Associazione Sportiva Bari 1962-1963

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Sportiva Bari.

A.S. Bari
Stagione 1962-1963
AllenatoreItalia Pietro Magni
PresidenteItalia Angelo Marino & Italia Angelo De Palo
Serie B2º posto - promosso in Serie A
Coppa Italiasemifinale
Maggiori presenzeCampionato: Baccari Carrano (38)
Miglior marcatoreCampionato: Catalano (17)
StadioStadio della Vittoria

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Sportiva Bari nelle competizioni ufficiali della stagione 1962-1963.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1962-1963 il Bari disputa il campionato di Serie B, un torneo che prevede tre promozioni e tre retrocessioni. La squadra barese con 48 punti in classifica ottiene la seconda piazza con la Lazio, dietro il sorprendente Messina che vince il torneo cadetto con 50 punti, tutte tre promosse in Serie A. Scendono in Serie C il Como con 31 punti, la Sambenedettese con 30 punti ed ultima la Lucchese con 21 punti. Miglior marcatore stagionale dei galletti Biagio Catalano autore di 17 reti in campionato, terzo nella classifica dei marcatori, dietro a Cosimo Nocera con 24 reti ed a Paolo Ferrario del Monza con 18 reti. Anche nel torneo di Coppa Italia il Bari fa bella figura, eliminando il Palermo al primo turno, il Messina negli Ottavi ed il Genoa nei Quarti, in Semifinale viene eliminato dall'Atalanta, che poi vince la Coppa Nazionale.

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

Le divise per la stagione '62-'63 sono state le seguenti[1]:

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Prima divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Seconda divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Commissari straordinari: Angelo Marino e Angelo De Palo.

Area sanitaria

  • Medico sociale: dott. Ambruosi

Area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Luigi Ferrari
Italia P Italo Ghizzardi
Italia P Enzo Magnanini[2]
Italia P Emanuele Quadrello
Italia D Alcide Baccari
Italia D Franco Magnaghi
Italia D Carlo Mupo
Italia D Angelo Panara
Italia C Antonio Buccione
Italia C Angelo Carrano
Italia C Antonio Giammarinaro
N. Ruolo Giocatore
Italia C Mario Mazzoni
Italia C Luigi Sardei[2]
Italia C Bruno Visentin
Italia A Basilico
Italia A Rodolfo Bonacchi
Italia A Biagio Catalano
Italia A Bruno Cicogna
Italia A Guido Postiglione
Italia A Ulderico Sacchella
Italia A Franco Vanzini
Italia A Carlo Zecchini[2]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva[3][modifica | modifica wikitesto]

Arrivi
R. Nome da Modalità
P Luigi Ferrari Biellese definitivo
D Angelo Panara Parma definitivo
C Antonio Buccione Reggina definitivo (in cambio di Brancaleoni + conguaglio)
A Guido Postiglione Napoli definitivo
A Franco Vanzini Ortona definitivo
A Carlo Zecchini Grosseto definitivo
A Basilico Induno definitivo
Partenze
R. Nome da Modalità
P Claudio Bandoni Inter fine prestito
D Giovanni Romano - svincolato[4]
D Ivo Brancaleoni Reggina definitivo (in cambio di Buccione + conguaglio)
C Carlo Tagnin Modena definitivo
A Raúl Conti - svincolato[4]
A Nicola Taiano Parma prestito
A Giuseppe Virgili Livorno compartecipazione (10 milioni)
? Mele Biellese compartecipazione

Sessione autunnale (Novembre)[5][modifica | modifica wikitesto]

Partenze
R. Nome a Modalità
P Enzo Magnanini Venezia definitivo
C Luigi Sardei Catanzaro definitivo (33 milioni)
A Carlo Zecchini Rosignano Solvay definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1962-1963.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Bari
16 settembre 1962
1ª giornata
Bari2 – 0CatanzaroStadio della Vittoria
Arbitro:  Samani (Trieste)

Bari
23 settembre 1962
2ª giornata
Bari1 – 3BresciaStadio della Vittoria
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Padova
30 settembre 1962
3ª giornata
Padova0 – 0BariStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Genel (Trieste)

Bari
7 ottobre 1962
4ª giornata
Bari3 – 0ParmaStadio della Vittoria
Arbitro:  Rancher (Roma)

Monza
13 ottobre 1962
5ª giornata
Simmenthal-Monza1 – 1BariStadio Città di Monza
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Udine
21 ottobre 1962
6ª giornata
Udinese1 – 1BariStadio Moretti
Arbitro:  Carminati (Milano)

Bari
28 ottobre 1962
7ª giornata
Bari1 – 1LeccoStadio della Vittoria
Arbitro:  Righetti (Torino)

Verona
4 novembre 1962
8ª giornata
Verona0 – 0BariStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Righi (Milano)

Bari
11 novembre 1962
9ª giornata
Bari1 – 1TriestinaStadio della Vittoria
Arbitro:  Cirone (Palermo)

San Benedetto del Tronto
18 novembre 1962
10ª giornata
Sambenedettese1 – 1BariStadio Fratelli Ballarin
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Bari
25 novembre 1962
11ª giornata
Bari3 – 0Pro PatriaStadio della Vittoria
Arbitro:  Samani (Trieste)

Foggia
2 dicembre 1962
12ª giornata
Foggia & Incedit1 – 1BariStadio Pino Zaccheria
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Bari
16 dicembre 1962
13ª giornata
Bari2 – 1LuccheseStadio della Vittoria
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

cagliari
23 dicembre 1962
14ª giornata
Cagliari1 – 1BariStadio Amsicora
Arbitro:  Barolo (Noale)

Bari
30 dicembre 1962
15ª giornata
Bari1 – 0AlessandriaStadio della Vittoria
Arbitro:  Cirone (Palermo)

Bari
6 gennaio 1963
16ª giornata
Bari3 – 1ComoStadio della Vittoria
Arbitro:  Palazzo (Palermo)

Messina
13 gennaio 1963
17ª giornata
Messina1 – 0BariStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Roma
20 gennaio 1963
18ª giornata
Lazio1 – 0BariStadio Olimpico
Arbitro:  Genel (Trieste)

Bari
27 gennaio 1963
19ª giornata
Bari1 – 1CosenzaStadio della Vittoria
Arbitro:  Carminati (Milano)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Catanzaro
3 febbraio 1963
20ª giornata
Catanzaro0 – 0BariStadio Militare
Arbitro:  Cirone (Palermo)

Brescia
10 febbraio 1963
21ª giornata
Brescia1 – 1BariStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Babini (Ravenna)

Bari
17 febbraio 1963
22ª giornata
Bari4 – 0PadovaStadio della Vittoria
Arbitro:  Monti (Ancona)

Parma
24 febbraio 1963
23ª giornata
Parma0 – 0BariStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Carminati (Milano)

Bari
3 marzo 1963
24ª giornata
Bari1 – 0Simmenthal-MonzaStadio della Vittoria
Arbitro:  Babini (Ravenna)

Bari
10 marzo 1963
25ª giornata
Bari1 – 0UdineseStadio della Vittoria
Arbitro:  Orlando (Bergamo)

Lecco
17 marzo 1963
26ª giornata
Lecco3 – 0BariStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Barolo (Noale)

Bari
24 marzo 1963
27ª giornata
Bari2 – 1VeronaStadio della Vittoria
Arbitro:  Varazzani (Parma)

Trieste
7 aprile 1963
28ª giornata
Triestina2 – 1BariStadio Giuseppe Grezar
Arbitro:  Babini (Ravenna)

Bari
14 aprile 1963
29ª giornata
Bari3 – 0SambenedetteseStadio della Vitoria
Arbitro:  Cataldo (Reggio Calabria)

