Cesare Campagnoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cesare Campagnoli
Cesare Campagnoli.jpg
Cesare Campagnoli con la maglia del Vicenza
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Mezzala
Ritirato 1965
Carriera
Giovanili
Inter
Squadre di club1
1952-1953 Vigevano 19 (8)
1953-1954 Alessandria 23 (8)
1954-1955 Lanerossi Vicenza 26 (3)
1955-1957 Inter 22 (4)
1957-1959 Modena 66 (14)
1959-1960 Como 31 (8)
1960-1961 Monza 22 (1)
1961-1962 Monza 6 (0)
nov.-1962 Viareggio 16 (6)
1965-1965 Monza 64 (3)
Carriera da allenatore
1970-1971 Trevigliese [1]
1971-1974 Derthona
1974-1975 Sant'Angelo
1976 Sanremese
1977-1979 Fanfulla [2]
1979-1980 Vogherese [3]
Medese
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Cesare Campagnoli (Milano, 10 febbraio 1934Mede, 4 febbraio 2011) è stato un calciatore italiano che ha ricoperto il ruolo di mezzala destra negli anni cinquanta e sessanta.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili dell'Inter, per fare esperienza la società nerazzurra lo cede in prestito al Vigevano[4] e poi in Serie B prima all'Alessandria (8 reti in 32 presenze), quindi al Lanerossi Vicenza. Con i veneti nella stagione 1954-55 centra, contribuendo con 3 reti in 26 presenze, il primo posto fra i cadetti con conseguente promozione in Serie A.

Inter[modifica | modifica wikitesto]

L'Inter lo riporta alla base per la stagione 1955-56 e l'inizio è molto promettente, con una doppietta alla seconda giornata proprio contro il Lanerossi.

Quelle reti restano le uniche realizzate in campionato da Cesarino Campagnoli, che totalizza 17 presenze complessive. Va a segno anche nell'incontro di Coppa delle Fiere nella trasferta del 6 giugno 1956 contro la selezione di Zagabria, rete storica in quanto è la prima realizzata da un italiano nella competizione antenata della Coppa UEFA[5].

Nell'annata successiva gli spazi per emergere in prima squadra si riducono ulteriormente e viene schierato in sole 5 occasioni, andando a segno due volte.

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

A fine stagione, l'Inter lo cede definitivamente al Modena, in Serie B. La carriera di Campagnoli prosegue quindi esclusivamente in B, vestendo anche le maglie di Como e Monza, per chiudere la carriera, compromessa da vari infortuni, nel 1965.

In carriera ha totalizzato complessivamente 22 presenze e 4 reti in Serie A e 238 presenze e 37 reti in Serie B.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

In seguito allena il Derthona, con cui nel 1972 lotta per la promozione in serie B[5], il Fanfulla, la Sanremese, il Sant'Angelo Lodigiano, lanciando Renzo Garlaschelli che in seguito vincerà lo scudetto con la Lazio, la Vogherese e la Medese. Conclude la sua carriera collaborando con alcune delle migliori società milanesi del settore giovanile.

Muore il 4 febbraio 2011 all'ospedale di Mede, in Lomellina, pochi giorni prima del suo 77-esimo compleanno[5].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

L.R. Vicenza: 1954-55

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Almanacco illustrato del calcio 1971, edizioni Panini pag. 310
  2. ^ Almanacco illustrato del calcio 1980, edizioni Panini pag. 309
  3. ^ Almanacco illustrato del calcio 1980, edizioni Panini pag. 348
  4. ^ Le liste di trasferimento della Serie A, B e C, Il Corriere dello Sport, 29 agosto 1952, pag.5
  5. ^ a b c Cordoglio Inter: in ricordo di Campagnoli, Inter.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]