Atalanta Bergamasca Calcio 1962-1963

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Atalanta Bergamasca Calcio.

Atalanta Bergamasca Calcio
Atalanta BC - Coppa Italia 1962-63.JPG
La squadra atalantina in posa con la Coppa Italia
Stagione 1962-1963
AllenatoreItalia Paolo Tabanelli
PresidenteItalia Daniele Turani
Serie A8º posto
Coppa ItaliaVincitrice (in Coppa delle Coppe)
Coppa delle AlpiFinale
Maggiori presenzeCampionato: Colombo, Gardoni (34)[1]
Miglior marcatoreCampionato: da Costa (12)[1]
StadioComunale
Media spettatori15 168[2]¹
¹
considera le partite giocate in casa in campionato.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Atalanta Bergamasca Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 1962-1963.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La storica annata 1962-1963 è ricordata dai tifosi orobici per l'affermazione in Coppa Italia, tuttora il più importante trofeo vinto dalla società: dopo aver eliminato il Como, il Catania, il Padova ed il Bari, nella finale di Milano del 2 giugno 1963 la formazione bergamasca superò nettamente il favorito Torino (3-1) grazie a una tripletta di Angelo Domenghini.[3]

In campionato i nerazzurri bergamaschi affidati all'allenatore Paolo Tabanelli si erano similmente ben comportati, ottenendo 34 punti e classificandosi con un lusinghiero ottavo posto, alla pari con Spal e Torino, nel torneo che ha laureato Campione d'Italia l'Inter con 49 punti davanti alla Juventus seconda con 45 punti ed al Milan terzo con 43 punti. Miglior marcatore stagionale atalantino è stato il brasiliano Dino Da Costa autore di 15 reti delle quali 12 in campionato e 3 in Coppa Italia. A fine stagione gli atalantini ben figurarono anche in un torneo internazionale franco, italo e svizzero, la Coppa delle Alpi, dopo aver eliminato il Biel/Bienne, il Servette di Ginevra e l'Inter raggiunsero la finale, perdendola di misura contro la Juventus.[4]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Zaccaria Cometti
Italia P Pierluigi Pizzaballa
Italia D Franco Nodari
Italia D Alfredo Pesenti
Italia D Livio Roncoli
Italia D Battista Rota
Italia C Vittorio Carioli
Italia C Umberto Colombo
Italia C Piero Gardoni
Danimarca C Flemming Nielsen
N. Ruolo Giocatore
Italia C Giorgio Veneri
Argentina A Salvador Calvanese [5]
Danimarca A Kurt Christensen
Brasile A Dino da Costa
Italia A Angelo Domenghini
Italia A Arturo Gentili
Italia A Luciano Magistrelli
Italia A Mario Mereghetti
Italia A Enrico Nova
Italia A Rinaldo Olivieri

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1962-1963.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Bergamo
16 settembre 1962
1ª giornata
Atalanta1 – 1SampdoriaStadio Comunale
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Torino
23 settembre 1962
2ª giornata
Juventus2 – 3AtalantaStadio Comunale
Arbitro:  Agonese (Mestre)

Milano
30 settembre 1962
3ª giornata
Milan0 – 0AtalantaStadio San Siro
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Bergamo
7 ottobre 1962
4ª giornata
Atalanta2 – 2VeneziaStadio Comunale
Arbitro:  Righetti (Torino)

Firenze
14 ottobre 1962
5ª giornata
Fiorentina2 – 0AtalantaStadio Comunale
Arbitro:  Genel (Trieste)

Bergamo
21 ottobre 1962
6ª giornata
Atalanta1 – 3BolognaStadio Comunale
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Milano
28 ottobre 1962
7ª giornata
Inter1 – 2AtalantaStadio San Siro
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Bergamo
1º novembre 1962
8ª giornata
Atalanta2 – 2MantovaStadio Comunale
Arbitro:  Grignani (Milano)

Bergamo
4 novembre 1962
9ª giornata
Atalanta0 – 0TorinoStadio Comunale
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Vicenza
18 novembre 1962
10ª giornata
L.R. Vicenza2 – 2AtalantaStadio Romeo Menti
Arbitro:  Babini (Ravenna)

Bergamo
25 novembre 1962
11ª giornata
Atalanta1 – 1GenoaStadio Comunale
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Modena
9 dicembre 1962
12ª giornata
Modena0 – 2AtalantaStadio Comunale
Arbitro:  Adami (Roma)

Ferrara
16 dicembre 1962
13ª giornata
SPAL2 – 5AtalantaStadio Comunale
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Bergamo
23 dicembre 1962
14ª giornata
Atalanta1 – 0PalermoStadio Comunale
Arbitro:  Varazzani (Parma)

Catania
30 dicembre 1962
15ª giornata
Catania2 – 0AtalantaStadio Cibali
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Bergamo
6 gennaio 1963
16ª giornata
Atalanta3 – 1RomaStadio Comunale
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Napoli
13 gennaio 1963
17ª giornata
Napoli2 – 1AtalantaStadio San Paolo
Arbitro:  Francescon (Padova)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Genova
20 gennaio 1963
18ª giornata
Sampdoria2 – 0AtalantaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Bergamo
27 gennaio 1963
19ª giornata
Atalanta3 – 6JuventusStadio Comunale
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Bergamo
3 febbraio 1963
20ª giornata
Atalanta2 – 2MilanStadio Comunale
Arbitro:  Francescon (Padova)

Venezia
10 febbraio 1963
21ª giornata
Venezia1 – 0AtalantaStadio Pierluigi Penzo
Arbitro:  Adami (Roma)

Bergamo
17 febbraio 1963
22ª giornata
Atalanta0 – 1FiorentinaStadio Comunale
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Bologna
24 febbraio 1963
23ª giornata
Bologna1 – 0AtalantaStadio Renato Dall'Ara
Arbitro:  Angonese (Mestre)

3 marzo 1963
24ª giornata
Atalanta1 – 0InterStadio Comunale
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Mantova
10 marzo 1963
25ª giornata
Mantova0 – 1AtalantaStadio Danilo Martelli
Arbitro:  Grignani (Milano)

Torino
17 marzo 1963
26ª giornata
Torino1 – 0AtalantaStadio Filadelfia
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Bergamo
31 marzo 1963
27ª giornata
Atalanta3 – 1L.R. VicenzaStadio Comunale
Arbitro:  Righetti (Torino)

Genova
7 aprile 1963
28ª giornata
Genoa2 – 1AtalantaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Adami (Roma)

Bergamo
14 aprile 1963
29ª giornata
Atalanta2 – 1ModenaStadio Comunale
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Bergamo
21 aprile 1963
30ª giornata
Atalanta1 – 0SPALStadio Comunale
Arbitro:  Cataldo (Reggio Calabria)

Palermo
28 aprile 1963
31ª giornata
Palermo1 – 0AtalantaStadio La Favorita
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Bergamo
5 maggio 1963
32ª giornata
Atalanta0 – 0CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Francescon (Padova)

Roma
19 maggio 1963
33ª giornata
Roma1 – 1AtalantaStadio Olimpico
Arbitro:  Cirone (Palermo)

Bergamo
26 maggio 1963
34ª giornata
Atalanta2 – 1NapoliStadio Comunale
Arbitro:  Adami (Roma)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1962-1963.
Como
9 settembre 1962
Primo turno
Como2 – 4
(d.t.s.)
AtalantaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Francescon (Padova)

Bergamo
5 dicembre 1962
Ottavi di finale
Atalanta2 – 1CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Varazzani (Parma)

Bergamo
27 marzo 1963
Quarti di finale
Atalanta2 – 0PadovaStadio Comunale
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Bergamo
1º maggio 1963
Semifinale
Atalanta1 – 0BariStadio Comunale
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Milano
2 giugno 1963
Finale
Atalanta3 – 1TorinoStadio San Siro
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Coppa delle Alpi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa delle Alpi 1963.
Bienne
16 giugno 1963
Biel/Bienne Bianco e Rosso.png2 – 5AtalantaStadion Gurzelen
Arbitro: Svizzera Mellet

Ginevra
23 giugno 1963
2º incontro
Servette2 – 3AtalantaStade Charmilles
Arbitro: Italia Francescon

Ginevra
25 giugno 1963
3º incontro
Inter1 – 1AtalantaStade Charmilles
Arbitro: Svizzera Heimann

Ginevra
29 giugno 1963
Finale
Juventus3 – 2AtalantaStade Charmilles
Arbitro: Svizzera Dienst

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia Totale
Presenze Reti Presenze Reti Presenze Reti
Cometti, Z. Z. Cometti 19?2?21?
Pizzaballa, P. P. Pizzaballa 9?4?13?
Nodari, F. F. Nodari 302050
Pesenti, A. A. Pesenti 21030240
Roncoli, L. L. Roncoli 30030330
Rota, B. B. Rota 14020160
Calvanese, S. S. Calvanese 13431165
Carioli, V. V. Carioli 400040
Colombo, U. U. Colombo 34150391
Gardoni, P. P. Gardoni 34050390
Nielsen, F. F. Nielsen 31540355
Veneri, G. G. Veneri 402060
Christensen, K. K. Christensen 12222144
da Costa, D. D. da Costa 3312433715
Domenghini, A. A. Domenghini 338353613
Gentili, A. A. Gentili 821092
Magistrelli, L. L. Magistrelli 9140131
Mereghetti, M. M. Mereghetti 33630366
Nova, E. E. Nova 19221213
Olivieri, R. R. Olivieri 502070

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Melegari, p. 495.
  2. ^ (EN) Attendance Statistics of Serie A – 1962-63 to 1973-74, su stadiapostcards.com.
  3. ^ Filmato audio Coppa Italia, sintesi finale 2 giugno 1963: Atalanta-Torino 3-1, su YouTube, Atalanta Bergamasca Calcio, 19 maggio 2013.
  4. ^ Vittorio Pozzo, La Juventus ha vinto la Coppa delle Alpi battendo l'Atalanta (3-2) in finale a Ginevra, in La Stampa, 30 giugno 1963, p. 8.
  5. ^ Acquistato nel novembre 1962.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fabrizio Melegari (a cura di), Almanacco illustrato del calcio - La storia 1898-2004, Modena, Panini, 2004.
  • Carlo Fontanelli, Dal 1907 tremila volte Atalanta, Empoli, GEO Edizioni, 2015, pp. 178-181.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]