Busto Arsizio
21 aprile 1963
30ª giornata
Pro Patria0 – 0BariStadio Comunale
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Bari
28 aprile 1963
31ª giornata
Bari2 – 1Foggia & InceditStadio della Vittoria
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Lucca
5 maggio 1963
32ª giornata
Lucchese1 – 3BariStadio Porta Elisa
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Bari
12 maggio 1963
33ª giornata
Bari1 – 0CagliariStadio della Vittoria
Arbitro:  Samani (Trieste)

Alessandria
19 maggio 1963
34ª giornata
Alessandria0 – 0BariStadio Giuseppe Moccagatta
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Como
26 maggio 1963
35ª giornata
Como1 – 1BariStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Francescon (Padova)

Bari
2 giugno 1963
36ª giornata
Bari0 – 0MessinaStadio della Vittoria
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Bari
9 giugno 1963
37ª giornata
Bari4 – 1LazioStadio della Vittoria
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Cosenza
16 giugno 1963
38ª giornata
Cosenza0 – 0BariStadio Città di Cosenza
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1962-1963.
Bari
9 settembre 1962
1º turno eliminatorio
Bari1 – 0PalermoStadio della Vittoria
Arbitro:  Babini (Ravenna)

Bari
9 dicembre 1962
Ottavi di Finale
Bari2 – 0MessinaStadio della Vittoria
Arbitro:  Rancher (Roma)

Bari
3 aprile 1963
Quarti di Finale
Bari2 – 1
(d.t.s.)
GenoaStadio della Vittoria
Arbitro:  Rancher (Roma)

Bergamo
1º maggio 1963
Semifinale
Atalanta1 – 0BariStadio Comunale
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale D.R.
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Campionato 48 19 14 4 1 36 11 19 1 14 4 11 15 38 15 18 5 47 26 +21
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 3 3 0 0 5 1 1 0 0 1 0 1 4 3 0 1 5 2 +3
Totale - 22 17 4 1 41 12 20 1 14 5 11 16 42 18 18 6 52 28 +24

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Campionato Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Baccari, A. A. Baccari 380??1+00+0+39+00+0+
Basilico 0-??0+00+0+0+00+0+
Bonacchi, R. R. Bonacchi 105--2+10+0+12+60+0+
Buccione, A. A. Buccione 212??1+00+0+22+20+0+
Carrano, A. A. Carrano 381??0+00+0+38+10+0+
Catalano, B. B. Catalano 3117??1+00+0+32+170+0+
Cicogna, B. B. Cicogna 325??1+00+0+33+50+0+
Ferrari, L. L. Ferrari 8-???00+0+0+80+0+0+
Ghizzardi, I. I. Ghizzardi 27-???1+0+0+0+28+0+0+0+
Giammarinaro, A. A. Giammarinaro 272??2+10+0+29+30+0+
Magnaghi, F. F. Magnaghi 160??1+01+0+17+01+0+
Magnanini, E. E. Magnanini[2] 2-???0+0+0+0+2+0+0+0+
Mazzoni, M. M. Mazzoni 230??1+01+0+24+01+0+
Mupo, C. C. Mupo 230??1+00+0+24+00+0+
Panara, A. A. Panara 320??1+00+0+33+00+0+
Postiglione, G. G. Postiglione 314??2+20+0+33+60+0+
E. Quadrello 3-?--00+0+0+30+0+0+
Sacchella, U. U. Sacchella 163??2+20+0+18+50+0+
Sardei, L. L. Sardei[2] 10??0+00+0+1+00+0+
Vanzini, F. F. Vanzini 51??0+00+0+5+10+0+
Visentin, B. B. Visentin 365??1+00+0+37+50+0+
Zecchini, C. C. Zecchini[2] 0---0+00+0+0+00+0+

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gianni Antonucci,  pp. 531-546.
  2. ^ a b c d e f Ceduto durante la sessione autunnale di calciomercato
  3. ^ Gianni Antonucci, pp. 531-532.
  4. ^ a b fine carriera
  5. ^ Gianni Antonucci, pp. 533-547.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio