Parma Associazione Calcio 2002-2003

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Parma Football Club.

Parma Associazione Calcio
Stagione 2002-2003
AllenatoreItalia Cesare Prandelli
All. in secondaItalia Gabriele Pin
PresidenteItalia Stefano Tanzi
Serie A5º posto (in Coppa UEFA)
Coppa ItaliaSecondo turno
Coppa UEFASecondo turno
Supercoppa italianaFinalista
Maggiori presenzeCampionato: Frey (34)
Totale: Frey (39)
Miglior marcatoreCampionato: Mutu (18)
Totale: Mutu (22)
StadioEnnio Tardini
Maggior numero di spettatori25 603 vs. Milan (5 aprile 2003)[1]
Minor numero di spettatori12 980 vs. Udinese (2 febbraio 2003)[1]
Media spettatori16 306[1]
Dati aggiornati al 24 maggio 2003

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Parma Associazione Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 2002-2003.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2002-03 vide l'arrivo di Prandelli in panchina, oltre all'ingaggio di Adriano (in prestito dall'Inter).[2] Il Parma fu sconfitto dalla Juventus in Supercoppa, mancando la conquista del trofeo.[3] In campionato, grazie alle reti del brasiliano e di Mutu, la formazione ducale stazionò in posizioni utili per partecipare alle coppe.[4] La matematica qualificazione giunse all'ultimo turno, per effetto della vittoria (2-0) contro un Empoli già salvo.[5]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Il fornitore di materiale tecnico per la stagione 2002-2003 fu Champion, mentre gli sponsor ufficiali furono Parmalat per il campionato e Santal per le coppe.[6][7]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

[6]

Area direttiva

Area tecnica

  • Allenatore: Cesare Prandelli
  • Allenatore in seconda: Gabriele Pin
  • Collaboratori tecnici: Renzo Castellato, Enrico Cannata, Daniele Zoratto
  • Preparatore dei portieri: Vincenzo Di Palma
  • Preparatore atletico: Giambattista Venturati
  • Medico sociale: Luca Montagna

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

[8][9]

N. Ruolo Giocatore
1 Francia P Sébastien Frey
2 Italia D Aimo Diana[10]
3 Italia D Gianluca Falsini[11]
3 Italia D Giuseppe Cardone
4 Slovacchia D Vratislav Greško[10]
4 Italia C Filippo Porcari
5 Italia D Daniele Bonera
6 Italia C Simone Barone
7 Italia C Marco Marchionni[10]
8 Francia C Sabri Lamouchi
9 Brasile A Adriano
10 Giappone C Hidetoshi Nakata
11 Italia A Emiliano Bonazzoli[10]
11 Colombia C Johnnier Montaño
13 Argentina D Gabriel Oyola
14 Italia D Stefano Torrisi[10]
15 Italia C Alessandro Rosina
N. Ruolo Giocatore
16 Brasile C Júnior
17 Italia C Emanuele Filippini
18 Italia A Alberto Gilardino
19 Italia A Roberto Massaro
20 Italia A Marco Di Vaio[11]
20 Romania A Adrian Mutu
21 Italia D Matteo Ferrari
22 Brasile P Cláudio Taffarel
23 Australia C Mark Bresciano
24 Italia D Sebastiano Siviglia[10]
25 Italia P Alfonso De Lucia
26 Italia C Matteo Brighi
27 Italia D Antonio Benarrivo
28 Italia D Paolo Cannavaro
29 Italia C Massimo Donati[10]
29 Italia D Alessandro Pierini

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2002-2003.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Parma
6 novembre 2002
1ª giornata[12]
Parma4 – 3
referto
BresciaStadio Ennio Tardini (14 952 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Udine
15 settembre 2002
2ª giornata
Udinese1 – 1
referto
ParmaStadio Friuli (15 636 spett.)
Arbitro:  Dondarini (Finale Emilia)

Parma
22 settembre 2002
3ª giornata
Parma2 – 0
referto
ComoStadio Ennio Tardini (15 831 spett.)
Arbitro:  Treossi (Forlì)

Torino
28 settembre 2002
4ª giornata
Juventus2 – 2
referto
ParmaStadio delle Alpi (38 993 spett.)
Arbitro:  Cassarà (Palermo)

Parma
6 ottobre 2002
5ª giornata
Parma2 – 2
referto
PerugiaStadio Ennio Tardini (13 177 spett.)
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Modena
20 ottobre 2002
6ª giornata
Modena2 – 1
referto
ParmaStadio Alberto Braglia (14 741 spett.)
Arbitro:  Rodomonti (Roma)

Parma
27 ottobre 2002
7ª giornata
Parma2 – 1
referto
AtalantaStadio Ennio Tardini (13 476 spett.)
Arbitro:  Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Parma
3 novembre 2002
8ª giornata
Parma0 – 1
referto
ChievoStadio Ennio Tardini (13 358 spett.)
Arbitro:  Tombolini (Ancona)

Roma
10 novembre 2002
9ª giornata
Lazio0 – 0
referto
ParmaStadio Olimpico (37 155 spett.)
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Milano
17 novembre 2002
10ª giornata
Milan2 – 1
referto
ParmaStadio Giuseppe Meazza (59 648 spett.)
Arbitro:  Bertini (Arezzo)

Parma
24 novembre 2002
11ª giornata
Parma3 – 0
referto
RomaStadio Ennio Tardini (17 223 spett.)
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Torino
1º dicembre 2002
12ª giornata
Torino0 – 4
referto
ParmaStadio delle Alpi (12 718 spett.)
Arbitro:  Gabriele (Frosinone)

Parma
8 dicembre 2002
13ª giornata
Parma2 – 0
referto
RegginaStadio Ennio Tardini (14 398 spett.)
Arbitro:  Trentalange (Torino)

Bologna
14 dicembre 2002
14ª giornata
Bologna2 – 1
referto
ParmaStadio Renato Dall'Ara (21 717 spett.)
Arbitro:  Trentalange (Torino)

Parma
22 dicembre 2002
15ª giornata
Parma1 – 2
referto
InterStadio Ennio Tardini (21 133 spett.)
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Piacenza
12 gennaio 2003
16ª giornata
Piacenza1 – 1
referto
ParmaStadio Leonardo Garilli (7 080 spett.)
Arbitro:  Rodomonti (Roma)

Parma
18 gennaio 2003
17ª giornata
Parma2 – 0
referto
EmpoliStadio Ennio Tardini (14 542 spett.)
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Brescia
26 gennaio 2003
18ª giornata
Brescia1 – 1
referto
ParmaStadio Mario Rigamonti (14 221 spett.)
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Parma
2 febbraio 2003
19ª giornata
Parma3 – 2
referto
UdineseStadio Ennio Tardini (12 980 spett.)
Arbitro:  Rodomonti (Roma)

Piacenza
9 febbraio 2003
20ª giornata[13]
Como2 – 2
referto
ParmaStadio Leonardo Garilli (6 400 spett.)
Arbitro:  Palanca (Roma)

Parma
16 febbraio 2003
21ª giornata
Parma1 – 2
referto
JuventusStadio Ennio Tardini (23 451 spett.)
Arbitro:  Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Perugia
23 febbraio 2003
22ª giornata
Perugia1 – 2
referto
ParmaStadio Renato Curi (7 197 spett.)
Arbitro:  Bertini (Arezzo)

Parma
1º marzo 2003
23ª giornata
Parma1 – 1
referto
ModenaStadio Ennio Tardini (16 881 spett.)
Arbitro:  Rodomonti (Roma)

Bergamo
9 marzo 2003
24ª giornata
Atalanta0 – 0
referto
ParmaStadio Atleti Azzurri d'Italia (14 994 spett.)
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Verona
16 marzo 2003
25ª giornata
Chievo0 – 4
referto
ParmaStadio Marcantonio Bentegodi (13 983 spett.)
Arbitro:  Bolognino (Milano)

Parma
23 marzo 2003
26ª giornata
Parma2 – 1
referto
LazioStadio Ennio Tardini (15 732 spett.)
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Parma
5 aprile 2003
27ª giornata
Parma1 – 0
referto
MilanStadio Ennio Tardini (25 603 spett.)
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Roma
13 aprile 2003
28ª giornata
Roma2 – 1
referto
ParmaStadio Olimpico (55 320 spett.)
Arbitro:  Trefoloni (Siena)

Parma
19 aprile 2003
29ª giornata
Parma1 – 0
referto
TorinoStadio Ennio Tardini (14 709 spett.)
Arbitro:  Castellani (Verona)

Reggio Calabria
27 aprile 2003
30ª giornata
Reggina0 – 0
referto
ParmaStadio Oreste Granillo (23 528 spett.)
Arbitro:  Racalbuto (Gallarate)

Parma
3 maggio 2003
31ª giornata
Parma1 – 2
referto
BolognaStadio Ennio Tardini (15 485 spett.)
Arbitro:  Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Milano
10 maggio 2003
32ª giornata
Inter1 – 1
referto
ParmaStadio Giuseppe Meazza (56 399 spett.)
Arbitro:  Ayroldi (Molfetta)

Parma
17 maggio 2003
33ª giornata
Parma3 – 2
referto
PiacenzaStadio Ennio Tardini (14 267 spett.)
Arbitro:  Cassarà (Palermo)

Empoli
24 maggio 2003
34ª giornata
Empoli0 – 2
referto
ParmaStadio Carlo Castellani (5 847 spett.)
Arbitro:  Rodomonti (Roma)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2002-2003.
Vicenza
25 settembre 2002
Secondo turno - Andata
Vicenza2 – 0ParmaStadio Romeo Menti
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Parma
23 ottobre 2002
Secondo turno - Ritorno
Parma2 – 1
(d.t.s.)
VicenzaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Dondarini (Finale Emilia)

Coppa UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa UEFA 2002-2003.
Ramenskoe
19 settembre 2002
Primo turno - Andata
CSKA Mosca1 – 1
referto
ParmaStadio Saturn (18 500 spett.)
Arbitro: Grecia Kasnaferis

