ Zita Pepi, Il Palazzo dell'Ina nel castellare dei Malavolti, Siena, A cura dell'Agenzia generale dell'Istituto nazonale delle assicurazini e le assicurazioni d'Italia, s.d., SBN IT\ICCU\LUA\0503240.
  7. ^ Agende a annuari, reperibili in biblioteca, sono fonte di informazioni. Vedi come esempio: INA sport: annuario / edito con il patrocinio del CONI dall'Istituto Nazionale delle Assicurazioni, Roma, INA, SBN IT\ICCU\MIL\0523887.
  8. ^ Aero Club Treviso, 7º giro aereo delle Ville Venete: trofeo INA competizione nazionale: aeroporto S. Giuseppe, 24 maggio 1970, Treviso, Grafiche Vianello, 1970, SBN IT\ICCU\VIA\0317044.
  9. ^ Per i dati dal 1912 al 1981 vedi: I settantacinque anni,  p. 144.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guido Troja, Sulla sistemazione dell'Istituto nazionale delle assicurazioni e del mercato italiano delle assicurazioni sulla vita / relazione del Regio Commissario Guido Toja, Roma, tip. F. Centenari, 1923, SBN IT\ICCU\LO1\0908222.
  • Federico Cipriani, L'ispettore di organizzazione della direzione generale dell'INA: sommario schematico del Corso di lezioni-conversazioni su: Figura dell'ispettore, Funzioni dell'ispettore nei riguardi della agenzia generale e suoi collaboratori, Funzioni dell'ispettore nei riguardi della direzione generale: appendice, complementi ed integrazioni al ciclo di lezioni di organizzazione dell'INA e dell'Assitalia per i corsi normali della scuola centrale, Roma, Tipografia operaia romana, 1964, SBN IT\ICCU\SBL\0285459.
  • Istituto nazionale delle assicurazioni, Dati significativi del Gruppo INA: 1966 / Istituto nazionale delle assicurazioni [... et al.], Roma, Tipo-Litografia Bimospa, 1967, SBN IT\ICCU\UM1\0079446.
  • Istituto nazionale delle assicurazioni, Dati significativi del Gruppo INA: 1967, Roma, INA, 1968, SBN IT\ICCU\UM1\0077791.
  • Istituto nazionale delle assicurazioni, Dati significativi del gruppo INA: 1968, Roma, Istituto nazionale delle assicurazioni, 1969, SBN IT\ICCU\UM1\0080078.
  • Ufficio marketing e pubblicità Assitalia (a cura di), Assitalia: cinquanta anni in una realtà che cambia, Roma, Promos, 1973, SBN IT\ICCU\TO0\1102247.
  • Contratto collettivo nazionale di lavoro per il personale dipendente degli agenti generali INA-Assitalia: (Normativo-Economico), Roma, s.e., 1977, SBN IT\ICCU\UTO\1246511.
  • Assitalia, 60 anni Assitalia: 1923-1983, Roma, Assitalia, Ufficio pubblicità, 1983, SBN IT\ICCU\LO1\1424861.
  • Franco Bonelli [... et al.], I settantacinque anni dell'Istituto nazionale delle assicurazioni, Roma, Istituto della Enciclopedia italiana, 1987, SBN IT\ICCU\CFI\0038297. Presentazione: Giuseppe Alessi e Vincenzo Cappelletti; fotografie: Pino Abbrescia.
  • Istituto nazionale delle assicurazioni, Biblioteca, Sistema pensionistico pubblico, fondi pensione e previdenza integrativa, Roma, INA Centro stampa, 1993, SBN IT\ICCU\TO0\0306878.
  • Istituto nazionale delle assicurazioni: Biblioteca, Celebrazione di anniversari di compagnie di assicurazione: bibliografia scelta tra le opere possedute dalla biblioteca dell'INA, Roma, Istituto nazionale delle assicurazioni, 1996, SBN IT\ICCU\LO1\1425096.
  • Paolo Garonna (a cura di), Assicurare 150 anni di Unità d'Italia: il contributo delle assicurazioni allo sviluppo del Paese, Roma, ANIA, 2011, SBN IT\ICCU\UTO\1149278.
  • Carlo Alberto Pratesi (a cura di), INA Assitalia: 100 anni insieme a voi: 1912-2012, Milano, Electa, 2012, SBN IT\ICCU\MIL\0829444.

Arte[modifica | modifica wikitesto]

  • Maurizio Fagiolo Dell'Arco (a cura di), Arte del Novecento italiano nelle collezioni Assitalia, Milano, Electa, 1987, SBN IT\ICCU\VEA\0050773.
  • Giovanni Pieraccioni, L'esperienza dell'Assitalia per la sponsorizzazione della musica, in Vita italiana. Cultura e scienza, vol. 3, nº 3, luglio-settembre 1988, pp. 118-121.
  • Maurizio Calvesi, Fabio Benzi (a cura di), Dipinti del '900 italiano: collezione Assitalia gruppo INA, Milano, Electa, 1999, SBN IT\ICCU\CFI\0458562.
  • Roberta Bernabei, La collezione INA Assitalia, Milano, Mondadori Electa, 2005, SBN IT\ICCU\VEA\0194914.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

  • Il libro tra impresa e cultura: ABI, ACRI, EFIM, ENEA, ENEL, ENI, FIAT, INA-ASSITALIA, IRI, Olivetti: Salone nazionale del libro, Torino 19-23 maggio 1988: Fiera internazionale del libro, Francoforte 4-9 ottobre 1988, Roma, Presidenza del Consiglio dei ministri, Direzione generale delle informazioni, dell'editoria e della proprietà letteraria, artistica e scientifica, 1988, SBN IT\ICCU\PAL\0083635.
  • Antonio Longo [... et al.], Cultura e strumenti dell'intervento pubblico: interventi all'Incontro promosso dall'Ina il 30 giugno 1988 in occasione della presentazione della pubblicazione dell'inventario "Carte del Presidente Bonaldo Stringher (1912-1922)", Milano, Franco Angeli, 1989, SBN IT\ICCU\CAM\0025053.

Mostre[modifica | modifica wikitesto]

  • Istituto nazionale delle assicurazioni, Le origini dell'Istituto nazionale delle assicurazioni: mostra grafica e documentaria allestita nella sede dell'INA nel cinquantenario della legge 4 aprile 1912, n. 305: Roma, aprile 1962, Roma, Tip. BIMO, 1962, SBN IT\ICCU\SBL\0032488.
  • Rita Bernini [... et al.], INA: arte del manifesto: 90 anni di storia sociale, Trieste, Editoriale Generali, 2002, SBN IT\ICCU\TSA\0631086. Catalogo della Mostra tenuta a Roma nel 2002.

Periodici[modifica | modifica wikitesto]

  • Il lavoratore dell'INA: organo mensile per i dipendenti dell'Istituto nazionale delle assicurazioni, Roma, INA, 1946-1948, SBN IT\ICCU\CFI\0415988.
  • Cronache dell'INA: bollettino tecnico e d'informazione, Roma, INA, 1953-1980, SBN IT\ICCU\CFI\0404887.
  • In diretta: periodico bimestrale dell'Associazione nazionale agenti generali INA Assitalia, Roma, 1967-1968, SBN IT\ICCU\CFI\0449910.

Premi di pittura[modifica | modifica wikitesto]

  • Mario Lepore, 5º Premio nazionale studentesco INA-Touring per la pittura: Circolo della stampa, Milano 24 aprile-4 maggio 1962, Milano, Amilcare Pizzi, 1962, SBN IT\ICCU\LO1\0880807.
  • Sesto premio nazionale studentesco INA-TOURING per la pittura: Palazzo della Permanente, Milano 25 marzo-10 aprile 1963, Milano, a cura del Comitato INA-TOURING, 1963, SBN IT\ICCU\MIL\0602998.
  • 10º premio internazionale studentesco INA-Touring per la pittura: Milano, 1-20 ottobre 1967, Palazzo Reale, Roma, Tipo-litografia Bimospa, 1967, SBN IT\ICCU\BVE\0641190.
  • Premio internazionale studentesco INA-Touring per la pittura: Milano, Palazzo reale, 26 11-15 12 1969: mostra delle opere premiate: retrospettiva 1958-1967; Prima Biennale 1968-1969 sotto l'alto patronato del Presidente della Repubblica; con il patrocinio dell'Ente manifestazioni milanesi, Roma, BIMOSPA, 1969, SBN IT\ICCU\SBL\0100893.
  • Premio internazionale studentesco INA-Touring per la pittura: 3ª biennale d'arte degli studenti: catalogo: Firenze, 27.11-16.12 1973, Palazzo Strozzi, Roma, Tipo-litografia Bimospa, 1973, SBN IT\ICCU\BVE\0641191.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]