Parma
3 ottobre 2002
Primo turno - Ritorno
Parma3 – 2
referto
CSKA MoscaStadio Ennio Tardini (8 800 spett.)
Arbitro: Inghilterra Rennie

Parma
31 ottobre 2002
Secondo turno - Andata
Parma2 – 1
referto
Rosso e Blu diagonale con stella bianca.png Wisła CracoviaStadio Ennio Tardini (6 936 spett.)
Arbitro: Israele Yefet

Cracovia
14 novembre 2002
Secondo turno - Ritorno
Wisła Cracovia Rosso e Blu diagonale con stella bianca.png4 – 1
(d.t.s.)
referto
ParmaStadion Miejski (10 000 spett.)
Arbitro: Jugoslavia Delevic

Supercoppa italiana[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Supercoppa italiana 2002.
Tripoli
25 agosto 2002
Finale
Juventus2 – 1ParmaStadio 11 giugno
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione[14] Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 56 17 11 2 4 31 19 17 4 9 4 24 17 34 15 11 8 55 36 +19
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 1 0 0 2 1 1 0 0 1 0 2 2 1 0 1 2 3 -1
Coppauefa.png Coppa UEFA - 2 2 0 0 5 3 2 0 1 1 2 5 4 2 1 1 7 8 -1
Supercoppaitaliana.png Supercoppa italiana - - - - - - - - - - - - - 1 0 0 1 1 2 -1
Totale - 20 14 2 4 38 23 20 4 10 6 26 24 41 18 12 11 65 49 +16

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

[15]

Giocatore Serie A Coppa Italia Coppa UEFA Supercoppa italiana Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Adriano 281500100022001000321700
Barone, S. S. Barone 2912020002010100034130
Benarrivo, A. A. Benarrivo 19050----4010----23060
Bonazzoli, E. E. Bonazzoli 830021004000100015400
Bonera, D. D. Bonera 3216010004010101038180
Bresciano, M. M. Bresciano 2401020001000----27010
Brighi, M. M. Brighi 22120----3000----25120
Cannavaro, P. P. Cannavaro 140202010--------16030
Cardone, G. G. Cardone 13110------------13110
Diana, A. A. Diana 50002000101010109020
Di Vaio, M. M. Di Vaio ------------11001100
Donati, M. M. Donati 711020003100100013210
Falsini, G. G. Falsini ------------10001000
Ferrari, M. M. Ferrari 32251----4010100037261
Filippini, E. E. Filippini 3029010003020----342110
Frey, S. S. Frey 34-3610----4-8001-20039-4610
Gilardino, A. A. Gilardino 2440021002000----28500
Greško, V. V. Greško 502020001000----8020
Júnior 2705010002000----30050
Lamouchi, S. S. Lamouchi 3023110004010100036241
Marchionni, M. M. Marchionni 50102000----10008010
Montaño, J. J. Montaño 1000------------1000
Mutu, A. A. Mutu 31188110004400----362281
Nakata, H. H. Nakata 3141010004000100037410
Pierini, A. A. Pierini 4000------------4000
Porcari, F. F. Porcari 1000------------1000
Rosina, A. A. Rosina 6000------------6000
Siviglia, S. S. Siviglia 200010001000----4000
Taffarel, C. C. Taffarel ----2-300--------2-300

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Attendance Statistics of Serie A 2002-2003 - Statistiche Spettatori Serie A 2002-2003, Stadiapostcards.com. URL consultato il 16 aprile 2013.
  2. ^ Alessio Da Ronch, Adriano al Parma con un traguardo in più, in La Gazzetta dello Sport, 6 giugno 2002.
  3. ^ Supercoppa, vince la Juventus nella sabbia, su corriere.it, 26 agosto 2002.
  4. ^ Il Parma non si ferma più e il Torino affonda, su repubblica.it, 1º dicembre 2002.
  5. ^ Il Parma vince ad Empoli e si qualifica per la Uefa, su repubblica.it, 24 maggio 2003.
  6. ^ a b Melegari, 2002, p. 76
  7. ^ 2002-03, su storiadelparmacalcio.com. URL consultato il 24 febbraio 2014.
  8. ^ Melegari, 2002, p. 77
  9. ^ Parma - 2002/03, FootballSquads.co.uk. URL consultato l'8 maggio 2013.
  10. ^ a b c d e f g Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  11. ^ a b Ceduto durante la sessione estiva di calciomercato.
  12. ^ Rinviata a tale data per mancato accordo sui contratti televisivi:
  13. ^ Partita giocata in campo neutro a seguito della squalifica di quattro giornate inflitta al campo del Como dal giudice sportivo:
  14. ^ Melegari, 2002, p. 320; Melegari, 2003, pp. 289, 423, 913-914
  15. ^ Melegari, 2002, p. 320; Melegari, 2003, pp. 333-334, 337, 423, 913-914

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fabrizio Melegari (a cura di), Almanacco illustrato del calcio 2003, Modena, Panini, 2002.
  • Fabrizio Melegari (a cura di), Almanacco illustrato del calcio 2004, Modena, Panini, 2003.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio